Il ciuccio contaminato


Inviata da skorpion75

In Germania si è dichiarato guerra al Bisfenolo A, ritrovato nei succhiotti per bambini. Un prodotto che si libera con la saliva e viene ritenuto una possibile causa di infertilità, tumore al seno e danneggiamenti allo sviluppo cerebrale. Bisphenol-A-belastete Babyschnuller aus den Regalen genommen. La catena commerciale Kaufland e Schlecker hanno ritirato dal loro assortimento i succhiotti in cui è stata comprovata la presenza di Bisfenolo A.

Nel frattempo i produttori di Nuk Babylove e Baby Nova annunciano la messa sul mercato di ciucci per la cui fabbricazione non si fa uso di questa sostanza. L'iniziativa di commercianti e produttori è la conseguenza delle analisi dell'ente tedesco Bund für Umwelt und Naturschutz Deutschland (BUND), che all'inizio del mese scorso (ottobre 2009) ha riscontrato la presenza di sostanze chimiche ormonali. Il bisfenolo A viene sospettato di provocare infertilità, tumore al seno e danneggiamenti allo sviluppo cerebrale. Quasi tutti i produttori hanno reagito positivamente al nostro test e dichiarano di voler rinunciare a questa sostanza” ha detto Heriber Wefers, chimico del Bund. “In questo modo ci auguriamo di poter escludere in un futuro prossimo i rischi per i lattanti e i piccoli bambini”.

Al contrario Philips, produttore della marca Avent, che nel test si presentava il prodotto più contaminato, non ha ancora dato segni di conversione produttiva. Il Bund für Umwelt und Naturschutz Deutschland ha richiesto alla neo-Ministra tedesca per i Consumatori di proibire il bisfenolo A dagli articoli per bambini ed in particolare con quelli ad uso alimentare. La raccomandazione per le famiglie è quella di scegliere prodotti contrassegnati dalla scritta “senza Bisfenolo A”.

Dalle analisi di ottobre emergevano concentrazioni tra gli 80 e i 400 milligrammi per kg nei succhiotti in lattice delle marche Babysmile, Baby-Nova, Babylove, così come in quello al silicone della marca Avent. In un secondo test il BUND ha potuto provare che la sostanza chimica viene rilasciata a contatto con la saliva. Nel frattempo è arrivata un'ulteriore conferma della presenza di Bisfenolo A nella maggiorparte dei prodotti in lattice o silicone destinati all'infanzia da parte del Bundesinstituts für Risikobewertung (BfR).

Fonte: Naturkost.de – http://www.aamterranuova.it/article3941.htm

Il ciuccio contaminato ultima modifica: 2009-11-20T15:47:21+00:00 da Pasquale Galasso
About the Author
Pasquale Galasso

Pasquale Galasso, editore di Altrogiornale.org - Conoscere non è avere l'informazione.