La Concordanza Armonica e la Luminosità del Cuore

Il Giornale Online

editoriale di
Drunvalo Melchizedek

Nell'antico Egitto, la Luminosità del Cuore era considerata di primaria importanza perchè l'abilità dello Spirito riuscisse a trascendere nei mondi superiori. Il papiro nella figura che illustra questo articolo mostra il cuore di un essere umano pesato su una bilancia contro la piuma di Ma'at sul piatto opposto. Nel pantheon egizio, Ma'at stava ritto in piedi non solo per la verità ma anche per l'equilibrio, l'integrità e l'ordine dell'universo. Nella tradizione egizia qui rappresentata, se il cuore è più leggero della piuma di Ma'at, l'anima può accedere ai regni superiori. Altrimenti l'anima deve reincarnarsi sulla Terra, sperando la volta successiva di vivere una vita che lo condurrà verso l'importante Luminosità del Cuore.

La Concordanza Armonica del 2003

Eccomi di nuovo qua, in una situazione delicata. Ciò che sto per dire potrebbe non accadere. Ma alle volte lo si deve fare per rimanere integri. E sento che i segni sono troppo forti perchè io resti in silenzio. L'8-9 Novembre 2003 – tra pochi giorni – ci sarà nell'Emisfero Nord un'eclissi lunare totale. E durante questa eclissi vi sarà, in tutto il mondo, un altro rimarchevole evento nei cieli: un Grande Sestile di pianeti. Il Grande Sestile è la stella a sei punte, talvolta chiamata Stella di Davide, e prenderà forma durante l'eclissi lunare tramite cinque pianeti e Chirone.

E dopo molta introspezione, ho cominciato a credere che questa Concordanza Armonica rappresenti un'apertura interdimensionale di straordinaria importanza per la specie umana. Credo che questo momento nella storia sia il tempo in cui la quarta dimensione inizierà ad aprirsi sulla Terra ed i parametri della vita si estenderenno al di là di ciò che precedentemente abbiamo creduto fosse possibile.

La Concordanza e la Profezia Moderna

Fu John Mirehiel, il 28 Agosto del 1998, che scoprì questa rara mappa astrologica e la chiamò “Concordanza Armonica del 2003”. Fu egli, inoltre, che per primo comprese che questa non era la mappa di un singolo ma della stessa Madre Terra (vedi La Concordanza Armonica del 2003). Questa mappa, come mi riferì direttamente John Mirehiel, descrive un tempo potenzialmente sbalorditivo in cui la specie umana ha la possibilità di cambiare la realtà esteriore in un'altra che sia nuova, piena di speranze e magnifica. Questo momento rappresenta non la fine della vita ma un nuovo inizio. Quando John mi presentò questa informazione, non avevo argomenti per discuterne – né fatti per soppesare ciò che stavo udendo. Ma con le recenti predizioni dei Maya e degli Hopi è cambiato tutto.

Concordanza e Convergenza

Dal punto di vista di John Mirehiel, l'8-9 Novembre 2003 è in realtà da mettere in relazione con la Convergenza Armonica del 1987, che fu annunciata al mondo da José Argüelles e da sua moglie Lloydine. E da ciò che ho letto, ambedue i ricercatori credono che l'8-9 Novembre 2003 segnerà l'ultimo ciclo di rotazione galattica che terminerà il 21 Dicembre del 2012. Ma esiste un corpo crescente di ricercatori i quali credono che l'anno gregoriano 2012 non sia allineato con la data del 2012 del Calendario Maya. Nelle mie ricerche precedenti risalenti alla metà degli anni '80 del 1900, ho scoperto sei luoghi in cui, per ragioni politiche e religiose, la Chiesa Cattolica cambiò la data dell'anno, trattenendolo. Secondo ciò che compresi allora, ho potuto provare che secondo il Calendario Maya, il nostro attuale anno gregoriano 2003 è in realtà almeno il 2009.
Ma altri sostengono che l'anno venne trattenuto per altre tre volte. Se ciò fosse vero, in questo momento, nell'anno 2003, staremmo in realtà nell'anno 2012 del Calendario Maya! E se ciò è vero, le recenti predizioni degli anziani Maya (secondo cui tra il 16 Agosto 2003 e il 15 Dicembre 2003 il nostro mondo subirà cambiamenti imponenti) acquistano molto senso.
Inoltre tale rilettura dell'anno coincide con i calcoli degli anziani Hopi, i quali credono che questo stesso periodo di tempo porterà al Giorno della Purificazione.

Ho parlato delle predizioni degli Hopi e dei Maya nel bollettino di Ottobre (Lettera n° 10). Ma loro non sono gli unici. Ci sono in tutto il mondo sciamani e sciamane di diverse tradizioni che sono concordi sul fatto che questo tempo è il tempo che stavamo aspettando. Una serie di fatti che viene alla luce dall'Egitto diviene estremamente interessante se paragonata alle predizioni dei Maya e degli Hopi. Ciò riguarda il calendario di pietra della Grande Piramide. Non ho più a mia disposizione l'informazione precisa, ma nei corridoi che si trovano nella Grande Piramide vi è una serie di pietre parallele che sono state decodificate da molto tempo per rappresentare, anno dopo anno, il Calendario Gregoriano. Ma se si mettono in relazione al Calendario Gregoriano, esse potrebbero rappresentare un periodo di tempo che inizia circa 10500 anni prima di Cristo fino ad estendersi attraverso la storia terminando nel Dicembre 2003!

