Londra: 2012 nuovi orti cittadini in vista delle Olimpiadi!

Il Giornale Online
Inviata da skorpion75

Un iniziativa per produrre cibo locale riutilizzando nuove aree verdi, recuperate dall'abbandono. L'obiettivo ambizioso è quello di fornire cibo non solo per l'autoconsumo, ma anche per gli atleti in occasione delle Olimpiadi, programmate a Londra per il 2012…
Entro il 2012, data delle Olimpiadi in programma a Londra, verranno creati altrettanti orti cittadini.

È la scommessa del progetto Capital Growth, lanciato dalla London Food, con il sostegno dell'amministrazione pubblica della city.
Un progetto che secondo il sindaco Boris Johnson “aiuterà Londra a diventare più verde, un posto più piacevole e allo stesso tempo capace di fornire cibo sano e locale”.

L'iniziativa è molto ambiziosa: utilizzando tutte le aree verdi della città, dalle rive dei canali alle ferrovie in disuso, i londinesi non punteranno a nutrire solo se stessi, ma anche le migliaia di atleti che giungeranno in occasione delle prossime Olimpiadi.
London Development Agency finanzierà con 87 mila sterline un progetto pilota affinché nei prossimi sei mesi vengano individuati i primi 50 spazi verdi da convertire.
In tempi di crisi gli orti sociali si rivelano un'utile risorsa economica, in grado di coniugare ecologia ed economia.

Guardando al passato i Victory Garden degli Stati Uniti furono istituiti proprio durante la Seconda Guerra Mondiale, per incrementare la produzione di frutta e verdura in quegli anni difficili. Gli orti cittadini contribuirono in maniera determinante alla sicurezza alimentare del Paese a stelle e strisce: il 40% degli ortaggi Usa fu infatti prodotto dalle aree urbane riqualificando terreni inutilizzati.

Fonte: http://sloweb.slowfood.it/sloweb/welcome.lasso , http://www.aamterranuova.it/article2601.htm

Londra: 2012 nuovi orti cittadini in vista delle Olimpiadi! ultima modifica: 2009-03-06T11:08:45+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)