Il topinambur, un tubero dalle infinite proprietà

Il topinambur è un alimento particolarmente indicato a chi vuole [color=#ff0000]perdere peso[/color] ed allo stesso tempo svolgere un' opera di [color=#ff0000]pulizia nei confronti dell'intestino[/color]; il topinambur contiene l'inulina, che è una molecola nutritiva dalle eccellenti proprietà. Chi ha problemi di obesità derivanti da un appetito costante dovrebbe bere molta acqua prima di cibarsi di topinambur; infatti l'unione dell'inulina con l'acqua ha la proprietà di conferire un buon senso di sazietà che si protrae per un buon lasso di tempo.

Il topinambur ha la proprietà di abbassare il livello di assorbimento da parte dell'intestino degli zuccheri e del colesterolo; per questo motivo è molto [color=#ff0000]indicato per i diabetici[/color] che non sono così soggetti a bruschi sbalzi della glicemia dopo i pasti. Anche [color=#ff0000]chi soffre di alti livelli di colesterolo[/color] può trarre benefici da queste proprietà del topinambur che ne rallenta l'assorbimento a livello dell'intestino. Visto il suo sapore gradevole, un misto di carciofo e patata, si consiglia di consumarlo crudo, in quanto in tal modo l'alimento conserva intatte tutte le sue proprietà.

La vitamina A in esso contenuta è utile alle funzioni delle vista, mentre le vitamine B sono un valido aiuto in caso di [color=#ff0000]spossatezza fisica, anemia, stress[/color]; l'arginina invece svolge [color=#ff0000]azione benefica nei confronti del fegato[/color] e favorisce la [color=#ff0000]cicatrizzazione delle ferite.[/color]

Se aggiunta come farina ad altre farine nella preparazione di pietanze , nella misura del 10% circa, può essere utile a chi soffre di [color=#ff0000]stitichezza[/color].

Le sue proprietà energetiche lo rendono un alimento [color=#ff0000]consigliato nella dieta degli anziani, dei bambini e in generale delle persone convalescenti.[/color]

L'inulina oltre alle proprietà già citate favorisce la digestione, [color=#ff0000]riduce la formazione di gas[/color] a livello intestinale e riequilibra la flora intestinale.

Il topinambur si può consumare crudo in insalata, tagliato a fettine e condito con olio, limone, sale e prezzemolo; per consumarlo cotto è necessario privarlo prima della sottile pellicina da cui è ricoperto. In Piemonte è considerato una delle migliori verdure da intingere cruda nella bagna cauda.
Infine può anche essere fritto allo stesso modo delle patate o ridotto in purea.

Per quanto riguarda la cottura, se ridotti a cubetti richiedono una cottura di circa 10 minuti se a vapore; quando cotti si possono condire con burro e prezzemolo.

http://www.mr-loto.it/topinambur.html

foto http://yaqui.forumfree.it/?t=42486737

Il topinambur, un tubero dalle infinite proprietà ultima modifica: 2013-02-14T09:47:33+00:00 da maraxma
About the Author
maraxma