Mucca pazza, scoperta una nuova variante negli Stati Uniti

Il Giornale OnlineRoma | 10 luglio 2008

Un équipe di scienziati dell'Ohio, negli Stati Uniti, avrebbe scoperto una nuova variante della malattia di Creutzfeldt-Jacob, il cosiddetto morbo della mucca pazza.

La notizia arriva dopo la morte di una decina di persone, probabilmente stroncate da un'evoluzione rapida di questa nuova forma di demenza chiamata PSPr. I pazienti analizzati avrebbero sviluppato danni celebrali e, secondo gli scienziati statunitensi, le cause sarebbero genetiche. La malattia determina la perdita della capacità di muoversi e di parlare.

Le autopsie sui corpi hanno rivelato la presenza di tessuti celebrali spugnosi, coperti da minuscoli fori. “La
malattia potrebbe essere sempre esistita ma non se ne aveva cognizione”, spiega il direttore del Centro Nazionale sulle malattie celebrali dell'Ohio, Pierluigi Gambetti. Il neuropatologo italiano ha anche avanzato l'ipotesi della “comunanza genetica” della demenza tra i membri di una stessa famiglia.

Il morbo della mucca pazza continua a destare preoccupazione anche in Europa. Nel Regno Unito ogni anno vengono diagnosticati tra i 50 e i 100 casi della malattia di Creutzfeldt – Jacob. A differenza della nuova variante scoperta in Ohio, la versione umana della Bse, diagnosticata nel Regno Unito, sarebbe stata contratta dopo aver mangiato tessuti celebrali bovini contaminati negli anni '80 e '90.

Fonte: http://www.rainews24.it/notizia.asp?newsID=83676

Mucca pazza, scoperta una nuova variante negli Stati Uniti ultima modifica: 2008-07-13T11:25:47+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico