Intervista del Project Camelot a Bill Holden

Bill Holden testimonia la sua esperienza come militare in cui ha potuto far parte di gruppi scelti per assistere ad incontri con alieni e relative dimostrazioni di tecnologie extraterrestri.
Nella foto, Bill mostra una riproduzione a grandezza naturale della testa di una entita extraterrestre.

Bill Holden, fra i vari incarichi militari nella sua lunga carriera, ha fatto parte come pilota del gruppo presidenziale per l'air force one e ha quindi avuto accesso a livelli top secret.
In una delle sue tante particolari esperienze ha potuto assistere alla dimostrazione di tecnologia UFO extraterrestre ai quali parteciparono scienziati ,militari e industriali. Queste dimostrazioni e incontri avvennero diverse volte.
Gli U.F.O extraterrestri potevano restare immobili nell' aria in ogni posizione, volare in ogni direzione ,scomparire alla vista ed entrare e uscire dall' acqua.
Vide delle entita' extraterrestri della specie cosiddetta dei Grigi, alti 4/5 piedi, magri e con arti lunghi e testa e occhi grandi, con movenze eleganti.

A seguito della sua carriera militare racconta di aver avuto diversi avvistamenti di UFO e incontri ravvicinati con i Grigi che gli hanno trasmesso telepaticamente messagi come questo:
-Curate Madre Terra
-Vivete in pace tra voi
-Innalzate il vostro livello mentale ed emozionale, portate in sincronia cuore e cervello.

Bill mostra un impianto sottopelle nel suo braccio e afferma che e' contento di averlo, perche gli ha permesso e crede che gli permettera' di incontrare ancora queste intelligenze extraterrestri.
Non ha mai avuto timore ma solo eccitazione ed emozione nel vedere queste creature.

Ha deciso di testimoniare, perche per lui l'umanita' e' pronta ed e' importante che sappia la verita' su questa realta'.

Spiega che sono avvenuti diversi crash UFO nel New Mexico da quanto venne attivato un nuovo grosso radar che pare mandarli in tilt.
Tra le tante ricerche che porta avanti, ha verificato diversi punti di questo storico avvenimento:
altrogiornale.org/comment.php?comment.news.388

Una grandiosa esperienza di avvistamento UFO avvenne in una base in Germania che venne sorvolata da una “Nave Madre” grande quanto un campo da calcio.
Il giorno dopo Bill racconta che venne esaminato dal medico e non subi' alcun danno da radiazioni o altro.

Racconta che nel 1995 venne invitato in una conferenza per nel nord della California.
A questo incontro presero parte militari, scienziati e industriali. Venne mostrato un pezzo di un U.F.O con una scritta sopra che pareva somigliare ad un' antica lingua Fenicia.

A fine intervista mostra una riproduzione di una testa di un Grigio , creata da un' artista, e fa notare che e' stata fatta con conoscenza reale del loro aspetto, solo naso e labbra non combaciano con le creature che ha visto.
Il naso sarebbe piu piccolo e le labbra quasi inesistenti, finissime.
La muscolatura dietro il cranio sarebbe corretta.

Racconta anche di aver subito intimidazioni una volta, perche' parla apertamente di questi argomenti in pubblico.

Intervista del Project Camelot a Bill Holden ultima modifica: 2007-09-10T12:38:37+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)