David Wilcock: Nebulosa Iperdimensionale – Cubi nello Spazio

David Wilcock: La Strada per l'Ascensione

David Wilcock

La nostra piu’grande “pistola fumante” per il 2012! Schemi olografici e frattali possono essere visti nell’intero Universo, ad ogni livello di dimensione, ora si rivelano in nuvole di gas giganti lasciando gli scienziati convenzionali a grattarsi la testa..
Abbiamo avvisato della nebulosa a forma di “rettangolo rosso” quando è apparsa, ma al tempo pubblicavamo con meno frequenza e l’abbiamo tenuta per future compilazioni del nostro lavoro..come il futuro volume della nostra serie Convergence o altri articoli con Richard C. Hoagland.

State osservando tutti il fenomeno come una stella esplosa, che rilascia polvere..ma è chiaro che sia presente qualche tipo di campo energetico che struttura la polvere mentre si espande, in un preciso schema geometrico.

Il problema è che questi tipici campi magnetici, nel modello fisico convenzionale, non permetterebbero tale precisione geometrica. Gli scienziati non sanno davvero cosa produca fenomeni come questo! Piu’avanti in questo articolo mostreremo alcuni estratti dove se ne discute…ma nessuna chiara spiegazione viene fornita..solo teorie.

SALE NELLO SPAZIO?

Non ci aspettavamo di scrivere altro su questa nebulosa fino al prossimo libro…ma quando una gemella dell’originale è apparsa sulla prima pagina di digg.com oggi, abbiamo realizzato che fosse il momento per documentare questo fenomeno.

La prossima immagine che vedete sotto è della NUOVA nebulosa, che è un perfetto “quadrato”. Comunque, questo è il pensiero bi-dimensionale.

Cos’è un quadrato in 3 dimensioni?

Sicuramente, un cubo!

Sebbene sia remotamente possibile che l’esplosione della stella abbia preso solo una direzione, creando una forma piramidale, cio’che probabilmente state vedendo è un cubo perfetto, appoggiata lì nello spazio come una nave alveare Borg.

Tutte le 4 facce sono uguali in lunghezza e con perfetti angoli di 90° tra loro e ancora ha dei “pioli” strutturati come vediamo nella precedente immagine, così gli scienziati sono totalmente perplessi…possiede persino una GRANDIOSA simmetria rispetto alla nebulosa “rettangolare”!

Qui arriva il mistero. Questi schemi non si presentano solo nella vastità dello spazio…ma ugualmente al livello minuscolo degli atomi e delle molecole, come si puo’vedere, per esempio, nella struttura cubica del sale o del cloruro di sodio:

Notate qualche similarità? Bene. State guardando un’altra manifestazione del sistema unificato della fisica che la linea ufficiale rifiuta di accettare. La geometria determina la struttura attraverso l’Universo, ad ogni livello di dimensione…e continua il suo effetto ad ogni dimensione nella scala quantica.

CIMATICA

Cosa puo’ causare cose come questa?

La nuova nebulosa fotografata offre impressionanti, visibili prove che la geometria gioca un grande ruolo nelle forze dell’Universo piu’di quanto possiamo credere. I nostri scienziati possono solo faticare a capire questo con i loro modelli ufficiali. Abbiamo di nuovo gli elementi chiave a posto per aiutarci a spiegare.

Prima di tutto, sappiamo che la geometria non è un effetto casuale, misterioro e singolare..è uno schema di base che si forma in un fluido quando vibra, come vediamo nel clavoro del Dr. Hans Jenny con cio’che chiama Cimatica. Tutto cio’che ha fatto è stato prendere una brocca di normale acqua, riempirla con minuscole particelle dette “colloids” e quindi far vibrare l’acqua.

In questo esempio vediamo come queste particelle in un fluido prendano una struttura geometrica, solo con la vibrazione:

Notate qualche similarità? Bene…state nuovamente guardando qualcosa che i luminari del mondo non hanno ancora accettato o capito. I dati del Dr. Jenny sono disponibili da decenni!

