L'ultimo viaggio? Nella piramide è meglio

Il Giornale Online
Arriva dalla Germania un singolare progetto funerario, una piramide alta centinaia di metri in grado di accogliere milioni di loculi: tutti coloro che in giro per il mondo preferiscono questo sepolcro originale al comune cimitero.

Berlino, 13 marzo 2008 – L'ultimo viaggio? Nella piramide è meglio. A differenza delle piramidi egizie la tomba è riservata a migliaia di persone e non a un solo sovrano. Ma il concetto è quello: una tomba diversa da tutte le altre, per essere originali anche nell'ultima dimora. La dimensione della prevista piramide dipenderà dalla domanda e gli organizzatori spiegano che la struttura potrebbe crescere nel tempo, poiché basterebbe aumentarne l'altezza. Così, una piramide alta 268 metri ospiterebbe dieci milioni di loculi, mentre una alta 578 metri sarebbe formata da 100 milioni di blocchi. In quest'ultimo caso, la struttura sarebbe ben 431 metri più alta della piramide di Cheope a Giza, che originariamente era alta 147 metri

Il progetto di una grande piramide per conservare nei secoli le salme di milioni di persone, indipendentemente dalla loro razza o religione, continua a fare proseliti: sono già circa mille le persone che dai quattro angoli della Terra, Italia inclusa, hanno prenotato un loculo in questa prevista struttura faraonica, che dovrebbe sorgere in Germania, nei pressi della città di Dessau).

L'idea de La Grande Piramide, questo è il nome del progetto degli Amici della Grande Piramide, e' stata lanciata l'anno scorso, e negli ultimi mesi l'interesse mondiale per la struttura – le cui dimensioni potrebbero eclissare perfino le più grandi piramidi egizie – è cresciuto costantemente.

Tanto che oggi, secondo il sito Internet 'thegreatpyramid', hanno prenotato un loculo già 931 persone da 43 Paesi, tra i quali almeno tre italiani. ''Stiamo lavorando a questo progetto perché il mondo lo vuole'', ha detto alla Bbc uno dei fautori del progetto, Jens Thiel. ''La nuova Grande Piramide sarebbe un cimitero molto efficiente – ha proseguito -. Avrebbe una capacità enorme''.

Thiel ha infatti spiegato che una piramide alta 150 metri sarebbe formata da cinque milioni di blocchi di cemento, ciascuno dei quali ospiterebbe un loculo: una simile struttura ''sarebbe grande quanto sei campi di calcio – ha osservato -. Milioni di persone potrebbe esservi sepolte''.

Thiel, un economista, lavora al progetto insieme allo scrittore Ingo Niermann e la coppia si è già assicurata un finanziamento pubblico. In futuro, ciascun loculo – ovvero blocco di cemento – verrebbe venduto a un prezzo massimo di 700 euro l'uno. ''A molta gente non piacciano i cimiteri normali – ha commentato Thiel -. Nel Regno Unito il cinquanta per cento della popolazione chiede di essere cremato dopo la morte e desidera che le ceneri vengano disperse, mentre negli Stati Uniti siamo al quaranta per cento''.

Fonte: qn.quotidiano.net

L'ultimo viaggio? Nella piramide è meglio ultima modifica: 2008-03-18T14:17:16+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)