Iniziativa Star Dreams (SDI): Diplomazia di interesse pubblico con le culture esterne al pianeta

[youtube=350,300]7ALLUuvsVkM

Il Giornale Online

Dedicato al futuro dei bambini del mondo e dei loro figli.

Terra e Marte: Centro Spaziale Norvegese
La Star Dreams Initiative (SDI) è il primo progetto diplomatico e pubblico proposto verso le Culture che si trovano fuori dal Pianeta. Viene diretto dall'ex Principale Investigatore del Progetto di Comunicazione con Culture presenti fuori dal Pianeta, proposto dalla Casa Bianca di Carter del 1977. Il suo obiettivo era quello di riempire la carenza di conoscenza su questo soggetto, ma è stato terminato a causa del clima politico del tempo.

Oggetto di studio: diplomazia di interesse pubblico con una possibile cultura presente fuori dal pianeta, su Marte e altre culture spiritualmente evolute che visitano la Terra.

Dati dalla Visione Remota su Marte

Attraverso la Visione Remota, dei ricercatori chiave nell'area delle relazioni tra le culture umane e quelle fuori dal Pianeta, hanno identificato caratteristiche chiave e obiettivi di un'apparente Cultura Off-Planet (OPC) su Marte.

La Remote View (RV) è l'abilità psichica addestrata per accedere a informazioni da una zona geografica che può trovarsi nel passato, presente o futuro. Viene eseguita con metodologia scientifica, usualmente in modo cieco, in modo che lo psichico non conosca cosa vedrà in seguito. La riscerca sulla Remote View è stata portata avanti dallo Standford Institute (SRI) negli anni '70 e poi ulteriormente sviluppata dalla CIA e dall'esercito USA negli anni '80. Quindi è divenuto uno strumento di raccolta dati incredibilmente accurato, prima di venire classificato parzialmente nella metà degli anni '90.

Delle esercitazioni di Remote View fatte da soggetti per l'esercito e l'intelligence USA, riportano la possibile esistenza di una Cultura Marziana attualmente presente, di forma umanoide, che vive sotto la superficie di Marte, così come sulla Terra in basi sotterranee negli USA e in colonie rurali intenzionali nel Sud America. Questa cultura Marziana può essere sopravvissuta da un cataclisma del Sistema Solare Marziano in un passato distante.
I sopravvissuti del cataclisma Marziano, sono salvati da questo disastro in un operazione di viaggio nel tempo, approvata da un governo galattico chiamato “Federazione Galattica”. L'operazione di salvataggio in viaggio temporale, sarebbe stata condotta da una cultura off-planet conosciuta in colloquio, come i “Grigi”. La cultura sopravvissuta, ora esiste ai giorni d'oggi sotto la superficie di Marte, forse con 150 anni di maggiore evoluzione tecnologica rispetto a noi.

I dati della remote-view suggeriscono che la cultura Marziana può avere desiderio di iniziare un contatto e una integrazione con la civiltà umana, inclusa una migrazione sulla Terra, in quanto le condizioni di vita su Marte sono difficili a lungo termine. Questi dati iniziali suggeriscono i mutui benefici possibili fra la cultura Marziana e quella della Terra, grazie a un contatto positivo e una diplomazia pubblica tra le due culture.

Uno scienziato ha rilasciato dati della visione remota per cui Marte fu un pianeta ospitale per la vita e che tutt'ora ospita vita, ma questi dati inizialmente vennero presi con scetticismo da alcuni, quando venne pubblicato il libro Cosmic Voyage nel 1996. Quindi molti parlarono di coincidenza, ma gli scettici sono rimasti sorpresi quando dalla pubblicazione del primo libro, il seguente è stato ora accettato dalla NASA.

1) Gli scienziati hanno scoperto che Marte aveva oceani di acqua salata http://news.bbc.co.uk/1/hi/sci/tech/3560867.stm

2) Gli scienziati hanno scoperto che la vita microbica esisteva su Marte come evidenziato da una meteora Marziana http://www2.jpl.nasa.gov/snc/nasa1.html che ha impattato la Terra ( http://archives.cnn.com/2000/TECH/space/05/25/mars.meteorite/ ).

3) Scienziati hanno scoperto sia metano ( http://news.bbc.co.uk/2/hi/science/nature/3577551.stm ) che ammoniaca ( http://news.bbc.co.uk/1/hi/sci/tech/3896335.stm ) nell'atmosfera corrente di Marte. La scienza ha dimostrato che tali gas risultano solo dalla presenza di vita corrente e da recente attività vulcanica. Correntemente non si sono trovati vulcani attivi su Marte.

4) Scienziati dicono che c'è vita su Marte http://www.space.com/scienceastronomy/mars_microorganisms_040803.html .
Il tempo dirà che questi ex psichici che hanno usato la Visione Remota nell'esercito e nell'intelligence USA, raccogliendo dati accurati e che tutt'ora c'è vita intelligente su Marte.

Star Dreams Initiative (SDI): Parte 1 – Introduzione

A: Linea principale della SDI

La Star Dreams Initiative (SDI) è un progetto che offre una visione alternativa all'armamento dello spazio, tipo Star Wars
Star Wars rappresenta la continuazione del nostro modo di fare guerre, esportando le guerre nello spazio esterno. Star Wars è una scelta di continuazione delle emozioni interne di paura, aggressione, conflitto, sfiducia, controllo sugli altri e un desiderio di continuare in futuro con guerre perenni, dolore e sofferenza. Questa scelta porta all'incubo sulla Terra.

Star Dreams rappresenta la trasformazione della nostra industria di guerra in una sociteta dell'Era Spaziale pacifica, cooperativa e sostenibile, integrata con una società dell'Universo intelligente e organizzata. La scelta di pace è una scelta che la maggioranza degli uomini, donne e bambini, può sognare. Star Dreams rappresenta l'espressione delle emozioni interiori della cura per la vita, della curiosità, dell'esplorazione, della fiducia, della cooperazione e del desiderio di avanzare verso un futuro più spirituale. Supportare iniziative come la Conferenza per il Trattato di Preservazione dello Spazio ( Space Preservation Treaty-signing Conference ) per bandire la guerra nello spazio e le armi spaziali, è un passo legale verso i Sogni Spaziali.
Questa scelta porta a speranza e sogni.