Cosa sapevano gli antichi egizi riguardo questa data così vicina? E cosa significa tutto ciò?
Se la mia interpretazione di tutte queste date è vera, allora la data Maya del 21 Dicembre 2012 – la data della Fine del Tempo di cui abbiamo sentito parlare da molti anni – si sta in realtà verificando quest'anno! Tutte le interpretazioni o predizioni al di fuori di questa dipendono da voi e da chi voi ascoltate. Ma ciò che è chiaro è che se è esatto ritoccare il Calendario Gregoriano abbassandolo di nove anni (e credo sia così), il tempo che ora stiamo vivendo non è nella storia un momento ordinario.

Un'ultima considerazione. A volte la gente pensa che quando arriveremo al 21 Dicembre 2012 il mondo finirà o cambierà improvvisamente per sempre. Ma ho parlato con l'anziano Maya e sacerdote/sciamano Hunbatz Men, e con Don Pablo, che è il portavoce eletto dal popolo Maya, e tutti e due sono d'accordo sul fatto che il Dicembre 2003 segnerà la fine di un ciclo molto lungo, non l'emergenza dall'oggi al domani di un nuovo mondo. Realisticamente, sembra probabile che il cambio che stiamo anticipando è iniziato circa 100 anni fa, e che continuerà per un certo periodo in futuro. In altre parole, il salto non sarà un evento improvviso.

La Concordanza Armonica e la Luminosità del Cuore

Ho seguito le predizioni degli Hopi e dei Maya e ho studiato l'antica conoscenza egizia per la maggior parte della mia vita. E sento che è giunto ora il tempo di parlare del perchè la Luminosità del Cuore è essenziale per muoversi verso i mondi superiori. Permettetemi di esporre questa comprensione in poche parole. Come lo stesso salto mondiale, la Luminosità del Cuore non è qualcosa che succede improvvisamente o automaticamente. Si ottiene solo dopo un lungo periodo di tempo e molte, molte vite. Ma se siete pronti, potrete capire ciò che sto dicendo, e all'interno di voi il cambiamento comincerà. Se non sarà così, non ci sarà altro da fare se non continuare a lavorare per tale obiettivo.

Quando entriamo nelle dimensioni superiori – il “Quinto Sole” dei Maya o il “Quinto Mondo” dei Nativi Americani – i pensieri, i sentimenti, le emozioni, le parole e le azioni che noi emaniamo diventano potenti forme d'onda che si manifestano direttamente come realtà esteriore. Noi creeremo la nostra realtà direttamente da ciò che siamo.

Se noi emaniamo paura, creeremo una realtà di paura.

Se noi emaniamo amore, creeremo una realtà di amore.

E se questo è vero, diventa ovvio il motivo per cui il nostro stato interiore di coscienza è immensamente importante per l'esperienza che faremo nei mondi superiori. La Luminosità del Cuore è uno stato dell'essere che si ottiene col non-attaccamento. E ciò si ottiene attraverso una realizzazione interiore secondo cui tutta la Creazione è unica, completa e perfetta, esattamente come lo è questo momento. Non ci sono cose da fare o luoghi dove andare!

Un altro modo per dirlo è questo: quando qualcuno sa che Dio è presente in ogni momento della vita, e che Dio è unico, completo e perfetto, allora, e solo allora, questo stato di non-attaccamento può essere realizzato. Una volta realizzato questo stato di non-attaccamento, la Luminosità del Cuore segue automaticamente. E quando abbiamo raggiunto la Luminosità del Cuore, non abbiamo più niente da guadagnare o da perdere nella vita. In questo stato, siamo uno con Dio, e le nostre vite diventano parte dell'Oceano Vitale che è la matrice della Creazione. Potete farlo. Liberiamoci delle tensioni. Liberiamoci delle preoccupazioni. Comprendete che Dio vive dentro di voi ed intorno a voi. E sappiate che qualunque cosa voi emettiate dall'interno del vostro essere diventerà il mondo esteriore in cui vivete e fate esperienza. Dopo l'8-9 Novembre 2003 credo che tutto questo diventerà sempre più ovvio. Lasciate che questo Nuovo Mondo inizi con voi.

In amore e servizio,

Drunvalo

Fonte: http://www.stazioneceleste.it/articoli/drunvalo_concordanza.htm
Fonte dell'immagine: http://www.crystalinks.com/chakras.html

[youtube=350,300]R7dsv5fIFZE

[youtube=420,347]portalplayer.swf

La Concordanza Armonica e la Luminosità del Cuore ultima modifica: 2010-04-27T15:03:00+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)