Il premio oscar Marion Cotillard: 11 settembre? Una montatura

Il Giornale Online
Roma, 2 mar. (Apcom) – La francese Marion Cotillard, vincitrice dell'ultimo premio Oscar come Migliore attrice, sarebbe convinta che l'attentato dell'11 settembre 2001 alle Torri Gemelle di New York sia stata una montatura per evitare gli alti costi di manutenzione degli edifici. O almeno, questo disse un anno fa durante un'intervista all'emittente francese Paris Première; frasi che dopo la sua vittoria dell'Oscar come migliore attrice protagonista sono tornate alla ribalta tramite il sito della rivista Marianne e poi la Bbc on line. Le torri erano “un parassita succhia soldi” e costava di meno distruggerle che restaurarle, diceva l'attrice.

“Abbiamo visto altre torri dello stesso tipo colpite da aeroplani, sono bruciate? Una torre in Spagna bruciò per 24 ore e non è crollata, là (a New York) in cinque minuti è collassato tutto”, così l'attrice trentaduenne protagonista del film su Edith Piaf “La vie en rose”. Tra i suoi mille dubbi, la Cotillard citava anche quello sul primo uomo atterrato sulla Luna: “Ho visto molti documentari sull'argomento. Non credo a tutto quello che mi dicono”. Marion Cotillard a breve inizierà le riprese del film gangster “Public Enemies” con l'attore Johnny Depp.

Fonte: apcom.net

Il premio oscar Marion Cotillard: 11 settembre? Una montatura ultima modifica: 2008-03-05T16:01:48+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)