La Finestra Galattica del 2012


Mi ricordo quando da studente cercavo di prepararmi per gli esami o scrivevo la relazione di fine anno. Come al solito aspettavo fino all'ultimo momento possibile, poi stavo sveglio tutta notte, per finire. Non riuscivo a fare diversamente.

Lo stesso avviene con i cambiamenti evolutivi. La storia non scorre sempre in modo lineare. L'evoluzione non è sempre graduale. La natura non si muove sempre su percorsi morbidi. Arriviamo fin quasi al punto dell'autodistruzione, poi improvvisamente avviene un salto evolutivo.

Nessuno, a parte i sonnambuli della Casa Bianca, può negare che ci troviamo alle soglie di una catastrofe ambientale. Vediamo molti segnali intorno a noi. Sopravviverà l'umanità al suo cancro? Sopravviverà la terra all'ultima sua creazione?

Io credo che ci stiamo preparando ad una grossa trasformazione. Tempo fa, nel 1999, stavo cercando un contatto spirituale, nei pressi del monte Shasta, quando mi apparve un essere di un'altra dimensione, che mi mostrò alcuni dei cambiamenti che sarebbero avvenuti sulla terra. Mi disse che l'umanità sarebbe passata ad un livello di coscienza più elevato. Questo però poteva avvenire in due modi: in modo dolce per tutta la collettività, oppure attraverso una frattura dimensionale, con la suddivisione in diverse realtà parallele, ognuna delle quali avrebbe sperimentato il passaggio in un modo completamente diverso.

In quegli anni molti parlavano dell'inevitabilità di un tale passaggio, ma tutti sentivano che questo sarebbe stato accompagnato da qualche sorta di catastrofe planetaria. Così, in quel contatto, fu la prima volta che sentii qualcuno dire che tutta l'umanità poteva compiere questo passaggio, in un modo dolce anziché catastrofico.
Il momento per questo cambiamento si sta avvicinando. I Maya hanno strutturato il loro intero concetto di storia, in funzione di questo momento. Migliaia di anni fa, essi hanno indicato l'anno 2012 DC, come il momento in cui la nostra esperienza del Tempo sarebbe cambiata. Lo definirono come una finestra nella storia umana, in cui ci saremmo spostati verso una nuova frequenza galattica: dal tempo lineare a quello che potremmo chiamare tempo sferico o olografico.

Nel sud dell'India c'è un avatar, conosciuto come Sri Bhagavan, che ha parlato ugualmente di questa finestra galattica. Anch'egli intravede il grande passaggio nell'Età dell'Oro, che avverrà nel 2012 DC. Bhagavan è arrivato a queste conclusioni indipendentemente, grazie alle visioni sue e dei suoi collaboratori. Rivela inoltre di essersi molto stupito, quando ha appreso che il calendario Maya indicava la medesima data.

La sua missione, lui dice, è di creare 64.000 persone illuminate, realizzate in Dio. Questo deve compiersi entro il 2012, per poter approfittare di questa finestra galattica, che si aprirà in quel periodo. L'illuminazione di questo gruppo avverrà tramite la trasmissione della grazia divina e non attraverso particolari pratiche spirituali. Una volta che il numero sarà stato raggiunto, l'umanità sarà travolta da uno tsunami di risveglio spirituale. Ispirandosi alla “Teoria della centesima scimmia” Bhagavan prevede che, una volta raggiunta la massa critica di 64.000 illuminati, ci vorranno solo 10 ore per la trasformazione di tutta l'umanità. Allora tutti entreranno facilmente, tramite l'apertura interdimensionale, nell'Età dell'Oro! Cos'è che rende quest'affermazione così diversa dalle profezie precedenti?

Da un lato, Sri Bhagavan, a differenza di tutti quelli che io conosco, ha veramente il potere di infondere lo stato di illuminazione, tramite un processo chiamato 'diksha', e già migliaia di persone in tutto il mondo lo hanno ricevuto. Lui sostiene che il crescente numero di illuminati rende più facile l'illuminazione per tutti gli altri, e che presto tutta l'umanità sarà pronta per il salto quantico. Dall'altro lato, Sri Bhagavan sostiene che questo salto avverrà in modo molto dolce e gioioso. Non saranno necessari grossi cataclismi o cambiamenti planetari in quel momento, sebbene un certo numero di questi potrà precedere il salto. Egli afferma che il nostro passaggio all'Età dell'Oro è garantito.

Durante una recente visita al suo ashram, gli ho chiesto se fosse sicuro di questa illuminazione di massa, in mezzo al caos ambientale, politico e sociale di questi tempi. Mi ha parlato di alcune visioni che lui e i suoi discepoli hanno avuto per molti anni, e mi ha detto che tutte si stanno verificando in modo preciso. Alla luce di queste visioni egli conferma che l'illuminazione di massa è certa. In seguito a ciò passeremo, attraverso la finestra galattica del 2011-12, nell'Età dell'Oro. Come svegliandoci da un brutto sogno, entreremo in un mondo governato da leggi diverse: unità invece di separazione, armonia invece di divisione, pace invece di conflitto costante.

Questo processo non sarà ostacolato da minacce di catastrofe globale, da vicissitudini politiche, né da altri fattori, fintanto che la massa critica di 64.000 persone si illumineranno e realizzeranno Dio, secondo il piano stabilito. Bhagavan sostiene che il pianeta e l'umanità ce la faranno, nonostante tutte le minacce di imminente catastrofe dovuta ai rapidi cambiamenti climatici e sconbussolamenti magnetici della Terra, e nonostante le politiche di controllo globale che vengono intraprese. Se non fosse per questi esseri illuminati, il nostro pianeta attraverserebbe un periodo veramente difficile, come predicono numerosi scienziati e mistici. Ma la natura interagisce direttamente con la coscienza umana e, man mano che l'illuminazione di massa avanza, cominceremo a sperimentare, parimenti, il paradiso sulla terra.

E' una visione piena di speranza, in un momento in cui la speranza sembra spesso assottigliarsi. Il profetico calendario Maya afferma che l'anno 2008 sarà dominato da quello che loro chiamano “il Signore dell'Oscurità” (vedi calleman.com). Comunque questo sarà immediatamente seguito dal 2009, che sarà dominato dal “Signore della Luce” Quetzalcoatl. Sono convinto che vedremo un massiccio repulisti nei sistemi politici e sociali sulla terra, durante questo periodo: la battaglia finale tra vedute e paradigmi opposti, in preparazione all'emergente Età dell'Oro.

Questo sarà anche il momento in cui coloro, che si sono a lungo preparati, sperimenteranno un flusso travolgente di energie divine, che porteranno in breve tempo al completo risveglio dei 64.000, in preparazione all'illuminazione collettiva. Quando nel 1999 ebbi la visione del cambiamento globale, non riuscivo a capire come poteva avvenire un'illuminazione collettiva. Ebbi questa prima che Sri Bhagavan iniziasse il suo programma per l'illuminazione di massa e prima che io lo conoscessi.

Dopo averlo incontrato e dopo aver visto cosa accade nel suo ashram, in India, oltre all'esperienza della mia personale illuminazione, sento una profonda gratitudine pensando agli enormi cambiamenti che ci attendono e alla divina grazia che ci guiderà attraverso quella fase. Se siete una di quelle 64.000 persone, la vostra anima lo sa già. Siete stati divinamente programmati per risvegliarvi completamente ed aiutare l'umanità nel suo viaggio attraverso questa finestra galattica. Se sentite un richiamo ad esplorare meglio questa possibilità andate a vedere globaloneness.com o onenessuniversity.org oppure diksha.it

di Kiara Windrider
Fonte: www.diksha.it


La Finestra Galattica del 2012 ultima modifica: 2007-09-16T20:16:18+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico