Project Camelot: intervista a Benjamin Fulford – parte 3 di 3

Bill Ryan: questo messaggio ai potenti è stato presumibilmente ascoltato quando fu pubblicato da Henry Makow e dalle tue interviste su Rense lo scorso luglio. E quelle stesse persone guarderanno questo – non vi è alcun dubbio di sorta. E quali elementi hai avuto che tale messaggio è stato ascoltato, che l’azione è i corso e i cambiamenti sono iniziati? Quali sono i pro e i contro di questo misurando i progressi? Perchè molte persone vogliono conoscere la risposta a questa domanda.

Benjamin Fulford: bene, guarda i giornali. Vedi per esempio, le relazioni del New York Times da Davos. Troverai che George Soros sta dicendo che il dollaro cesserà di essere la moneta chiave. E ancora, ci sono storie sul New York Times che dicono che il Pentagono ha cambiato la sua dottrina base verso lo sviluppo del paese. C’è il Primo Ministro Brown che si sta adoperando per inserire India, Brasile e alcune regioni dell’Africa nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, come membri permanenti. E poi vedi il mercato statunitense come in una specie di corto-circuito. Perchè qualcosa sta succedendo, sai?

KC: Giusto, ma devi anche vedere il Giappone, voglio dire, guardando il notiziario qui, fondamentalmente il Giappone è un po’ vacillante come conseguenza dell’indebolimento del dollaro americano. Come sono collegati?

BF: Ok. Questa è la falsa storia che c’è intorno. Cioè che senza il mercato americano siamo tutti in difficoltà. Ma sai, è come un cliente che viene nel tuo bar, mangia, beve e non paga mai. Bene, non stai ascoltando. Devi vendere a qualcuno che attualmente è in grado di pagare. Capisci?

KC: Così stai dicendo che il Giappone non sta realmente andando a terra. Qual è lo scopo di questa disinformazione?

BF: Bene, qui è l’inganno. I Giapponesi vogliono mantenere la loro alleanza con gli Stati Uniti. Ok? Così, l’idea è di rimuovere questi gangster dai massimi livelli della struttura politica americana, che controlla tutti tramite il denaro; rassicurare gli americani; mantenere le alleanze; e orientare di nuovo il Pentagono verso l’eliminazione della povertà e l’esplorazione dell’universo. Dare loro più soldi di prima. E l’economia americana – ammortizza il loro debito e dai loro nuovi finanziamenti così che possano ricostruire ponti, infrastrutture, nuove scuole – ogni genere di cosa che è stata trascurata perché stanno spendendo così tanti soldi per provare a mantenere le capacità fisiche, per intimidire tutti.

KC: Ora hai accennato, credo, all’aggiornamento su Rense che ti stavano offrendo lavoro come Ministro della Finanza se i democratici, arrivava al potere qui in Giappone.

BF: No. Non ho detto che mi stavano offrendo lavoro. Mi fu offerto lavoro a condizione che io partecipassi al genocidio. Quello che sta succedendo ora è che i sondaggio di opinione mostrano che il partito democratico sta vincendo. E se vincono, ci sarà un grosso cambiamento in Giappone. Manterranno l’alleanza, non come uno stato coloniale, ma come un partner alla pari. E, sai, conosco i loro leader. L’ho incontrati. Ho lavorato con loro per lungo tempo. E se essi mi hanno dato lavoro, è stato dopo, solo dopo che io fossi disposto a fare questo. Ok? Così spetta a loro.

Ma loro conoscono i miei piani su come usare il Pentagono per sconfiggere la povertà. È un buon programma e rafforzerebbe le alleanze con gli Stati Uniti e potrebbe essere l’unica strada per controbilanciare i cinesi. Voglio dire, che ne stanno facendo i cinesi dei loro soldi? Stanno andando in Africa e costruiscono strade, ospedali e scuole. Lo stanno facendo in Sud America e lo stanno facendo in Bangladesh. Lo stanno facendo in tutto il mondo.[/size=12]

Bill: Stanno creando un mercato per loro stessi.

BF: stanno creando mercati, stanno facendo arricchire le persone e si stanno facendo amici. E non provano a dire: tu devi essere come noi. Sai?

Ci sono molti modi differenti per far correre l’economia. Non puoi forzare nessuno a seguire le TUE regole. Per esempio, se hai un “Big Man” in Africa e tutti i soldi vanno a lui e lei decide come distribuirli, bene, questo è il loro sistema. Li dai al grande uomo ma devi essere sicuro che non lo spedisca tutti in Svizzera.

Allo stesso modo, per esempio, i giapponesi hanno questo sistema chiamato dango. Alcune persone lo chiamano manipolazione dell’offerta, Ma lavora in due modi. È un sistema in cui le società di costruzione si riuniscono e decidono di ottenere lavoro e i burocrati decidono il prezzo. Ora, se si abusa, si rischia di forzare troppo il prezzo. Ma se si va verso il basso, significa che possono condividere anche la sofferenza. Quindi non è necessariamente un male. È come viene controllato.

Il corollario è che ci sono molti modi per far andare la finanza. È una questione di obblighi. Potlatch è stato un sistema finanziario. Conosci Potlatch?

KC: no.

BF: gli indiani sulla costa ovest del Canada avevano un partito e al partito, il tipo donava qualunque cosa egli avesse posseduto mentre era in carica. E dopo avrebbe avviato altri partiti ed avrebbe iniziato a costruire altre cose. E colui che dava via di più ottenere il massimo livello. Ok? Così questo è un modo per mantenere un’uguaglianza finanziaria.

KC: diffusione della ricchezza.

BF: e le persone che spartiscono di più sono le più rispettate. Fu un ottimo sistema ma fu rovinato quando i commercianti stranieri vennero e iniziarono a comportarsi da parassiti e il governo canadese lo vietò. Ma il punto è che tutte queste società hanno avuto sistemi finanziari per millenni, sai. Si tratta di un modo per distribuire gli obblighi tra la gente. È così.

Perché le civiltà devono scontrarsi? Voglio dire, perché non possono essere amici? Lo sai? Questo è il punto. I cinesi non vogliono avere nessun ultimatum di guerra e non ti vogliono conquistare. Vogliono solo essere tuoi amici. È semplice. Fare l’amore, non fate la guerra.

KC: ok, questo suona incredibilmente saggio ed incredibilmente nobile. Bill, ha una domanda e penso sia una buona domanda.

Bill: presumibilmente, sei mesi dopo la tua prima consegna di questo messaggio nelle vesti di un rappresentante, come messaggero, ai potenti che sono in occidente a nome delle società segrete asiatiche, essi, con le loro orecchie rivolte ad ogni tipo di ascolto, devono aver dato a te, loro stessi, una risposta se hanno ritenuto che il messaggio sia stato efficacemente consegnato o no. Che cosa sentisti da loro da allora?

KC: sarò onesto con te. Sto andando a parlare con loro la prossima settimana. E così, sarebbe meglio chiedermelo più avanti. Ma l’unica cosa che loro hanno disapprovato è stato quando ho fatto minacce di uccidere persone. Dissero: Sai, è da barbari e certe cose sarebbe meglio non dirle. Ma quello che mi hanno detto è stato il classico “fai ciò che dico” – fin quando sarò nella promessa originale, che era la guerra contro i poveri, salvare l’ambiente dalla distruzione e mettere fine alla guerra. Quelli sono gli obbiettivi: pace solida, non più povertà, niente più distruzione ambientale. Questa è la linea guida e se io sostengo questo, loro mi sopporteranno.

KC: quando ti sei incontrato con Rockefeller e lo hai intervistato, e noi abbiamo visto l’intervista – voglio dire, mi è sembrato come se lui stesse fondamentalmente danzando e saltando e non fosse mai realmente diretto con nessuna delle tue domande. Ora, non so cosa hai ottenuto da quell’intervista.

BF: bene, ascolta. Sapevo, prima di tutto, che se avessi fatto un’intervista ostile non sarei andato da nessuna parte. E così ho sostenuto il fatto che i giornalisti corporativi sono addestrati per parlare con gente come questa, all’interno dei suoi parametri.

KC: ok.

BF: ma il punto fu far vedere alla gente che io avrei potuto ucciderlo se avessi voluto, che sapevo dove si trovava. Avrei potuto chiamare i tipi e dire: portatelo in un magazzino da qualche parte. Il punto è che tutte queste persone dell’elite occidentale ora lo sanno se viaggiano da qualche parte in Asia o altrove nel mondo, che se desidero li posso catturare. Ma questo non è ciò che sono. Non sono un gangster. Non sono un assassino. Non sono un criminale. Così non voglio avere a che fare con questo. Veramente non voglio.

KC: ma pensi che Rockefeller… Voglio dire, ti ha dato qualche indicazione, anche dopo l’intervista a telecamere spente, su quali cose stavano cambiando e quali andrebbero cambiate?

BF: questo non è più nelle sue mani ora.

KC: ok.

BF: perché, come ho detto, il dollaro può essere distrutto. E il petrolio è un’energia obsoleta. Puoi bruciare l’acqua. Puoi separare l’idrogeno e bruciarlo. E questa assurdità, che devi metterci più energia di quella che produci, non è vera. Ci sono molti modi per ottenere almeno quattro o cinque volte più energia di quanta ne serve per produrla. Un importante politico giapponese mi ha detto che hanno la tecnologia da più di 30 anni. C’è una tecnologia di Nicola Tesla che è vecchia di 100 anni.

In altre parole, stanno mandando indietro il progresso tecnologico per mantenere il controllo sul monopolio del petrolio e, sai, prendere i soldi della gente. Ok?

KC: giusto.

BF: ma ora sta arrivando alla fine. Il petrolio non deve più essere usato. E i cinesi stanno ora sviluppando questa nuova tecnologia. È appena iniziato ma vedrai.

KC: ok. Ora siamo partiti con delle informazioni molto importanti che sembrano essere molto solide, come il fatto che gli americani hanno avuto questa free-energy da 40 anni. Giusto? Che stanno terraformando Marte, che hanno una base sulla Luna, che la Cina (che sono in corsa per la Luna) probabilmente sta provando a seguire i loro passi. Ma, in altre parole, la posta in gioco è di molto superiore a quella del petrolio. Il petrolio è una storia di copertura a questo punto.

BF: se è vero, diventa veramente una questione di fiducia. È veramente questione di rendersi conto che è tutto lo stesso pianeta e noi siamo tutto un popolo. E, sai, forse lo stanno facendo ma io ancora vedo la distruzione degli ecosistemi su questo pianeta. E vedo una vera, vera gestione incompetente del Pianeta Terra.

Ci sono molte cose che potrebbero fare: perché non terraformano la Terra? Per esempio, potrebbero mettere delle grandi pompe nelle zone morte dell’oceano tropicale e pompare sostanze nutrienti fino alla superficie ed incrementare la presenza dei pesci di 10 volte, per esempio. Se sconfiggi la povertà, la gente non andrà a bruciare le foreste. Se fermerai la distruzione ambientale, e sarai un essere umano così intelligente da aiutare il pianeta. In altre parole, ciò che dovrebbe riparare i problemi del Pianeta Terra è facile da fare. È solo questione di cooperazione con tutte le altre persone.

Ora, vorrei suggerire… la mia idea per un nuovo tipo di ricollocamento del Consiglio di Sicurezza delle NU è dividere la Terra in 7 regioni: nord e sud america, Europa, Cina, Giappone e sud-est asiatico, paesi musulmani, India e Africa. Sette zone ciascuna delle quali dovrebbe avere un voto al Consiglio di Sicurezza. E un veto riguarderebbe solo la loro zona particolare, così i cinesi potrebbero porre veto solo alle decisioni che riguardano la Cina. E questo condurrebbe a soluzioni molto più efficaci. E questo permetterebbe di occuparsi di cose come l’esaurimento delle risorse ittiche, la povertà, la distruzione ambientale, tutti questi problemi. E una questione di condivisione del pianeta., e di dominio del pianeta, con le persone del pianeta.

Così, se stanno realmente terraformando Marte e hanno veramente questa tecnologia, allora, perchè stiamo ancora pagando per mettere benzina? Sai, questa è un’assurdità. È un criminale dispendio di risorse umane e potenziale umano.

KC: così, con tutto il rispetto, vorrei suggerire che quello che devi fare è avvicinarti questo gruppo segreto al completo, gruppo che ha coperto il mondo, la richiesta americana o la domanda americana, che riguarda cose come la libera energia, come programmi spaziali segreti,i fatti che ci sarebbero molte altre razze di visitatori di altri pianeti sul nostro globo. E questo è qualcosa di cui non ti occupi.

BF: non mi occupo di questo con uno scopo. Perché, se ci sono altre razze, non appaiono alla nostra TV e non prendono parte alla nostra politica nel modo che noi possiamo vedere, così questa è una specie di… Ci stanno lasciando con noi stessi. Così penso che prima dovremo trovare una soluzione umana ai problemi del pianeta. E se, dopo, prendessimo contatto con altri esseri allora sarebbe grande. Penso che essi stiano aspettando che noi arriviamo ad una coerente e pacifica gestione del pianeta, prima di accoglierci favorevolmente in una società galattica. Perché non vogliono avere una società bellicosa controllata da clan criminali da affrontare nello spazio con enormi armi ecc. Giusto? Così se fossi in loro, ci metterei in quarantena fin quando non seguissimo un modello pacifico per far andare il nostro pianeta.

KC: ok. Così, ti assumerò in un secondo. Lascerei che tu fossi Ministro della Finanza perché hai una grande approfondita esperienza di cosa sta succedendo economicamente sul pianeta e hai anche una grande visione del futuro. Ed entrambe queste cose sono veramente stupefacenti, qualcosa che non hai mai attraversato, specialmente nella politica americana, per non menzionare politici di altri paesi.

Così, pensi davvero che stiamo andando verso il successo? Voglio dire, conosci un gruppo che ti sostiene? Ho capito che tu hai la società segreta. Ma oltre questo, , hai programmato, non so, una rete, prima di ciò?

BF: si. Voglio dire, ci sono molti politici giapponesi che mi sostengono. Molti intellettuali mi sostengono. I libri che ho scritto sono stati letti dalla gente più intelligente in Giappone. Non li hanno letti per svago. Così questo è stupefacente, dato il tempo, quanta gente li legga. Ma, sai, dicono che la penna è più potente della spada. E penso di aver convinto la critica. E l’ultimo ostacolo era questo timore, ma ora i gangster hanno deciso che anche a loro piace quello che dico. E naturalmente ho detto loro che che prospereranno di più sotto il nuovo regime che nel vecchio, perché si tratta di vincere. Giusto?

KC: e circa il governo americano? Nessun politico americano ha provato a contattarti?

BF: sono stato contattato da gente dell’intelligence. Sai, tipo CIA, Pentagono e Massoni

KC: ok. E hanno continuato a minacciarti o stanno provando a lavorare con te?

BF: stanno provando a lavorare con me. Non penso mi vedano ancora come una minaccia. Credo abbiano capito qualcosa in più di me… Sono qui per cercare una soluzione vincente, ok?

KC: sei libero di dirci qualcuno in particolare con cui hai trattato?

BF: ah… non in questo momento. Ma è chiaro che i problemi sono stati il monopolio del petrolio e i militari, non li Pentagono ma i militari miliardari, gli appaltatori e altri. In altre parole, dobbiamo eliminare il monopolio del petrolio.

KC: il Carlyle Group?

BF: si. Si, riduce veramente a questo.

Bill: capisco cosa stavi dicendo sull’etica delle società segrete. Cioè, potrebbero voler eliminare qualcuno se si comporta male ma è veramente scortese essere così sfacciati sull’esprimerlo pubblicamente. Ci sono cose che presumibilmente devono essere implicite e comprese senza essere così sfrontati e selvaggi da minacciare qualcuno. Questa è la mia opinione su quello che stai dicendo qui.

Ma per un piano d’azione veloce, diciamo che ci sono alcune fazioni del Pentagono o dietro le scene che hanno interesse per qualche ragione, sensata o no, a iniziare un qualche tipo di attacco all’Iran che potrebbe portare ad un escalation nucleare. Credi che in questa situazione le società potrebbero iniziare ad eliminare la gente perché questo sarebbe inaccettabile?

BF: si. Certamente sarebbe una linea che non andrebbe attraversata. Sai, se proveranno ad uccidere milioni di persone, allora noi andremo ad ucciderne 10000 per impedirlo, se necessario. E gli accordi sono stati presi. È solo una questione di me che sto spedendo una email o facendo una telefonata o una faccenda di qualcuno che viene ad uccidermi.

KC: e circa la guerra? ti stai avvicinando, a come stiamo per avere una guerra con l’Iran? Stai lavorando con questi gruppi? Stai cercando di cambiare quel paradigma?

BF: l’idea è di sostituire la guerra con un differente tipo di concorrenza economica. Così, sarebbe una guerra pacifica, una sorta di Olimpiadi globali. Per esempio, gli americani potrebbero competere con i cinesi per sviluppare l’Africa. O, in altre parole, fornire periodicamente, in qualche modo, un obbiettivo a ciascuno sul pianeta, verso cui lavorare. Perché ciò che la guerra ha fatto nel passato, è motivare le persone verso sforzi straordinari. Sfortunatamente sono stati sforzi per uccidere e conquistare.

Ma l’idea di mobilizzare la gente potrebbe essere usata per scopi pacifici. Un buon esempio fu Hitler che iniziava l’Autobahn. Disse: ok, siete tutti disoccupati, avrete un lavoro. Stiamo per costruire il migliore sistema autostradale che il mondo abbia mai visto. E lo fece. Così non si ricorda tutto il genocidio ecc, che successe dopo, ma solo l’idea di dare lavoro.

Così, per esempio, sto chiedendo una campagna di 3 anni, alla fine della quale ogni genere di distruzione ambientale cesserà; ogni bambino del pianeta avrà una mente ricca e lo stomaco pieno; e il potenziale umano sarà liberato. E i benefici economici potrebbero essere totalmente stupefacenti.

Allo stesso tempo, anziché avere qualcosa tipo DARPA, sai, ricerca high-tech per scopi di uccisione, fare ricerca high-tech per promuovere la vita. Per esempio,l’immortalità è dietro l’angolo. Se poteste vivere altri 30, 40 anni probabilmente potreste viverne per 1000 o più, se lo desiderate. Così dovrebbero mettere molte risorse in questo. E noi possiamo renderci più intelligenti con le droghe, con terapie genetiche, per aumentare la nostra intelligenza. Potremmo avere uno spostamento del paradigma, uno spostamento frattale, come l’esplosione Cambrian, con difficoltà o forse dozzine, centinaia di anni al massimo. Se volessimo.

Se tutti portano il loro quoziente d’intelligenza a 200, 300 e prendono infinito potere e immortalità, chi sa a cosa stiamo pensando? Si collocherà fuori di ogni tipo di esplosione esponenziale di progresso, che può solo iniziare a meravigliare e a farci chiedere cosa sia.

Ma è reale. Non è un qualche tipo di fantascienza. È tutta qui con la tecnologia attuale. Puoi leggere e vedere.

KC: è alla nostra portata.

BF: si. E così potremo averlo veramente! Prova a salvare ogni anima che puoi. Se potessimo rendere ognuno immortale… E dopo, se non ci sarà abbastanza spazio, dovremmo andare nello spazio.

KC: ma essenzialmente, sembra come questa minaccia di cui stai parlando dei Yakuza e delle società segrete, i Rockefellers e i Rothschild, … quelli che sono al vero vertice, che se le cose non cambiano, saranno fondamentalmente motivati ad eliminarli?

BF: bene, è la rivolta degli schiavi di cui si stanno occupando. Ed è una cosa che non possono fermare questa volta. Voglio dire, Kennedy fondamentalmente ha condotto una rivolta dei schiavi infruttuosa.

