Il Presidente Obama e gli UFO

Il Giornale Online
di Bill Knell

Il Presidente Eletto Obama, sembra avere poco interesse verso gli UFO o lo spazio esterno, ma questo può cambiare rapidamente.
Durante una discussione sulle affermazioni di Shirley McLaine dell'anno scorso in merito all'avvistamento UFO dell'ex Candidato Dennis Kucinich, è stato chiesto a diversi altri candidati cosa pensassero sugli UFO. Barack Obama riferì a Tim Russert della NBC News di essere più preoccupato per la qualità della vita delle persone sulla Terra che degli alieni spaziali.

Ovviamente preferendo concentrarsi sui problemi economici terrestri dei cittadini USA, Barack Obama ha mandato un forte segnale alla NASA, indicando di aver poco interesse a spendere miliardi di dollari dalle tasse, per l'esplorazione spaziale. E' rimasto col Senatore della Florida e l'ex Astronauta Bill Nelson al Kennedy Space Center la scorsa estate, per dichiarare che benchè continui a supportare “ricerca e sviluppo di base”, vorrebbe trovare un modo per finanziare questo senza togliere finanze necessarie ai programmi per le persone sulla Terra.

Obama e altri democratici credono che le promesse fatte dal Presidente Bush sul futuro della NASA e dei programmi che riguardano la Luna e Marte, siano forti come retorica ma carenti in quanto a fondi. Nonostante il mandato sottolineato nel discorso famoso “Noi andremo sulla Luna..” che il Presidente John F.Kennedy fece alla NASA, il massimo che Bush e le varie incarnazioni del Congresso USA esistite durante la sua Amministrazione hanno fatto, è mandare all'agenzia spaziale pochi dollari per sviluppare i veicoli necessari per arrivare in tali posti.

A parte il fatto che grandi finanziamenti per i programmi spaziali sono stati difficili persino durante i tempi economicamente migliori dei recenti anni, è in dubbio che il Presidente Eletto Obama sarà motivato per fare di più che tenere le luci sulla NASA e permettere la continuazione dei piani correnti per la Stazione Spaziale Internazionale finchè non richiederà troppi fondi. La questione reale è cosa accadrà quando si insedierà come il 44° Presidente degli Stati Uniti.

Non immagino che ci siano stati troppi festeggiamenti al Pentagono dopo la vittoria di Obama delle Elezioni Presidenziali del 2008. Il Presidente Eletto Obama si sa che preferisce le soluzioni diplomatiche piuttosto che quelle militari. Se continuerà la strada del Presidente Jimmy Carter, per smantellare la CIA e tagliare la spesa militare di miliardi quando entrerà nell'ufficio, resta da vedere. Quello che sembra certo è che non tutti i Presidenti degli Stati Uniti ricevono la vera informazione sull'argomento ET. Carter cercò di averne dall'ex Direttore della CIA George H.Bush prima di rimpiazzarlo con un nuovo direttore, ma gli venne negato.

I tempi sono cambiati ed è possibile che Obama riceverà un briefing sugli UFO e gli Alieni, che l'ambiente militare o di intelligence lo voglia o meno. Dato il numero di avvistamenti UFO nel mondo dei passati anni e l'ovvia risposta militare per l'intercettazione con jet o elicotteri, Obama potrebbe entrare in uno show già in atto.

Se questo accade, potremmo vedere cambiamenti nell'attitudine di Obama verso gli UFO, gli Alieni e i Programmi Spaziali. Un improvvisa e inaspettata dipendenza nel militare, una carenza di interesse nel tagliare questi budget e una correzione nella sua visione politica, potrebbe essere un segno, ma probabilmente non il più grande.

Mi aspetterei da un politico come Barack Obama, il supporto verso il disclosure UFO date le possibilità diplomatiche e di relazione internazionale che tale mossa darebbe alla nostra nazione. Specialmente se si convincesse che gli extraterrestri visitano realmente il nostro pianeta e influenzano la nostra economia e tecnologia. Sapendo che non può creare questo cambiamento in una notte, Obama dovrebbe supportare il disclosure con la speranza di poter rivelare definitivamente le fonti di energia alternative e le nuove tecnologie che possono essere state sviluppate come risultato della cattura di tecnologia UFO.

Molti membri dello staff nel Partito Democratico hanno già affermato che sarebbe avvenuto una sorta di “summit” dopo la discussione dell'anno scorso in merito all'avvistamento di Dennis Kucinich. Comunque, molti di questi membri probabilmente non hanno le possibilità di capire cosa stia davvero avvenendo con gli ET e il nostro governo. La loro risposta potrebbero offrire una visione del soggetto che ad Obama non interessa.

Come Presidente, il disinteresse di Barack Obama sugli UFO potrebbe essergli di maggior aiuto rispetto all'interesse che ha avuto Bill Clinton. Bill e Hilary uscirono di strada cercando informazioni sugli extraterrestri durante il loro periodo alla Casa Bianca. Membri dell'esercito hanno fornito loro informazioni che negavano la realtà sull'incidente UFO di Roswell e la questione diventava insondabile mentre loro cercavano di rivelare il mistero UFO nell'Ufficio Ovale.

Penso sia possibile che alcuni insiders nel governo possano vedere il Presidente Eletto Obama in modo pulito date le sue affermazioni sul cambiamento. Al meglio, loro si fideranno di lui sul segreto UFO e si appoggeranno a lui per promuovere il disclosure e fornire una positiva guida in questa direzione. Al peggio, daranno a lui la loro personale versione della storia ET e useranno la sua abilità per mantenere il controllo su tutta la questione.

Visitate http://ufoguy.tripod.com/newsletter.html per altre informazioni

Fonte: http://www.opednews.com/maxwrite/diarypage.php?did=10633

Bill Knell is a popular Speaker, Author and Consultant with eclectic interests. Best known for his Paranormal Research and Seminars, Bill also excels in the area of personal, business and financial advice and management. Featured in the Wall Street Journal, Omni, the L.A. Times, Toronto Star and NY Times; seen on CNN, NBC Nightly News, Fox Television and many Cable Networks; heard on Mancow, Bob and Tom and Howard Stern; consultant to films like Independence Day, Men in Black, the Fifth Element and World of the Worlds.

Il Presidente Obama e gli UFO ultima modifica: 2008-11-07T15:32:44+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)