La ricerca psichica e scientifica per svelare i mondi invisibili

Il Giornale Online
Il Castello di Sorci di Anghiari (AR) è appartenuto a Baldo di Piero Bruni, un condottiero conosciuto come Baldaccio Bruni o Baldaccio d'Anghiari e vissuto nel '400 ( http://it.wikipedia.org/wiki/Baldaccio_d%27Anghiari – http://www.condottieridiventura.it/condottieri/a/0057%20%20%20%20%20%20BALDACCIO%20D.htm). Il luogo è immerso nella natura e sprigiona una forte energia, che all'improvviso può farci vibrare dall'interno. Questo si unisce alla storia passata, piena di forti emozioni ed esperienze spesso estremamente dolorose, che impregnano la materia e l'atmosfera delle stanze del castello. Il sig.Primetto Barelli è l'ultimo a possedere queste mura e sembra che sia stato proprio Baldaccio a volerlo e a permetterlo, questa storia da sola descrive il legame tra due reami d'esistenza, collegati da una porta, un passaggio nel tempo. In un sogno, nel '68, Primetto vede un cavaliere privo della testa (Baldaccio venne ucciso e decapitato nel 1441) che gli comunica “Acquisterai il castello che fu mio, il proprietario deve avere la B nel suo cognome o esso crollerà“, ma per Primetto era impossibile avere il denaro necessario, era perito agrario e si sosteneva appena commerciando bestiame e riparando scarpe.

Un amico lo convinse a tentare e lo fece, ma senza contrattare molto, perchè era sicuro di non poter riuscire, anche se tutta quella terra attorno lo faceva sognare. Un passo dopo l'altro e i tasselli si uniscono come per magia, prima ottiene un cospicuo finanziamento statale di 48 milioni di lire, poi altri 10 milioni grazie alla garanzia del sottosegretario al tesoro presso due banche, ancora 12 milioni dalla famiglia della moglie Gabriella e infine con delle cambiali per acquistare bestiame e mobilio, Barelli Primetto diventa il nuovo proprietario. Sin dall'inizio si susseguono vicende e fenomeni che si confermano parte integrante dell'aura del castello, testimoniate nel tempo dalle persone che già lo conoscevano o che l'hanno poi conosciuto in seguito (tra cui giornalisti di spessore nazionale, attori famosi e gente comune) e sono molte, potete leggerle nel libro di Amos Cartabia “Fantasmi e Segreti al Castello di Sorci”, Edizioni A.Car. Baldaccio sembra ancora presente fra le mura, ma le manifestazioni accadono anche nei dintorni e sono varie, da voci a suoni e oggetti sospinti misteriosamente, così diversi visitatori, più o meno scettici, hanno dovuto riconoscere le forze invisibili che attraversano il tempo e lo spazio in questa dimora, dove passato e futuro si fondono in un presente continuo.
Sono queste forze e situazioni che attraggono i ricercatori del mistero, come la sensitiva Grazia Maria Gregori ( http://www.graziamariagregori.com/ http://www.ufoonline.it/2011/02/21/fantasma-di-azzurrina-leggenda-o-realt%C3%A0/ ), che si è affidata al gruppo di Umberto di Grazia ( www.coscienza.org – http://www.multidimensionalismo.org/ ), per la consulenza tecnica in merito ai risultati presenti nelle immagini. A seguito degli ottimi dati ottenuti, Grazia da vita al progetto “MONDI INVISIBILI”, con l'obiettivo di studiare e sperimentare scientificamente i fenomeni che sfuggono ai nostri limitati sensi fisici, fino a sviluppare possibili applicazioni di carattere sociale.
Tra i suoi collaboratori ci sono Antonio Pecora (foto/video), Mauro Radicchi (audio) e Leo Farinelli (sensitivo e medium). Il progetto si basa sulla ricerca scientifica internazionale più avanzata riguardante l'influenza della mente sulla materia (Istituto P.E.A.R. dell'Università di Princeton http://www.princeton.edu/~pear/ ), sulla ricerca psichica (Umberto Di Grazia e Massimiliano Benvenuti ( http://www.coscienza.org/ – http://www.multidimensionalismo.org ), sulle recenti scoperte della fisica sub-atomica e lo studio dei plasmi. Tale corpo di informazioni ha già fornito delle basi concrete e dimostrate, per giustificare il passaggio dalla teoria alla pratica, è ora necessario arrivare a delle applicazioni utili socialmente.

Il Castello di Sorci è stato scelto come primo laboratorio in Italia e sede di riferimento dove si applicheranno e svilupperano nuove teorie e tecnologie, si riuniranno ricercatori di fama internazionale (fisici, biologi, medici, psichiatri, ecc..) e si organizzeranno eventi culturali e sperimentazioni volte a questo tipo di ricerca. Le eventuali testimonianze e scoperte saranno trasmesse alle autorità competenti e ad archeologi e specialisti del settore, contribuendo così a salvaguardare un patrimonio ambientale, archeologico e storico ancora sommerso. Massimiliano Benvenuti è direttore del settore Tecnologico presso l’Istituto di Ricerca della Coscienza e cofondatore del movimento “Multidimensionalismo©”, da anni studia lo spettro elettromagnetico oltre il campo del visibile in frequenze UV/IR e ha sviluppato un metodo per rendere ripetibili determinati “fenomeni” (CIFUW© – Conscious Images From Unseen Worlds, Immagini di Coscienza da Mondi Invisibili). Tra gli strumenti che utilizza figurano diversi software utilizzati anche dalla NASA, che hanno permesso di ottenere una serie innumerevole di immagini, definite poi multidimensionali, in cui sono apparse forme e figure oltre il campo del visibile. Il metodo CIFUW© è stato utilizzato e testato in vari campi di applicazione: archeologia, ricerca persone scomparse, criminologia, salute, ecc.. Infatti è necessario escludere il rumore di fondo e isolare l'informazione realmente presente nelle immagini ottenute, per arrivare al risultato più attendibile e oggettivo.

Lo spettro della luce o radiazione elettromagnetica ha estensione infinita, questa figura mostra quanta parte di esso è misurabile, quindi l'occhio umano ne ha una percezione molto limitata. Malgrado l'enorme sviluppo della conoscenza scientifica, molto si ignora sulla costituzione umana, le sue reali potenzialità, il rapporto effettivo tra mente e materia e tra l'uomo e le dimensioni apparentemente nascoste che lo circondano. Questo studio mette in luce tutta quella serie di fenomeni, all'apparenza inspiegabili, denominati “anomali”. La consapevolezza delle reali potenzialità dell'uomo e l'attenzione per il loro sviluppo sono più che mai importanti in una società concentrata soprattutto sulle potenzialità delle tecnologie. A questo scopo sono ora a disposizione varie strategie d'indagine, come l'analisi tramite biofotoni, una forma di radiazione luminosa che va dallo spettro visibile all'ultravioletto ( www.multidimensionalismo.org/07i%20biofotoni.asp – http://www.universonline.it/_misteri/articoli_m/articoli/05_12_13_a.php ), tramite la rilevazione di microonde ( http://www.multidimensionalismo.org/07l%20microonde.asp) e le misurazioni ambientali ( http://www.multidimensionalismo.org/07m%20misurazioni%20ambientali.asp )

Il seguente materiale è stato ottenuto grazie alle apparecchiature sensibili all'infrarosso e alle frequenze sonore non udibili, le analisi sono state eseguite da Massimiliano Benvenuti (le colorazioni derivano dai software che utilizza) e da Mauro Radicchi sull'audio:

[youtube=medium]dRdWxb2L71Y
La prima immagine nel video, mostra una sagoma antropomorfa sdraiata sul letto nella stanza che veniva occupata da Baldaccio. Esiste un riscontro oculare dalla testimonianza di una signora che visitò il castello nel 1971, era arrivata con degli amici invitati dal sig.Barelli e si era allontanata dal gruppo per visitare il castello. Viene trovata priva di sensi nella stanza da letto, quando riescono a farla risvegliare, la signora afferma d'aver osservato un uomo pallido e morto, sdraiato sul letto.
La seconda immagine mostra sempre una figura antropomorfa e proviene dalla “sala rosa”.
La terza immagine è stata definita “soldato con elmetto”.
L’ultima immagine si riferisce alla figura antropomorfa chiamata “il frate”, in questo caso la macchina digitale si è resettata internamente, perdendo le impostazioni della data corrente, è un esempio delle anomalie che avvengono durante le indagini.

[youtube=medium]jBrfS4nmXx8
Video della “figura energetica senza testa”, ripreso nel tempio.

www.altrogiornale.org/documenti/Corale_Gregoriano-Saltico.mp3
Traccia audio registrata nella stanza vicina alla sala rosa, identificata come “Corale Gregoriano-Saltico”.
www.altrogiornale.org/documenti/RITO.mp3
Traccia audio registrata nel tempio, identificata come “Rituale”.

(Tutti i diritti sul materiale sono riservati – Multidimensionalismo® e le ricerche annesse sono metodologie legalmente registrate -cofirmatario del Multidimensionalismo®: Antonella Fusco)

Ringrazio Grazia Gregori per avermi permesso di partecipare alla prima conferenza (di sabato 11/06/2011) presso il Castello di Sorci e per averci dato la possibilità di conoscere questo luogo e le tecniche utili a svelare le misteriose energie che permeano tali ambienti. Auguriamo un futuro di successo al progetto “MONDI INVISIBILI” e a tutti i ricercatori in esso coinvolti, che speriamo divengano sempre più numerosi.

Riccardo.

L'ambizione ultima della scienza consiste nel chiarire la relazione tra l'uomo e l'universo.
(Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970)

La ricerca psichica e scientifica per svelare i mondi invisibili ultima modifica: 2011-06-14T17:25:27+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)