La Nuova Zelanda apre i suoi X-Files

Il Giornale Online23 Gennaio 2010

Fonte originale: [link=http://www.stuff.co.nz/the-press/news/3255698/UFO-papers-to-be-made-public]www.stuff.co.nz[/link] Traduzione a cura di [link=http://ufoplanet.ufoforum.it/]http://ufoplanet.ufoforum.it[/link]

di Raffaele Di Nicuolo

Centinaia di pagine di documenti segreti riguardanti gli avvistamenti UFO della Nuova Zelanda saranno resi pubblici dai militari quest'anno. I files includono rapporti di avvistamenti UFO a partire dal 1979 -1984 e riferimenti per il famoso avvistamento avvenuto a Kaikoura nel dicembre 1978. I files detenuti dagli Archivi della Nuova Zelanda, dovevano essere pubblicati questo mese, ma le Forze della Difesa del Paese sta rimuovendo dai documenti le informazioni personali delle persone coinvolte, nel rispetto della legge della privacy.

“Al momento stiamo lavorando per eseguire copie di questi files, togliendo i dati personali”, questo lo riferisce un portavoce della Defence Force. “Una volta terminato questo lavoro, speriamo di essere in grado di rilasciare una copia di tutti i files rigurdanti gli UFO, alcuni di questi entro la fine di quest'anno” Le luci osservate nel cielo di Kaiikoura, nel dicembre 1978 furono riprese da un equipaggio di giornalisti australiano. Le luci furono registrate anche dai radar. Un ex impiegato della Divisione del Ministero dei Trasporti dell'Aviazione Civile si è detto interessato a visionare i files in questione del Governo.

L'uomo, che ha voluto rimanere anonimo,, ha detto che all'epoca lavorava presso il Christchurch International Airport. Disse di aver notato nel 1978 un insolito aereo dell'Air Force Americana con uno strano stemma girare attorno all'area interessata e ritiene che in merito a questa vicenda non è stato divulgato ancora tutto. “L'Air Force degli Stati Uniti non avrebbero fatto tutta quella strada per poi rimanere almeno 3 giorni, senza un buon motivo” ha affermato l'uomo. Lo scorso anno nel mese di agosto la stampa aveva fatto pressioni alle Defence Force per il rilascio dei documenti UFO facendo leva anche sul documento del FOI (Official Information Act).

Le autorità dissero che la richiesta necessitava un notevole controllo per far si di non violare alcuna regola, ma si sarebbe adoperata per capire se tali informazioni potevano essere divulgate, ma non disponeva di personale atto a fare ciò”. La stampa inoltre cercò di accedere agli Archivi Nazionali, ma erano in mano alla Defence Force. Il direttore del gruppo di ricerca UFOCUS NZ, Suzannne Hansen, si dice di essere dispiaciuta per il rilascio ritardato dei documenti, ma comprende le ragione della privacy.

“Da molti anni discutiamo con la New Zeland Defence Force … E' frustrante dal punto di vista della ricerca, perchè vorremmo condividere queste segnalazioni con i ricercatori internazionali.” La ricercatrice afferma che alcuni di questi avvistamenti potrebbero essere frutto di tecnologia aliena. “Ci sono casi sicuramente che non si possono riferire alla nostra tecnologia. E' stato scientificamente provato.

La scettica Vicki Hyde ha detto che i files segreti non sono così interessanti come potrebbero apparire.”I governi di tutto il mondo detengono questi tipi di files e non sono così eccitanti come si potrebbe sperare.” “Il Governo è indispensabile per far sparire la falsa impressione che vi sia una notevole attività nello spazio. Non vi è probabilmente vita intelligente, ma se gli sciocchi credono che gli alieni vengono qui per giocare a nascondino è un'altra questione”. La donna ha proseguito nell'affermare che gli avvistamenti potrebbero essere dovuti a cose banali come satelliti e stormi di uccelli.

Fonte: http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=214029

La Nuova Zelanda apre i suoi X-Files ultima modifica: 2010-01-23T17:15:39+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico