I Militari Brasiliani Riconoscono la Ricerca UFO e Rilasciano Informazioni Classificate …

Il Giornale Online
Di A.J. Gevaerd Editore del Brazilian UFO Magazine e Capo del Comitato Brasiliano di Ricercatori UFO – CBU

[Traduzione e segnalazione di Lavinia Pallotta, Gruppo Camelot – Fondazione Sentinel]

Venerdì 20 maggio è stata una giornata storica per l'Ufologia in Brasile e in tutto il mondo, dal momento che l'Aeronautica Brasiliana (FAB), per la prima volta in assoluto nella storia, ha ricevuto ufficialmente un comitato dei maggiori ricercatori UFO per discutere apertamente di avvistamenti in Brasile ed esaminare completamente documenti governativi UFO classificati, in molte strutture militari a Brasilia, la Capitale Federale.

Con questo importante passo, l'Aeronautica Brasiliana (FAB) ha incluso il Brasile in una lista molto limitata di paesi in cui i militari riconoscono che l'Ufologia è un'attività seria ed un importante tentativo di comprendere in pieno la natura e l'origine degli UFO. “Vogliamo che tutte le informazioni a riguardo, che abbiamo negato per decenni, vengano completamente divulgate al pubblico, attraverso gli ufologi”, ha dichiarato il Brigadiere Telles Ribeiro, capo del Centro di Comunicazione dell'Aeronautica Brasiliana.

Il Governo Brasiliano, attraverso l'Aeronautica, alla fine ha deciso di farsi avanti e riconoscere la ricerca UFO come un'attività genuina, come diretta conseguenza della forte pressione esercitata dalla campagna UFOs: Freedom of Information Now, un movimento cominciato dal Brazilian UFO Magazine nell'aprile 2004.

La campagna venne lanciata dal Comitato Brasiliano di Ricercatori UFO (CBU), composto da 6 ricercatori civili: Claudier Covo, Marco Petit, Rafael Cury, Reginaldo de Athayde, Fernando Ramalo e A. J. Gevaerd. Athayde era malato ed è stato sostituito da un nuovo membro ad interim e veterano della ricerca UFO Roberto Affonso Back.

Dettagli sulla campagna si possono trovare sia in portoghese che in inglese al:

ufo.com.br e ufo.com.br/secrecy.php

L'approccio nei confronti dei militari brasiliani da parte del comitato CBU cominciò lo scorso febbraio, dieci mesi dopo l'inizio della campagna, con una telefonata del portavoce dell'Aeronautica Brasiliana, il Maggiore Antonio Lorenzo, ed un invito formale a visitare e discutere al quartiergenerale dell'Aeronautica a Brasilia. Il Maggiore Lorenzo riconobbe pienamente gli sforzi dei ricercatori UFO nel campo e fornì alcuni dettagli su alcuni tipi di procedura e di file classificati l'Aeronautica Brasiliana (FAB) riguardo al fenomeno UFO e la sua localizzazione, registrazione ed investigazione.

Ebbero luogo due incontri venerdì scorso, 20 maggio, tra i ricercatori UFO civili e i militari.

Il primo si svolse nel quartiergenerale del Centro Integrado de Defesa Aerea e Controre de Trafego Aereo, Cindacta, una struttura molto “delicata”. Per oltre due ore, i ricercatori hanno ricevuto lezioni sulle procedure condotte a Cindacta e la possibilità di visitare le stanze di controllo del traffico aereo e capire come gli UFO possono venire localizzati dal personale dell'Aeronautica.

Il secondo e più importante incontro ebbe luogo quasi subito, alla struttura riservata del Comando de defesa Aerea Brasileiro, Comdabra, un'installazione persino più delicata che controlla l'intero sistema di difesa aerea nel paese e le aree circostanti dell'Oceano Atlantico e il Sud America. In questa struttura i ricercatori UFO hanno ricevuto un briefing completo sugli aspetti più importanti della difesa aerea del paese.

E' stato presso tale struttura che il suo comandante, il Brigadiere Atheneu Azambuja, disse agli ufologi quanto sia interessato l'esercito brasiliano al fenomeno UFO. Azambuja da fornito anche dettagli sulle procedure di Comdabra e ha ammesso apertamente che il Brasile ha sistematicamente localizzato e registrato UFO . etichettati come “H Traffic” sin dal 1954. Questa non è stata una sorpresa per i ricercatori del Comitato Brasiliani CBU, ma lo è stato il come veniva fatta questa registrazione.

Dopo spiegazioni dettagliate sulle attività di Comdabra, il Brigadiere Atheneu Azambuja, per la prima volta nella storia, ha dato pieno accesso ai ricercatori UFO civili, permettendo loro di esaminare 3 diversi falconi contenenti informazioni UFO classificate, casi con date specifiche del 1954, 1977 e 1986. Il primo caso era l'inseguimento di un UFO da parte di un aeroplano sulle rive oceaniche dello stato di Parana.

Il secondo file era molto più importante. Nel falcone contenente i documenti del 1977 esaminati dai ricercatori, c'erano dozzine di casi UFO in Amazzonia e sorprendentemente, più di 100 fotografie scattate durante l'Operazione Prato, un programma ufficiale di indagine UFO dell'esercito che ebbe luogo dal settembre al dicembre 1977, ed è stato ampiamente trattato dalla stampa specializzata in tutto il mondo.

Il terzo caso era la “La Notte Ufficiale degli UFO in Brasile”, una serie importantissima di casi accaduti nel maggio 1986, quando 21 oggetti di più di 100 metri di diametro congestionarono il sistema di controllo del traffico aereo brasiliano su Rio de Janeiro, Sao dos Campos e Sao Paulo, quando diversi jet vennero mandati ad intercettare gli intrusi – senza successo.

I rappresentanti dell'Aeronautica Brasiliana (FAB) a questi incontri hanno poi ammesso chiaramente che l'Ufologia è una questione seria e ampiamente riconosciuto l'attività della ricerca UFO da parte dei civili. E hanno anche garantito che ulteriori passi stanno per essere fatti per permettere ai ricercatori di esaminare tutti i file UFO militari in modo più completo. Inoltre, verrà costituito molto presto un comitato di ricercatori civili e militari, coordinato dal Comitato Brasiliano di Ricercatori UFO (CBU).

Questo significa sicuramente che cominceremo una nuova era dell'Ufologia, in Brasile e in Sud America. Stanno per accadere cose molto positive perché il Comando dell'Aeronautica Brasiliana (FAB), il Ministero della Difesa e il Presidente Luis Inacio Lula da Silva hanno ricevuto le lettere aperte e le richieste formali di apertura dei documenti e di dare inizio al suddetto comitato, come dichiarato dal loro portavoce.

A presto ulteriori notizie.

A.J. Gevaerd
Editore del Brazilian UFO Magazine
Capo del Comitato Brasiliano di Ricercatori UFO – CBU
ufo.com.br

fonte:www.paolaharris.it

I Militari Brasiliani Riconoscono la Ricerca UFO e Rilasciano Informazioni Classificate … ultima modifica: 2007-09-30T17:02:00+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico