L’ipotetica pandemia di influenza Suina è un esempio di terrorismo mediatico basato sul nulla

Il Giornale OnlineQuale sia lo scopo di queste forme di terrorismo mediatico, non è dato di sapere. In genere servono o nel coprire malefatte politiche o giudiziarie o nel fare lucrare somme enormi alle industrie farmaceutiche.

La prima cosa, vorrei far notare, che l’uso di determinate terminologie non solo è difforme dalla realtà, ma a mio avviso, configura il reato di “procurato allarme“. Partiamo dal nome dell’ipotetica “influenza”. La si chiama” influenza suina” nonostante sia accertato, che di suino non c’è nulla ma, come capita in ogni influenza, il virus primario, muta in una specie animale, per poi diffondersi tra gli umani.

Ogni anno, periodicamente, viviamo “ influenze “ nate nello stesso modo e nessuno ne fa un’allerta se non per i così detti soggetti deboli o rischio ( sono le normali influenze stagionali). Ma, parlare di Pandemia, dimostra ignoranza nella migliore delle ipotesi o addirittura malafede. Perché, chiediamoci, terrorizzare la gente con idiozie simili?

Vorrei che leggeste quello che un banalissimo vocabolario dice sulla parola: Pandemia – “Pandemìa sf. [sec. XIX; dal gr. Pandemía, il popolo tutto, da pân, tutto + démos, popolo] ( avete capito bene- Tutto il popolo ). Epidemia di grande estensione, tale da coinvolgere diverse regioni, Stati e Paesi. Presupposti fondamentali per un simile evento sono: contemporanea presenza di numerose sorgenti di infezioni in molteplici.”

In Italia non vi è un caso accertato e nel mondo su Miliardi di abitanti si contano massimo un centinai di casi, che bisogna anche verificare se veri o pure bufale (chi mastica un poco di statistica sa bene che numeri così bassi sono influenti su di un numero così enorme).

Ma le avete viste quelle immagini alla televisione: popolazioni, con bende sulla bocca, gente che su aggira sperduta come dopo un cataclisma? Dove sono state girate? Quando? A parte la, pessima qualità video, chi ci dice che siano attuali ed attinenti.

Basta, dobbiamo ribellarci con rabbia a chi vuole con la paura, tenere sotto controllo un popolo. Ho sentito paragonare questa “influenza inventata “ alla Spagnola. Ma, si possono fare simili raffronti, come se gli anni passati non abbiano cambiato nulla sull’igiene e le scoperte scientifiche e sulla tecnologia. Ma siamo pazzi? A chi si vuole prendere in giro. Come si possono fare certi paragoni?

Ve la ricordate l’aviaria. L’unico caso scandaloso di “Pandemia con nessun caso in Italia”. Solo miliardi di euro per vaccini inutili. Nostri soldi sprecati, per arricchire le aziende farmaceutiche. Poteri andare oltre, ma lo schifo che mi assale è totale.

Amici, aiutatemi nel diffondere questo articolo, così la pandemia la realizzeremo noi, con il virus dell’indignazione e della rivalsa. Mandiamo a casa, questa massa di ipocriti e venditori di “ Cz” Riprendiamoci la dignità di essere rispettati, come esseri pensanti e non solo idioti da tenera a bada.

Giuseppe Maria Galliano

Fonte: http://orroridicomunicazione.blogspot.com/2009/05/lipotetica-pandemia-di-influenza-suina.html

L’ipotetica pandemia di influenza Suina è un esempio di terrorismo mediatico basato sul nulla ultima modifica: 2009-05-01T23:48:05+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico