Le interviste del Project Camelot: Richard Hoagland (quale verità si cela la fuori?..) – Parte 1

K: Sono Kerry Cassidy. Questo è il Project Camelot e siamo qua con Richard Hoagland, che ha scritto un libro intitolato Dark Mission col suo partner Mike Bara e abbiamo i brividi per essere nella sua abitazione del New Mexico.
Quindi da qua, Richard, ci avviamo per seguirti dall' inizio e per lasciarci portare dove vuoi. Ad un certo punto, ti farò deviare in varie direzioni. Mi potrai contrastare o potrai essere d' accordo con me!

R: (ride) Altri ci hanno provato, sai.

K: Potremmo avere un piccolo match. Comunque vuoi affrontarlo, ok?

R: (ride) Okay.

K: Abbiamo da divertirci e speriamo di imparare qualcosa (ride).
Cosa puoi dirci su questa incredibile storia segreta della NASA?

R: E' una storia di molti anni. Intendo, almeno 40 anni dalla nascita della NASA, dal 1958. Quello che mi intriga è il come sia una storia che abbia cercato di raccontare prima in molti modi. L' ho raccontata allo show di Art Bell, Coast to Coast. L' ho raccontata al National Press Club, in una conferenza stampa con altre otto persone, dal prestigioso passato nella NASA, nel 1996.

E' una storia che ho raccontato in televisione, ma fino a quando abbiamo scritto Dark Mission, non sembrava prendere piede. Due settimane dopo la pubblicazione del libro, è divenuto un bestseller sulla lista del New York Times. Infatti questo è ciò che dice il (punta all' immagine del libro sullo schermo del computer) l' emblema sull' angolo del libro.

Non è una facile impresa, quando non hai avuto un' esposizione sulla tv nazionale su un volume come questo. L' unica esposizione che abbiamo avuto, l' unico modo di sapere che abbiamo scritto un nuovo libro in cui analizziamo il background della NASA e ciò che ci stanno raccontando rispetto al vero background che hanno, è stato Coast to Coast e il sito web.

Abbiamo due siti web. EnterpriseMission.com, che è il sito ufficiale degli investigatori di Enterprise. Abbiamo anche DarkMission.net, che è il sito ufficiale del libro nuovo. E' come la vecchia citazione di Mark Twain: “When it’s steamboat time, you steam.”

Penso che in questo paese siamo politicamente, veramente nel mondo, particolarmente negli ultimi 8 anni..tutti noi siamo pronti per la verità. Per lasciare le menzogne. E' così schiacciante ora, è così palese che le persone a cui abbiamo dato fiducia, a cui abbiamo dato fiducia con le nostre vite, le nostre fortune, il nostro sacro onore. Loro ci hanno mentito, hanno guardato alla videocamera e ci hanno raccontato bugie dopo bugie dopo bugie.

Quindi quando io e Mike abbiamo prodotto questo libro che racconta la verità dietro alcune bugie in merito ad una agenzia che non è incentrata nel livello ufficiale, a parte durante i lanci da Cape, penso che questo spieghi come mai Barnes & Noble e altre catene non riescono ad averne una scorta in magazzino.

Il fratello di Mike si è recato da Barnes & Noble a Seattle l' altro giorno e il commesso gli ha detto: “Mi spiace, Mr. Bara, ma ne avevamo 20 ieri e ne è rimasto solo uno.” Chiaramente, per me questa è una notizia politica molto buona. Significa che ci stiamo connettendo. Ci stiamo connettendo con il popolo Americano e abbiamo la possibilità di mostrare loro e documentare la verità.

K: Quindi qual' è la verità? Qual' è il concetto di fondo? Puoi costruire la storia come vuoi, ma stai dicendo principalmente che la NASA ci ha mentito. In essenza il nostro governo ci ha mentito, perchè sono una cosa unica, giusto? C' è un tipo di collegamento?

R: Non necessariamente. Vedi, qua le persone devono pensare diversamente. Le persone devono essere più sofisticate, cosa che gli osservatori del 21° secolo o i lettori di oggi, sono. Non è il governo. Non esiste qualcosa come il governo. Ci sono diversi governi e sono in guerra fra loro.

Occasionalmente si vede pubblicamente che esiste un tipo di guerra, ma il più delle volte le sfumature sono nascoste. E' davvero qualcosa tipo il vecchio sistema feudale. Sai, ci hanno cresciuto con storie come quelle di Robin Hood e la Foresta di Sherwood e lo Sceriffo di Nottingham, sai, Re John e le cose terribili che avvenivano in Inghilterra quando Sir Richard, il buono, il Re di Inghilterra, era fuori a combattere nelle crociate. Il cattivo John stava praticamente cercando di rubare il suo impero alle sue spalle, mentre lui era fuori per fare i suoi giusti doveri.

Quello che stiamo vedendo nel governo USA, cosa che i nostri padri fondatori nemmeno nei loro più orribili incubi, eccetto forse per questa visione che Washington aveva in apparenza a Valley Forge, loro non avrebbero mai immaginato che ci sarebbero stati questi baroni, questi regni feudali e questi domini, in lotta fra loro e con il popolo Americano, per il potere. Alla fine, è tutto per il potere.

K: Quindi, nomina i domini.Stavi per farlo?

R: Vediamo, c' è il Dipartimento della Difesa, il Dipartimento di Stato e la NASA e la CIA e tutte le agenzie dell' alfabeto. Ricorda il National Intelligence Estimate che pochi giorni fa ci ha detto che “Ooops, l' Iran non sta veramente sviluppando un' arma nucleare e non lo ha fatto da 4 anni”, era la compilation di 16-17 agenzie dell' intelligence che in qualche modo in comune consenso dicevano, “Ok, ci siamo sbagliati”. Perchè non stavano facendo quello che il Presidente vi ha raccontato che facessero da 4 mesi ad oggi, battendo i tamburi della guerra.
Minacciando la Terza Guerra Mondiale. Quindi le persone stanno vedendo che esiste una terribile guerra nel governo USA.

Che non esiste un governo. Ci sono, nella sola House e nel Senato, 535 governi. Ogni membro, ogni rappresentante, ogni Senatore ha la sua personale prospettiva quando sono interpellabili dai propri costituenti.

K: Ok, possiamo parlare del livello sottostante alla realtà comunemente accettata dei governi?

R: Questo è avanti 5 anni luce. Arriviamoci con calma. Arriviamoci con una piccola transizione, perchè per molte persone, l' idea che ciò che vedono alla CNN non sia reale, è uno shock.

Siamo solo all' inizio di ciò che chiamo la Curva a Campana (Bell Curve), perchè questo è ciò che è. E' la metà della strada. E' la “maggioranza silente”, come la chiamava Nixon. Siamo solo all' inizio del percorso di queste persone verso la realizzazione che il loro governo, le persone in cui credono, le persone che hanno eletto, le persone che hanno votato per il potere, possono essere le persone che non guidano lo show.

Questo è un salto incredibile per molte persone che pensano davvero che quando si presentano alla cabina per il voto o partecipano a qualche sondaggio, questo abbia davvero potere. No, questo ha potere a livello pubblico, ma i veri determinatori del nostro fato sono scelti in privato e in segreto. Noi identifichiamo in Dark Mission…noti come lo riporto elegantemente?

K: E' stato amabile.

R: Grazie. Abbiamo identificato i tre gruppi di potere segreti che si trovano in realtà dietro e in carica e in lotta fra loro per il potere sotto l' emblema della NASA. Loro sono..perchè vedo che è il punto in cui vuoi arrivare (Kerry ride), sono i Nazisti, i Massoni e i Maghi (ndt. Magicians).

K: Molto bene, molto bene! Questo è davvero impressionante, che tu li abbia nominati, almeno a questo livello.

R: Perchè è impressionante? Questa è la verità.

K: Perchè pochissime persone lo farebbero.

R: Questo è l' argomento di Dark Mission. Dire alla gente la verità.

K: Giusto.

R: George ha avuto un ospite l' altra notte. Era un ministro, un pastore preso da uno dei massimi VPs dell' Atlantic Richfield alla Prudhoe Bay negli anni '70, dove stavano trivellando la pista nord e costruendo la tubazione. Era molto contento, durante le sue quattro ore su Coast to Coast, di cirare ancora e ancora, uno dei proverbi Biblici. “La veità vi renderà liberi, conoscete la verità e la verità vi renderà liberi”. Quindi il primo passo nella via per la livertà è sapere che ti viene mentito.

Uno dei mantra che abbiamo usato in Dark Mission è una linea che mi è stata data da uno di questi agenti dell' intelligence. Sai, hai queste chiamate da queste persone; puoi davvero aver cenato con loro. Vengono alle conferenze. Non puoi sapere davvero quanto di quello che ti dicono sia vero e quanto sia raggiro. Quanto sia una bugia velata con un pò di verità incorporata, altrimenti nessuno la accetterebbe.

Quindi stai costantemente a prendere decisioni quando conti su fonti, cosa che in Enterprise cerchiamo di non fare. Ampierò questo discorso in un minuto.

Questo individuo mi ha dato una linea molto interessante. Infatti è stata probabilmente la cosa più importante che mi sia mai stata detta nella vita pubblica. La prima fu da parte di Gene Roddenberry, su cui tornerò fra poco.

Questo agente dell' intelligence mi disse in una delle nostre prime conversazioni, lo ha ripetuto di continuo, divenne come un gioco nella discussione che abbiamo fatto al telefono: “La bugia è diversa ad ogni livello”. Intendendo: persino le persone difronte alle videocamere che vi dicono che il dollaro sta cedendo, che il petrolio sta finendo, che dobbiamo attaccare col nucleare l' Iran prima che lo facciano a noi, che Saddam ha le armi di distruzione di massa, la maggioranza di queste persone credono davvero in ciò che vi dicono. A loro è stato mentito dalle persone in cui credono.

Quindi la bugia segue la linea. Ogni piccolo gruppo è controllato e contenuto e costretto essendo alimentato esattamente con le sufficienti balle. Quindi possono mettersi davanti alla videocamera al National Press Club o alla Casa Bianca quando esce il portavoce del Presidente.

Lei crede al 99% di quello che sta dicendo; lei non segue la menzogna. Lei non sa che è una menzogna, perchè non potrebbe essere l' attrice che è.

K: Esattamente.

R: La bugia deve essere diversa ad ogni livello, perchè l' intero assemblaggio di bugie possa controllare tutto il resto di noi e contenere la verità. Per “contenere” non intendo “incapsulare”, intendo sopprimerla. Tenerla lontana.

K: Quindi dimmi qualcosa, quando hai trovato indizi? Tutti questi anni passati quando lavoravi per Walter Cronkite, quando hai trovato indizi?

R: Ohhh, avrei voluto. No. Ero giovane, ero ingenuo, ero idealista. Ero così preso dall' idea che avessero preso un ragazzo di 23 anni sulle spalle e che stessero ascoltando i miei consigli. Stavo però mettendo attenzione. Non avevo ancora il disegno completo.

Ora, ti farò un esempio. Durante un incontro, una sera, nell' ufficio del produttore esecutivo. Era un weekend e si supponeva ci dovesse essere questa conferenza stampa con gli astronauti. Penso fosse durante l' Apollo 8.
Quello che fai è lanciare da Cape, passare due giorni verso la Luna, entrare in orbita e atterrare da qualche parte e impiegare tre giorni per tornare a casa. Normalmente in queste missioni l' unica persona che parlava con gli astronauti era il cosiddetto CAPCOM: comunicatore per la capsula, praticamente un altro astronauta e la NASA ha messo questa regola all' inizio. Perchè non vuoi confusione in momenti critici per troppe voci.

Persino tutti gli altri controllori di volo, tutte le altre persone alla NASA che guidano la missione, tutte queste passano attraverso una persona che parla alla squadra.
La prima deviazione da questa posizione davvero importante e ovviamente responsabile, avvenne questa Domenica pomeriggio quando gli astronauti stavano rientrano a casa sulla Terra. Sai, nulla da fare per due o tre giorni tra la Terra e la Luna.

Possiamo solo immaginare la scena. Stanno in sospensione a gravità zero, c' è questa vista incredibile fuori dalla finestra, la Terra fuori da una finestra, la Luna dall' altra e praticamente..ti annoi.

Quindi quello che fecero è impostare la prima conferenza stampa nello spazio dove i membri della stampa riuniti a Houston, avevano una possibilità per andare al microfono e fare domande agli astronauti. Avevano tre astronauti del programma Apollo. Questo era una novità, era fantastico, era meraviglioso, questo era trasparenza.

Quindi stiamo guardando i nostri orologi e i monitor e otteniamo il collegamento, sai, il collegamento satellitare con Houston. Praticamente stiamo aspettando che l' astronave si alzi oltre l' orizzonte a Goldstone, California, dove una enorme antenna satellitare di 64 piedi attende l' astronave tra la Terra e la Luna, per prendere il segnale, ricevere e trasmettere le domande.

Chiaramente, perchè questo accada è necessario vedere l' astronave, perchè è su una Terra rotante e la geometria della Luna e la posizione dell' astronave e tutto questo, non si può cambiare. Devono aspettare che l' astronave si alzi oltre l' orizzonte nel deserto a Goldstone, prima che possa iniziare la conferenza stampa.

Quindi stiamo seduti lì e stiamo parlando tra noi e l' esecutivo ha i piedi sulla sua scrivania e un pugno di altre persone sono sedute su queste poltrone, ..

K: Ti trovi al JPL?

R: No, no, siamo a New York alla centro di trasmissione della CBS sulla 57ma strada, chiusi elettronicamente. Persino in questa era oscura avevamo la televisione satellitare e potevamo vedere cosa accadeva. Stavamo guardando i monitor, stavamo guardando Houston e guardavamo i gruppi della stampa.

Stavamo aspettando che apparissero elettronicamente gli astronauti, avevano anche loro una videocamera TV sull' astronave. Stavamo aspettando che loro ed Houston potessero entrare in collegamento tramite la stazione terrestre di Goldstone e il PIO, Public Information Officer, disse: “Stiamo aspettando che l' astronave si alzi oltre l' orizzonte delle montagne a Goldstone.”

Io ho 23 anni, ok? Sto pensando che qualcosa è strano; questo non ha senso. Quindi prendo il tipico blocco note e inizio a fare qualche equazione. Praticamente prendi il raggio della Terra, il modo in cui ruota e l' altezza delle montagne, vado dal mio produttore esecutivo e dico: “Pssst, Bob – NASA sta mentendo”.

Lui dice, “Cosa?” e io rispondo, “Ci stanno mentendo”. Questo era talmente insignificante, chi se ne preoccupa? Così ho detto, “Se sta dicendo la verità, le montagne che l' astronave dovrebbe superare, dovrebbero essere alte 5000 miglia. Devono star mentendo.”

Quindi poi si capì che quello che stavano facendo veramente, era aspettare Jules Bergman che si era ubriacato (Kerry ride) la notte prima, era il corrispondente principale per lo spazio per la ABC News, si era ubriacato, si era alzato tardi e non poteva arrivare in tempo alla sala stampa e la NASA lo stava coprendo con un pezzo tecnico di Balle Spaziali in modo che Jules Bergman, il loro corrispondente domestico, potesse andare in camera e fare la prima domanda nel suo storico “corrispondente intervista l' astronauta nello spazio” dal vivo senza controllore di volo, senza il CAPCOM in mezzo.

Questo fu il mio primo esempio, sul tracciato, in cui ho guardato la NASA e ho realizzato che stavano mentendo e fu sciocco.
Questo è il background che mi ha portato a osservare Marte, la Luna e la politica. Osservare le società segrete, le agende e il resto. Non mi veniva dato credito, perchè chi ero io? Ero solo un consulente per la CBS news.

La NASA non poteva sbagliare. Intendo (Bob) Wussler praticamente mi disse: “Devi essere matto. Non c' è modo!” Lui accettava, tutti a quei tempi, le parole della NASA sopra ogni altro in merito al programma spaziale.
Quello che è Dark Mission, è un esposizone sul fatto che la NASA non può avere fiducia, perchè a partire da quelle mitiche montagne alte 5.000 miglia, non ci hanno detto, per 40 anni, la verità.

K: Avanziamo rapidi. Hai scritto questo libro incredibile. Ci dice questa piccola storia che hai raccontato prima, sul momento in televisione, ecc.. Perchè non è vero finchè non è TV?

R: Quando ho iniziato a guardare i dati, a parte la cosa delle montagne, una stupidaggine, quando ho iniziato a osservare i dati, fu in occasione del lancio delle sonde Viking al JPL, nel 1976, quando ero rappresentante per CBS news al JPL per questa incredibile estate Viking.

Ecco come la chiamammo, “l' estate Viking”. Dove questa nazione, nel bicentenario, ha mandato due navicelle autogestite ad atterrare su Marte per la prima volta. Altre due in orbita, per scattare centinaia di migliaia di foto. Questo ha lanciato l' investigazione ufficiale sulla possibilità di vita su Marte.

Dopo l' inizio di questo processo, attorno al 25, penso, di Luglio, uno dei personaggi chiave nella missione Viking, il suo nome è Gerry Soffen, scattò davanti a noi al JPL, eravamo in California al Jet Propulsion Laboratory, JPL, che penso tu conosca da tempo, quindi Soffen scattò in piedi e sullo schermo aveva questa figura che mostrava la faccia su Marte. Questa cosa strana con i due puntini neri sopra. Sai, con delle specie di labbra apparse su ogni libro nel pianeta negli ultimi 30 anni.

La puntò e disse, “Non è divertente cosa possano fare i giochi di ombre e luci?” Grandi risate da tutti noi della stampa. “Quando apparvero altre foto poche ore dopo, tutto sparì. Era solo un gioco di ombre e luci.”

Quindi sono qua, altro testimone di questa affermazione, di questo processo. Mandiamo avanti il film. Sono entrato nel processo di osservazione delle foto, decenni dopo, negli anni '80, intorno all' '89. Ho scoperto che tutto quello che ci disse Soffen erano menzogne.

Non era un gioco di ombre e luci. Quando fai la processazione completa, ottieni una statua incredibilmente simmetrica, lunga un miglio e mezzo e larga mezzo miglio. Abbiamo avuto innumerevoli foto; abbiamo avuto altri miglioramenti computazionali indipendenti dei vari dati.

Abbiamo la modellazione 3D, lo stereo, ci sono forme che creano ombre, ogni tipo di analisi e il tutto elaborato da noi fuori dalla NASA. La NASA ha ignorato e semplicemente raccontato a tutti che è senza senso, andate via, andate via. Gosh, la NASA ha detto questo, fantastico!

Il momento chiave in cui ho compreso, quando torno indietro nel tempo, è che l' affermazione di Gerry, posso chiamarlo Gerry perchè lo conosco molto bene, era un' altra bugia.

Non c' erano foto prese della faccia di Marte poche ore dopo. Tecnicamente, poche ore dopo, quando Marte ha ruotato e l' orbita della camera della Viking è cambiata, questa regione di Marte era nell' oscurità. Non potevano fare foto.

L' opportunità seguente di fare foto, arrivò un mese dopo, veramente 35 giorni. Venne scattata la foto, che è inusuale perchè a quel punto della missione difficilmente fanno due foto delle stesse zone.

Hanno dovuto attendere un mese per tornare sulla geometria e fare una seconda foto. Cosa che chiaramente, se guardi da fuori, qualcuno stava cercando di capire se fosse la stessa cosa sul frame da una angolazione diversa, in questo caso la scienza dice che è probabilmente reale.

Era probabilmente una vera faccia, probabilmente una vera statua, un vero enigma, una reale ed incredibile scoperta di ciò che la NASA e la Viking si affermava che fossero alla ricerca. Vita su Marte! Eccetto il fatto che ci hanno mentito, ci hanno mentito, ci hanno mentito.

Ci hanno mentito su questo soggetto per 30 anni. Questo mi ha portato a chiedere: “è vero che stanno mentendo o sono sciocchi? Sono scienziati che non hanno idea di come dovrebbe operare la scienza?” – che è quando vedi qualcosa di così impressionante nel mezzo del tuo paradigma, hai una missione.

Hai una intera missione finanziata dai contribuenti, miliardi di dollari spesi per cercare vita su Marte. Bene, una statua larga un miglio come regalo di questa vita..costruita da qualcuno, forse. Non è un metodo scientifico quello di verificare? No..invece di controllare, si sono spostati da tutt' altra parte.

K: Ok, ma se stessero mentendo da prima e questa fosse una delle loro prime missioni su Marte..

R: Era la prima missione.

K: ..allora potevano essere preparati a mentire. Intendo, non si suppone questo? Sapevano cosa avrebbero trovato? Il programma segreto spaziale era già attivo prima di questa missione?

R: Ok, ora entriamo un pò nel tecnico. Viking non fu la prima missione su Marte. La prima fu la Mariner 4 nel 1965. La seconda fu Mariner 6 e 7, questa accadde durante l' estate di Apollo, quando mi stavo occupando del primo atterraggio gestito sulla luna con Neil Armstrong e Buzz Aldrin.

Ci spostammo dalla Noth American Rockwell, dove avevamo costruito un intero complesso per lo studio, incluso un viaggio nell' intero sistema solare, che era la mia idea. Seguimmo la strada verso la collina per il JPL, per finire la copertura sul ritorno dell' Apollo, perchè si trovavano a circa metà strada tra la Terra e la luna.

Dovevamo anche coprire il Mariner 6 e 7 in rotta per Marte, la seconda missione senza gestione. Quindi la terza missione non gestita mandata verso Marte dagli USA fu nel 1971, chiamata Mariner 9. Invece di essere un sorvolo, si andavano a scattare due foto mentre ci si allontanava per sempre. Fu la prima navicella USA ad andare in orbita su Marte. Trasformò tutto il nostro modo di pensare.

Mentre ricostruivo la storia, osservando le immagini della Viking di Cydonia, la faccia su Marte, dicevo: “devono esistere da qualche parte e non le abbiamo trovate e non sono in nessun archivio pubblico, devono esistere immagini segrete prese dal Mariner 9 nel 1971. Viking fu nel 1976 e abbiamo avuto il '72, '73, '74, '75, cinque anni per predeterminare se ci fosse qualcosa davvero di interessante sulla piana di Cydonia. Quindi quando hanno messo in orbita Viking, sapevano esattamente dove prendere le migliori foto.

Bill: Si discusse la possibilità per la Viking di dirigersi vero Cydonia o la si escluse perchè zona troppo rocciosa?

R: Si, lo ricordi esattamente. Il primo sito di atterraggio era qualcosa come la “piana dell' oro”, Chryse Planitia in Latino e il secondo posto di atterraggio di cui si parlava era Cydonia.

Ora, prima di avere tutti uno sbalzo cardiaco, devi tenere in mente che è come atterrare in Nord America o in Albuquerque o come atterrare nel mio cortile. Cydonia è un posto GRANDE, Mr.Scott – citazione da Star Trek.

Quindi persino se avessero pianificato di atterrare a Cydonia, la cosa strana è che ci saremmo potuti trovare altrove rispetto alla zona interessante dove si trova il complesso con la faccia e la città. Quello che per me è interessante politicamente, è la parte seguente all' annuncio iniziale sul prossimo atterraggio in Cydonia, dopo le prime foto scattate dall' Orbiter Viking 1.

La traiettoria della seconda navicella, che procedeva di seguito, non ancora diretta per l' orbita attorno a Marte, venne cambiata così sarebbe atterrata in un posto completamente diverso. Chiunque stesse guidando la programmazione, voleva escludere tutte le possibilità di un atterraggio accidentale su Cydonia e che si vedesse questo materiale da vicino.

K: Ok, penso che tu stia parlando delle rovine di cui sono a conoscenza e di cui abbiano conoscenza da prima e stai dicendo che lo sapevano da prima, perchè hanno un altro programma spaziale?

R: Questo è un livello della precedente conoscenza che possiamo provare. Indubbiamente, possiamo provare..eccetto il fatto che non abbiamo trovato le foto del Mariner 9. Abbiamo trovato foto del Mariner 9 di altre cose interessanti che abbiamo discusso. Carl Sagan in “Cosmos” ha parlato delle piramidi di Elysium. Sono queste piramide tetraedriche enormi, localizzate a metà via attorno alla piana di Cydonia.

In uno dei libri di Carl Sagan, ne parla veramente in un passaggio metaforico. Non ricordo i dettagli, ma penso che fosse molto intrigante, guardando indietro, che Carl stesse connettendo questi punti.
Questi però sono i soli dati più importanti che abbiamo. Sappiamo di avere una navicella in stazione al Mariner 9. Sappiamo che abbiamo avuto un' altra navicella di seguito cinque anni dopo. E' logico assumere che se avessimo avuto scatti davvero buoni, perfetti, della faccia su Marte e delle piramidi dalla Viking, allora loro potevano avere una conoscenza a priori dalle immagini in bassa risoluzione dal Mariner 9.

Quello che credo diventi davvero interessante, è quando inizi a fare alcune domande. E' possibile che sapessero che ci fosse qualcosa da fotografare di una storia molto molto lontana?
Questo ci porta indietro ai tre gruppi che guidando la NASA dall' interno. I Nazisti, i Massoni e i Maghi.
Perchè due di questi gruppi, i Nazisti e i Massoni, sappiamo che sono in possesso di prove testuali, antichi documenti, materiale, testi, libri, registrazioni, eredità dei tempi antichi.

E' come se avessero seguito gli scritti. Li stanno usando per viaggiare nel sistema solare e fare foto di roba di cui hanno evidenze di esistenza la fuori, ma di cui non hanno prove scientifiche.

K: Quindi stai parlando di testi antichi. Hai dei nomi? Ne hai visti? Si trovano in dominio pubblico?

R: Si e no. Sto cercando di ricordare in specifico, perchè esiste tanta mitologia che in realtà, quando inizi a ricercare, è più una storia mutilata.
Noi sappiamo che Hitler organizzò una intera sezione delle SS per non fare altro che girare il mondo e rubare tutto il materiale buono. Tutto il materiale antico. Infatti, rimasi colpito quando Spielberg produsse il film “Raiders of the Lost Ark” e pensai che stesse spalancando le porte per mostrarci che l' Arca e tutto il materiale che interessava ai Nazisti, non fosse parte dell' Antico Testamento. Infatti, era una tecnologia antica nascosta in questo pianeta, accessibili a precedenti civiltà. Alcune delle quali hanno costruito astronavi e sono andate su Marte e hanno costruito quello che vediamo lì, ma non è la direzione che prese.

K: Ok, ma stai dicendo che è vero.

R: Sto dicendo che è possibile. Non sto dicendo che è vero, sto dicendo che è possibile e ricordo che molto ha a che fare con la percezione. Sai esiste il vecchio clichè: “la politica è al 99% percezione; non importa se qualcosa è vero”. Se le persone percepiscono politicamente che è vero e quindi agiscono sul loro credo, allora questo può renderlo vero.

Quindi parlaimo di questi due gruppi, che hanno accesso ad informazione segreta, testi antichi, i Nazisti e i Massoni. Diciamo che credevano ad una antica civiltà su Marte per qualsiasi ragione e che sono andati a controllare tramite il programma spaziale….e BINGO, l' hanno trovata.
Questa conferma del 20° secolo quindi ha validato i suggerimenti e le voci e le informazioni in questi testi antichi.

K: Certo. Stai indicando che i Nazisti avessero un programma spaziale?

R: No, no.

K: No?

R: Lo volevano, ci stavano lavorando. Ora sto guardando seriamente alle possibilità in merito alle origini di questa tecnologia. Quello che ho trovato è molto interessante, mentre approfondiamo l' era Nazista.
Chi erano, in cosa credevano, da dove venivano, le loro radici, che scavano molto nel passato. Centinaia di anni, quindi dopo la Prima Guerra Mondiale fino alla Seconda Guerra Mondiale.

La filosofia Nazista, l' idea che gli esseri umani non sono di questo pianeta, che esiste una razza speciale di Ariani. Intendo Ariani…Marte, duh! Che può essere infatti sotterrata in antichi documenti, super segreti e riveriti. Vorrei averne delle copie con me questo pomeriggio. Vorrei vederne alcuni.

K: Ok, sei in contatto con studenti, per esempio, che sono specializzati in questa area?

R: Si, si, assolutamente. Infatti uno di loro è davvero un gran ragazzo che dovreste intervistare. Il suo nome è Joseph Farrell. Si trova nel South Dakota. Sarà qua in Gennaio. E' uno studente di Oxford e un Laureato di Oxford. Ha scritto cinque libri su questo soggetto. Lui annota meticolosamente documenti, tracce, riferimenti, dissotterra incredibili appunti e carte.

Lui mi ha dato, come serio studente e anche simpatico ragazzo, una nuova fantastica finestra sul rapporto tra i Nazisti e il governo USA, nascosto nel cuore del nostro vero programma spaziale, che sembrano avere la propria agenda distaccata da Eisenhower, Kennedy e il popolo Americano.

K: Quindi dici Werner Von Braun..

R: Kurt Debus.

K: Scusa?

R: Kurt Debus.

K: Ok.

R: …che sembra essere stato coinvolto in qualche modo nella creazione di una fantastica tecnologia missilistica alternativa, non basata sui razzi, per i viaggi spaziali.

K: Basata sulla free energy?

R: Propulsione di campo..

K: Basata sui campi di torsione?

R: Propulsione di campo, un modo per manipolare lo spazio-tempo, in una mano hai l' antigravità e nell' altra la free energy.

K: Ok, quando stava operando?

R: Kurt Debus?

K: Si.

R: Dal Paperclip a tutto il programma Apollo.

K: Quindi siamo alla fine della Seconda Guerra Mondiale?

R: Dalla Seconda Guerra Mondiale per tutti gli anni '50, '60 e '70 e divenne capo di Cape Canaveral/Cape Kennedy e aveva questo segreto passato che non è mai uscito nei documenti ufficiali dalla NASA e da altra fonte.

K: Come ne sei venuto a conoscenza?

R: Per Joseph Farrell, i suoi studi e le sue ricerche. Aveva documenti Tedeschi; legge il Tedesco. Questo aiuta. Sai, devi studiare davvero. Noi siamo sempre stati, quelli che cercano nei punti taglienti, nella transizione tra la storia falsa e quella vera, siamo sempre stati limitati dal fatto che questo è sempre stato un campo amatoriale. Alcuni sono appassionati di talenti; altri sono appassionati ma idioti. Ho una frase, che si è verificata di continuo: “Gli appassionati possono farti ammazzare”.

Le persone come Farrell non sono amatori e quando hanno utilizzano le loro capacita scolastiche, addestrati in posti come Oxford su questo problema, ti ritrovi con cinque grandiosi libri che documentano, pagina dopo pagina, una vera storia nascosta.

Le alternative a quello che i Nazisti stavano facendo tecnologicamente e politicamente e come hanno continuato da un tipo di sponsor, come Hitler, ad un altro sponsor, come il governo USA, senza pausa pranzo.

Nel libro abbiamo questa immagine impressionante di Von Braun e tutti questi scienziati del Paperclip in piedi sopra un grazioso sfondo occidentale. E' una insegna sopra gli scienziati riuniti ed è un UFO.

E' un ritaglio a forma di UFO/disco volante. In mezzo ha una grande swastika. Questo è negli USA dopo che abbiamo vinto la guerra. Questi ragazzi sono pronti per trasferirsi da White Sands verso El Paso. E' un negozio di nome “Bob's Curio Shop” e la fotografia, gli ingrandimenti sono nel libro, chiaramente la ragione per cui la swastika su di esso è molto importante, come descriviamo in dettaglio nel libro.

Era perchè la swastika era un simbolo che Hitler rubò dalla storia fino ai tempi dei Veda..questa antica tradizione Indiana che parla di astronavi, di armi nucleari e tutta questa incredibile tecnologia in un tempo in cui non avrebbe dovuto esistere tecnologia evoluta.

Quello che fece Hitler è prenderla e usarla per la sua propaganda molto consapevolmente, perchè la swastika è collegata ad un diverso livello di realtà che io chiamo fisica iperdimensionale.

Con questa, hai in una mano se la usi bene: anti-gravità, che rende i razzi obsoleti. Quindi free energy che rende le centrali obsolete e il potere centralizzato e il controllo delle persone tramite il prezzo del petrolio, obsoleti.

Quindi hai le prove delle ricerche Naziste e degli sforzi per lo sviluppo durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale. Hai avuto le chiavi per liberare le civiltà di tutto il pianeta. Sei miliardi di persone liberate e qualcuno si siede sulla verità ed è uno di questi gruppi che guida la NASA segretamente: i Nazisti.

K: La linea Nazista continua fino ad oggi, stai dicendo questo?

R: Si, anche ora mentre parliamo.

K: Abbiamo i discendenti che guidano la NASA?

R: Sicuro. Non so chi siano.

K: Non lo sai?

R: No, perchè perchè quando è morta la vecchia guardia e si è ritirata e poi è morta, non hanno detto, “Oh, questo ragazzo prenderà il mio posto ed è un membro dei Nazisti, del party nazional-socialista.”

Quindi abbiamo una filosofia che non si identifica di per sè. Sono divenuti molto più sofisticati. Hanno capito dopo la Seconda Guerra Mondiale che la gente non avrebbe accettato questo tipo di manifestazione palese.
Quindi quello che abbiamo avuto ora nel paese, se ti guardi intorno, hai il fascismo che arrampica. Hai la filosofia Nazista in ogni stanza, sotto ogni tetto, in ogni comunicazione pubblica. Hai persone che guardano nella videocamera cercando di dirci: “è costituzionale leggere ogni email, ascoltare le vostra telefonate, .. Avere il ragazzo dei cavi che entra per vedere se fai qualcosa di sospetto.”

Questo arriva dalla Germania Nazista e sfortunatamente non è confinato alla NASA.

K: Quindi quando parli dei Nazisti che guidano il programma spaziale, stai parlando del dopo Seconda Guerra Mondiale dove avevamo i razzi V2, da quanto capisco..questo gruppo, giusto?

R: Si.

K: Quindi abbiamo la bomba atomica che hanno creato o hanno preso la tecnologia dalla Germania e..

R: Stiamo vivendo sotto la storia che ci dice che gli USA hanno sviluppato la bomba atomica sotto il programma Manhattan e che il Giappone e la Germania siano stati i due maggiori antagonisti nella Seconda Guerra Mondiale, benchè abbiano avuto una piccola parte.

Stavano andando nel percorso sbagliato. Non avevano sufficienti fondi; non avevano i giusti ragazzi. Praticamente non c' era competizione con i grandi USA, che misero tutti questi soldi, 2 miliardi di dollari negli anni '40, che ora si potrebbero paragonare a diciamo, 2 miliardi di dollari del 21° secolo.

Noi abbiamo creato la bomba atomica e l' abbiamo usata due volte contro il Giappone durante la guerra. In base a Farrell, questo potrebbe non essere esattamente ciò che accadde. Sembra che, dai documenti, esistesse un programma molto più sofisticato e avanzato e persino funzionale nella ricerca nucleare in Germania, che creò e fece esplodere almeno in test un' arma atomica.

Nel suo libro cita dove e quando e chi fu coinvolto e tutto quanto. Sembra come se questa conoscenza fosse stata presa dopo la guerra. Non ci ha aiutato durante la guerra, ma venne presa e amalgamata.

In parte, noi potremmo aver preso dell' uranio da usare in una delle bombe atomiche da fonti Tedesche. Esiste una storia in merito ad una nave che stava portando uranio arricchito e noi ci arrivammo, ma era diretta orignariamente al Giappone.

Intendo, questa è uno straordinario nuovo approfondimento alla Seconda Guerra Mondiale, a come venne prodotta, avanzata e proseguita. Potrebbe non essere la storia che abbiamo letto negli ultimi 50 anni o la vera storia che tutti abbiamo davvero vissuto.

K: Ok, hai anche un gruppo che si occupa della free energy o queste navi che i Nazisti stavano sviluppando in aggiunta..

R: Può essere, può essere.. bisogna sempre essere cauti.

K: Ok.

R: Ci sono persone che dicono sì e persone che dicono no. Alla fine scientificamente dipende dagli esperimenti e dai documenti. Persino questi documenti che trattano di tecnologia in cui erano coinvolti, queste tecnologie avanzatissime, sono molto ambigui.

Si possono interpretare in molti modi. Ora penso che in parte sia dovuto al fatto che il materiale buono non è ancora stato rilasciato o persino trovato. Ci sono morti misteriose associate a parte della documentazione.
Per esempio, verso la fine della Guerra, Patton morì improvvisamente e misteriosamente. Sembra che stesse guidando un gruppo di militari diretti verso la Cecoslovacchia, per trovare miniere che nascondevano documenti di progetti segreti Nazisti. Quindi finchè non trovi i documenti sono tutte voci e ricordi..

K: Quindi si pensa che trovò i documenti e venne ucciso?

R: O che non li abbia trovati e venne ucciso perchè ricercava e non mollava.
Non sappiamo e dovresti cercare nel lavoro di Farrell per vedere tutta la storia; qua propongo il lavoro di un altro autore, cosa che voglio fare, perchè Joseph Farrell è uno studente incredibilmente importante che ho avuto il piacere di conoscere e ci dovremmo incontrare fra poche settimane.

K: Bene, torneremo e faremo una intervista a entrambi.

R: Sarebbe utile, penso molto utile.

K: Quello che mi chiedo ora è che abbiamo tre gruppi. Hai parlato dei Nazisti..

R: Abbiamo parlato di due.

K: Non proprio interamente. Portaci ai Massoni e ai Maghi e a come lavorano nella NASA insieme ai Nazisti?

R: I Massoni chiaramente hanno fondato gli Stati Uniti. Intendo che la filosofia tradizionale Massonica è molto importante insieme all' avanzamento ed evoluzione della specie umana.
Per la vecchia frase dell' esercito “devi essere tutto quello che puoi essere”, i Massoni non sono i cattivi. I Massoni sono i buoni.

K: Stiamo parlando dei Liberi Massoni?

R: Si, si. Loro sono gli apparenti eredi dei Templari. Sai, dal Medio Evo, chi divenne molto potente trovando qualcosa a Gerusalemme sotto il Monte del Tempio.
Divennero l' organizzazione più potente in Europa. Hanno letteralmente comprato l' Europa, in essenza. Hanno creato un libero sistema bancario. Hanno creato così tante istituzioni moderne che riconosciamo, come quando vai all' ATM.

Filippo, il Re di Francia nel 1307, un mercoledì 13 abbassò le vele e ne uccise molti. Ne imprigionò molti e ne cacciò alcuni, ma non trovò molto del materiale importante che stavano tenendo segreto. Incluso molto denaro, moltissimo denaro.

Voci dicono che i soldi vennero nascosti in un posto chiamato “Oal Island” e che FDR e altri Massoni abbiano periodicamento finanziato o ottenuto finanziamenti privati per provare a scavare. Questa è un' altra storia, per un altro intero video.

Il fatto è che i Massoni sono i bravi ragazzi. Ora James Webb, che fu l' amministratore alla NASA per Kennedy, era un Massone del 33° grado. Quando leggi la biografia di Webb, non l' autobiografia, scritta chiaramente da lui, ma la sua biografia scritta da qualcuno che stava cercando di mostrare chi davvero fosse James Webb.

Quello che stava facendo Webb è molto chiaro in queste pagine. Stava cercando di sfruttare al meglio la NASA per ciò che era stata creata, cioè scoprire cosa c' è la fuori; di usarla come sistema sia ai livelli superiori che universitari. Per infondere tecnologia avanzatissima nell' industria Americana, che avrebbe creato prodotti, avrebbe elevato l' intera economia per l' intera classe media.

Puoi guardare il programma ed era un mandato per prendere tutto quello che poteva scoprire la NASA nelle sue mani e renderlo utile per il beneficio di tutti i contribuenti Americani. E' davvero tutto qua. Devi leggerlo.

Cosa accadde? Credo che le due filosofie, le due tradizioni metafisiche tra i Massoni e i Nazisti siano così vicine, i Nazisti sono stati capaci di entrare e battere i Massoni in modo silenzioso, segreto…”come ladri nella notte”.
Non credo che i Massoni abbiano capito prima che fosse troppo tardi. Che siano stati battuti. Che gli obiettivi a cui puntavano non venivano pronunciati pubblicamente, ma volevano implementarli silenziosamente.

E' stata la segretezza a metterli nei guai, perchè se cerchi di fare le cose segretamente, nella segretezza possono capitare cose terribili. Il loro errore tattico più grande fu di non rendere pubblico quello che avevano trovato.
Invece di cercare ad implementarlo silenziosamente, di evolvere questa cultura gradualmente nella direzione in cui deve andare. Dove alieni non è una parola sporca. Dove possiamo parlare di ET e dei nostri antenati e tutte queste cose la fuori che hanno trovato, senza spaventare le persone.

K: Chi fu a scoprire, i Massoni o i Nazisti?

R: La NASA. Lo stesso programma, il programma NASA. Il programma per cui avete persone in carica dietro le scene.

K: Quello che volevo sapere è la storia dei Nazisti in Germania. Avevano questa tecnologia incredibile e ..

R: Non lo sappiamo.

K: Tipo retro-ingegneria..avevano la bomba atomica, stai dicendo?

R: No, ho detto che è possibile. Non si sa. E' possibile.

K: Ok, quindi abbiamo Farrell, ci sono documenti che portano in questa direzione.

R: Lo indicano fortemente, ma non lo provano.

K: Ok.

R: Non ancora, nessuna prova.

K: Ma deve venire da qualche parte, l' idea è che ci fosse stato un contatto ET; ci fu l' intero sviluppo della visione remota..

R: Da dove arriva l' idea?

K: Dall' era Nazista.

R: Si, ma da chi?

K: Buona domanda. Lo chiedo a te.

R: Non sono un esperto del Nazismo. Sono arrivato a questo punto dalla porta della NASA. Sto cercando di retroingegnerizzare politicamente cosa è accaduto.

K: Esatto.

R: Sto cercando, lo vediamo in Dark Mission, in questi documenti che portano ai gruppi ombra. Sai, bravi ragazzi e ovviamente cattivi ragazzi, ma credono nella stessa cosa.
Ricorda, esiste l' oscurità e la luce. Puoi prendere la stessa conoscenza…intendo dire che posso prendere l' energia nucleare e fare una bomba o posso costruire un reattore. Uno illumina le città e fornisce alle persone energia e l' altro le distrugge.

Quindi esiste sempre questa spada a due lame con ogni conoscenza. Puoi usarla per il bene o per il male. I Massoni storicamente sono i buoni. I Nazisti la usano per il male, dimostrabilmente. E' molto molto metafisico.

K: Ok, se abbiamo missioni oscure e due programmi spaziali e sono entrambe cose collegate alla Germania Nazista..

R: Possibile.

K: ..le loro radici esistono. Queste persone guidano i programmi, il patrimonio continua. La linea è quella Nazista, Nazisti, Massoni e non abbiamo parlato dei Templari, ma questi si radicano in una specie di credo nella vita extraterrestre. Questo non è vero, perchè stai andando sul punto riguardo a Marte?

R: E' in questo punto che sto andando? (Ride)

K: (Ridendo) Non è così?

R: No.

K: Voglio dire in essenza, stai dicendo che abbiamo la NASA che ci sta mentendo ancora in merito alla faccia su Marte, con una intenzione. Non menti..

R: No, è per nascondere tutto.

K: Perchè?

R: Ricorda. Questo è un nido di bugie. La menzogna è diversa ad ogni livello. La prima bugia è in questo rapporto della NASA, mentre Eisenhower stava uscendo e Kennedy stava entrando, nel 1958-59 e primi anni '60.

Questo era un rapporto..ora ricorda, NASA in sè è stata formata 50 anni fa, nel luglio del '58. Quindi mezzo secolo fa, il Presidente Eisenhower disse: “Non posso avere tutte queste fazioni militari al controllo dello spazio. Creerò una agenzia civile e sarà il centro per tutte le attività spaziali pacifiche. Il Dipartimento della Difesa condurrà tutte le operazioni spaziali.”

La prima cosa che mostriamo in Dark Mission è che è una bugia. La NASA non è una agenzia spaziale civile. E' una agenzia spaziale militare. E' sempre stata formata sotto il controllo del Concilio Nazionale di Sicurezza, Dipartimento della Difesa, tutte le agenzie di intelligence. Tutti i dati visti come non appropriati per il pubblico, possono essere classificati. Persino dalle loro stesse persone.

K: Quindi non è di pubblico dominio se ha a che fare col controllo dello spazio?

R: Non lo sappiamo. Sappiamo che per la legge, tutto quello che viene ritenuto classificabile, può essere classificato. Non devono dare ragioni.

K: Ok, ma sto chiedendo cosa ci sia di razionale nella classificazione di un programma spaziale?

R: Se hai un' agenzia d' avanguardia, che ha il mandato di andare dove nessuno è mai andato prima e sai, perchè hai documenti segreti che dicono cosa c' è la fuori, che stanno andando verso artefatti, ET, antiche librerie, generatori, navi spaziali, Dio sa cosa e non vuoi dire alle persone che è questo che stai cercando, allora creerai per legge una agenzia che possa permettere loro di sapere quello che vogliono sapere e tenere tutto il materiale buono in segreto, cosa che proviamo con le carte stesse in Dark Mission, cosa sia la NASA.

Ogni volta si va avanti un portavoce che dice, “siamo un' agenzia civile”, probabilmente questa persona ci crede perchè non ha letto il diagramma.
Ora ho persone che discutono con me sul web. Sono sul forum di Graham Hancock in Inghilterra e ci sono persone che dicono che Hoagland non sa come leggere il diagramma, che è solo una metafora.

No, non è una metafora, perchè ci sono diverse sezioni nello Space Act che riaffermano chiaramente l' assoluto diritto del Presidente per classificare i dati NASA che non vuole rendere pubblici.
Questo la rende una organizzazione militare. Semplice. I civili sarebbero indipendenti. Sarebbero in grado di pubblicare scienza. Trovi qualcosa, ne scrivi e la metti su carta. La fuori nella letteratura periodica e lasci le persone libere di leggere.

Quindi prendi il consenso: bene, qua è corretto, qua è sbagliato, andremo a prendere più dati e il processo continua. Questo è ciò che la NASA ha permesso di fare esternamente. Esistono chiare prescrizioni nella legge, per cui essa può rilasciare quello che viene permesso dal Presidente e dalla Casa Bianca e tutte le altre branchie del ramo esecutivo.

K: Ok, ma stai dicendo che le loro motivazioni sono per nascondere le informazioni sulle rovine..

R: Si.

K: Perchè le rovine cosa dicono? La storia o quella di altri esseri la fuori?

R: Dipende ancora da quello che trovi. Se il gioco è quello di tenere soppresse fisica e tecnologia, con una economia dipendente dal petrolio, il mondo viene controllato col petrolio, col dollaro. Esiste un enorme lotta tra il dollaro e l' euro.
Ecco perchè abbiamo invaso l' Iraq, perchè si stava appoggiando all' Euro. Gli iraniani sono andati sull' Euro; stiamo minacciando guerra nucleare. Gosh! Uniamo i puntini!
Si tratta di controllo politico ed economico. Quindi sei stao sulla Luna, su Marte, su una luna di Giove e hai trovato un impianto di produzione di energia alternativa, grande come una tazza da the che può fornire una mezza città.
Vuoi che questo finisca sui dati pubblici? Vuoi che le persone capiscano che esiste un modo per fare le cose senza perforare il Medio Oriente e senza tutte le infrastrutture politiche ed economiche derivanti?

Non credo. Questo piano è chiaramente in piedi da 40 anni. Da quando è stata costruita l' economia sul petrolio. Le persone chiedono più energia; vogliono più oggetti e gadget. Un giorno forniremo loro dei computers, dei SUV e tutte queste cose le vendiamo incessantemente (punta al computer), creando una società del consumo che funziona sull' energia dal petrolio. L' energia nucleare è una piccola percentuale rispetto all' energia proveniente dal petrolio nel mondo.

Vorresti entrare in questo mix con sistemi per l' energia alternativa che permetterebbero ad ogni casa di staccarsi dalla rete, ogni persona sarebbe sovrana, all' improvviso? Avrebbero energia infinita da un qualcosa nei piani sotterranei, che non dovrebbero guardare o toccare per tutta la loro vita.
Solo spostando un interruttore questo prenderebbe energia dallo spazio di un' altra dimensione. Sarebbe iperdimensionale. No, non se sei al controllo, perchè come controlli le persone? Le mantieni dipendenti da risorse critiche per la vita e l' energia è una di queste.
Prova a vivere in casa due giorni senza in casa tua. Impareresti rapidamente, come usa dire Art, “praticamente hai una scatola molto costosa”.

K: Stai dicendo che la NASA copre i segreti per la tecnologia..

R: No, dico che potrebbero, questa è una possibilità razionale. Francamente non credo sia la migliore. Non ho fonti che mi dicono che sta accadendo questo. Se le avessi, potrei credere? No, dovrei trovare dati ed evidenze per controllare quello che mi stanno dicendo. Credo si tratti della questione religiosa.

K: Ok, questa è una questione ENORME sulla quale entrare!

a cura di Kerry Cassidy

Fonte: projectcamelot.org

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Le interviste del Project Camelot: Richard Hoagland (quale verità si cela la fuori?..) – Parte 1 ultima modifica: 2008-09-15T13:14:05+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)