I cibi antinfluenzali

Il Giornale Online
La cosa più importante è ovviamente il *prima*; cercare cioè di mantenere alte le difese immunitarie. Per ottenere uno stato ottimale di salute è buona norma avere una alimentazione variata, usare alimenti freschi e poco manipolati (meglio se biologici), evitare l’uso di cibi industriali o di cibi pronti, non abusare di dolci. Tra gli alimenti più validi ricordiamo l’aglio, il limone, il riso e le patate, la cannella e i chiodi di garofano, la frutta e la verdura. Importante è l’apporto della vitamina C, del Ferro, degli anti-ossidanti in genere. Per non affaticare troppo il corpo è più utile usare cereali che non contengano glutine, per cui via libera a grano saraceno (ricco in sali minerali e polifenoli – antiossidanti) e miglio (anche lui ricco in sali minerali), ma anche all’avena (nonostante abbia glutine). Anche l’idratazione è molto importante, per cui vanno benissimo i centrifugati (di tutti i generi e tipi), le spremute ma anche gli infusi (ad esempio un infuso di frutto di bosco e/o di rosa canina, oppure acqua calda, miele, zenzero e cannella).

L’aglio è un nostro potente alleato, per cui una bruschetta con olio e aglio o la tisana aglio e limone o la minestrina all’aglio sono più che indicati. Molto utile il Ferro, quindi useremo il prezzemolo (come se piovesse) e le lenticchie, il radicchio, i carciofi. Potremo anche provare ad usare il grano saraceno al posto del riso per fare un grano saraceno ai carciofi, oppure il miglio, per preparare delle crocchette con il radicchio. Meglio il riso o le patate rispetto alla pasta perché sono zuccheri a più rapido rilascio, più convenienti per un organismo che sta “combattendo” i virus rispetto ad un piatto di pasta, e sempre meglio rispetto alla pasta sono il grano saraceno e il miglio: la quota di glutine della pasta può affaticare la funzionalità renale. Per quello che riguarda le proteine in caso di influenza non è mai il caso di sovraccaricare il corpo, per cui devono essere poche. Più indicata la carne bianca, il pesce, le uova.

Vediamo adesso quale potrebbe essere una giornata-influenza tipo.

Colazione:
Centrifugato di finocchio carota e kiwi oppure spremuta di arancia e limone.

Merenda di metà mattina:
Macedonia con kiwi e mandarini oppure infuso di frutti di bosco e rosa canina.

Pranzo:
Pollo al limone, cicoria ripassata in padella, mandarini e pane.

Cena:
Riso e lenticchie, finocchio crudo e mela cotta caramellata oppure minestrina all’aglio, finocchio in padella, mela cotta caramellata.

Il giorno dopo? Potrebbe essere ad esempio uovo in camicia, cavolfiore ripassato in padella e kiwi a pranzo, e patate al prezzemolo, radicchio ai ferri e mandarini a cena. Nel pomeriggio la tisana aglio e limone e prima di andare a dormire una bella tazza di vin brulè .

Dalla [link=http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?cat.22]rubrica alimentazione[/link] di AG a cura di Cinzia Marcocchi
Fonte: http://www.ilpastonudo.it/elenagaleazzi/il-cibo-che-cura/i-cibi-antinfluenzali/

I cibi antinfluenzali ultima modifica: 2013-04-05T11:53:11+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)