Questo è il video piu’interessante sulle scoperte del Dr. Jenny disponibile in rete. Dovete solo rilassarvi sul ritmo e seguirlo, cambia solo dopo i primi 2 minuti e mezzo circa. (potreste voler cambiare la musica se diventa troppo ripetitiva):

FLUIDI ROTANTI NON SI COMPORTANO COME DOVREBBERO…

“Bah” potrebbe dire qualcuno, “non significa nulla senza la replicabilità. Nessuno ha scoperto cose come questa”

Sbagliato di nuovo.

Recentemente, scienziati in Danimarca hanno scoperto che quando fanno ruotare della normale acqua, o un solvente piu’ viscoso detto glicol etilenico, ad una certa velocità, l’acqua non forma piu’ un tipico vortice…emergono invece misteriosi schemi geometrici..incluso il nostro “quadrato”:

Ecco il corto articolo su questa intrigante nuova scienza.

Accadono cose strane quando ruotate rapidamente il piatto inferiore di un contenitore cilindrico pieno di acqua. I fisici in Danimarca hanno fatto questo esperimento come parte dei loro studi in laboratorio sui tornado.
Cio’che hanno scoperto era del tutto inaspettato: poligoni, con piu’di 6 angoli, si sono formati in mezzo all’acqua in rotazione!

Quando l’acqua viene ruotata, si muove lungo le pareti per la forza centrifuga. Quando la velocità è sufficiente, appaiono vortici e altre instabilità.

Il presente esperimento, eseguito dal Tomas Bohr e i colleghi alla Università Tecnica della Danimarca (Kongens Lyngby) e l’Istituto Niels Bohr a Copenhagen, è diverso da tutti i precedenti esperimenti, perchè i lati del container sono stati tenuti immobili, mentre solo l’estremita’ inferiore ruotava.

Il contenitore è di Plexiglas e contiene un piatto rotante in fondo. Bohr e i colleghi hanno riempito il contenitore con acqua e hanno reso il piatto rotante. Quando la frequenza di rotazione è divenuta sufficiente, sono apparse deformazioni in forma poligonale fino a sei angoli sulla superficie del fluido.

I ricercatori quindi hanno usato il glicol etilenico, 15 volte piu’ viscoso dell’acqua. Hanno osservato poligoni con 3 angoli e in alcuni casi, si sono formati dei vortici vicino agli angoli dei poligoni.

Gli scienziati non capiscono ancora perchè si formano i poligoni, ma pianificano di ripetere l’esperimento con contenitori di diametro differente e con fluidi piu’ viscosi. “La variazione di questi parametri dovrebbero darci informazioni significative sull’origine delle strutture,” dice Bohr.

Un video e piu’ immagini si possono vedere qua Rotating Polygon.

Ancora, questo va a dispetto di tutti i principi fisici convenzionali e la prova è proprio qua difronte a noi. Diviene piu’ semplice capire quando esploriamo le basi della vibrazione e riguardiamo i diagrammi del Dr.Hans Jenny.

STRUTTURE GEOMETRICHE STABILI SI FORMANO

E’MOLTO IMPORTANTE ricordare che il Dr. Jenny puo’ aumentare la vibrazione e creare forme geometriche piu’ complesse. Tutto cio’che dobbiamo fare è prendere particelle altrettanto fini, nello stesso fluido e cambiare l’altezza del suono prodotto nell’intera mistura.

Se tornate al precedente diagramma del Dr.Jenny, potete vedere come le geometrie diventano sempre piu’ complesse – in quanto la frequenza incrementa.

Similmente, quando il Dr. Jenny diminuisce la vibrazione sonora nuovamente al punto precedente, torna la geometria originale, come non fosse mai sparita! Ogni forma geometrica è uno schema stabile, che appare per ogni livello di frequenza, ogni volta che tale frequenza è prodotta. Vedete movimenti fluire nello schema, ma lo schema stesso non cambia.

Forma una STRUTTURA. Sali o scendi, le strutture cambiano in accordo, ma sono sempre lì, in attesa, fin quando non suonate la giusta “sintonia”. Nello studio Danese, certe velocità di rotazione creano precisi schemi geometrici..precise STRUTTURE..ogni volta!

COS’E’ IL GRANDE DISEGNO DI DIO, L’UNIVERSO E TUTTO?

Se considerate che tutta la materia, energia e coscienza come sappiamo, sono parte di un Campo Unificato, fuori dalle nostre “conosciute” tre dimensioni, allora siete sulla strada giusta. Ora considerate che questo campo si comporta come un fluido.

Cosa abbiamo imparato sui fluidi?

Quando un fluido vibra, cristallizza e forma geometrie…come abbiamo visto nella figura dei cristalli di sale sopra. In questo caso, la vibrazione è cio’ che causa la cristallizazione del “fluido”. Negli esperimenti del Dr.Jenny, la vibrazione (tecnicamente “pulsazione”) prende le “particelle” fini che non potreste vedere o misurare e ne causa la raccolta anche fino al punto che possono “cristallizzare” in materia per come la conosciamo.

Se questo è cio’ che davvero accade, allora abbiamo ogni sorta di gratifica, incluso il fatto che le armoniche funzionano ad ogni livello di dimensione (scala). Se premete un tasto sul piano, sentite la nota, ma sentite altre note conosciute come scala sovratono. Questo è un fatto di base delle armoniche…continuate a vedere le stesse vibrazioni riapparire in piccoli intervalli.

Può questo spiegare come le “vibrazioni” di un cristallo di sale emergano in una nebulosa gigante di polvere interstellare?

Assolutamente!

LO SCHEMA CONTINUA A RIPETERSI AD OGNI LIVELLO DI DIMENSIONE

I lettori della nostra serie “Convergence”, particolarmente del terzo volume, Divine Cosmos, sono ben consapevoli che nel nostro modello, abbiamo a che fare con una forma di “campo di energia quantica” dove gli stessi schemi appaiono ad OGNI diverso livello di dimensione.

Questo diagramma di Ray Tomes ci mostra come le distanze medie tra vari oggetti nel Cosmo continuano a crescere a ritmo uniforme – per fattore 34560 – dal minuscolo livello quantico fino allo stesso Universo. Tenete questo a mente quando vedete la forma di un granello di sale sul tavolo in una nebulosa gigante di gas interstellare.

Ora sappiamo di altri ricercatori che hanno scoperto fenomeni similari in natura, incluso il Dr.Hartmut Muller con la sua Global Scaling Theory e Nassim Haramein alla The Resonance Project Foundation, che probabilmente va bene per la maggioranza delle persone. Questo fenomeno “scalare” nell’Universo è il risultato delle armoniche in azione.

E’ TUTTA QUESTIONE DI CICLI

Quando sentite una “A”, come colpendo uno strumento di sintonizzazione, i musicisti occidentali lo impostano a 440 cicli di vibrazione per secondo. Questo è tutto cio’che è una nota musciale…una velocità di vibrazione, per secondo, per le molecole d’aria. La vibrazione viaggia nell’aria dallo strumento alle tue orecchie. Se non ci fosse aria da muovere, non sentiresti nulla.

Nel caso dei campi di energia iperdimensionali nell’Universo, esistono ovunque e si comportano come un fluido. Cio’ che ha scoperto Ray Tomes è che la vibrazione cruciale in questo fluido non è di 440 cicli, ma circa 34560. Mentre ci espandiamo in dimensione nell’Universo, questa “armonica” è al lavoro.

Ora abbiamo impostato le basi, vediamo un po come funziona veramente – geometrie tridimensionali emergono in varie forme, dal quanto fino all’Universo conosciuto.

FENOMENI GEOMETRICI DAL QUANTO ALL’UNIVERSALE

I lettori di Divine Cosmos sanno già che vediamo emergere questa geometria dal livello sub-quantico della Costante di Planck, la dimensione energetica piu’piccola che puo’ esserci nell’Universo. attraverso il misterioso e poco conosciuto fenomeno degli atomi di raggrupparsi assieme in perfetti “microclusters” geometrici, che prendono strane proprietà sconosciute ad ogni altro tipo di materia…

…fino al comportamento della crosta Terrestre come se fosse cresciuta nel tempo, seguendo precisi confini geometrici nel processo..

Espansione geometrica finale dei continenti della Terra secondo il Dr.Spilhaus, dallo studio del NOAA

…includendo ora l’ovvio “esagono” geometrico sul polo nord di Saturno..

…salendo fino al gigantesco supercluster di galassie organizzate in una “matrice” geometrica di ottaedri a forma di diamante:

E infine, la radiazione di fondo dell’intero Universo, la polvere prodotta dai primi giorni della sua formazione, mostra una chiara forma ottaedrica come quando giocate a “unisci i punti”.

Analisi ulteriori di questa mole di dati mostrano che non c’e’solo una forma ottaedrica in essa, c’e’un enorme “dodecaedro”. Attenzione che nella ricerca di questi dati, chiunque fuori dall’America chiama un pallone da calcio “football”, potrebbe cercare con la frase chiave tipo “il Cosmo ha la sagoma tipo football”: science/nature/3175352.stm

Così, ci sono abbondati evidenze che queste forze “iperdimensionali” esistono, dal livello piu’piccolo a quello piu’grande nel Cosmo. Se volete vedere ulteriori evidenze di questo tipo di geometria nel nostro Sistema Solare, leggete la Parte Due del nostro articolo del 2004, “Interplanetary Day After Tomorrow?” .

ELETTRONI: ASSOMIGLIANO A FIAMME DI CANDELA?

Ancora, se vediamo tale ridondanza nel funzionamento della materia e dell’energia, come “cristalli” che crescono da un “fluido” iperdimensionale tramite vibrazione, allora ci sono modo con cui possiamo studiare e usare questa conoscenza…come costruire una nuova tecnologia?

Si….e la tecnologia è detta ologramma!

Per descrivere il punto su come gli ologrammi siano correlati alla materia fisica, abbiamo bisogno di sapere un po’di piu’sulle proprietà nascoste della fisica quantica prima.

Benchè sia fuori dallo scopo di questo articolo entrare in dettaglio, nel nostro libro Divine Cosmos presentiamo numerosi esempi che ci mostrano che la materia ha un “campo di energia quantica” nascosto. Altrimenti, l’idea che gli elettroni girino perpetuamente attorno al nucleo senza perdere energia è un altro paradosso…lungo le stesse linee come “moto perpetuo”.

Come possono questi elettroni continuare a correre senza perdere energia, per poi finire schiacciati contro il nucleo?

La risposta, ancora, è che gli elettroni sono come una fiamma di candela, pescano energia da una sorgente per restare “accesi”.

Nel caso della fiamma di candela, abbiamo cera e ossigeno…dove gli elettroni (come altre forme di materia) pescano da questo campo di energia “quantica”, che usiamo chiamare “etere”. Nessuno puo’concordare su come sia chiamato, ma tutti i tipi di scienziati, anche quelli che seguono la linea ufficiale o altri, stanno realizzando che deve essere lì.

CAMPI DI ENERGIA QUANTICA? SEMBRA DIFFICILE..

Ora che abbiamo visto gli stessi schemi geometrici emergere per tutto l’intero Universo, una rigida interpretazione “quantica” di questi campi di energia non stanno in piedi all’ispezione. Lo stesso chema che vedete in una figura di un cristallo di sale, ora appare anche in due diverse nebulose “cubiche” che i nostri astronomi hanno scoperto…insieme ai superclusters di galassie e persino la distribuzione di povere ai margini dell’Universo Conosciuto!

Diversi uomini saranno sollevati nel scoprire che in termini di Madre Natura, “la dimensione NON importa”, vediamo gli stessi effetti ad ogni livello. dovete solo pensare duramente e seguire il flusso…come il Fiume Niagara. Questo è l’unico modo con cui potete stare al top di questo nuovo modello sexy.