KC: giusto.

BF: queste persone stanno diventando come cani in una mangiatoia; cercano di prendere tutte le cose migliori per loro stessi.

E penso che possiamo imparare sul futuro guardando al nostro passato evolutivo. Così quando i miliardi e triliardi di cellule che compongono il nostro corpo diventano parte di un corpo, c’è una seria contrattazione. Così, sai, alcune cellule diventano cellule del cervello e alcune devono essere cellule del pene, giusto? Ma per compensare queste provano piacere e non devono lavorare duramente e sono trattate con rispetto.

E così il punto è, in un certo senso, qualcuno è convinto a raccogliere immondizia e pulire bagni. E dovete dare loro ore di lavoro più brevi, paga migliore e compenso per il lavoro svolto. Cioè, creando un buon equilibrio reale per tutti, eleverai al massimo il progresso umano. Questa è la linea di confine. È il buonsenso. Non sopprimere la gente. Lasciarla libera di sviluppare il proprio potenziale.

KC: Sei stato contattato da MJ-12 o come lo conosciamo, il Comitato di Maggioranza, cosa ne sai?

BF: i contatti che ho sono telefonate da differenti persone.

KC: sai chi è Dan Burisch?

BF: no.

KC: ok. È parte del gruppo, o lo è stato in passato e ora manda i suoi saluti.

BF: ok.

KC: sono abbastanza informati di te. E quello che mi stavo domandando è se sei occupato coscientemente con loro ad ogni livello. In altre parole, so che hai ricevuto email da membri dell’intelligence. Ma questo è un gruppo che fondamentalmente conosciamo come “governo ombra” degli Stati Uniti e possibilmente del mondo. Ok?

BF: bene, tutti i contatti che ho sono indiretti. Non pensano mi abbiano preso seriamente prima di capire che avrei potuto prendere Mr. Rockefeller o qualcun altro se avessi voluto.

Ma l’altra cosa è che sto attraversando.. Sai, quando ero al Forbes, il lavoro che stavo facendo così comodo e rilassato che dovevo lavorare solo un giorno a settimana e usare il 20% del mio potenziale. Ora, l’ho avuto in testa per molto tempo. Sono stato costretto ad espandere il mio potenziale, sai, per il genere di affari verso cui stavo andando.

E così, la mia comprensione della situazione si è evoluta e i miei piani si sono evoluti ma l’idea di trasformare la teoria in realtà è vera. E l’obbiettivo è avere un grosso cambiamento per agosto 08. Giusto per dire una data.

KC: la data delle Olimpiadi

BF: si. Avremo un grande partito mondiale. E poi la promessa di niente più guerre e allora l’accordo è che lavoreremo tutti per salvare il pianeta. Tutto quello che dovete fare è mettere a fuoco a cosa e acconsentire. E troverai molta gente d’accordo, più di quanto loro non condividano.

Ricordo quando all’inizio andai in Giappone. Stavo lavorando al English Conversation Coffee Lunge quando questa signora mi dice: in cosa differiscono i giapponesi dagli occidentali? E io dissi: bene, sono differenti in questo senso e in quel senso. E dopo ella disse: e in cosa sono uguali? Ed come se avessi avuto una folgorazione. Mio Dio, al 99,99% sono uguali!

Ovunque, la gente, se dimentichi la semantica e la cultura, vuole le stesse cose.
A nessuno piace la povertà. A nessuno piace la distruzione ambientale. A nessuno piace la guerra. Su questo siamo d’accordo. Dopo ogni altra cosa può essere discussa davanti ad una tazza di tè! Non c’è bisogno di combattere per questo.

KC: ok. So che ti abbiamo trattenuto a lungo ma abbiamo ancora una o due delle nostre ultime domande.

BF: hm mm

KC: stai trattando con le società segrete, ok. Ma queste società segrete ti lasciano ancora all’interno dei loro segreti?

BF: si, di alcuni si. Dipende da “cosa”. Ma desidero veramente sapere? Uno dei segreti che ho trovato la fuori è che i Yakuza tutti lavorano per l’imperatore, per esempio. Sono come la FBI e la CIA in questo paese.

KC: ok. Come lo sta prendendo l’imperatore il vostro messaggio?

BF: bene, penso che egli sia un tipo che si sta lamentando molto di questo percorso, sai, segretamente.

KC: ok

BF: ho scritto un saggio molto tempo fa, dicendo che se fossi stato il generale McArthur, cosa avrei fatto. E dissi: bene, avrei invitato i migliori esperti del mondo e avrei provato a trasformare il Giappone nel migliore paese in ogni settore. Con le riforme Meiji avrebbero potuto permettersi solo gente di secondo o terzo livello ma ora potrebbero assumere premi Nobel ancora in vita. Voglio dire, hanno 5 trilioni di dollari. E questo fa del Giappone un esempio per il mondo,

KC: um hm

BF: e ancora lo potrebbe diventare, sai? Penso, per esempio, che le città dovrebbero essere coperte dal verde. Alberi, animali e piante dovrebbero poter occupare liberamente le città. Ci deve essere un modo affinché natura e città siano compatibili. Questo è qualcosa che si potrebbero fare. Ci sono molte cose. C’è così tanto potenziale se le persone sono unite insieme nel sogno del futuro che possono tentare di trasformare questo sogno in realtà. È veramente una questione, giusta, di uno speco fenomenale.

E i giapponesi sanno più di chiunque altro di avere i mezzi. Sono i cervelli umani. Molte teste su questo pianeta si stanno sciupando. È la risorsa più importante che abbiamo e sta andando sprecata e deliberatamente distrutta.

KC: cosa puoi dirmi circa i cavi subacquei che recentemente sono stati tagliati e Internet è stato interrotto?… hai sentito di questo?

BF: si, si,si.

KC: ok, bene, molti dicono che è troppo conveniente che i cavi sottomarini siano stati tagliati simultaneamente in due posti diversi creando un blackout delle comunicazioni.

BF: ho ricevuto una chiamata da un uomo del gruppo criminale Inagawa che stavano andando a colpire Kawasaki con HAARP qualcosa come tra il 12 e il 15 febbraio. E penso che questa è una posizione immatura e vuote minacce che non sono realmente onorate. E, sai, non ci devono essere perdenti, giusto? Così non ci sono motivi per provare a fare questo.

Queste persone hanno questi piani di eliminare, sai, 4 miliardi di persone e dopo portare il resto del pianeta ai livelli più alti di vita, in armonia con la natura. Ma il motivo per cui hanno questi piani è che non capiscono le altre culture. E non potrebbero imporre la propria sulle altre. È questa l’essenza del problema. Se si rendessero conto che hanno così tanto da imparare e che c’è così tanto potenziale umano che sta andando sprecato, capirebbero che è un piano veramente stupido.

E l’idea di desiderare di asservire l’umanità non è il modo giusto. Ci sono supposti per condurre l’umanità. E questo significa che hanno i mezzi per condurre il popolo come desiderano. Potrebbe essere facile per loro.

Così, sai, per esempio, se vogliono avere Israele, allora la cosa più facile sarebbe pagare un milione di dollari o qualcosa del genere, per ciascun Palestinese e dopo essi possono costruire la loro casa. E, sai, se finanziano la ricerca per l’immortalità o una super alimentazione penso potrebbero eseguire le loro profezie bibliche, questa gente che è ossessionata con la generazione di una specie di Armageddon…

Mi piacerebbe invitarli. Direi: guarda, ti stai preparando a questo da così tanto tempo che ci hai investito così tanti soldi. Dacci una dimostrazione, sai? Crea un Armageddon virtuale. Metti gli schermi. Accendi la tua macchina olografica, o quello che sia. E poi rendilo reale, senza uccidere milioni di persone. Poiché anche nel Pentagono, penso che ora capiscano di essere ossessionati dagli antichi libri, perdendo il contatto con la realtà. Sai?

KC: questo è un modo fantastico per renderlo semplice, molto diretto e molto vero.

BF: e così guardi la realtà. Hai una situazione in cui cose meravigliose stanno per accadere, più meravigliose di quelle che possiamo immaginare.

KC: ok. Ultima domanda: magia? Tu sei stato addestrato a un certo grado dell’occulto e a ciò che è nascosto. Così, hai entità che rappresentano dio e il diavolo, per mancanza di una migliore associazione, e tu sai che ti stai occupando di queste forze quando ti avvicini al modo in questo modo. Ti stai occupando di questo e hai Dio dalla tua parte?

BF: sai, in genere non amo parlare di queste cose perché le persone iniziano a pensare che sono folle. Ma se chiedi alle mie ragazze, per esempio, dicono che di notte non sono la. Lascio solo il mio corpo, le funzioni vitali. Lascio il mio corpo tutte le notti.

KC: uh hm. Lo facciamo tutti a mio parere.

BF: si.

KC: ma cosa stai dicendo con questo?

BF: ho avuto delle esperienze veramente inusuali. Ho avuto un’esperienza in particolare dove ho sentito come se tutto il mio sistema nervoso fosse stato sovraccaricato di informazioni. L’immagine del pianeta come un uovo in una covata, sai, una vera esplosione di miliardi e trilioni di specie. È come un’esplosione cambriana. È veramente molto intensa che è difficile trovare un modo per descriverla. Ma non è qualcosa che potresti avere in sogno o in una allucinazione, perché è totalmente carica di energia, oltre ogni cosa che potrei provare.

KC: um hmm

BF: ci sono veramente molte cose misteriose che stanno accadendo. Ma provo a non mischiarle perché sto tentando di rimanere al denominatore comune più basso che tutti comprendono. Perché se inizi a parlare di cose come queste ogni persona dice: oh, è folle, è eccentrico.

KC: giusto.

BF: così provo a rimanere negli schemi dei paradigmi di ognuno e delle strutture per assicurarmi che capiscano le informazioni.

KC: ma sai che stai lavorando fuori degli schemi ora o che hai le potenzialità per farlo.

BF: o si, definitivamente. Sai, attualmente ho un problema. Trascorro così tanti tempo al di fuori degli schemi che ho difficoltà a sentire una vita questi giorni, se devo tornare indietro e fare cose banali.

KC: così la linea inferiore è che ora non hai un lavoro, potresti essere Ministro della Finanza. Così sei in questa incredibile e interessante posizione, ma non ti permette di guadagnare.

BF: bene, si. Voglio dire, ho un lavoro. Posso pagare i mieti conti, sai, ma ora sto lavorando verso questo.
Ho dato la data dell’8 agosto (2008). Andrò a Taiwan. Parlerò alla società. Sai, Molte grandi cose stanno per accadere, lo sto sperando… La cosa migliore è che ciascuno acconsenta ad avere un buon inizio, cominciare una nuova vita, festeggiare, e dopo cambiare il modo di gestire il pianeta.

Voglio dire, il sistema del dopoguerra è diventato insoddisfacente, una minoranza occidentale che governa il pianeta è obsoleta. Non funziona. E questo è quello che dobbiamo far capire a queste persone. E non sta diventando una minaccia per loro. Sta diventando qualcosa che si augurano fosse successa qualche anno fa, come: perché non ci abbiamo pensato? Perché non lo abbiamo fatto prima?

KC: ok. Hai membri della famiglia dietro a te?

BF: si ho molte persone dietro a me. La mia famiglia in Canada, non la sento spesso, così pensano che probabilmente ho fatto una brutta fine, sai. Ma i politici anziani in Giappone e i capi dei Yakuza, sanno dove sto andando.

KC: grazie.

Bill: c’è un ultimo messaggio che ti piacerebbe dare a chi sta guardando questo video per capire cosa succederà dopo?

BF: deve solo essere… Cose meravigliose stanno per accadere. Questa è l’idea. Solo magia. I sogni di ognuno si avvereranno. Questo è l’obbiettivo.

Tradotto da Nebula per Altrogiornale.org

projectcamelot.org

Project Camelot: intervista a Benjamin Fulford – parte 3 di 3 ultima modifica: 2008-09-14T22:00:00+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)