Il nucleo della Terra, uno studio dice che il campo magnetico è in rapida evoluzione

Il Giornale Online
Kimberly Johnson – National Geographic News

Non è ancora chiaro che cosa ciò significhi, ma SR seguirà attentamente questa linea di ricerca.
Grazie a Jim Baraff.

Un nuovo studio afferma che dal nucleo della Terra si originano rapidi cambiamenti nella circolazione dei liquidi terrestri che indeboliscono il campo magnetico in alcune regioni della superficie terrestre. “Ciò che sorprende è che siffatti cambiamenti, rapidi, quasi improvvisi, avvengono nel campo magnetico terrestre”, ha detto il co-autore dello studio Nils Olsen, geofisico presso il National Space Center di Copenaghen.

Egli ha aggiunto che gli stessi rapidi cambiamenti si riscontrano contestualmente nel metallo liquido posto a 1900 miglia (3000 km) al di sotto della superficie. Il flusso turbinante di ferro fuso e nichel presente al centro della Terra innesca corrente elettrica, che genera il campo magnetico terrestre.

Lo studio, pubblicato recentemente su Nature Geoscience, si basa sulla raccolta di dati satellitari degli ultimi nove anni e dimostra come è stato modellato il campo magnetico terrestre.

Flip-flop

I ricercatori hanno scoperto che le fluttuazioni del campo magnetico si sono verificate nelle più lontane regioni della Terra. Nel 2003 scienziati hanno trovato riscontrati cambiamenti del campo magnetico nella regione Australasiatica. Nel 2004, tuttavia, le modifiche si sono concentrate nel Sud Africa. I cambiamenti possono “suggerire la possibilità di una prossima inversione del campo geomagnetico”, ha detto Mioara Mandea, uno scienziato tedesco impiegato presso il Centro di ricerca per Geosciences a Potsdam e coautore dello studio. Il campo magnetico terrestre ha subito inversioni centinaia di volte nel corso degli ultimi miliardi di anni, e il processo potrebbe richiedere migliaia di anni per il completamento.

Radiazioni dalla atmosfera superiore

Gli scienziati affermano che la diminuzione del campo magnetico provoca anche l'ingresso dalle atmosfere superiori di particelle cariche di intense radiazioni. I dati satellitari mostrano che il campo geomagnetico è in calo nella regione del Sud Atlantico, ha detto Mandea, aggiungendo che un campo di forma ovale nella zona est del Brasile è molto più debole rispetto ad altre latitudini simili presenti in altre parti del mondo. “E 'in questa regione che l'effetto di schermatura del campo magnetico è fortemente ridotto, consentendo in tal modo alle particelle ad alta energia radiattiva di penetrare in profondità nel atmosfera, ad un'altitudine inferiore a un centinaio di chilometri (62 miglia),” ha detto Mandea. Queste radiazioni non influenzano la temperatura sulla Terra. Le particelle, tuttavia, possono danneggiare le apparecchiature radio ed elettroniche su satelliti e aerei, ha detto il danese Olsen dello Space Center.

Mantenere l'attenzione

Gli studi documentano quanto rapidamente il flusso nel nucleo terrestre sta cambiando, ha dichiarato Peter Olson, professore di geofisica della Johns Hopkins University di Baltimora, Maryland, che non è stato coinvolto con le attività di ricerca. Utilizzando immagini satellitari, i ricercatori misurano continuamente ogni modifica, egli ha detto. “Essi forniscono una buona motivazione per continuare questo monitoraggio più a lungo,” ha detto Olson.

Schwartzreport dell' 11 Luglio 2008
Fonte: Coscienza.org
Vedi: http://www.altrogiornale.org/news.php?item.2458.7 , http://www.altrogiornale.org/news.php?item.108.7

Il nucleo della Terra, uno studio dice che il campo magnetico è in rapida evoluzione ultima modifica: 2008-07-15T10:10:51+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)