Il tappeto volante esiste davvero. L’invenzione di uno studente

Pubblicato da Gea Ferraris il 30/09/2011

Dimenticate le fiabe che vi hanno raccontato da bambini, in cui erano solo maghi e geni da Mille e una Notte ad essere in grado di far volare un tappeto: da oggi anche l’uomo potrà farlo… perlomeno, se è uno studente di Princeton. In effetti, sempre di genio si tratta… anche se non esce fuori da una lampada.

Lo studente si chiama Noah Jafferis, ed è stato in grado, appunto, di ideare e realizzare un vero e proprio tappeto volante: una corrente di onde elettriche passa al suo interno, e crea delle bolle d’aria che sollevano il tappeto facendolo fluttuare nell’aria, ad una velocità di circa un centimetro al secondo.

Certo, il tappeto in questione è più un fazzoletto, avendo una lungheza di dieci centimetri, e ce ne vorrà di tempo perché un vero fachiro possa sedersi su un modello più grande per andarsene in giro, dal momento che, secondo i calcoli, per sollevare una persona il tappeto dovrebbe essere largo una cinquantina di metri. Ma c’è già chi sta pensando di sfruttarlo non sulla Terra ma addirittura su Marte.

Per interessanti fiabe futuristiche come ‘Aladino incontra gli alieni’.

Fonte: http://attualita.tuttogratis.it/curiosita/il-tappeto-volante-esiste-davvero-linvenzione-di-uno-studente/P111555/

Il tappeto volante esiste davvero. L’invenzione di uno studente ultima modifica: 2011-10-01T19:15:26+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico