Influenza, anticorpi e uso dei farmaci. Le difese immunitarie dell’ organismo e l’ abuso di farmaci

Il Giornale Online25. Maggio 2009

L’ organismo si difende da virus e batteri attraverso gli anticorpi, proteine prodotte dai globuli bianchi in grado di riconoscere i potenziali agenti patogeni e renderli inoffensivi. Le sostanze estranee vengono dette antigeni e ogni volta che penetrano nel circolo sanguigno stimolano l’ organismo a produrre anticorpi specifici per facilitarne l’ eliminazione.

Come avviene questa reazione?

I globuli bianchi prendono come modello l’ antigene stesso, come se fosse un calco, e attivano la produzione di anticorpi. Il modello viene inserito nella loro memoria cellulare: ecco perché la risposta anticorpale prosegue nel tempo anche quando l’ antigene è ormai stato eliminato.

E’ su questa memoria che si basa lo sviluppo dell’ immunità nei confronti di certe malattie, che in alcuni casi dura per tutta la vita, ed è anche il motivo per cui, entro certi limiti, si dice che la malattia porta con sé dei vantaggi.

QUANDO “AMMALARSI FA BENE”

L’ organismo sviluppa le sue capacità di difesa nel corso di tutta la vita. Alla nascita, gli unici anticorpi presenti sono quelli materni; subito dopo, però, aumentano grazie all’ assunzione del colostro, il liquido che il bambino assume dal seno materno appena dopo la nascita, prima che cominci la produzione di latte.

Il colostro svolge quindi una fondamentale azione protettiva, attraverso la quale il neonato può affrontare la sfida con i primi agenti patogeni e costruirsi un rudimentale sistema immunitario. Nel corso dell’ infanzia, poi, ogni malattia che non metta a grave rischio l’ organismo rappresenta un’ occasione per aumentare le capacità di difesa.

Questo è un periodo davvero delicato: l’ uso sconsiderato di medicinali per sopprimere rapidamente alcuni disturbi e la contemporanea somministrazione di numerosi vaccini, non tutti ugualmente utili, rischia di interferire pesantemente con l’ efficienza del sistema immunitario. E’ solo scontrandosi con virus e batteri che l’ organismo impara a difendersene efficacemente.

Inoltre, ricerche recenti hanno mostrato che questa forma di allenamento immunitario favorisce con il tempo l’ attività di altre cellule, come quelle che contrastano i tumori e altre malattie degenerative, una minaccia sempre più consistente via via che l’ aspettativa di vita si allunga.

Ovviamente questo non significa escludere l’ uso di farmaci e di interventi medici a effetto immediato per alcune patologie, come una polmonite o altre infezioni acute che mettano a rischio la nostra integrità o quella dei nostri figli.

Di fronte a qualunque malattia che duri più di qualche giorno, o che si presenti con sintomi intensi, è sempre opportuno consultare il medico per una diagnosi e una terapia corretta.

Fonte: http://www.mondobenessereblog.com/2009/05/25/influenza-anticorpi-e-uso-dei-farmaci-le-difese-immunitarie-dell-organismo-e-l-abuso-di-farmaci/

Influenza, anticorpi e uso dei farmaci. Le difese immunitarie dell’ organismo e l’ abuso di farmaci ultima modifica: 2009-05-25T21:34:38+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico