INVESTIGARE PRIMA DI VACCINARE

Il Giornale Online
Questo articolo e’ dedicato ai genitori che non hanno mai ricevuto una reale informazione sulla pericolosita’ delle vaccinazioni effettuate o da effettuare ai propri figli ed e’ dedicato anche alle coppie che stanno decidendo di procreare.

Questo articolo e’ inoltre dedicato a quelle persone di Governo, VERAMENTE sensibili al rispetto della salute umana ed indifferenti agli interessi economici mondiali delle Aziende Farmaceutiche, con la speranza che possano essere influenti e determinati, nel cambiare le regole del gioco.

Si deve ricordare infatti, che l’industria Farmaceutica ha una enorme influenza sui Governi, sulla Medicina, sui Medici inclusa l’O.M.S.

Infatti la maggior parte delle ricerche in campo medico,la preparazione Universitaria dei medici, e molte carriere all’interno ed all’esterno della Sanita’, sono influenzate dalle Case Farmaceutiche.

E’ bene sapere che i medici, in genere, non studiano a fondo i dettagli delle ricerche sui vaccini, ma solo il resoconto finale e da ricerche statistiche mondiali risulterebbe (cosa incredibile), che quello dei medici e’ il gruppo umano meno vaccinato.

LEGALMENTE (vedi legge sul consenso informato) i medici dovrebbero informare i pazienti, circa gli effetti collaterali immediati e quelli a distanza di anni delle vaccinazioni, anche se non richiesti.

Ma, purtoppo, i fabbricanti di vaccini,in accordo con i Governi, omettono volutamente di allegare il foglietto accompagnatorio circa le controidicazioni ed effetti collaterali, foglietto che per legge e’ obbligatorio per tutti i farmaci; cosi’, niente foglietto, niente informazione da parte dei medici.

Ma i danni da vaccino li conoscono perfettamente i fabbricanti e certi ambienti scientifici; non se ne deve parlare, si mettono a tacere processi o pratiche legali che i cittadini, ignari di lottare contro mulini a vento, intentano per essere risarciti, contro lo Stato o la Struttura che ha fatto danno, vaccinando.

Le vaccinazioni DEVONO essere rese FACOLTATIVE, infatti la legge dell’obbligo e’ incostituzionale.

Art. 34 cita: La scuola e’ aperta a tutti (anche ai non vaccinati)

Art. 3: Tutti i cittadini sono uguali (anche i non vaccinati) davanti alla Legge

Art. 30: E’ dovere e diritto dei genitori, mantenere, istruire ed educare i figli

Art. 13: La liberta’ personale e’ inviolabile……NON e’ ammessa forma alcuna di……qualsiasi altra restrizione della liberta’ personale .

Art. 31: La Repubblica……..protegge la maternita’, l’infanzia (come? con l’inganno?)

Art. 32: infine cita:La Repubblica tutela la salute come FONDAMENTALE diritto dell’individuo ed INTERESSE della collettivita’ e garantisce cure gratuite agli indigenti ( ??! ).Nessuno puo’ essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge (ecco l’errore). La legge non puo’ in nessun caso violare i limiti imposti dal RISPETTO della persona umana (ed ecco la riparazione dell’errore iniziale).
Se quindi la legge capestro della Stato obbliga alle vaccinazioni, pur conoscendo la pericolosita’ delle stesse, viola il diritto fondamentale dell’individuo, LA SUA SALUTE.

Le vaccinazioni obbligatorie e tutti gli altri provvedimenti sanitari obbligatori, effettuati senza il consenso informato del singolo cittadino, sono una VIOLAZIONE del rispetto della persona umana (Art. 32 ), dei diritti della sua salute e sono una COERCIZIONE dei principi fondamentali della Sua coscienza e per tutti coloro che sono autosufficenti nella gestione della propria salute.

Ma interviene in soccorso l’Art. 33 della Costituzione, in cui si dice che chiunque puo’ rivolgere al Sindaco, richiesta di revoca o modifica di provvedimento con il quale e’ stato disposto o prolungato un trattamento sanitario obbligatorio. Sulle richieste di revoca o modifica, il Sindaco DECIDE entro 10 giorni………Ebbene possiamo utilizzare questa opportunita’ che la legge costituzionale ci da’, motivando la richiesta di esonero dalle vaccinazioni, per motivi di coscienza ed il Sindaco ove si richieda, DEVE rispondere entro i 10 giorni per l’esonero.

Ma tornando alla Legge sul consenso informato, le campagne pubblicitarie sulle vaccinazioni sono gia’ da sole responsabili della cattiva gestione di questa legge in quanto limitano i medici nell’applicarla.

Inoltre in genere i medici, e non tutti per fortuna, non riportano e non riconoscono i casi di reazione alle vaccinazioni.

Molti bambini vengono vaccinati nel Mondo senza il loro consenso, ne’ quello dei genitori.


SONO STATE VERAMENTE LE VACCINAZIONI A SALVARCI ?

Le vaccinazioni in verita’ non hanno diminuito la % di morte per malattie infettive e non hanno neppure accelerato la curva di discesa delle stesse.

In America per esempio (ove le vaccinazioni sono obbligatorie) le epidemie colpiscono il 100% delle persone vaccinate, mentre al contrario, non vi fu piu’ epidemia di Morbillo tra i soggetti non vaccinati appartenenti ad una comunita’ religiosa tra il 1970 ed il 1988.

In Svezia non vaccinano piu’ i bambini contro la Pertosse perche’ il vaccino e’ stato riconosciuto come molto pericoloso ed inefficace, sia dalla loro comunita’ scientifica, sia dai loro piu’ sensibili uomini di governo.

Vi sono infine alcune forme atipiche di Morbillo, che compaiono in soggetti comunque vaccinati, che spostano l’infezione virale verso organi vitali e questo accade nel 50% dei soggetti vaccinati con il12-15% di mortalita’.


POLIO-QUELLO CHE NON E’ STATO MAI DETTO

La Poliomielite, è ben documentato, che è stata provocata dalle vaccinazioni.

Il virus della Polio e’ generalmente innocuo, vale a dire che un sistema immunitario in ordine, consente una buona risposta difensiva.

Infatti un primo caso di Polio di cui si ha memoria, pur essendo gia’ presente il virus sul Pianeta, fu nel 1887; e tutte le epidemie successive,sono state intensificate dopo le vaccinazioni ( strano!! non e’ vero?)

Negli anni 50 ci fu una diminuzione spontanea di casi di Polio ed introducendo il vaccino (obbligatorio) si manifestarono invece molti piu’ casi di meningite virale, paralisi cerebrale e sindrome di Guillain Barre’.

Molti vaccini antipolio contaminati, furono somministrati a milioni di bambini in tutto il mondo, nei primi anni del 60 e contenevano virus di scimmia, SV40 che si sa essere causa di cancro negli animali e di mutazioni cellulari nei tessuti umani in cultura.

LE VACCINAZIONI CI PROTEGGONO O CI UCCIDONO?

E’ noto che le vaccinazioni indeboliscono il sistema immunitario trasmesso per via placentare alla nascita; e queste vaccinazioni polivalenti, compresa quella per Epatite B, hanno trasformato innoque malattie infantili in serie e gravi affezioni morbose, tra la popolazione dei vaccinati.

La pertosse aveva avuto un declino in America, sino a quando la vaccinazione fu resa obbligatoria nel 1978 ed ha avuto un incremento tale da essere oggi triplicata.

Nel 1975, il Giappone cesso’ di vaccinare i bambini sotto i due anni e subito passo’ dal 17mo posto, ad essere uno dei paesi nel mondo in cui vi era la piu’ bassa percentuale di mortalita’ infantile. Ma, purtroppo, questa buona classificazione, si e’ invertita dal 1988 in poi,anno in cui fu deciso di vaccinare i bambini nei primi tre mesi di vita.

Uno scienziato, il Dr.Viera Scheibner, attraverso l’uso di uno speciale monitor per valutare le incipienti improvvise morti neonatali, tovo’ una alta % di “morti nel sonno” di neonati che erano stati vaccinati ed e’ bene sapere che governi quali per esempio, l’America e Giappone sono costretti a rifondere Milioni di $ sia per ferite da incidenti stradali, sia per le morti neonatali nel sonno.

L’immunodeficenza, oggi cosi’ largamente diffusa, puo’ dipendere anche dalla compromissione del sistema immunitario indotta dai vaccini.

E’ interessante sapere che in Australia, gli allevatori di cani non usano piu’ vaccini perche’ interferiscono con l’immunita’ e la fertilita’.

COSA DIRE DELL’USO DEL VACCINO ANTI EPATITE B?

