Influenza: ci può aiutare un'alga.

Il Giornale OnlineSe naturali, gli integratori possono aiutare l’organismo con una preziosa azione di “rinforzo”. E’ il caso della spirulina, un’alga che ci difende anche dai virus.

In situazioni di infezione acuta è senz’altro necessario disporre della massima efficienza delle nostre difese. Oltre a una corretta alimentazione, può essere vantaggioso ricorrere agli integratori naturali che, senza aggravio per la digestione o danno per l’organismo, contribuiscono a sostenere e a rinforzare l’attività di tutte le cellule deputate a fronteggiare gli attacchi di virus e batteri.

Tra i possibili integratori c’è la spirulina, una microalga ricca di proteine, vitamine, sostanze antiossidanti e altri preziosi principi alimentari. Validissimo integratore, è utile anche per combattere le sindromi influenzali. Il fanciullesco e divertente appellativo con cui è popolarmente conosciuta questa minuscola alga verde, spiraliforme, ne nasconde quasi le importanti e salutari proprietà.

Forse il più aristocratico Arthrospira platensis, gioverebbe maggiormente alla fama di quest’alga. Alimento tradizionale degli antichi abitatori del Messico e degli indigeni delle regioni dei grandi laghi africani, è stata riscoperta dagli studiosi di nutrizione una trentina d’anni fa. Da allora sono in continua ascesa le conoscenze e la consapevolezza dei benefici di questa alga.

La spirulina vive sul nostro pianeta da oltre tre miliardi e mezzo di anni e cresce nelle acque tiepide dei grandi laghi di origine vulcanica. Appartiene a quella famiglia di alghe blu e verdi che hanno prodotto l’ossigeno che ha reso la nostra atmosfera adatta allo sviluppo delle più alte e complesse forme di vita.

Il suo colore verde scuro deriva dalla diversa natura dei pigmenti naturali che la compongono: la clorofilla è verde, la ficocianina è blu, e i caroteni sono arancioni. Questa pianta acquatica contiene grandi quantità di proteine vegetali, vitamine essenziali, sostanze antiossidanti, sulfolipidi, glicolipidi, polisaccaridi e il prezioso acido grasso gamma linolenico.

E’ osservazione comune il fatto che l’assunzione di spirulina, riduce i tempi della malattia e riesce ad evitarne i sintomi più fastidiosi. Più in generale la spirulina equilibra e rafforza il sistema immunitario.

Componenti fondamentale del sistema di difesa, quali i linfociti T, e le cellule staminali del midollo osseo, dimostrano un accrescimento della loro attività. I macrofagi, cellule difensive deputate a “divorare” letteralmente batteri e cellule infette, vedono crescere il loro numero, la loro capacità di cattura e la velocità della distruzione del germe.

Anche il timo e la milza, organi con attività di controllo e regolazione delle cellule del sistema immunitario, accrescono la loro funzione. Sembra che i fito nutrienti responsabili dell’azione tonica sul sistema immunitario siano la ficocianina e i polisaccaridi.

Molti cibi trattati industrialmente sono nutrizionalmente vuoti e sono di fatto una minaccia per la salute poichè ci rendono meno vitali e più vulnerabili alle malattie. Ecco perchè in mancanza di una dieta attenta e consapevole, l’uso di integratori alimentari può aiutarci a mantenere in salute l’organismo.
L’aspetto interessante è che la spirulina è ricca della maggior parte di quei nutrienti fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo. La spirulina contiene una quantità di beta carotene dieci volte superiore a quella presente nelle carote, cibo di per sè assai ricco di questo antiossidante. La spirulina è in grado di contrastare la formazione di radicali liberi, i pericolosi prodotti del metabolismo ossidativo capaci di danneggiare le cellule e accelerarne la fase di decadenza.

La spirulina è costituita per il 60% da proteine. In esse sono rappresentati tutti gli amminoacidi essenziali. Ciò, in un ottica che vede le persone diminuire il consumo di carne e latticini per ridurre il rischio di ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia, fa della spirulina un ottimo integratore proteico, a base di proteine vegetali facilmente digeribili e rapidamente assorbite.

L’acido gamma linoleico è un acido grasso Omega Tre, estremamente prezioso per mantenere integre le membrane delle nostre cellule, per prevenire l’accumulo di colesterolo sulle pareti delle arterie e per favorire un sano sviluppo dell’organismo. Sono pochissimi i cibi che ne contengono buone quantità.

La spirulina è uno di questi. Tra i minerali assunti con la dieta, il ferro riveste importanza capitale. Esso è indispensabile per costruire globuli rossi efficienti e per realizzare il trasporto dell’ossigeno dai polmoni ai tessuti dell’organismo.

La spirulina è ricca di ferro, magnesio e minerali rari. Le vitamine del complesso B sono indispensabili per mantenere sani nervi e neuroni. La vitamina B 12 in particolare, è fondamentale per costruire globuli rossi di forma e di funzione adeguate ai loro compiti. La spirulina è la fonte vegetale più ricca in assoluto di queste vitamine.

Clorofilla e ficocianina, sostanze vegetali che danno colore all’alga, svolgono una potente azione depurante e disintossicante e fanno della spirulina un integratore utile in tutte le condizioni di purificazione dell’organismo. Fegato e reni inoltre vengono alleggeriti di molto del loro lavoro.

Ma come sceglire quella giusta?

Le alghe che crescono spontaneamente nei laghi possono essere contaminate da sostanze tossiche disciolte nell’acqua o albergate tra alghe di altre famiglie nocive per l’uomo. Per questo è importante affidarsi ad aziende serie che assicurino una raccolta attenta e in zone adatte. Un’ulteriore garanzia è costituita dalle coltivazioni biologiche in cui la spirulina cresce. Verificate bene la qualità del prodotto che acquistate, assicurandovi che il contenuto di carotenoidi, ficocianina e polisaccaridi sia ai più alti livelli.

Quanta e come usarla?

La spirulina offre i maggiori benefici per la salute se consumata quotidianamente in quantità che vanno dai 3 ai 10 grammi, a seconda delle esigenze individuali. Le compresse sono il mezzo forse più pratico e comodo di assumere quest’alga, disponobile in qualunque momento della giornata. Chi preferisce può invece consumare spirulina in polvere, aggiungendola a un centrifugato di verdura o a un succo di frutta.

Fonte: http://salute.noiblogger.com/influenza-ci-puo-aiutare-un-alga/

Influenza: ci può aiutare un'alga. ultima modifica: 2009-07-15T13:50:50+00:00 da windrunner
About the Author