Mandiamo un messaggio su Venere con l'Agenzia Spaziale Giapponese e la missione 'AKATSUKI'


NEWS SPAZIO :- Venere è il pianeta del sistema solare più vicino a noi. La sua dimensione è paragonabile alla nostra Terra ed è un obiettivo principale per lo studio della formazione del nostro ambiente. Precedenti missioni spaziali hanno scoperto un ambiente molto “estremo”: 92 Bar di pressione, abbondanza di CO2, un effetto serra che porta a temperature perfino superiori a quelle che si trovano su Mercurio.

Il prossimo anno il Giappone lancerà la missione Venus Climate Orbiter (VCO), con l'obiettivo primario di studiare la misteriosa circolazione atmosferica di Venere osservando i movimenti atmosferici ed i processi di formazione delle nuvole. VCO esplorerà Venere usando nuove fotocamere molto sofisticare dedicate agli studi meteorologici ed utilizzando tecniche di radio scienza.

Il nome in codice della missione giapponese è AKATSUKI e l'Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA) ha avviato una campagna di coinvolgimento in cui invita tutti noi ad inviare un messaggio che raggiungerà Venere a bordo di AKATSUKI.
Una cosa simpatica che differenzia questa iniziativa dalle precedenti indette dalla NASA è che i vari messaggi non saranno registrati in un DVD, ma incisi a lettere su placche di alluminio che saranno poi installate nello scafo VCO, come mostrato dalle fotografie qui sotto.

I messaggi dovranno essere al massimo di 20 caratteri per il nome e di 40 caratteri per il testo. C'è tempo fino al 25 dicembre 2009. Per lasciare il vostro messaggio andate a questo link http://venus.star2009.jp/index_e.php
Qui sotto c’è un video della JAXA sulla missione Venus Climate Orbiter

[youtube=350,300]E5rzIsDNrL4

Immagini, fonte JAXA.

Fonte: http://newsspazio.blogspot.com/2009/10/mandiamo-un-mesasggio-su-venere-con.html

[youtube=350,300]dnZcIqLrRLA

Mandiamo un messaggio su Venere con l'Agenzia Spaziale Giapponese e la missione 'AKATSUKI' ultima modifica: 2009-10-27T13:47:32+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)