Moving Beyond the First Law and Advanced Field Propulsion Technologies

By Richard
728 Views

Paul A. LaViolette, Ph.D.
gravitics1@aol.com
4 Ottobre, 2000

1. La Repressione delle Tecnologie Energetiche Non Convenzionali

Secondo la legge per i brevetti USA, un brevetto è il diritto ottenuto se la tecnologia è nuova e funzionante. Non c'è nulla nel codice legale che dice il brevetto deve necessariamente conformarsi alle teorie di fisica o chimica per come vengono definite da certe società scientifiche in ambito accademico. Sfortunatamente, gli amministratori del U.S. Patent and Trademark Office (PTO), hanno illegalmente bloccato brevetti su nuove tecnologie che sfidano il pensiero scientifico corrente.

Questa discriminazione viene attuata spesso per rispondere alle lobby da Robert Park, Direttore dell'Informazione Pubblica della American Physical Society (APS) e dai suoi affiliati. Il processo solitamente inizia dalla campagna dei media che cercano di diffamare gli inventori di tecnologie non convenzionali o di imbarazzare gli esaminatori del PTO che hanno visioni scientifiche diverse dalle loro.

Quindi questi gruppi di lobbysti inviano per email questi attacchi dei media, agli amministratori del PTO oppure possono chiamare ufficiali del PTO con cui hanno associazioni strette, per dare voce alla loro insoddisfazione. Gli amministratori del PTO quindi rispondono inginocchiandosi a questa pressione esterna per assicurarsi che questi brevetti non vengano accettati, fino alla possibile esclusione di quegli esaminatori che hanno approcciato con mente aperta alla considerazione di queste tecnologie nuove.

Un esempio è il caso della BlackLight Power Corp. L'inventore della BlackLight, Randall Mills ha sviluppato un processo per produrre grande quantità di energia na normale acqua di bottiglia. Questo è il tipo di tecnologia di cui abbiamo bisogno per risolvere la presente crisi energetica. Mills e il suo gruppo, sono stati ripetutamente attaccati da questa lobby APS, tramite articoli di Robert Park riportati sul sito della società, su editoriali scritti in magazine scientifici che ridicolizzano, discorsi all'incontro annuale della APS e persino su un suo stesso libro.

Dato che questa tecnologia sfida le correnti teorie di fisica, questa lobby l'ha ingiustamente dichiarata come frode. Gli amministratori del PTO hanno risposto obbedientemente a questa pressione esterna ritirando illegalmente uno dei brevetti della BlackLight, dopo l'approvazione precedente del Febbraio 2000. Uno degli ufficiali del PTO che era coinvolto in questa azione, ha ammesso che questo è stato fatto in risposta agli attacchi dei media contro la BlackLight. La compagnia ora si è rivolta al Dipartimento del Commercio per avere giustizia.

Altro esempio riguarda un brevetto guadagnato nel Febbraio 2000 su una invenzione in grado di inviare comunicazioni a una velocità superiore di quella della luce. Testimoni hanno dichiarato che l'invenzione ha funzionato come affermato. Poco dopo il rilascio del brevetto, credendo che l'invenzione violasse la teoria della relatività speciale, Park caricò un articolo sul sito web della APS, ridicolizzando il PTO per aver rilasciato il brevetto.

Pubblicazioni scientifiche nell'ambito della fisica hanno descritto esperimenti di laboratorio in cui si sono portate onde a superare la velocità della luce. Nonstante queste evidenze, il PTO ha deciso di stare dalla parte dei lobbysti della APS. L'esaminatore del brevetto è stato severamente rimproverato e si sono sollevate minacce di licenziamento verso il suo supervisore.

Esiste anche il caso del licenziamento di due esaminatori dei brevetti, Tom Valone e Paul LaViolette. Park e la lobby della APS li hanno ridicolizzati, perchè si interessavano di tecnologie non convenzionali e perchè si occupavano di organizzare una conferenza che includeva documenti scientifici su tecnologie energetiche non convenzionali.

Loro attaccarono gli esaminatori scrivendo sul sito web della APS, su riviste, in discorsi presentati al meeting annuale della APS, ammettendo i propri sforzi per assicurare la rimozione di chiunque al PTO simpatizzasse per tecnologie sulla fusione fredda.
Iniziarono anche una campagna email verso gli ufficiali del PTO e tramite contatto personale con gli ufficiali del PTO.

In un solo giorno di attacchi email, a Paul LaViolette è stato imposto il termine e sono iniziati procedimenti contro Tom Valone, che sono finiti con la sua rimozione 5 mesi dopo. Entrambi gli esaminatori al tempo avevano una carriera di lavoro di tutto rispetto. Entrambi gli esaminatori ora hanno problemi in corso col Dipartimento di Giustizia.

Come risultato di discriminazioni simili, il denaro governativo per la ricerca viene costantemente tolto da compagnie o individui che cercano di sviluppare idee nuove. Per preservare un set di teorie sorpassato, che loro indicano come propria via. Gli ufficiali del governo devono riconoscere che una tecnologia funzionante non dovrebbe essere soppressa, solo perchè esce dal paradigma scientifico corrente e produce risultati che rifiutano questo paradigma. L'obiettivo dovrebbe essere risolvere i problemi della società, non riaffermare teorie sorpassate e sposate da alcuni fisici e chimici.

2. La Carta dei Diritti della Tecnologia Energetica Non Convenzionale

Le tecnologie non convenzionali possono essere la nostra sola speranza per risolvere i problemi davanti a noi, ma vengono soppresse. E' necessario un programa d'azione per educare le agenzie governative e i media principali a sviluppare una attitudine positiva verso le tecnologie non convenzionali, a trattare i ricercatori di queste tecnologie in maniera migliore e a fermare gli attacchi. Se vogliamo affrontare i problemi che avremo, la comunità scientifica deve superare un cambiamento di paradigma radicale. Devono adottare una attitudine radicalmente differente rispetto a cosa sia possibile e cosa non lo sia. Non abbiamo molto tempo.

3. La Prima Legge della Termodinamica non è inviolabile

La Prima Legge della Termodinamica afferma che l'energia non può essere creata o distrutta. Però abbiamo evidenze per cui la natura non segua questa Prima Legge.
Creazione dell'Energia: La scoperta che Giove, Saturno, Urano e Nettuno si trovino sulla stessa linea di luminosità come stelle (es. le nane rosse) è un colpo sulle teorie che descrivono come le stelle generino la propria energia. L'energia nucleare non può spiegare questa corrispondenza.

Una semplice soluzione a questo problema è che l'energia del fotone non è costante, che i fotoni nei corpi celesti si spostino lentamente verso il blu, aumentano la propria energia nel tempo. Ovvero, viene creata continuamente energia nelle stelle dell'universo. Questa cosiddetta “genic energy” emerge come predizione di una nuova metodologia di fisica chiamata cinetica subquantica.

Dato che le nane rosse sono il numero maggiore delle stelle nella nostra Galassia, allora la genic energy deve essere il meccanismo di creazione energetica dominante. L'energia nucleare diviene importante solo nelle stelle più rare come il nostro Sole. Di conseguenza, la maggioranza delle stelle nell'universo devono funzionare tramite “free energy”, in violazione della Prima Legge.

Benchè questa frequenza di creazione energetica sia di magnitudine molto più bassa di quella che possiamo rilevare negli esperimenti di laboratorio, comunque ciò non indebolisce l'argomento di quelli che continuano ad affermare che la Prima Legge sia una dottrina della natura inviolabile. Se la natura la vìola, allora perchè noi non possiamo?

I fisici devono fare un cambiamento di pensiero, lasciare i propri modelli lineari che predicono che non ci sia nulla come un pasto gratis e abbracciare i modelli non lineari emergenti che permettono la possibilità di creazione e distruzione dell'energia.

4. La Propulsione di Campo Gravitazionale è Reale: Tecnologia Elettrogravitica di Townsend Brown

A metà degli anni '20 Townsend Brown ha scoperto che la carica elettrica e la massa gravitazionale sono accoppiate. Scoprì che dopo aver caricato un condensatore ad un alto voltaggio, questo tendeva a spostarsi verso il suo polo positivo. Questo venne conosciuto come Biefeld-Brown effect. Le sue scoperte importanti hanno subito l'opposizione dei fisici dalla mentalità convenzionale del tempo.

La Dimostrazione di Pearl Harbor. Attorno al 1953, Brown codusse una dimostrazione per l'alto livello militare. Fece volare un paio di dischi di 3 piedi in diametro, attorno a un percorso di 50 piedi, legati a un polo centrale.

Caricati con 150.000 volts ed emettendo ioni dai bordi, questi raggiungerso la velocità di diverse miglia centinaia di miglia orarie. Il soggetto poi venne classificato.

Project Winterhaven. Brown fece una proposta al Pentagono per lo sviluppo di un aereo da combattimento Mach 3 elettrogravitico, a forma discoidale. Disegni del suo progetto di base, si possono osservare in uno dei suoi brevetti. Sono essenzialmente versioni su larga scala dei suoi dischi cablati.

Aviation Studies International. E' un gruppo che produce studi di intelligence per l'esercito. Nel 1956 produssero un rapporto intitolato “Sistemi Elettrogravitici” che chiedeva finanziamenti governativi per sviluppare la tecnologia elettrogravitica di Townsend Brown e portarono alla realtà il Project Winterheaven. Il rapporto affermava che l'area aerospaziale stava facendo ricerca per questa tecnologia antigravitazionale.

Faceva nomi come: Glenn-Martin, Convair, Sperry-Rand, Bell, Sikorsky, Douglas e Hiller. Altre compagnie che entrarono nel campo includevano la Lockheed e la Hughes Aircraft, che si possono definire alcune delle principali al mondo. Questo rapporto venne inizialmente classificato. Venne persa dalla collezione della Libreria del Congresso. Il loro staff fece una ricerca informatica e scoprirono che l'unica altra copia conosciuta si trovava alla Base Aerea di Wright Patterson. Io la ottenni tramite tramite un prestito interlibrario. Ora è pubblicata nel libro Electrogravitic Systems, T.Valone (Editore).

Test del Tunnel della Northrop Wind. Nel 1968, ingegneri della Northrop Corp, fecero test del tunnel del vento in cui caricarono il bordo di una ala, ad alto voltaggio. Stavano cercando di capire come questa tecnica potesse essere usata per ammorbidire il boom sonico di un aereo. Dunque stavano facendo test di larga scala sul concetto elettrogravitico di Brown. La compagnia R&D di Brown rese noto precedentemente che questa tecnica di propulsione elettrogravitica avrebbe avuto l'effetto benefico dell'attenuazione del boom sonico. Fatto interessante, la Northrop più tardi divenne la prima in contratto per il bombardiere B-2.

Il Bombardiere B-2. Nel 1992 gli scienziati dei black projects rivelarono al magazine Aviation Week and Space Technology, che il B-2 carica elettrostaticamente il proprio scarico ad un alto voltaggio e carica anche i bordi del suo corpo alato alla polarità opposta. Questa informazione portò il Dr.LaViolette nel 1993 alla retroingegnerizzazione del sistema di propulsione del B-2.

Propose che il B-2 fosse essenzialmente la realizzazione dell'aereo elettrogravitico brevettato da Townsend Brown. Il B-2 è in grado di sollevarsi con una normale propulsione jet. Quanto si trova in aria, la sua guida elettrogravitica può essere attivata come spinta aggiuntiva.
Questo sistema può essere attivato solo in condizioni asciutte.

Se l'ala dielettrica del B-2 diventa umida, la carica ad alto voltaggio applicata non funziona, cosa che spiega il perchè il B-2 non possa volare sotto la pioggia. Col sistema elettrogravitico, il B-2 può tagliare drasticamente i suoi consumi di carburante, forse persino a zero in condizioni di volo ad alta velocità.
L'industria aerea commerciale potrebbe beneficiare drammaticamente di questa tecnologia, che non solo aumenterebbe le miglia coperte per gallone di carburante, ma permetterebbe anche un taglio dei tempi di volo e quindi velocità maggiori.

La Cinetica Subquantica Predice gli Effetti Antigravitazionali. La relatività generale non spiega l'effetto elettrogravitico Biefeld-Brown o altro fenomeno antigravitazionale, in quanto predice che le masse hanno solo una polarità gravitazionale e dovrebbero solo attrarne un'altra. Questo permette la possibilità di accoppiamento carica-massa, solo ad alte energie, come quelle raggiungibili negli acceleratori di particelle molto più potenti di quelli da noi costruiti.

La metodologia di fisica della cinetica subquantica, comunque, offre una risposta più necessaria alle insufficienze della relatività. Predice che la massa gravitazionale dovrebbe avere due polarità (+ e -) e che le polarità di queste masse dovrebbero essere correlate con la polarità di carica di una particella. Secondo la cinetica subquantica, il disco elettrostatico di Brown dovrebbe stabilire un livello di campo gravitazionale dalla parte anteriore alla posteriore, che porta alla propulsione in avanti del disco. Il movimento delle cariche può contribuire ad un effetto di spinta persino maggiore. Lo stesso si applicherebbe al bombardiere B-2.

5. Altre Tecnologie Avanzate di Propulsione Aerospaziale

Il Disco Elettrogravitico di Searl e gli Esperimenti Russi. Questo dispositivo, sviluppato oltre 40 anni fa dall'ingegnere Britannico John Searl, consisteva in un disco rotante segmentato, con segmenti supportati da un set di magneti permanenti cilindrici che ruotavano in un tracciato circolare.

Avrebbe ottenuto un completo sollevamento. Nei pochi anni passati, due scienziati Russi associati con l'Accademia Nazionale Russa delle Scienze, Roschin e Godin, hanno costruito una versione semplificata del Disco di Searl, che conferma i suoi effetti anomali di perdita di peso.
Hanno portato un disco di 1m alla velocità di rotazione di 600 rpm e hanno ottenuto una riduzione del 35% del suo peso, mentre allo stesso tempo generava una produzione in eccesso di 7kw di energia elettrica.

Il Podkletnov Gravity Shield e il Project Greenglow. Un team di ricerca in Finlandia guidato dal Dr.Podkletnov stava sperimentando con un disco superconduttore rotante che veniva fatto levitare su un campo magnetico respingente prodotto da una serie di elettromagneti. Nel 1996, loro riportarono che il disco era in grado di schermare parzialmente il campo gravitazionale della Terra, riducendo il peso degli oggetti posizionati sopra il disco, del 2%.

Si sono osservate maggiori riduzioni di peso, impilando diversi dischi uno sull'altro. Oltre alla propulsione, ci sono ovviamente altre applicazioni derivanti dal risultante differenziale gravitazionale per la generazione di energia meccanica. Negli ultimi anni, la BAE Systems, una compagnia formata dalla fusione della British Aerospace con la Marconi Electronic Systems, ha fatto ricerche sullo schermo gravitazionale di Podkletnov. Stanno facendo questo lavoro per il Project Greenglow, un progetto che hanno creato per ricercare nella fattibilità delle tecnologie non convenzionali.

Il De Aquino Antigravity Effect. Un professore universitario brasiliano, Fran De Aquino, ha prodotto una riduzione del 50% di peso in un toroide di ferro pesante 77 libbre e di due piedi di diametro. L'effetto è dovuto alla energizzazione interna del toroide tramite 10 Kw di una radiazione elettromagnetica a 60 cicli. I suoi dati predicono la completa perdita di peso del toroide con un input di 15 Kw.

Gravito Inertial Lift System. L'ingegnere Aerospaziale Jim Cox ha migliorato recentemente il Dean Drive, un motore a propulsione inerziale brevettato nel Maggio 1959. Riporta di test che hanno mostrato una spinta verso l'alto uguale al 90% del peso del motore. Sfrutta un motore da 1/4 di cavallo, per far ruotare due rotori controrotanti, ognuno di 1cm di diametro, portandoli a circa 600rpm per un consumo di 200 watt.

Il sollevamento si ottiene con l'oscillazione sinusoidale dei rotori, accoppiandoli alla piattaforma di sollevamento sui loro bracci. Ottiene circa 45 libbre di forza di spinta per cavallo (circa 55 libbre/kw). Jim pianifica, per la fine dell'anno, il sollevamento libero del dispositivo portato a 1200 rpm con un motore da 1/2 cavallo che assorbe 400 watts. Stima che usando questa tecnologia, un motore d'automobile da 200 cavalli, potrebbe generare una forza di sollevamento di circa 9000 libbre.

Kineto-baric Field Propulsion. Lo scienziato Tedesco Rudolph Zinsser, ha scoperto che onde elettromagnetiche seghettate possano spingere oggetti distanti. Ha prodotto un circuito radio tubolare che ha trasmesso onde radio da 45 megahertz, con picchi rapidi e cadute graduali. I suoi esperimenti hanno dimostrato che queste onde possono esercitare impulsi fino a 104/105 dyne sec, equivalenti all'applicazione di circa 1-3 once di forza per un periodo di un secondo.

Ha scoperto che questa forza potrebbe essere generata con una bassissima quantità di energia, il rapporto forza di output/energia di input sorpassa quello di metodi di propulsione convenzionale per diverse potenze di dieci. La sua proiezione implica una spinta di 1350 libbre per kw.

Field Thrust Experiments on Piezoelectrics. James Woodward, un professore di fisica al Cal State Fullerton, sta facendo ricerche che indicano che le onde elettromagnetiche possono indurre forze in mezzi ceramici piezoelettrici.

Le sue idee sono descritte in un brevetto USA del 1994 e in una pubblicazione di fisica del 1990. Woodward ha condotto esperimenti che confermano questo effetto di spinta nel range di frequenza audio (circa 10.000 Hz) e i suoi calcoli suggeriscono che possa essere sostanzialmente incrementato a frequenze maggiori, con una performance ottimale che si ottiene nel range delle microonde (0.1 – 10ghz). Il suo lavoro ha ottenuto qualche supporto dal DoE.

L'Autore

Dal 1984, il Dr.Paul LaViolette è stato presidente della Starburst Foundation, un istituto che conduce ricerca scientifica interdisciplinare in fisica, astronomia, geologia, climatologia, teoria dei sistemi e psicologia. Ha lauree in fisica e Scienza dei Sistemi e ha prodotto quattro libri: The Talk of the Galaxy (2000), Earth Under Fire (1997), Beyound the Big Bang (1995) e Subquantum Kinetics (1994). In aggiunta ha prodotto 34 pubblicazioni che appaioni in libri, giornali scientifici e coferenze su argomenti dalla cinetica subquantica e la teoria di campo unificato, allo studio dei ghiacci polari, alla teoria del big bang e la ricerca antigravitazionale.
Viene citato nell'edizione del 1996 di Marquis Who's Who in Scienza e Ingegneria. Per altre informazioni sui suoi libri, visitate il sito web www.etheric.com

Fonte: http://www.aero2012.com/en/movingbeyond_laviolette.mhtml
Vedi: http://www.altrogiornale.org/news.php?item.1283.1

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Moving Beyond the First Law and Advanced Field Propulsion Technologies ultima modifica: 2009-02-27T16:00:03+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)