Malcostume a tutto campo

Il Giornale Online
Malcostume a tutto campo

Dai rimborsi truffa alle valvole cardiache difettose. In corsia e in studio, ecco le inchieste più clamorose

OSPEDALI

Febbraio 1999
Quattro primari e un aiuto (Giovanni Salvato, Salvatore Smirne, Rosario Brancato, Eugenio Villa, e Luigi Ferini Strambi) del San Raffaele di Milano finiscono agli arresti domiciliari accusati di truffa ai danni della Regione Lombardia, per irregolarità nei rimborsi delle prestazioni mediche. Dopo 40 giorni tornano in libertà.

Gennaio 2000
Per mesi la maestra d'asilo Rossella Pennella si finge medico nel reparto di Cardiologia dell'ospedale di Terni. Lo scandalo scoppia dopo la morte di un malato.

Febbraio-Marzo 2001
In Toscana il consigliere regionale diessino Claudio Melani, quattro primari (Marino Vaccari, Michele Toscano, Achille Bravi e Ignazio Simonetti) e il cardiochirurgo Fabio Speroni vengono messi agli arresti domiciliari per un giro di tangenti sulle apparecchiature del Centro cuori artificiali dell'ospedale di Careggi. Melani, Speroni e Simonetti sono condannati.

Dicembre 2001
Luigi Odasso, direttore generale dell'Ospedale Le Molinette di Torino, è arrestato per tangenti su appalti di forniture di materiale sanitario, lavori edili e altro.

Novembre 2002
Arrestati i cardiochirurghi dell'ospedale Le Molinette di Torino Michele Di Summa e Giuseppe Poletti con l'accusa di aver ricevuto tangenti per l'appalto di valvole cardiache difettose provenienti dal Brasile.

Febbraio 2003
In carcere Angelo Rumi, primario del reparto “Chirurgia A” dell'Ospedale Sant'Anna di Como per omicidio colposo: il medico si sarebbe accanito chirurgicamente su otto malati terminali con terapie non giustificate.

Febbraio 2003
Con la stessa accusa mossa a Di Summa e Poletti a Torino, viene arrestato Dino Casarotto, primario del centro “Gallucci” di Padova. In questo caso le valvole cardiache brasiliane avrebbero ucciso una persona.

FARMACI

Marzo 1999
L'Antitrust multa sei case farmaceutiche (BYK Gulden Italia, l'Istituto Gentili, la Merck Sharp and Dome Italia, la Neopharmed, la Sigmatau e la Mediolanum Farmaceutici) per aver realizzato un cartello dei prezzi di alcuni medicinali.

Ottobre 2000
La Procura di Torino apre un'indagine sulle modalità con cui viene confezionato un cardiotonico GlaxoSmithKline, il Lanoxin. In discussione è il gocciometro che non permette un dosaggio scrupoloso. A Savona avrebbe provocato il decesso di una suora.

Agosto 2001
Il ministero della Salute ritira il Lipobay, della Bayer. Il farmaco è vietato in tutto il mondo per i suoi effetti collaterali accusati di aver causato 52 decessi.

Novembre 2001
Sospesi dal ministero della Salute i farmaci contenenti cisapride, un principio attivo sospettato di essere cardiotossico.

Marzo 2002
La Procura di Torino avvia degli accertamenti sull'Aulin. L'iniziativa segue il provvedimento delle autorità finlandesi che hanno bloccato la vendita del principio attivo a causa di un decesso per insufficienza epatica.

Febbraio 2003
In Toscana l'Antitrust accusa cinque case farmaceutiche (Roche Diagnostics, Ortho Clinical Diagnostics, Bayer, Menarini e in misura minore Abbott) di aver realizzato un cartello per fissare i prezzi dei test diagnostici per il controllo della glicemia nei malati di diabete.

fonte:www.terapiadibella.org

Malcostume a tutto campo ultima modifica: 2007-10-11T17:48:53+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico