La particella di Dio spiega l'origine dell'Universo?

Il Giornale Online
di Babu G. Ranganathan

Molti sono confusi sulla cosiddetta “Particella di Dio”, il Bosone di Higgs. Pensano che gli scienziati abbiano scoperto infine la spiegazione dell'origine dell'universo. Le cose non stanno così. “Il meccanismo di Higgs non crea massa miracolosamente dal “nulla”. Piuttosto la massa è trasferita alla particella dal campo di Higgs, che conteneva questa massa in forma di energia. Quindi, il meccanismo di Higgs non spiega l'origine della massa in modo definitivo.. La possibile scoperta del bosone di Higgs cade sotto la scienza operativa, non la scienza delle origini” (Dr.Jake Hebert e Dr.Jason Lisle, “Have Scientists Found the 'God' Particle?”). Einstein ha confermato che spazio e tempo sono fisici come la materia. Ecco perchè spazio e tempo possono essere alterati dalla gravità e lo spazio produce particelle. Lo spazio in realtà è qualcosa non nulla! Lo spazio può essere stirato e manipolato. Le equazioni di Einstein mostrano che lo spazio, la massa e il tempo sono varie forme di energia. Einstein ha mostrato che l'universo non potrebbe essere eterno. Ha avuto un inizio. Einstein credeva, secondo la scienza, nell'esistenza di Dio dietro l'origine e l'ordine dell'universo. Egli non credeva in un Dio personale, ma credeva che la scienza puntasse all'esistenza di un Creatore intelligente e onnipotente.

Einstein disse che la Prima e Seconda Legge della Termodinamica nella scienza non sarebbero state vìolate. Entrambe le leggi controllano tutto nella scienza e puntano ad un Creatore supernaturale. La Prima Legge della Termodinamica insegna che la massa/energia non può venire in esistenza dal nulla o essere distrutta nel nulla da qualche processo naturale e la Seconda Legge della Termodinamica insegna che, nel tempo, tutta l'energia nell'universo decade irreversibilmente (divenendo sempre meno utile) finchè l'universo diviene caos totale dove non è possibile alcun lavoro. L'energia stessa non viene distrutta. Diviene inutile per qualsiasi lavoro. Se l'universo fosse eterno, allora tutta l'energia nell'universo sarebbe divenuta totalmente inutile ad oggi e io non scriverei questo articolo e nessuno lo leggerebbe. Il fatto che non abbiamo raggiunto questo stadio è evidenza che l'universo ha avuto un inizio e questo inizio doveva essere supernaturale dato che, secondo la Prima Legge della Termodinamica nella scienza, le leggi e le forze naturali non possono portare la massa/energia in esistenza dal nulla. La Seconda Legge della Termodinamica però non è una mera espressione di probabilità? Sì, ma la probabilità è così alta e certa che le possibilità che una sola caloria di energia vìoli spontaneamente la Seconda Legge della Termodinamica sarebbe di trilioni di volte contro una e l'universo è composto da molte più di una sola caloria di energia!

La tendenza naturale della materia punta verso maggior disordine e caos, non verso maggior ordine e complessità. La tendenza naturale della materia è di rompersi, non costruirsi. L'unico modo per superare questa tendenza, temporaneamente, come nel caso in cui un seme diviene un albero, è che esista già qualcosa per convertire e dirigere l'energia verso maggior complessità. Un seme contiene il meccanismo di conversione dell'energia e il codice genetico per dirigere lo sviluppo e la crescita dell'albero. Non basta avere energia utile per ottenere maggior ordine e complessità. Deve esistere anche un meccanismo di conversione e direzione dell'energia. Le leggi naturali possono essere adeguate per spiegare come l'ordine nell'universo operi e funzioni, ma le sole leggi naturali non dirette, non possono spiegare l'origine di tale ordine. Una volta che avete una cellula completa e vivente, per esempio, allora il codice genetico e i meccanismi esistono per dirigere la formazione di altre cellule, ma come può essersi originata la cellula in modo naturale, senza un codice e meccanismo direttivo in natura? Dobbiamo cercare una Causa intelligente al di fuori della natura per capire l'origine della vita. Dio è stato il primo Ingegnere Genetico!

Solamente un minimo livello di ordine è possibile in modo spontaneo (per caso). Per esempio, gli aminoacidi possono formarsi per caso, ma non le proteine, il DNA e l'RNA. Le molecole individuali che formano proteine, DNA ed RNA, devono trovarsi in una precisa sequenza, come le lettere in una frase. Questo non è possibile per le leggi della fisica e della chimica, non dirette. Cosa diciamo della selezione naturale? La selezione naturale non produce nulla. Essa può solo “selezionare” da quello che è stato prodotto. La selezione naturale è una figura per discutere. La natura non fa selezione conscia. Se viene prodotta una variazione biologica in una specie, che aiuta la specie a sopravvivere, allora questa sopravvivenza è detta “selezionata”. Questo è tutto. La selezione naturale è un processo passivo, non creativo, in natura, che assicura la sopravvivenza del più adatto e la selezione naturale opera solo una volta che esiste vita e riproduzione, quindi non può essere usata per spiegare qualsiasi processo che riguardi l'origine della vita. Il vero problema in ogni caso, non è la selezione naturale, ma quali variazioni biologiche siano naturalmente possibili.

I moderni scienziati atei (come Stephen Hawking) capiscono che l'universo non può essere eterno e che richiede un inizio, ma loro credono che l'inizio dell'universo sia stato dal nulla con qualche processo naturale che deve ancora essere scoperto. La loro fede è futile secondo Einstein. Inoltre, dire che il nulla abbia creato qualcosa renderebbe l'effetto superiore alla causa, una contraddizione in scienza. Un effetto non può essere superiore alla sua causa (se c'è solo una causa) o alla somma delle sue cause (se esiste più di una causa). L'universo richiede una Causa intelligente supernaturale e un Creatore, Dio. Da dove allora viene Dio? Dio, essendo infinito, non richiede un inizio. Dio è infinito e non sta sotto il dominio della Seconda Legge della Termodinamica. Di conseguenza, benchè Dio non richieda un inizio, l'universo lo richiede. Spiegare con la scienza come funziona un aereo, non esclude l'esistenza di un progettista dell'aereo stesso. Spiegare con la scienza come funziona l'universo non esclude l'esistenza di un Progettista o Creatore dell'universo. La scienza spiega come l'universo di Dio funziona!

La scienza non può provare l'esistenza di Dio, ma la scienza inevitabilmente, punta verso Dio.

L'autore, Babu G. Ranganathan, è laureato in teologia e biologia ed è stato riconosciuto per i suoi testi sulla religione e la scienza nella 24ma edizione di Marquis “Who's Who In The East.” Gli articoli dell'autore si possono trovare su Religionscience.com

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org
Fonte: http://english.pravda.ru/science/mysteries/03-08-2012/121838-universe_origin-0/
Vedi: http://www.riformaerisveglio.it/teologia/einstein_e_dio.htm http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.7434

La particella di Dio spiega l'origine dell'Universo? ultima modifica: 2012-08-12T22:58:55+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)