MICHAEL COHEN: ORA VI DICO QUELLO CHE SO

Il Giornale Online
Di seguito la traduzione di un articolo del giornalista Michael Cohen di All News Web, che questa volta non si limita a dare una notizia di cronaca in merito all'argomento ufologico, ma espone quello di cui è venuto a conoscienza dopo anni di ricerche e pubblicazioni.

“Mi occupo della ricerca sugli UFO da circa quattro anni, ed ultimamente è diventata una specie di ossessione per me. Negli ultimi tempi, ho affrontato una serie di interviste alla radio, in cui dico quello di cui sono venuto a conoscienza. Ho pensato che scrivere un'articolo per i lettori di All News Web, possa essere una buona idea.

In primo luogo voglio brevemente parlare di come ho avuto certe informazioni.

Fondamentalmente il “cover-up” in atto alla NASA, non ha più la stessa funzione che poteva avere quando il fenomeno iniziò. Avete notato che sistematicamente ogni scienziato che cessa di lavorare per la NASA, afferma che l'agenzia spaziale è ha conoscienza del fenomeno? Coloro che a livello scientifico studiano il fenomeno sono ben consapevoli che il fenomeno esiste, ma capiscono che la linea ufficiale è quella del “noi non sappiamo niente”.

Ma veniamo al dunque. Io personalemente, ogni qualvolta pubblico delle notizie di avvistamenti su All News Web, sono bombardato di email da parte di DIPARTIMENTI GOVERNATIVI, che mi chiedono i dettagli dei vari avvistamenti.
Per una storia che abbiamo pubblicato qualche giorno fa, si sono fatti vivi ben 15 dipartimenti diversi. Le mie informazioni provengono proprio da persone che fanno parte di questi gruppi di lavoro in seno ai governi di tutto il mondo.

Questo è quello che so.
Dischi di circa un metro di diametro sono in viaggio verso la Terra, utilizzando una sorta di vortice o un insieme di traiettorie, non ho capito molto bene. L'uscita di questo vortice sarebbe proprio la Terra e alcuni di questi stazionerebbero in questo momento in Brasile. I governi di tutto il mondo, dagli USA alla Cina, sanno di questo fenomeno, e lo stanno studiando molto attentamente.

I dischi per rimanere a “galla” usano le nostre fonti energetiche, in poche parole usano l'elettromagneticità delle nostre linee elettriche. Rimangono invisibili ad occhio nudo, ma proprio perchè sono elettromagneticamente attivi, gli obbiettivi delle macchine fotografiche riescono a catturarli (una delle domande che mi viene quasi costantemente posta è il modello di macchina fotografica che il testimone ha utilizzato).

I messaggi che comunicano questi dischi sono costantemente monitorati dalla Nasa e dal Pentagono, e sono in fase di decifrazione.

1 GIUGNO 2009
Michael Cohen
All News Web

Tradotto da: http://www.allnewsweb.com/page6896897.php

Fonte: http://sites.google.com/site/thetruthere/michael-cohen-ora-vi-dico-quello-che-so , http://www.allnewsweb.com/page6896897.php

Vedi: http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4623 , http://www.altrogiornale.org/_/tagcloud/tagcloud.php?terra_cava

MICHAEL COHEN: ORA VI DICO QUELLO CHE SO ultima modifica: 2009-06-01T20:23:31+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)