La necessità delle API, Prima Parte

Il Giornale Online
Uno sforzo collaborativo
Questo pezzo arriva da un posto in cui la scienza dovrebbe avere origine, unendo grandi menti assieme per trovare una soluzione.

Si tratta, certamente, di un “segreto aperto” su cui io e Hoagland non siamo daccordo per ogni punto, a volte dobbiamo ammettere, nei nostri articoli, che ci sono divergenze di opinione. Un esempio è che lui pensa che la misteriosa data 2012 e i cambiamenti climatici interplanetari siano causati principalmente da un corpo orbitante nel nostro Sistema Solare a distanza, mentre io li attribuisco ad un campo energetico galattico e sferico che si sta espandendo nel percorso del sistema solare.

Entrambi abbiamo evidenze scientifiche a supporto e devo ancora rivelare completamente il mio materiale pubblicamente. Avete un ottima visione della mia opinione, a parte qualche immagine chiave, nella prima parte del Capitolo Otto di Divine Cosmos.

Ora sto scorrendo il libro per correggere tutti i problemi di impostazione dei paragrafi per il web, ma ho quasi concluso. Gli altri seguiranno presto e sarà piu' facile trovare questi libri rispetto ad ora, sepolti nella sezione “Read Free Books Here” .

Hoagland non parla dell' argomento UFO, per mancanza di convinzione sulle loro origini o intenzioni o se realmente esistano e puo' o meno credere che il 2012 includa qualcosa di specifico in merito con l' evoluzione dell' anima e l' Ascensione. Ho creduto che fosse interessato quando ne ho parlato a Joshua Tree, ma non ne è convinto. Non appoggia il lavoro intuitivo scritto come valido o affidabile, benchè sia un aspetto chiave di cio' che faccio.

Quando si entra nell' arena scientifica, scegliamo di concentrarci sull' 85% che abbiamo in comune, in merito a questa nuova scienza, piuttosto che sul 15% su cui non siamo daccordo. E' bello lavorare con qualcuno su problemi come questi, così immerso nel materiale da produrre idee originali a cui da solo non penserei mai. E' anche molto bello essere rispettati per la forza del mio lavoro scientifico.

Penso che risolvere il problema delle api possa smorzare la nostra transizione in questi ultimi pochi anni prima dell' “evento” ed è di mio primo interesse mettere energie per provare a risolvere il problema. Credo che possiamo intraprendere azioni positive per aiutare il pianeta e mantenere uno stato di felicità e positiva Pura Coscienza .

La Prima Parte è solo una fase preparativa per l' argomento, come un trailer, ma descrive come il problema della api sia una funzione della situazione del 2012. Abbiamo suggerito che gli “insiders” hanno saputo del 2012 per molto tempo e hanno deliberatamente fermato la ricerca che poteva portare la gente a comprendere.

Guardate voi stessi! Ci siamo collegati all' argomento piuttosto che copiarlo, così le modifiche al testo sono state poche.

LA NECESSITA DELLE API:
E' LA FISICA, STUPIDO!

INTRODUZIONE: NUOVA SCIENZA RIVELA LA SOLUZIONE

La epica, senza precedenti, letterale sparizione delle api del mondo, definita ufficialmente “Colony Collapse Disorder (CCD)”, che improvvisamente è stata segnalata solo lo scorso Novembre, è straordinariamente seria. Comunque, contrariamente ai piu' severi rapporti, non dobbiamo parlarne come “la fine della vita per come la conosciamo sulla Terra”.

Esiste una soluzione elegante e per nulla costosa alla crisi, così assurdamente semplice sia da identificare che da risolvere. Gli scienziati non possono spiegare perchè questo metodo potrebbe funzionare, infatti, per loro stessa ammissione non conoscono ancora la causa della CCD ( http://www.sciencedaily.com/releases/2007/05/070516122430.htm ) . Comunque, molti assumerebbero automaticamente che la nostra proposta sia solo una fantasia.

Non è così

Le risposte alle domande cruciali ora richieste crescentemente dagli apicoltori disperati, scienziati perplessi, e milioni di persone comuni, come fosse un “X-Files” riguardante la sparizione in aumento nel mondo di miliardi di api da miele, devono essere trovate in una “nuova” branca soppressa della scienza
che gli autori di questo “Report” hanno ricercato e sviluppato…per diversi anni.

La nostra civiltà ha sviluppato gadgets meravigliosi, permettendoci comunicazione istantanea di dati audio-video. I segnali viaggiano attraverso lo “spazio vuoto” su invisibili onde elettromagnetiche, sulle quali ora dipende l' esistenza della civilizzazione ( se non la nostra stessa esistenza ! ).
La Natura e la biologia del “mondo naturale” non è diversa, ma al posto di onde elettromagnetiche, sfrutta (in parte) qualcosa detto “campi di torsione” per lo stesso proposito, per trasmettere segnali in e tra eco-sistemi viventi, così possono funzionare correttamente.

Globalmente, letteralmente migliaia di documenti scientifici “revisionati” su questi “campi di torsione” sono stati scritti nell' ultimo mezzo secolo o piu' e finora l' ampia conoscenza di questo aspetto fondamentale della fisica e della biologia è stata quasi completamente esclusa dal mondo della scienza accademica e delle istituzioni di ricerca principali, fino alla stampa scientifica, nel cosiddetto “mondo Occidentale”. Esiste una ragione cruciale e calcolata per questa ignoranza, in cui siamo stati portati.

Come dimostreremo in questo Report, alla Natura non importa se la scienza Occidentale sa di questi campi o meno, semplicemente li usa .

“Cosa sta accadendo alle api domestiche !?”

CAMPI DI TORSIONE

Come abbiamo detto, esistono piu' di 10000 documenti scientifici pubblicati nel mondo sui “campi di torsione”, di cui oltre la metà dalla Russia, classificati per ragioni di “sicurezza nazionale” dal KGB, fino alla caduta della Cortina di Ferro nel 1991.
Tutto cio' è cambiato; grazie alla nascita del World Wide Web alla fine degli anni '90 e il recente collasso dell' Unione Sovietica, tutto cio' di cui abbiamo bisogno di sapere du questa passata “scienza nascosta” ( http://www.americanantigravity.com/documents/Murad-on-Torsion.pdf ) è, almeno parzialmente, disponibile sulla Rete, specialmente il grandioso lavoro pionieristico dell' astronomo russo, Dr. Nikolai Kozyrev ( http://www.divinecosmos.com/index.php?option=com_content&task=view&id=334&Itemid=30 )…correttamente detto da molti “il padre della fisica di torsione.”

Queste “nuove” scienze brillanti non hanno solo il potere di risolvere realmente l' “epidemia di sparizione” delle api da miele, possono anche ridurre o persino eliminare gli effetti piu' gravi di un' altra grande crisi: il “riscaldamento globale”.

Possono farlo, soprattutto, aprendo la porta ad una vera fonte di energia virtualmente illimitata e non inquinante, con la quale ridurre drasticamente le emissioni di “gas serra” associate all' uso di carburanti fossili. Inoltre, lo sviluppo su larga scala di queste “alternative energetiche della fisica di torsione” avrebbe anche un enorme effetto geopolitico relativamente alla continua crisi della “guerra al terrore”, arginando la continua dipendenza sul petrolio dal Medio Oriente.

Questa fisica fondamentale puo' persino, ancora in accordo all' esistenza di prototipi ed esperimenti in laboratori della Russia, procurare un nuovo significato al viaggio fuori dalla Terra, nuove alternative alla “primitiva” tecnologia dei razzi che rende il volo spaziale così costoso (e limitato solo ad astronauti e cosmonauti).

Questo problema del “limitato accesso allo spazio”, che sarebbe risolto “in un colpo” dalla dimostrazione di una pratica e alternativa “tecnologia di guida spaziale”, basata sulla fisica di torsione, è mantenuto tale dalla infinita soap opera politica e tecnica associata al programma shuttle della NASA.

E' urgente chiudere questa “carenza nella fisica”, apportando i pezzi mancanti…e usando questa “nuova” scienza in una varietà di applicazioni per salvare letteralmente il nostro pianeta!

Perchè, in base alle innumerevoli testimonianze di insiders, inclusi privati contatti con entrambi gli autori di questo documento, nonostante l' “incredibile ignoranza” della scienza ufficiale Occidentale su queste grandi scoperte, esse e le tecnologie relative sono ben conosciute (e usate!) entro “operazioni oscure” top-secret (Black Ops) o (usando il termine dei testimoni..) “programmi speciali non riconosciuti” (USAPS) del complesso militare-industriale-governativo USA.

Il semplice fatto che la “fisica di torsione” e le sue straordinarie implicazioni e possibilità, non siano riconosciute largamente in Occidente come “l' elemento vitale e mancante ai testi di fisica”, è dovuto alla pianificazione deliberata di queste stesse agenzie delle “black ops”..

Che vogliono dimostrabilmente il potere quasi illimitato di questa “nuova” scienza..per sè stesse.

IL POTERE DI SALVARE IL PIANETA
Questo è il perchè, che gli UFO siano o meno “navi spaziali aliene”, o possano essere esempi di queste “tecnologie basate sulla torsione avanzata” sviluppata giusto qua sulla Terra da questi programmi Black-Ops, l' ex Ministro della Difesa Canadese, Paul Hellyer, ha richiesto recentemente che i governi del mondo comunichino definitivamente e chiaramente la verità che conoscono ( http://www.canada.com/ottawacitizen/news/story.html?id=3e57926c-bfeb-4ff3-acf6-50c575ee996c ).

In una intervista di un giornale Canadese di primo livello dello scorso febbraio, “Ottawa Citizen”, Hellyer è stato largamente citato particolarmente sul delicato argomento “scienza segreta e tecnologie”:

OTTAWA (AFP) – L' ex ministro della difesa Canadese chiede ai governi del mondo di rivelare e usare le tecnologie aliene segrete e ottenute dagli UFO, per arginare i cambiamenti climatici, ha comunicato mercoledì un giornale locale.

“Vorrei vedere quale tecnologia (aliena) possa eliminare l' uso di carburanti fossili in una generazione..che potrebbe essere il modo per salvare il nostro pianeta,” ha detto Paul Hellyer, 83 anni, al giornale Ottawa Citizen..

“Abbiamo bisogno di persuadere i governi a parlare chiaramente su cio' che sanno. Molti di noi sospettano che sappiano molto e potrebbe essere sufficente per salvare il nostro pianeta se applicato rapidamente,” ha detto.

Sembra che Hellyer sappia molto piu' di cio' che senta di poter dire al momento, data la sua posizione, particolarmente perchè chi sta all' “interno” deve firmare una promessa di non-rivelazione o puo' subire ripercussioni letali se rompe il suo “voto di silenzio”.
Nella prossima parte di questo Report, mostreremo specificamente come queste scienze “segrete” siano la soluzione al Colony Collapse Disorder, non importa se il nostro governo ci dica la verità o meno, tutto cio' che dobbiamo fare è cambiare alcune pratiche di apicoltura e l' abilità di superare la CCD seguirà di conseguenza. Inoltre, possiamo anche spiegare perchè funziona..per la prima volta nella storia umana “moderna”.

Comunque, il problema reale e immediato è ottenere sufficente pubblicità per rendere questa nuova scienza, parte della nostra “comune conoscenza civile” nel mondo Occidentale. Potete aiutare condividendo questa serie di articoli con piu' persone possibili e il prima possibile..

SOPPRESSIONE SCIENTIFICA

Dai files del KGB rilasciati, sappiamo che l' ex governo Sovietico ha soppresso una grande quantità di ricerche scientifiche sui “campi di torsione”. Li ha sigillati nel mondo delle “black-ops”, come “segreto di stato”.
Se pensate che i governi Occidentali non avrebber fatto la stessa cosa, sopprimendo informazioni come quelle sulla “scienza dei campi di torsione” per la loro “sicurezza nazionale”, ripensateci. Una lezione storica, dal nostro passato recente, è in arrivo.

