Intervista a Nikola Tesla, il mago elettrico

11716063_923780544347327_980362440_nNon c’è dubbio, il tuo cuore batterà più rapidamente quando incontrerai il famoso scienziato elettrico, uno dei migliori al mondo. Prima di incontrarlo non ci credi. Non batte più veloce di un secondo entrando nell’ufficio esterno forse, ma sul confine della grande stanza dove Tesla fa il suo lavoro giornaliero, i miei nervi sono molto tirati. Perchè? Perché non mi sono sentito così, parlando ad altri grandi inventori e scienziati?

Sono rimasto davvero impressionato da questi uomini, ma non quanto nell’entrare nella stanza dove vive il mago elettrico: colui che ha generato scariche che sembrano fulmini.

Dopo pochi minuti mi trovo alla presenza di Mr.Nikola Tesla, che mi aspetta all’angolo della stanza. Gli chiedo dei suoi ultimi risultati, ma Tesla mi sorride solamente e mi parla di alcune sue esperienze passate, nel creare tra le più grandi scariche elettriche prodotte dall’uomo. Mi ha parlato di suoi esperimenti con correnti ad alta frequenza ad alto potenziale, fatti nel 1899.

Nikola Tesla il mago elettricoLa figura 1 mostra uno dei più grandi apparati per la produzione di correnti ad alta tensione. Questo è stato costruito nel 1899 per il suo impianto a Colorado Springs. Nello stesso luogo e anno, Tesla ha fatto alcune scoperte di valore. Tra esse una gli ha assicurato un recente brevetto, che serve per la generazione di scariche come quella che vedete qui. Tali scariche saranno più apprezzate sapendo che misurano 70 piedi e la corrente nell’aria è di 800 amperes, con un potenziale massimo di 12 milioni di volts.

L’energia fornita a questa macchina è di 300 kilowatts. Questi voltaggi sono piuttosto alti, ma Mr.Tesla ha progettato apparati che raggiungono la tensione di 100 milioni di volts. Una macchina di tale potenza dev’essere trattata con massima cautela, il minimo errore può uccidere lo sperimentatore, anche a grande distanza. Mr.Tesla racconta di essere sfuggito per poco nel 1899, a “palle di fuoco” sfuggite in atmosfera.

Le sfere di metallo della bobina che vedete, sono di 80 cm di diametro. La corrente oscilla alla frequenza di 75000 cicli al secondo. Alcune di queste scariche erano grandi due volte e mezzo le comuni scariche dei fulmini e si potevano sentire a dodici miglia di distanza dall’apparato. Mr.Tesla lo si vede seduto nel leggere i libri scientifici di Faraday. Questo notevole uomo ha passato moltissimo tempo e speso molto denaro nel perfezionare il suo apparato per la trasmissione di energia elettrica senza fili.

il mago elettrico

Fig. 2 – Tesla e la sua meravigliosa luce Wireless

La foto più piccola in fig.2, mostra Mr.Tesla che tiene in mano una lampadina di 14 pollici, contenente una goccia di mercurio. La corrente elettrica ricevuta da questo tubo arriva da un avvolgimento di fili che si trova dietro lo schermo, fornita da una linea ad alta frequenza. Il tubo non è direttamente collegato all’apparato. Appena la corrente passa nell’avvolgimento, viene indotta una corrente ad alto potenziale nel tubo , che vaporizza la goccia di mercurio, facendole emettere una luce accecante di migliaia di candele. La foto mostra tale luminosità, con esposizione istantanea.

Mr.Tesla ha fatto moltissime nuove scoperte e invenzioni nel campo dell’elettricità, che ora non vuole annunciare e considera questo recente periodo, il più grande rispetto al passato. Tesla intende trasmettere nel prossimo futuro, comunicazioni ed energia senza uso di fili nel mondo, dalla sua potente stazione a Long Island, non ancora completata, ma che sicuramente lo sarà. Mr.Tesla dichiara “che arriverà il giorno in cui sarà dimostrata la possibilità al mondo della trasmissione di corrente e comunicazioni senza i fili”.

Mr.Tesla è stato il primo inventore del motore a induzione e del sistema per la trasmissione di corrente alternata, conosciuto come sistema a due fasi, tre fasi o polifase, che ha permesso una rivoluzione nell’ingegneria elettrica e che ora è adottato universalmente. Il suo lavoro recente più importante è la scoperta di un nuovo principio meccanico che ha incorporato in varie macchine, come turbine a gas, vaporte e acqua, trasformatori meccanici e trasmettitori di energia.

Questo principio permette di ottenere decine di cavalli di potenza per ogni libbra di peso nella macchina. Al presente si può usare nella propulsione di vascelli ad alte velocità, come ci ha spiegato. Il tempo è sfuggito rapidamente e il grande inventore mi ha salutato, così ho dovuto lasciare la presenza di uno degli scienziati più distinti a cui può essere giustamente detto: “Egli vive centinaia di anni avanti al suo tempo”.

Samuel Cohen (giugno 1915)

 teslauniverse.com (articolo originale pdf)

Tradotto da Richard per Altrogiornale

Intervista a Nikola Tesla, il mago elettrico ultima modifica: 2015-07-07T14:46:36+00:00 da Iolandino
About the Author
Iolandino

Una vita senza ricerca non è degna per l’uomo di essere vissuta. (Platone)