Le leggi della fisica potrebbero variare nell'Universo

Illustrazione della variazione della costante di struttura fine secondo i dati ottenuti dai telescopi Keck, nelle Hawaii, e VLT, in Cile – Credit: Julian Berengut, UNSW

da Corrado Ruscica

Le costanti della Natura potrebbero non essere costanti. E' quanto emerso da uno studio recente condotto da un gruppo di astrofisici australiani e inglesi. I loro risultati implicano che la costante di struttura fine assumerebbe valori diversi in diverse regioni del nostro Universo. “Le implicazioni sono profonde. Se le leggi della fisica hanno una validità locale ciò vorrebbe dire che alcune parti dell'Universo sono adatte per lo sviluppo della vita, come noi la conosciamo, e altre no”, spiega John Webb dell'University of New South Wales. La variazione della costante di struttura fine, che indica l'intensità dell'elettromagnetismo, sono comunque piccolissime, una parte su centomila, ma è possibile che esistano variazioni maggiori al di là dell'orizzonte osservabile del nostro Universo. Le costanti fondamentali giocano un ruolo cruciale per le nostre attuali teorie fisiche. Se è vero che effettivamente esse variano allora avremo bisogno di capire ancora più in dettaglio le leggi della Natura.

Articolo scientifico http://arxiv.org/PS_cache/arxiv/pdf/1008/1008.3907v1.pdf

Fonte: http://astronomicamentis.blogosfere.it/2010/09/le-leggi-della-fisica-potrebbero-variare-nelluniverso.html#more

Vedi: http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.313 http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.314 http://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.315



Le leggi della fisica potrebbero variare nell'Universo ultima modifica: 2010-09-12T21:17:09+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)