Il lunedì del 2 Aprile 2007, la Corte Suprema ha stabilito ( http://www.mineweb.co.za/mineweb/view/mineweb/en/page60?oid=18999&sn=Detail ) che il “riscaldamento globale” è reale, prova positiva che la politica ha raggiunto un punto fermo su questo problema.

Questa scoperta avrebbe dovuto avvenire molto prima. Dopo anni di lotta persino sull' idea di “cambiamenti climatici globali” su vari fronti, l' Amministrazione Bush ha perso infine una battaglia in corso parzialmente visibile in almeno 294 atti di rapporti scientifici assolutamente censurati ( http://environment.newscientist.com/article.ns?id=dn11417&print=true )…sul “significato” di cambiamenti climatici globali.

In accordo con New Scientist:

US fudging of climate science – details revealed
12:30 20 March 2007
NewScientist.com news service
Kelly Young
L' amministrazione Bush è stato ancora accusata di interferire con la scienza climatica federale, per modificare il significato di riscaldamento globale.
In una continua investigazione, Il Comitato USA di Supervisione e Riforma Governativa ha tenuto la sua seconda udienza sul problema questo lunedì.
I documenti “sembrano mostrare uno sforzo sistematico della Casa Bianca per minimizzare il significato dei cambiamenti climatici”, dice il documento rilasciato dal comitato.

Al comitato era presente James Hansen, il direttore dell' Istituto per gli Studi Spaziali Goddard della NASA a New York e uno dei primi scienziati ad avvisare del pericolo dei cambiamenti climatici.
In una testimonianza scritta, Hansen ha rilasciato queste parole: “In piu' di 3 decenni di governo, non ho mai sentito nulla di minimamente simile riguardo ad un tale controllo sulle informazioni provenienti dagli scienziati verso il pubblico,”…

In una pianificazione di 10 anni, Conney e Brian Hannegan, membri del CEQ, sono autori di 181 modifiche per enfatizzare l' incertezza scientifica riguardante gli effetti dei cambiamenti climatici e di 113 modifiche per minimizzare l' importanza della contribuzione umana al riscaldamento globale, in accordo al documento del comitato.

Per esempio, Cooney ha rimpiazzato “sarà” con “potrebbe essere” nella frase: “Le temperature in crescita avranno effetto anche sulle aree Artiche.” Ha anche cancellato questa frase: “I cambiamenti climatici avranno conseguenze sulla salute umana e sull' ambiente”.

Durante l' udienza, il Dr. Hansen ha chiesto perchè la sua testimonianza, come scienziato governativo, debba essere stata rivista e modificata e cambiata da un burocrate nella Casa Bianca ( http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-sci-climate20mar20,1,1206407.story?coll=la-headlines-nation&ctrack=1&cset=true ) :

Citazione: Scienziato Accusa la Casa Bianca di usare Tattiche “Naziste”
di Joel Havemann
The Los Angeles Times
Lunedì, 19 Marzo 2007

Washington – Uno scienziato del governo, sotto forte richiesta federale per la sua visione sul riscaldamento globale, parla in merito alla sua visione sulla politica di informazione dell' amministrazione Bush simile a quella della Germania Nazista.

James Hansen…solleva una discussione sulle regole dell' amministrazione per in quanto non gli è stato permesso di essere intervistato dalla Radio Pubblica Nazionale..

Hansen ha detto che l' amministrazione Bush non è stata la prima nella storia americana a utilizzare una gestione dell' informazione sugli scienziati governativi, ma è stata la piu' vigorosa. Ha lamentato la “politicizzazione della scienza”.

“Quando testimonio a voi come scienziato governativo” ha detto, “perchè la mia testimonianza deve essere ricontrollata, modificata e cambiata da un burocrate nella Casa Bianca ?”. Seduto a suo fianco, c' era uno dei burocrati di cui stava parlando Hansen: Philip Cooney, capo dello staff del Concilio sulla Qualità dell' Ambiente per la Casa Bianca, dal 2001 al 2005.

Perchè si preoccupano ?

Per rispondere a questa domanda, dovete visualizzare la Grande Scacchiera che i politici (e altri..) stanno costantemente manipolando in questi giorni.

Psicologicamente, l' ammissione aperta del “riscaldamento globale” riduce la fiducia delle masse nell' abilità del governo di “proteggerli dal pericolo”. Un governo debole è facilmente rimpiazzabile da un altro che puo' (o potrebbe..) proporre protezione maggiore.
E' anche peggio se la “protezione” in se' potrebbe indebolire ulteriormente il governo…attaccando direttamente i suoi sostenitori piu' benestanti, che sembra proprio essere il caso attuale.

Se il cambiamento climatico irrompe nei media, si creerebbe nuova pressione politica per gli “standard di emissione delle compagnie petrolifiche”..e persino un passaggio verso l' abbandono dei carburanti fossili, che, sorpresa, sorpresa, sono le vere corporazioni di produzione energetica profondamente legate con l' Amministrazione corrente.

Pensa “Halliburton”

Così, come la storia ha ripetutamente provato con eventi simili allo Scandalo Watergate, dove c' e' fumo c' e' fuoco e al momento vedete alcune vampate
colpire i maggiori media, spesso si trova “una pentola calda piena d' oro nascosta nelle nuvole, alla fine dell' arcobaleno..” …come metafora è perfetta in questo caso.

Crediamo di aver trovato l' oro, molto piu' di quanto avremmo mai sperato di spendere. Finchè non lo condividiamo con voi, non vale nulla per noi.

Il “tesoro nascosto” puo' essere trovato, iniziando con il libro epico di Hoagland che descrive le origini e l' evoluzione della sua ricerca lunga un quarto di secolo, nelle fondamenta di questa “nuova scienza”: I Monumenti di Marte ( http://www.amazon.com/Monuments-Mars-City-Edge-Forever/dp/1583940545/ref=pd_bbs_sr_1/102-0863662-8200145?ie=UTF8&s=book&qid=1178923336&sr=8-1 ).
Questo è stato seguito, pochi anni dopo, da una serie di udienze alle Nazioni Unite, the UN Briefing DVD ( http://www.filmbaby.com/films/423 ).
Inoltre qua abbiamo il documento gratuito e sconvolgente “Hyperdimensional Physics 101” ( http://www.enterprisemission.com/hyper1.html ), che spiega le basi della scienza Iperdimensionale come principio della “fisica di torsione”, sempre sul sito Enterprise.

Inoltre, nell' articolo “Nebulosa Iperdimensionale: Cubi nello Spazio e il 2012”, Wilcock dimostra la stessa geometria nascosta al lavoro nella sintesi delle proteine degli esseri viventi, che puo' anche essere vista nella fisica quantica, pianeti, nebulose e persino in galattici superclusters. Nessun altro modello è stato mai presentato come visione Unificata di tutte le branche della scienza, come stiamo facendo noi ora..

Parte di questi dati sarà espansa in una sezione seguente di questo Report, come anche nuovi fatti sorprendenti che rivelano come le api da miele siano sintonizzate agli stessi “campi di torsione” che stanno alla base della materia, dell' energia e della vita in 3 dimensioni…come ora la conosciamo.

TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA SOLARE

Stiamo ampliando la nostra serie di articoli “Interplanetary Day After Tomorrow?” ( http://www.enterprisemission.com/_articles/05-14-2004_Interplanetary_1.htm ) (partita nel 2004), per pubblicarla nei prossimi giorni. Nella Parte 2 e 3 di “Interplanetary” ( http://www.enterprisemission.com/_articles/05-27-2004_Interplanetary_Part_2/InterplanetaryDayAfter-Part2.htm ), abbiamo citato insieme oltre 100 diversi studi ufficiali NASA che rivelano collettivamente come il nostro intero Sistema Solare stia subendo un massiccio “cambiamento climatico”…come vediamo ora sulla Terra.

Se pensate che il problema “locale” delle api da miele possa essere legato a questo distante “effetto Interplanetario”, allora siete sulla strada corretta e probabilmente siete ascoltatori abituali del programma radio “Coast-to-Coast AM con George Noory e Art Bell!

Ci sono crescenti seri rapporti sul “Riscaldamente Globale” di Marte ( http://www.breitbart.com/article.php?id=070404203258.5klhwqs4&show_article=1 ) e diversi astronomi suggeriscono che gli altri pianeti del sistema solare stiano cambiando ( http://www.prisonplanet.com/articles/november2006/161106suvjupiter.htm ), usando piccoli, isolati studi sui dati. Pensate che abbiamo pubblicato il nostro documento “Interplanetary” ( http://www.enterprisemission.com/_articles/05-14-2004_Interplanetary_Part_1/Interplanetary1.htm )
3 anni fa, ancora tramite 100 diverse fonti di dati, mentre parte che altri non se ne accorgessero..sia nella comunità ufficiale che in quella alternativa.

Abbiamo raccolto dati ufficiali (NASA) per ogni pianeta (eccetto Mercurio) (http://www.enterprisemission.com/_articles/05-14-2004_Interplanetary_Part_1/Interplanetary1.htm ) e per altri satelliti fuori dal sistema solare (lune), che mostrano incrementi enormi di luminosità; forza dei campi magnetici; contenuto di ozono nell' atmosfera; tempeste globali; attività di emissione di raggi-X; e, chiaramente, di “riscaldamento globale”. Abbiamo anche precisato che il Sole si trova in un ciclo di attività energetica altissima dopo 11.000 anni (anticipando di 3 anni gli ultimi allarmi ufficiali http://www.physorg.com/news86010302.html ).

E' stato un grande lavoro mettere tutto assieme, ma davvero qualcuno doveva farlo, essendo dati da fonti ufficiali.
Ora sappiamo che la NASA, e il Governo USA, sta sopprimendo attivamente i dati sul cambiamento climatico sulla Terra, da anni. In merito ai cambiamenti climatici interplanetari: esistono indizi credibili sul fatto che l' “intero disegno” venga appositamente censurato..e, anche dagli alti livelli del governo USA ( e altri..) ?

Assolutamente.

LA NASA FERMA LE PROVE SUI CAMBIAMENTI ENERGETICI

Come abbiamo dimostrato 3 anni fa, con dati ufficiali NASA, la fisica dell' intero sistema solare sta cambiando e nei livelli piu' fondamentali: le temperature planetarie (senza limiti di distanza dal sole); le forze dei campi magnetici; persino i periodi di rotazione planetaria ( http://www.nasa.gov/mission_pages/cassini/media/cassini-062804.html )..

Il vasto volume della Galassia subito fuori dal nostro sistema di oggetti planetari orbitanti e appena fuori dall' influenza magnetica del sole, è detto “Medium Interstellare Locale” o “LISM”. Se il sistema solare sta cambiando tanto quanto abbiamo riportato dall' intrinseco HD ed effetto di torsione, ci aspetteremmo di vedere un aumento energetico anche nel piu' distante LISM.

Inoltre ci aspetteremmo un “effetto feedback” dal LISM sui vari parametri dell' “eliosfera” sotto l' influenza magnetica del sole, che vengono rilevati dalle nostre sonde piu' distanti (le due Pioneer e le due Voyager) mentre lasciano il sistema solare, misurabili da cose come “la quantità e la densità delle particelle cariche” , dati poi trasmessi via radio.

E, se foste nei panni di un governo (o, altri..) che non vogliono persino che questo tipo di “informazione sui cambiamenti nel sistema solare, destabilizzante” raggiunga “il popolo comune”, terreste tutto coperto su questo fronte esoterico.

E, sembra come si “qualcuno”..

Come Wilcock ha riportato nel 2002 ( http://www.divinecosmos.com/index.php?option=com_content&task=view&id=102&Itemid=36 ), lo scienziato della NASA Dr. Don Shemansky ha provato l' iniziale “felicita' e sorpresa della scoperta scientifica” ma poi ha incontrato la fredda e oscura “forza insidiosa”, la stessa soppressione scientifica che ha diretto le recenti censure documentate su 294 atti ( http://environment.mewscientist.com/article.ns?id=dn11417&print=true ) del governo USA, contro il Dr. Hansen della NASA.