Questo vaccino, obbligatorio nel nostro paese, se somministrato intorno ai 6 anni di vita, puo’ causare difficolta’ respiratorie molto simili alla pertosse e malattie auto immunitarie (artite reumatoide) o croniche. E non dobbiamo considerare strana l’ipotesi di alcuni ricercatori, che le vaccinazioni possano in qualche modo essere chiamate in causa per predisporre l’organismo all’infezione da Epatite B e sue conseguenze, invalidando, come dimostrato, il sistema immunitario.

E’ opportuno comunque ricordare che e’ pericoloso vaccinare quando:

1. sia stata vista una precedente reazione ad un vaccino,anche se minima

2. se si e’ a conoscenza di una alterazione qualsiasi del sistema immunitario.

3. se vi e’ un qualsiasi stato di debilitazione fisica o se siano presenti raffreddore o influenza.

CHE COSA CONTENGONO I VACCINI?

I vaccini contengono batteri o virus vivi (con virulenza attenuata) o morti; contengono un illimitato non conosciuto numero di virus da animali (si sa infatti che le colture sono spesso allestite su organi di animali ) e solo pochi virus conosciuti vengono testati.

Contengono inoltre endotossine batteriche, tossine ad alto livello, antibiotici, proteine eterologhe, materiale genetico e tessuti provenienti da uova di pollo, da reni di cani o di scimmie, da cervello di coniglio, da mucche, da maiali e da feti umani abortiti.

Contengono inoltre mercurio, formaldeide, alluminio in percentuale dello 0,25% per ogni dose vaccinica ed e’ ben nota la loro tossicita’.

ALCUNE REAZIONI ED EFFETTI DA VACCINAZIONE

# danni cerebrali, paralisi, meningiti, encefaliti.

# shock, febbre alta, diarrea, mal di testa

# vomito, crisi respiratorie, irritabilita’e crisi di pianto continuo.

#crisi violente con urla, sonno eccessivo, otiti, morte nel sonno.

EFFETTI COLLATERALI A LUNGO TERMINE, BEN DOCUMENTATI

Tali effetti sono generalmente ritardati ed il loro sviluppo e’ insidioso ma sono collegati alle vaccinazioni.

Essi possono essere frequenti, (asma, infezioni ricorrenti), meno frequenti (autismo) e rari (lupus).

In dettaglio:

# Debolezza immunitaria, asma, allergie, eczemi e vasculopatie

#Alterazioni del comportamento, difficoltà di apprendimento e paralisi

# Tonsilliti frequenti, otiti, reumatismo articolare

# Sordita’, cecita’

# Morbo di Crohn, leucemia, cancro, sclerosi multipla, sindrome da fatica cronica, lupus

# Problemi psichiatrici, autismo, ritardo mentale, epilessia, parkinsonismo, sindrome di Guillan-Barre’

# Insufficenza Epatica, renale e cardiaca

BIBLIOGRAFIA

Dr.R.Mendelson, Pediatrician Sydney University, Australia

Dr’s H.Buttram and J.Hoffman- vaccinations and immune malfunction, Ausatralia

Dr.F.Klenner- researchers on polio desease, USA

Dr.W .Campbell Douglas,- Cutting edge, may 1990 Australia

Prof. George Dick–Vaccine complications London University

Pontecorvo, Vaccini, sieri, immunoglobulina 1993 Milano, Minerva Medica

Zannino-Bignamini, Le vaccinazioni 2a ed Editeam

Department of Health Welsh office Scottish Office Home and Health Department DHHS (North-Ireland)

“ Immunisation against infectious desease”, London, HMSO, 1992 Edition

The Journal of infectious deseases: H Faden, Poliovirus

Vaccination: a Trilogy, 168, 25-8, 1993

The Lancet, Epidemiology, 1192, May 19, 1990

Albano A e Coll., Valutazione dell’immunita’ antipoliomielitica dopo circa un ventennio dall’inizio della vaccinazione orale, in “L’igiene moderna” 86,187-197,1986

The New England Journal of Medicine ,

J.W.Mannahalter and G. Zlaringer, “ Abnormal T – Lymphocyte subpopulations in Healthy Subjects after Tetanus Booster immunizatio, Jan.19, 1984

Dott.Raffaele Barisani, medico legale, Consulenza tecnica d’ufficio depositata l’11-2-1995 sulle vaccinazioni (difterite, poliomielite, tetano) disposta dalla corte di appello di Trieste.

Dott. Claudio Capozza

Fonte: www.laleva.cc

Argomenti correlati:

Revisione delle conoscenze scientifiche

Quello che dobbiamo sapere prima di decidere

INVESTIGARE PRIMA DI VACCINARE ultima modifica: 2008-01-03T12:45:22+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico