Il sole in Canada

Il Giornale Online

È la più grande «comunità solare» di tutto il Nord America. È nata lo scorso 21 giugno, ma solo ora sta verificando che “la cosa” funziona. Si chiama Drake Landing Solar Community, è costituita da una rete integrata di 52 diversi caseggiati e si trova a Okotoks, nello stato dell’Alberta, un tiro di schioppo da Calgary, la nota località sciistica del Canada occidentale.

“La cosa” è relativamente semplice. Sui tetti di 52 garage prospicienti le 52 case sono stati collegati una serie di 800 pannelli solari termici. I pannelli sono in rete, per formare un sistema integrato. In pratica conferiscono l’energia termica acquisita soprattutto in estate (pari a 1,5 megawatt in un tipico giorno estivo) a un unico accumulatore sotterraneo, che non la disperde se non in minima parte. L’energia termica viene rilasciata quando inizia a far freddo e le case devono essere riscaldate.

Oggi, in pieno inverno, il sistema riesce a soddisfare il 90% dell’energia termica richiesta dalle 52 famiglie che formano la comunità.

Il resto della vita della comunità, sostiene il cronista di Environmental News da cui abbiamo appreso la notizia, segue le buone pratiche ambientali certificate dal programma statale Built Green Alberta: risparmio energetico, riduzione dei consumi elettrici e così via. Risultato, le emissioni di carbonio equivalente per famiglia nella comunità sono comprese tra 1 e 2 tonnellate per anno, contro la media delle 6 o 7 tonnellate delle altre famiglie di Okotoks.

Si dirà: il risparmio annuale della comunità non va oltre le 250 tonnellate di carbonio equivalente. Non risolve certo i problemi del pianeta. Vero. Tuttavia la notizia non è di mero folclore. Non solo perché è di esempio: se ogni famiglia al mondo abbattesse dei due terzi le proprie emissioni di carbonio, avremmo avviato a soluzione il problema della prevenzione dei cambiamenti climatici.

Ma perché l’esempio viene dal Canada. L’ultimo paese al mondo chiamato a scommettere sull’energia solare.

Ma nello strano mondo in cui viviamo gli esempi di fiducia nel Sole vengono proprio dai paesi che ne dispongono di meno. Prendiamo il solare fotovoltaico: quello che produce energia elettrica. Ebbene, il 47% del mercato mondiale è coperto dalla fredda Germania, che nel 2007 aveva già installato pannelli solari fotovoltaici per una potenza pari a 1.328 megawatt.

Gli esempi della piccola comunità di Okotos e dell’intera Germania ci dicono che il problema della transizione dalla fonti fossili a quelle rinnovabili e «carbon free» non è sempre meno un problema tecnico e sempre più un problema politico. Anzi, culturale.

Foto http://www.greenreport.it/file/art/foto_17280.jpg

Fonte http://www.greenreport.it/contenuti/leggi.php?id_cont=17280

Il sole in Canada ultima modifica: 2008-12-30T19:42:22+00:00 da deg
About the Author