Il Dr. Shemansky, dopo diversi anni di “sofferenza” silenziosa, ha denunciato pubblicamente il “persistente e pernicioso pregiudizio” ( http://www.divinecosmos.com/index.php?option=com_content&task=view&id=102&Itemid=36 ) contro OGNI ricerca che suggerisca una “crescita nella carica energetica del LISM” Non dimenticate che “pernicioso” significa “malefico e insidioso”, quindi questa è un' accusa, proveniente da un fisico! Il sito Archive.org mostra la pagina di Shemansky che porta questa accusa pubblica alla NASA, registrata la prima volta il “17 Febbraio 2001”:

“…ricerche sulle proprietà del medium Locale Interstellare sono state eseguite in periodi sparsi dal 1978. La Divisione Spaziale di Fisica della NASA ha mostrato persistenti e perniciosi pregiudizi contro il lavoro sugli effetti del gas neutrale nel LISM negli USA, fin dal tempo della formazione della Divisione..”
“La contribuzione piu' importante alla ricerca in questo Programma sono documenti..che presentano la prima evidenza di un grande incremento nel LISM di densità atomica neutrale di idrogeno…”.

Così, la NASA non vuole che Shemansky condivida questa “ricerca interstellare” estremamente esoterica, che suggerisce come persino il vasto volume di spazio attorno il sistema solare sia sotto ad un “cambiamento fondamentale nella fisica”. E, questo “pernicioso pregiudizio della NASA” su questo soggetto si estende fin dal 1978, come indica Shemansky.

Qualcuno, persino ora, non vuole che si sappia ?!?

Ma, questo si ferma alla NASA ?

No.

Il Dr. James Hansen ha testimoniato recentemente ( http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-sci-climate20mar20,1,1206407.story?coll=la-headlines-nation&ctrack=28&cset=true ) che questo “pregiudizio pernicioso” viene da piu' in alto..direttamente dagli alti livelli del governo USA, non solo dalla Casa Bianca, ma da chi davvero guida i fatti..

TORNIAMO ALLE API..

Nella Seconda Parte investigheremo a fondo nel fenomeno Colony Collapse Disorder e presenteremo convincenti prove che sia il prodotto della stessa modifica nella fisica che sta avvenendo nell' intero sistema solare (se non in una consistente parte della Galassia..)

Se gli schemi di flusso dei “campi di torsione” stanno cambiando fondamentalmente, le api addomesticate possono aver perso il loro sistema di navigazione torsionale. Questo puo' anche spiegare semplicemente la comparsa improvvisa di grandi sciami in posti dove non sono mai stati visti, come le 60000 api da miele che si sono mostrate improvvisamente a Spokane di Washington ( http://www.kxly.com/news/?sect_rank=1§ion_id=559&story_id=10888 ) l' altro giorno (letteralmente in zona municipale!); e la colonia che ha provato ad abbattere una casa in Florida di un parente di uno degli autori, giusto un paio di mesi prima.

Questi e diversi altri incidenti che sono avvenuti nel paese, sono indicativi di un certo numero di “api disperse” e non “api morte”..

I recenti rapporti errati dalla Germania ( http://technology.guardian.co.uk/weekly/story/0,,2065074,00.html ) indicano come causa possibile, le radiazioni dei cellulari per questa sparizione mondiale, ma le radiazioni elettromagnetiche possono avere effetti di disturbo dei campi di torsione in certe circostanze, come molti studi dalla Russia hanno mostrato. Pero' le potenti stazioni radio, i potenti radar militari e anche i telefoni cellulari sono con noi (e le api..) da decenni …e non abbiamo mai visto un problema come la CCD prima.

La risposta per le api, come vedrete, viene dalla Natura…quando comprenderemo cosa cerca di dirci.

State sintonizzati..

di Richard Hoagland e David Wilcock ((C) 2007 The Enterprise Mission

Vedere: http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_interplanetary_1.htm , http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_interplanetary_2.htm

Fonte: www.divinecosmos.com/index.php?option=com_content&task=view&id=335&Itemid=30

La necessità delle API, Prima Parte ultima modifica: 2007-12-31T15:02:15+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)