Scegliere la Star Dreams e bandire la guerra nello spazio e le armi spaziali, porterà alla trasformazione dell'industria della guerra in una industria globale e pacifica di esplorazione spaziale. Creeremo così un sistema di comunicazione e cooperazone con culture esterne al pianeta, avanzate tecnologicamente e pacifiche (OPCs) che ad oggi contattano il nostro mondo. Tale cooperazione porterà potenzialmente ad aiutare la risoluzione dei nostri attuali problemi ambientali sulla Terra.

Il Paradigma Universale dell' Iniziativa Sogni Spaziali (Star Dreams), aiuterà la crescita della cooperazione sulla Terra. Questo porterà maggiore unità nelle visioni mondiali di chi prende le decisioni Nazionali e Internazionali, così come in quelle delle culture umane, religioni, comunità, corporazioni, eserciti, organizzazioni, famiglie, individui e i media.

La SDI sarà ispirante, irresistibile e benefica per tutta l'umanità lavorando assieme per migliorare la situazione sulla Terra. Siamo al punto cruciale nella nostra storia e abbiamo una opportunità mai avuta nella storia umana. Immaginiamo come vorremmo i prossimi 50 anni e scegliamo l'avventura spiritualmente illuminante di Star Dreams.

(E' nel momento delle tue decisioni che il tuo destino si forma” – Anthony Robbins

B: Il Modello Esopolitico
Il modello “esopolitico” fornisce un ponte operativo tra i modelli politici terrestri, governo e legge e i modelli politici più grandi, governo e legge in una società Universale.
L'Esopolitica propone che la concezione più probabile della circostanza umana sulla Terra, può essere quella per cui noi esistiamo in un pianeta isolato nel mezzo di una società popolata, in evoluzione, altamente organizzata e interplanetaria, multidimensionale, Galattica e Universale.

Questo modello si presenta a noi con dati che ci portano a concludere che l'umanità viva su di un pianeta che è rimasto in quarantina per eoni. Il nostro pianeta è un incubatore, un nido dove vita umana primitiva si è evoluta per migliaia di anni. Gli umani, con la loro società, si sono evoluti verso un sistema di vita più conscio, compassionevole e civilizzato, mentre la scienza ci ha permesso di sfiorare una migliore comprensione di quale sia il nostro posto nel nostro sistema solare e nella nostra galassia.

C: 1977 – Studio di Comunicazione Extraterrestre della Casa Bianca di Carter
L'Iniziativa Star Dreams può suonare come una sfida, ma la realtà è che il Progetto è consolidato da una fondamenta di lavoro stabile, già eseguito negli scorsi decenni e si basa su questo. Un progetto simile proposto è stato preparato dal Direttore della SDI, Alfred Webre, JD, MEd per la Casa Bianca di Carter nel 1977, ma è stato chiuso per il clima politico del tempo.

“Come Analista Politico Senior nel 1977 al Centro per lo Studio della Politica Sociale presso lo Stanford Research Institute (ora “SRI International”, Menlo Park, California), Alfred Webre è stato l'Investigatore Principale per uno Studio di comunicazione extraterrestre scientifico e pubblico, ad esempio per la comunicazione tra la cultura umana terrestre e quella di una possibile civilizzazione intelligente non-terrestre.

Questo Studio proposto è stato presentato e sviluppato con l'interessato staff della Casa Bianca, per la Politica Domestica, del Presidente Jimmy Carter, durante il periodo dal Maggio 1977 fino alla fine del 1977, quando è stato terminato improvvisamente”
“Il proposito generale del 1977 Carter White House Extraterrestrial Communication Study , era quello di creare, progettare e produrre una ricerca civile e indipendente e la valutazione di un fenomeno che suggerisce la presenza di intelligenze Extraterrestri e/o Interdimensionali nelle vicinanze dell'ambiente Terrestre.”

“Il risultato progettato dallo Studio, era quello di ottenere un rapporto pubblico della Casa Bianca, che dettagliasse l'evidenza e la valutazione, assieme a possibili modelli scientifici e alle implicazioni della ricerca. Il rapporto della Casa Bianca avrebbe contenuto raccomandazioni nella politica pubblica emergenti dalle valutazioni e conclusioni dello Studio. Queste, se garantite, includevano trasformazioni della regolamentazione nella segretezza delle agenzie nell'ambito militare/intelligence degli USA.”

“L'obiettivo scientifico e pubblico dello studio proposto nel 1977 di comunicazione extraterrestre, dalla Casa Bianca di Carter, era quello di riempire la carenza sostanziale nella conoscenza scientifica civile in ambito UFO (fenomeno degli Oggetti Volanti Non Identificati), in quello delle Entità Biologiche Extraterrestri (EBEs) e nei fenomeni relativi. Questa carenza di conoscenza è stata creata e mantenuta da pratiche e regolazioni di segretezza eccessive nel Dipartimento della Difesa USA e nelle agenzie di intelligence, nelle varie generazioni dei programmi relativi agli UFO, fin dagli anni '40, incluso, ma non solo, il Progetto Grudge e il Progetto Blue Book, così come in altri programmi segreti.”

“Storicamente, le agenzie di ricerca e governative proposte per lo Studio di Comunicazione Extraterrestre della Casa Bianca di Carte del 1977, erano:

La Casa Bianca – sponsor principale e coordinatore politico dello Studio proposto.

La NASA – agenzia di consulenza in merito agli UFO e ai fenomeni dello Spazio Vicino (Near Space), inclusa l'interazione terrestri-UFO o EBE.

La National Science Foundation – per la consulenza della National Science Board

Lo SRI International – Centro per lo Studio della Politica Sociale, principale investigatore dello Studio

Esperti scientifici sugli UFO, sulle EBE e sui fenomeni relativi – Scientific Advisers” (fonte: The 1977 Carter White House Extraterrestrial Communication Study” by Alfred Lambremont Webre, JD, MEd.)

D: Vita nell'Universo

Gli umani sono stati da tempo affascinati dalla domanda: “Siamo soli nell'Universo?” Grazie alla scienza e alla tecnologia, oggi siamo in una posizione migliore rispetto agli altri tempi della storia umana per dare risposta alla domanda. I nostri programmi spaziali hanno mandato sonde ai limiti più distanti del sistema solare con messaggi a potenziali civiltà.

Il 16 Giugno 1977, il Presidente Jimmy Carter ha incluso un'affermazione ufficiale sull'astronave Voyager I per il suo viaggio fuori dal nostro sistema solare. Diceva: “Mandiamo questo messaggio nel cosmo…dei 200 miliardi di stelle nella galassia della Via Lattea, alcune, forse molte, possono avere pianeti abitati e civilizzazioni spaziali. Se una di queste civiltà intercetta la Voyager e può capire questi contenuti registrati, ecco il nostro messaggio: Stiamo cercando di sopravvivere al nostro tempo in modo da vivere nei vostri. Speriamo un giorno, di risolvere i problemi che abbiamo, per unirci in una comunità di civiltà galattiche.

Questa registrazione rappresenta la nostra speranza e la nostra determinazione e la nostra buona volontà in un vasto e imponente universo.”
Nel 1973, come Governatore della Georgia, il Contattista UFO Jimmy Carter compilò un rapporto ufficiale su un incontro con un UFO nel Gennaio 1969. Carter non è l'unico ad aver visto un UFO e non è solo a pensare che esista una comunità di civiltà galattiche nel nostro Universo. I dati dall'uso della remote view, suggeriscono anche che esiste una Federazione Galattica dei Mondi avanzata tencologicamente e spiritualmente. Può essere descritta come una sorta di ampio governo spirituale della nostra Galassia della Via Lattea.

Sessione di Visione Remota con un Leader della Federazione Galattica (dal libro Cosmic Voyage (New York: Dutton, 1996), pag.92):

“Appena sono entrato nella sua mente (del leader della Federazione Galattica), sono riemerso nello spazio. Ecco ora dove sono. Sono fuori dalla Via Lattea, guardo in essa. Vedo linee tratteggiate sull'immagine, che dividono la galassia in quadranti.”

“Mi è stato detto che serve aiuto. Hanno bisogno di noi. Sto ricevendo il senso per cui hanno bisogno di noi in senso galattico, ma sembra che io resista a questo. Sono molto più potenti degli umani; non ha senso che loro abbiano necessità di noi.”

“Il leader sente la mia resistenza e mi ridireziona in un pianeta. Ok, posso vedere la Terra, mi è stato detto che ci sarà uno spostamento fuori dal pianeta in futuro, degli umani. Sto traducendo i simboli in parole. Il senso chiaro è che gli umani sulla Terra sono violenti e pericolosi ora. Devono modellare prima di mischiare. Gli umani hanno assoluta necessità di cambiare prima di estendersi fuori dal pianeta”.

Monitor (ndt. il “monitor” guida lo psichico seguendo certe regole): “Chiedi se ci sono particolari suggerimenti su come possiamo aiutare”

CB: “Mi è stato detto in termini chiari che devo completare il progetto di questo libro. Altri faranno la loro parte. Molti sono coinvolti. Rappresentanti di molte specie.”

Monitor: “Chi altro potremmo incontrare usando la visione remota o un'altra tecnica.”

CB: “Solo i Marziani. Hmmmm mi è stato detto che il nostro contatto a breve termine con extraterrestri sarà limitato ai Marziani per ora, almeno nel vicino futuro.”

Monitor: “Chiedi se ci sono nuove informazioni che dobbiamo sapere ma non sappiamo”

CB: “Questo personaggio è molto paziente. Sa che per me è difficile. Mi sta dicendo che stanno arrivando diversi problemi. Ci sarà un disastro planetario o potrei dire forse disastri. Ci sarà chaos politico, tumulti, la rivelazione del corrente ordine politico. Infatti siamo incapaci ora di cooperare con la nuova realtà. Mi sta dicendo direttamente che la coscienza diverrà la preoccupazione centrale degli umani per poter procedere.”

“Ora sta entrando nella tua mente (quella del monitor). Ti sta localizzando e forse misurando. Mi sta dicendo che tu sei importante in tutto questo. Dovremo tornare qua, nel loro mondo, in futuro. Saremo i rappresentanti iniziali per gli umani come determinato dalla coscienza. Mi sta dicendo che la coscienza determina il nostro punto di arrivo. C'è altro. Non siamo salvatori, solo rappresentanti iniziali. Vuole che io lo dica chiaramente.”

“Ricevo il senso che lui ci voglia far capire che NOI abbiamo la responsabilità di rappresentare correttamente. Questo non è per le nostre menti. Questo è il nostro lavoro ora, abbiamo TUTTI un lavoro. Mi sta anche dicendo che sto facendo un buon lavoro scrivendo questo”.

“Gli piace il tuo senso dell'humor. Dice che ci sarà molta attività in futuro, giorno per giorno. Per ora, dobbiamo concentrarci sul libro. Il libro è importante e lo useranno.”

Vedi anche Cosmic Explorers (New York: Dutton 1998)

E: Evidenza del contatto verso la Terra da una cultura esterna al pianeta

Scienziati prominenti, ricercatori, ex astronauti, leader sociali ed ex ufficiali governativi e militari, condividono la visione e offrono evidenza sul fatto che Culture esterne al pianeta stanno visitando e contattando il nostro pianeta. (Fonte: www.ufoevidence.org/NewSite/Papers/UFOQuotes.htm ).

Stanton Friedman, The Case for the Extraterrestrial Origin of Flying Saucers, 1995
“Estratto: Curate revisioni di una grande quantità di evidenze portano chiaramente alla conclusione che alcuni oggetti volanti non identificati sono veicoli controllati intelligentemente, la quale origine proviene da zone esterne al sistema solare. Tutti gli argomenti contro l'origine extraterrestre sembrano essere basati su falsi ragionamenti, errata interpretazione delle prove, negazione di informazioni rilevanti, ignoranza in rilevanti tecnologie, pseudo sofisticate assunzioni sull'apparizione aliena, su motivazioni o segretezza governativa..”

“Le prove primarie sugli UFO consistono in rapporti di avvistamenti, incontri ravvicinati con multipli testimoni, immagini ferme e in movimento, tracciati radar, segnalazioni simultanee visuali e radar, tracce fisiche (modifiche ambientali nella vegetazione, alberi…) prodotteda UFO, da abductions aliene su Terrestri e molto probabili crash UFO (in luoghi nascosti) con recupero di corpi alieni. L'origine mondiale dei vari dati, indicano esperienze simili avvenute e riportate indipendentemente in tutto il pianeta. La generale qualità e quantità dei rapporti è di gran lunga maggiore di quanto molte persone, specialmente scettici dalla mente aperta e scienziati e giornalisti, possano sapere..”

Non ci sono dubbi nella mia mente, dopo 37 anni di studio e investigazione, per cui l'evidenza è imponente e indica che il pianeta Terra è visitato da veicoli controllati intelligentemente, la cui origine è extraterrestre. Non ci sono argomentazioni accetttabili contro la realtà dei dischi volanti, solo le persone che non hanno studiato i dati rilevanti o hanno una forte volontà nel credere che la Terra sia in fondo alla lista sociologica e tecnologica dei nostri vicini galattici.”

James McDonald, Statement to House Subcommittee, 1968

“Ad oggi sono 2 anni che studio, su base intensiva, in merito al problema UFO. Ho intervistato centinaia di testimoni in casi selezionati e sono sconvolto da quello che ho scoperto.”

“Di momento in momento nella storia della scienza, si sono sollevate situazioni in cui un problema di importanza enorme è stato privato dell'adeguata attenzione, semplicemente perchè il problema appariva coinvolgere fenomeni troppo distanti dalla conoscenza scientifica, per cui non è stato nemmeno visto come un legittimo soggetto di seria investigazione scientifica. Questa è la precisa situazione in cui si trova il problema UFO.”

Uno dei principali risultati del mio recente studio intensivo dell'enigma UFO è questo: sono divenuto convinto che la comunità scientifica, non solo in questo paese ma nel mondo, sta casualmente ignorando in quanto senza senso, una materia di straordinaria importanza scientifica. L'attenzione del vostro Comitato può, come spero che farà, facilitare la correzione di questa situazione. Come noterete di seguito, la mia presente opinione, basata su due anni di serio studio, è che gli UFO sono probabilmente dispositivi extraterrestri utilizzati per qualcosa che si può definire sorveglianza”.

“La possibilità per cui la Terra possa essere sotto sorveglianza da civilizzazioni avanzate, a comando di una tecnologia ben superiore alla nostra, non deve essere sottovalutata nel soppesare il problema UFO. Sono uno di quelli che si trova fortemente a favore dell'ipotesi extraterrestre. Sono arrivato a questo punto tramite il processo di eliminazione di altre ipotesi alternative, non con argomentazioni che chiameremmo “prove irrifiutabili”. Sono convinto che le correnti osservazioni di notevoli cittadini di oggi e nei passati 20 anni, non possono essere scartate come insensate, ma necessitano di essere prese seriamente come evidenza di un fenomeno in corso che noi semplicemente non comprendiamo.”

James McDonald, lettera a Mr.U.Thant, Segretario Generale delle Nazioni Unite, Giugno 1967.

“Ai numerosi seri investigatori del problema UFO, sembra concepibile che qualcosa simile ad una sorveglianza da parte di UFO, sia in atto nei recenti anni. Se questa visione è corretta, allora la nostra presente ignoranza del proposito e del piano di tale sorveglianza, deve essere urgentemente rimpiazzata dalla massima comprensione di ciò che sta avvenendo…La presente ignoranza, la presente negligenza e le correnti osservazioni, costituiscono caratteristiche delle nostre collettive attitudini in riguardo a quello che può essere, per tutte le persone del mondo, un affare di enorme importanza.”

“Durante 20 anni, c'è stato un fluire persistente di rapporti, provenienti da paesi localizzati in tutte le parti del mondo, riguardanti ciò che chiamiamo oggetti volanti non identificati (UFOs).
In tutti questi rapporti, qualunque sia la loro origine geografica, la natura degli oggetti riportati appare primariamente simile.”
“Durante gli ultimi 12 mesi, ho proseguito con una esaminazione intensiva degli aspetti scientifici del problema UFO, che riguarda rapporti originatisi nei limiti degli Stati Uniti. Dopo aver intervistato i testimoni chiave di dozzine di casi importanti nel periodo tra il 1947 e il 1967, dopo aver studiato, con personale dell'Air force USA, con metodi ufficiali di investigazione e dopo aver personalmente controllato un gran numero di fonti di informazione, ho concluso che, lontano dall'essere una questione stupida, il problema degli UFO è un problema di straordinario interesse scientifico.”

“I miei studi mi portano a rigettare l'opinione per cui siano fenomeni atmosferici naturali o fenomeni astronomici male interpretati; rispetto a questo un certo numero di spiegazioni ufficiali sono assurdamente erronee. Non è possibile spiegare tutte queste osservazioni con assunzioni che chiamano in gioco la produzione di tecnologia avanzata o mezzi aerei sperimentali, con assunzioni di mistificazione, frode o trucco o con assunzioni psicologiche. Queste assunzini intervengono in molti casi, ma rimangono tantissimi casi di rapporti da parte di osservatori di grande attendibilità, negli scorsi due decenni, che non possono ricevere una tale soddisfacente spiegazione. Credo che esista un vasto residuo di rapporti, che ora ammontano a centinaia e forse migliaia di casi e richiedono l'attenzione dei più grandi scienziati del mondo”.

“E' mia presente opinione, basata su ciò che sia sufficente esaminazione scientifica dell'esclusione di mutue assunzioni, che l'assunzione più probabile per spiegare il fenomeno UFO, sia che si tratti di un certo tipo di sonde di monitorizzazione, di origine extraterrestre.”

Dal libro del Dr.Margaret Mead, antropologo di rilevanza mondiale, “UFOs – Visitors from Outer Space?”

“Esistono oggetti volanti non identificati. Questi da , ci sono chiare registrazioni di casi, forse un 20 o 30% in diversi studi, per cui non ci sono spiegazioni…Possiamo solo immaginare quale proposito ci sia dietro le attività di questi silenziosi e innocui oggetti che ogni tanto avvicinano la terra. La miglior spiegazione, mi sembra, è che stiano osservando chi siamo.” (Mead, Margaret, “UFOs – Visitors from Outer Space?”, Redbook, vol.143, Settembre 1974.)

Leslie Kean, giornalista, ricercatrice UFO, “Science and the Failure To Investigate Unidentified Aerial Phenomena”:

“I fenomeni aerei non identificati, altrimenti conosciuti come UFOs, sono reali, non roba da fantascienza. Qualcosa per cui non esiste spiegazione scientifica è stata osservata nello spazio aereo Americano (e del mondo) per oltre 50 anni. Osservatori addestrati, piloti, controllori del traffico aereo, operatori radar, astronauti, personale militare e agenzie governative, hanno riportato e documentato spettacolari eventi visuali, fotograficamente e su radar. Molti rapporti sono disponibili in letteratura.”
Lord Hill-Norton, Capo dello Staff della Difesa, Ministro della Difesa, Gran Bretagna (1971-73)

“L'evidenza che esistano oggetti visti nella nostra atmosfera e persino su terra ferma, che non possono essere spiegati come oggetti prodotti dall'uomo o da qualsiasi forza o effetto conosciuto ai nostri scienziati, mi sembra schiacciante…Un grande numero di avvistamenti sono stati raccontati da persone che hanno credenziali impeccabili. Colpisce il fatto che così tanti siano stati osservatori addestrati, come ufficiali di polizia e piloti civili e militari. Le loro osservazioni sono in molti casi supportate da mezzi tecnici come radar o, più convincente, da evidenze visibili per le condizioni degli osservatori o, questo è molto comune, interferenze con apparati elettrici di un tipo o un altro…E' difficile credere che tutti abbiano mentito o siano stati allucinati”.

“Dai giorni della moderna evidenza degli avvistamenti, di circa 40 anni, esiste una buona similarità tra le descrizioni date dagli osservatori dei veicoli volanti. E' ancora più notevole che ci siano state decine di migliaia di questi rapporti, da osservatori che spaziano da paesani analfabeti in Argentina e Spagna, a persone con Lauree in altri paesi e sono stati tutti spontanei, cosa che ha portato al termine generico “dischi volanti”. Deve essere più di una coincidenza..”

“Devono esserci migliaia o forse decine di migliaia, di avvistamenti e incontri e risultati fisici vissutti da persone di tutto il mondo, le quali evidenze o altro verrebbero accettate senza domande. Sono state fatte grosse investigazioni negli ultimi 30 o 40 anni dai governi di USA, Russia e Francia, per certo e probabilmente da Inghilterra e altri paesi. Alla fine di tutto questo, oggi, non abbiamo sentito informazioni ufficiali per contrastare alcune centinaia di libri sul soggetto, fatti da individui privati o gruppi di individui.”

Come riporta la CNN, l'Inghilterra ha aperto parte dei suoi X-files.

Francis ridge, ricercatore UFO, NICAP (Comitato di investigazione nazionale sui fenomeni aerei) “Il seguente è ciò che rende l'Ufologia una ricerca di valore e non è inteso per le menti chiuse. Abbiamo ancora:
1) Milioni di avvistamenti nel mondo e centinaia di migliaia di avvistamenti su computer (UFOCAT)
2) 3000 e più avvistamenti da aerei (Dr.Richard Haines)
3) 489 casi radar, molti radar/visivi (Dominique Weinstein); 363 casi radar, 76 come R/V (registrazioni dell'USAF)
4) 5600 tracce di casi documentati, 4104 riguardano avvistamenti visuali di UFO (CUFOS)
5) Oltre 500 casi di effetti E-M associati ad avvistamenti UFO (CUFOS) e 185 casi E-M documentati ad UFO vicini ad aerei (DR.Richard Haines)
6) Centinaia, se non migliaia, di incontri ravvicinati eccellenti, da parte di credibili osservatori che davanti alla corte avrebbero valore
7) Circa 4000 (701 originalmente) casi sconosciuti elencati nei files del Project Blue Book.

L'Ammiraglio Roscoe Hillenkoetter, primo Direttore della CIA (1947-50), membro del NICAP:

“Gli oggetti sconosciuti stanno operando sotto controllo intelligente…è imperativo che apprendiamo da dove arrivino gli UFO e quale sia il loro proposito..” (Maccabee, Bruce, “What The Admiral Knew: UFO, MJ-12 e R.Hillenkoetter”, International UFO Reporter, Nov./Dic. 1986).

“E' tempo che la verità venga portata in una udienza Congressuale aperta. Dietro le scene, ufficiali di alto grado dell'Air Force, sono preoccupati per gli UFO. Attraverso la segretezza ufficiale e il ridicolo, a molti cittadini viene lasciato credere che gli oggetti volanti non identificati siano argomento insensato.” (Affermazione in una news del NICAP, 27 Febbraio, 1960).

Presidente degli USA, Harry S.Truman
“Posso assicurarvi che questi dischi volanti, dato che esistono, non sono costruiti da nessun potere sulla terra.” (4 Aprile, 1950, Conferenza Stampa alla Casa Bianca).

Presidente degli USA Gerald Ford, 1966:
“Ho trovato speciale interesse in questi rapporti (sugli UFO). Penso che ci siano molte sostanze in alcuni rapporti…Penso che dovremmo parlarne con le persone per stabilire credibilità in merito agli UFO e per produrre la più grande illuminazione su questo soggetto.” (Comitato sui Servizi Armati dei Rappresentanti, Ottavo-Nono Congresso, Seconda Sessione, Udienza sugli Oggetti Volanti non Identificati, 5 Aprile 1966.)

Presidente USA Jimmy Carter, durante la sua campagna per le elezioni nel Maggio 1976:

“Sono convinto che gli UFO esistano perchè ne ho visto uno..” (The National Enquirer, 8 Giugno 1976, “The Night I Saw a UFO”. Affermazione confermata dall'assistente speciale per i media della Casa Bianca, Jim Purks, in una lettera del 20 Aprile 1979)
Jimmy Carter ha riportato di aver visto un UFO nell'ottobre del 1969.

Dal libro “Above Top Secret”:
durante la sua campagna per le elezioni del 1976, disse questo ai giornalisti: “Era la cosa più strana che abbia mai visto. Era grande, molto luminosa, cambiava colore ed era grande quasi come la luna. L'abbiamo osservata per 10 minuti, ma nessuno poteva immaginare cosa fosse. Una cosa è sicura, non mi sono mai divertito su persone che dicono di aver visto oggetti non identificati nel cielo”. La CNN ha confermato l'avvistamento.

Il Capitano dell'Aeronautica Lord Dowding, Comandante in Capo del Comando della RAF durante la Battaglia d'Inghilterra, ha rilasciato il seguente commento alla stampa nel 1954:

“Sono stati riportati più di 10000 avvistamenti, la maggioranza dei quali non si può spiegare “scientificamente”. Sono convinto che questi oggetti esistano e che non siano prodotti da alcuna nazione sulla terra. Non posso vedere alternative che accettare la teoria per cui vengano da qualche fonte extraterrestre.” (Sunday Dispatch, Londra, 11 Luglio 1954).

Sottocomitato UFO dell'Istituto Americano di Aeronautica e Astronautica:
“Da un punto scientifico ed ingegneristico, è inaccettabile ignorare semplicemente il sostanziale numero di osservazioni inspiegabili..

Il Comitato AIAA per il problema UFO, Sottocomitato AIAA UFO, Astronautica e Aeronautica, dicembre 1968, p.12 :

“Il Comitato ha fatto una precisa esaminazione dello stato presente della questione UFO e ha concluso che la controversia non può essere risolta senza ulteriore studio in una maniera scientifica e quindi necessita l'attenzione della comunità scientifica e ingegneristica”.

John E.Mack, M.D., Professore di Psichiatria, Università di Harvard, vincitore del Premio Pulitzer:

“Devo insistere ancora sul fatto che non conosciamo la fonte dalla quale provengono gli UFO e gli esseri alieni (per esempio, se possono avere origine nell'universo fisico per come viene descritto dai moderni astrofisici). Però si manifestano nel mondo fisico e vi portano definibili conseguenze” (Mack, J., Abduction – Human Encounters With Aliens, New York: Scribners, 1994)

Professore Hermann Oberth, esperto missilistico Tedesco:

“E' mia tesi che i dischi volanti siano reali e che siano astronavi provenienti da un altro sistema solare. Penso che siano guidati da osservatori intelligenti che sono membri di una razza che può aver investigato la nostra terra per secoli”. (Oberth H, “Flying Saucers Come From A Distant World”, The American Weekly, 24 Ottobre, 1954)

Dr.Carl Gustav Jung, pioniere della psichiatria, 1954:

“Una pura spiegazione psicologia è da escludere…i dischi mostrano segni di guida intelligente, da piloti quasi-umani…” (“Dr.Carl Jung on Udentified Flying Objects” Flying Saucers Review, Vol.1, No.2, 1955)

Gordon Cooper, Astronauta (Mercury), CNN 4 ottobre 2004:

“Nella sua carriera post-NASA, Cooper è divenuto conosciuto per aver ammesso di credere agli UFO e ha accusato il governo di nascondere questa conoscenza sull'attività extraterrestre. “Credo che questi veicoli extraterrestri e i loro equipaggi stiano visitando questo pianeta da altri pianeti, che ovviamente sono più avanzati tecnicamente rispetto a quanto lo siamo noi qua sulla Terra”, ha detto alle Nazioni Unite nel 1985.

“Sento che abbiamo necessità che un programma scientifico coordinato e di massimo livello, raccolga e analizzi dati da tutta la Terra in merito ad ogni tipo di incontro e che determini come meglio interfacciarci con questi visitatori in modo amichevole.”
Ha aggiunto, “Per molti anni ho vissuto con un segreto, in una segretezza imposta a tutti gli specialisti e astronauti. Posso ora rivelare che ogni giorno, negli USA, i nostri strumenti radar catturano oggetti di forma e composizione a noi sconosciuta.” CNN Monday, 4 ottobre, 2004

Walter Andrus, Jr., ex Direttore Internazionale del MUFON (Mutual UFO Network, l'organizzazione civile relativa agli UFO, più grande negli USA), 1970-2000 (Ronald Story, Encyclopedia):

“Dopo aver intervistato personalmente diverse centinaia di testimoni di avvistamenti UFO, revisionato i 1600 casi di tracce di atterraggio UFO compilati da Ted Philips e aver letto i 1800 casi inerenti a entità umanoidi raccolti da Ted Bloecher, la mia iniziale conclusione è che la nostra Terra è stata visitata da entità provenienti da una intelligenza avanzata nelle loro astronavi, nel condurre la sorveglianza della vita su questo pianeta”.

Jerome Clark, CUFOS (Center for UFO Studies) (Ronald Story, Encyclopedia)

“Dopo un certo tempo sul soggetto, ho concluso che l'ipotesi extraterresre è un ragionevole tentativo d'approccio per inserire i meglio documentati casi di avvistamenti UFO in un ambito concettuale scientificamente difendibile. Con tali rapporti, intendo quelli con testimoni credibili multipli o indipendenti, osservazioni strumentali ed evidenze fisiche”.

Raymond Flowler, veterano della ricerca UFO, autore di otto libri sugli UFO (Ronald Story)

“Dopo anni di studio e investigazione personale sul posto degli avvistamenti UFO, sono certo che ci sia più di una ampia evidenza di osservazione di alta qualità da testimoni altamente preparati e affidabili, per indicare che sono macchine non identificate sotto controllo intelligente che operano nella nostra atmosfera. Tale evidenza in alcuni casi è supportata da effetti fisici anomali sui testimoni, sui dispositivi elettrici e sull'ambiente, così come su strumentazione come radar e contatori Geiger.”

Michael Hesemann, uno dei più importanti ricercatori Europei:

“Dopo aver investigato il fenomeno UFO in tutto il mondo, dopo aver studiato migliaia di pagine di documenti rilasciati dal governo e aver intervistato testimoni oculari e insiders, inclusi generali, ufficiali d'intelligence, cosmonauti e astronauti, piloti militari e civili, non ho l'ombra di dubbio che siamo visitati da intelligenze extraterrestri. L'evidenza non permette altra conclusione.”
“Dobbiamo imparare a gestire questa situazione e a prepararci al contatto. Studiando lo schema di comportamento del fenomeno, sono arrivato alla conclusione che non siano nè amici nè nemici, ma stiano studiando il nostro pianeta e la nostra civiltà da una prospettiva principalmente scientifica. Sono curiosi di sapere più su di noi, come noi vorremmo studiare altre civiltà umane e umanoidi…”

“Un contatto con una civiltà extraterrestre è la sfida più grande per l'umanità del Terzo Millennio. Dovremmo finalmente realizzare che non siamo soli, cosa che causerebbe una nuova rivoluzione Copernicana, un salto quantico nel nostro pensiero e nella nostra prospettiva. Arriveremo a realizzare finalmente che siamo una umanità e tutte le piccole differenze che ci separano oggi, nazionalità, razza, religione, sparirebbero. Solo assieme il genere umano può esplorare l'universo, la nostra vera casa e il nostro vero destino”.

Donald Keyhoe, ex direttore del NICAP (Comitato di Investigazione Nazionale sui Fenomeni Aerei, una delle due organizzazioni UFO principali negli anni '50 e '60), autore di diversi libri sugli UFO:

“Durante la mia lunga investigazione su questi strani oggetti, ho visto molti rapporti verificati dall'Intelligence dell'Air Force, rapporti dettagliati da piloti dell'Air Force, da piloti radar e da altri osservatori preparati, che provano che gli UFO sono mezzi ad alta velocità, superiori a qualsiasi cosa costruita sulla Terra.”

Nick Pope, ricercatore governativo ufficiale sugli UFO per il Ministero della Difesa Inglese:

“Sulla base della mia ricerca ufficiale e investigazine sugli avvistamenti UFO e i rapporti di contatto alieno, sono personalmente convinto che delle intelligenze extraterresri stiano visitando la Terra. Lo dico sulla base dei dati a me disponibili al Ministero della Difesa, sia in termini di dati storici che in centinaia di casi nuovi in cui ricerco ogni anno.”

“C'erano pesanti casi che violano ogni spiegazione convenzionale e coinvolgono mezzi capaci di velocità e manovre oltre le possibilità della nostra tecnologia. Ero particolarmente interessato negli avvistamenti UFO che possono essere documentati dai radar e in rapporti dove i testimoni sono nel personale militare, tali casi sono stati direttamente responsabili della mia graduale conversione da scettico a credente.”

Dr.Steven Greer, “Foundations of Interplanetary Unity” (Fondamenta dell'Unità Interplanetaria):

“L'evidenza che almeno una civilizzazione extraterrestre ha visitato la Terra è estesa sia in portata che dettaglio. Nella sua totalità comprende un corpo di evidenze che almeno supporta la generale conclusione che la vita extraterrestre sia stata rilevata e che un vigoroso programma di ricerca e seria iniziativa diplomatica debba essere garantito.”

“…..Mi è stato chiesto (in merito agli UFO) e ho detto pubblicamente che penso che siano altri, qualche altra civiltà.”
-Comandante Eugene Cernan, Comandante della Missione Apollo 17, la citazione viene da un articolo del 1973 del Los Angeles Times

“Ci ha seguito durante mezza orbita. Noi lo osservavamo nel lato luminoso e quando siamo entrati nel lato oscuro, è sparito completamente. Era di struttura ingegnerizzata, fatto da qualche tipo di metallo, approssimativamente lungo 40 metri con scocche interne. L'oggetto era stretto qua e largo qua e dentro c'erano aperture. Alcuni punti avevano proiezioni come piccole ali. L'oggetto stava molto vicino a noi.

-Cosmonauta Victor Afanasyev, nel commentare un avvistamento UFO avvenuto in rotta per la stazione spaziale Salyut 6 nell'aprile del 1979. (Una persona ha scritto recentemente per dirmi che questa data è inaccurata, se qualcuno può confermarlo o negarlo, prego di segnalarmelo.)

“(Io credo) che certi rapporti sui dischi volanti siano legittimi”.
-John Glen

Questi ragazzi sono reali…lo garantisco!”
-Dr.Story Musgrave, Astronauta dello Space Shuttle — affermazione finale del Dr.Musgrave alla fine di una presentazione di astronomia, quando ha puntato la sua ultima slide che rappresentava un alieno “grigio”.

“Ho l'evidenza per cui qua è avvenuto un crash…Date questa informazione ai giovani del mondo e a questo paese…Loro la vogliono. Dategliela. Non nascondetela e non raccontate bugie e non costruite storie. Loro non sono stupidi…Questa è una loro informazione. Non appartiene all'Esercito o al Dipartimento della Difesa. Se è classificata, togliete la classificazione e datela a loro!” – Col.Philip J.Corso, che ha fatto questa richiesta poco prima di morire (Estate del 1998).

Il Col.Corso era un membro del Concilio di Sicurezza Nazionale del Presidente Eisenhower e poi è divenuto capo del dipartimento di Ricerca e Sviluppo dell'Esercito USA ( U.S. Army Research and Development department's Foreign Technology Desk ), dove ha affermato di aver lavorato col Generale Arthur Trudeau nell'”inseminazione” di tecnologia proveniente da un mezzo alieno a Roswell, New Mexico, nelle istituzioni Americane militari e industriali.

“Questo non era un UFO ordinario. Molti lo hanno visto. Non era una illusione, non un inganno, non immaginazione”.

-Air Marshall Azim Daudpota, Zimbabwe, nel commentare su un avvistamento UFO nel Luglio del 1985, da parte di molte persone e rilevato su radar.

Sergente Maggiore Robert O.Dean, ex analista d'intelligence NATO per lo SHAPE (Supreme Headquarters Allied Powers Europe):
“..Loro hanno..fatto una raccomandazione al Generale Liminitzer, il generale Americano a quattro stelle per cui ho lavorato. Hanno suggerito che questo è argomento così sensibile…”La conclusione che abbiamo raggiunto, crediamo possa essere…sostanzialmente sconvolgente per le persone se non vengono prima preparate. Crediamo a questo punto che questo debba avere la classificazione NATO più alta del periodo e che ancora oggi è Cosmic Top Secret.”

-Da una intervista registrata in cui Dean parla del rapporto SHAPE intitolato “An Assessment”, basato su una investigazione di 3 anni sugli UFO tracciati sui radar sull'Europa centrale.

“Chiaramente gli UFO sono reali e sono interplanetari…l'evidenza cumulativa sull'esistenza degli UFO è impressionante e accetto il fatto della loro esistenza.”
-Air Chief Marshall Lord Hugh Dowding, ufficiale in comando per la Royal Air Force durante la Seconda Guerra Mondiale. Affermazione fatta in agosto del 1954.

“E' impossibile negare gli UFO…è molto strano che non siamo mai stati capaci di trovare la fonte per più di due decenni.”
-Colonnello Fujio Hayashi, Comandante dell'Air Transport Wing della Forza di Auto-Difesa del Giappone. Questa affermazione è stata fatta negli anni '60.

“Gli UFO sono reali e possono arrivare dallo spazio esterno…fotografie e vari materiali mostrano scientificamente che un popolo più avanzato piloti i dischi e le astronavi madre.”

-Generale Kanshi Ishikawa, Capo dello Staff Aereo della ASDF Giapponese, in una affermazione del 1967.

“Qualcosa sta avvenendo nei cieli…che noi non capiamo. Se tutti i piloti civili e dell'Air Force che hanno visto gli UFO e che a volte hanno inseguito, fossero stati vittime di allucinazioni, allora a moltissimi piloti andrebbe vietato di volare.”

-Capitano Kervendal, della Gendarmeria Francese.
“Questo film Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo è più realistico di quanto crediate”.

-Steve Lewis, ex ufficiale dell'Intelligence dell'Air Force che ha passato molti anni di ricerca sul fenomeno UFO per l'esercito USA. Questa affermazione è stata fatta dopo il suo ritiro quando ha annunciato di essersi convinto che gli UFO sono veicoli extraterrestri controllati da intelligenze. Non ha dato ulteriori dettagli del suo lavoro, ma ha detto che sono state rilasciate pochissime informazioni in possesso ai militari.

“Le nazioni del mondo dovranno unirsi per la prossima guerra che sarà interplanetaria. Le nazioni della Terra dovranno un giorno affrontare in comune un attacco da popoli di altri pianeti”.

-Generale Douglas MacArthur in una affermazione del 1955. MacArthur è ritenuto coinvolto col Generale George Marshall nella preparazione di una Interplanetary Phenomenon Unit nel 1947, ipoteticamente creata per investigare sui crash UFO, ma si dice sia stata smontata nei primi anni '50.

“Nascondendo le evidenze sulle operazioni UFO, l'Air Force sta facendo un grosso errore.”

-Col.James McAshan, USAF
“I dischi volanti sono reali. Troppi buoni uomini li hanno visti, che non hanno allucinazioni”.

-Cap. Eddie Rickenbacker, “American Ace of Aces”, comandante premiato con la medaglia d'onore del 94mo Squadrone Aereo nella Seconda Guerra Mondiale, con 26 “kills”.
“Gli UFO visti in Indonesia sono identici a quelli visti in altri paesi. A volte creano un problema alla nostra Difesa Aerea e a volte siamo stati obbligati a sparare contro di loro.”

-Air Marshall Nurjadin Roesmin, Comandante in Capo dell'Air Force Indonesiana, 1967. Vedera anche le citazioni sotto, dell'Air Commodore Salutun.

Air Commodore J.Salutun, Concilio Nazionale Aerospaziale dell'Indonesia e Membro del Parlamente Indonesiano:

“L'incidente UFO più spettacolare in Indonesia è avvenuto quando durante la confrontazione del Presidente Sukarno contro la Malesia, un UFO è penetrato in un'area ben difesa di Java per due settimane e ogni volta attraverso la barricata anti-aerea forse più pesante nella storia”.

“Lo studio degli UFO è una necessità per l'amore della sicurezza del mondo, nell'evento in cui ci dovessimo preparare al peggio nell'era spaziale, sia se siamo Colombiani o Indiani.”
Considerate i seguenti fatti:

-Esistono numerose foto e numerosi video alla luce del giorno e notturni, che mostrano astronavi chiaramente non umane, provenienti da tutto il mondo, questi film e nastri video sono stati valutati e ritenuti autentici da competenti esperti nella fisica ottica e nei campi relativi.

-Abbiamo più di 3500 rapporti di piloti civili e militari in merito a incontri nel mondo, molti casi hanno riscontri radar e multipli testimoni sua su terra che in aria.

-Abbiamo più di 4000 casi di tracce di atterraggio da tutto il mondo

-Abbiamo centinaia di casi elettromagnetici in cui astronavi sono state osservate da polizia, personale militare e civile, mentre influenzavano motori di auto, radio e altri dispositivi elettrici

-Abbiamo più di 100 testimoni di prima e seconda mano, che hanno parlato del recupero di astronavi extraterrestri e di almeno 4 corpi extraterrestri da un crash che è avvenuto nel Luglio 1947, a 75 miglia a nordest da Roswell, nel New Mexico; testimonianze scritte e filmate di diversi testimoni di prima mano, che sono ufficiali militari rispettati.

-Abbiamo centinaia di rapporti credibili, molti con multipli testimoni, su avvistamenti di umanoidi in associazione ad astronavi atterrate

-Abbiamo multipli testimoni di eventi in cui umani sono stati presi a bordo di astronavi
Ex Astronauta e sesto uomo ad aver camminato sulla luna, il Dr. Edgar Mitchell:
“forme di comunicazione non locale, come la Visione Remota e la telepatia, sono possibili forme di comunciazione ET”, in altro contesto aggiunge:”è tempo di rilasciare il trattenimento delle informazioni su UFO ed extraterrestri che sono state evitate o nascoste da molte nazioni e/o in accordo con gli stessi Extraterrestri”.(Soul Travel Magazine, ottobre 2004).

Continua..
Parte 2: http://www.altrogiornale.org/news.php?item.3321.10
Fonte: http://www.peaceinspace.net/ http://exopolitics.blogs.com/star_dreams_initiative/

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Intervista a McMoneagle

[youtube=425,344]U96NhE2ziHg

Iniziativa Star Dreams (SDI): Diplomazia di interesse pubblico con le culture esterne al pianeta ultima modifica: 2008-08-16T00:19:14+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)