Ancora, per questa stessa ragione, etichettare questi campi come “quantici” è un errore, perchè possono esistere su ben piu’grandi livelli di dimensione. Come puo’qualcosa nell’Universo essere capace di mantenere la sua struttura di base attraverso così tanti cambiamenti? La prima parte della risposta e il principio olografico.

IL PRINCIPIO OLOGRAFICO

Il principio “olografico” viene da una semplice ma misteriosa scoperta. Partiamo dal registrare una immagine di un oggetto tridimensionale su un “piano olografico”, che è fondamentalmente un film che cattura una immagine olografica:

Da ybervision.com/Golf/hologram.htm

Questo è il curioso tipo di interferenza che vedrete sul piano. Notate che ha una struttura “quadrata” che potete estrappolare tra gli anelli circolari ondulati. Unite i punti di questo “quadrato” e vedrete ancora qualcosa tipo il nostro cristallo o la nostra nebulosa – ma ricordate, state guardando lo stampo olografico nascosto di un oggetto tridimensionale.

Se guardate bene, potete anche vedere che lo schema “quadrato” su larga scala è rispecchiato IDENTICAMENTE in uno schema rimpicciolito!

Potete sicuramente tagliare questo “piano” in quanti pezzi volete…di qualunque dimensione…e ogni pezzo individuale ricreerà l’immagine dell’intero quando vi dirigerete il laser!

Questo è un fenomeno ben conosciuto di ologramma sin da quando è stato “scoperto” nel 1960 (ho sentito da un insider della NASA che la tecnologia è stata trovata originariamente in un crash tipo quello di Roswell, da dei componenti extraterrestri).

Quando puntate un laser attraverso un piccolo pezzo ricavato dal piano olografico, usando un processo simile all’immagine sopra, il vostro ologramma potrebbe non essere luminoso come l’originale, ma vedrete ancora la stessa forma…in pieno dettaglio tridimensionale!

Cio’che stiamo dicendo è che questo principio “olografico” è in funzione nei campi energetici responsabili sui cristalli di sale e nelle nebulose. L’energia iperdimensionale nascosta del Cosmo, che sta alla base di tutta la materia, l’energia e la coscienza per come le conosciamo, continua a ripetersi da sola ancora e ancora, ad ogni livello…come un ologramma!

COSCIENZA…OLOGRAFICA?

Abbiamo evidenze che questo principio “olografico” funziona con la coscienza come il Dr. Karl Pribram ha conclusivamente dimostrato il principio “olografico” con la sua ricerca sul cervello, e i diagrammi che avete visto, riguardano come gli ologrammi sono costruiti, ecco un articolo informativo del suo lavoro ( http:www.sybervision.com/Golf/hologram.htm ):

Il Dr. Pribram continua a mostrare prove che il cervello deve processare o registrare informazioni tramite un simile principio “olografico”.

Questo è stato provato in cio’che alcune persone considerano essere “barbarici” esperimenti di laboratorio, dove il cervello di animali da laboratorio come ratti, topi e salamandre sono stati affettati, liquefatti, lobotomizzati e abusati in qualsiasi modo. Nonostante questo la loro capacità di apprendimento, la loro acutezza visiva ecc..sono rimaste intatte! Ne ha sofferto la loro coordinazione motoria, ma l’informazione era ancora lì.

Molti non sanno questo, finche’non ci sono stati casi dove danni permanenti al cervello sono avvenuti in esseri umani. Noi dimentichiamo facilmente quanti “miracoli” avvengono, pensate..ci sono persone che perdono molto tessuto cerebrale e, nonostante richiedano recupero fisico, la loro memoria e abilità cognitiva rimane essenzialmente intatta.

(io lavoro con persone disabili che, in alcuni casi, hanno menti pienamente funzionanti ma un corpo che non permette loro di parlare come vorrebbero…come vediamo col Dr. Stephen Hawking, anche se non allo stesso livello di genialità ovviamente. Una volta ho avuto un sogno lucido in cui ho avuto esperienza di come possa essere tale situazione. Sono stato molto sollevato quando è finito!)

Abbiamo molto altro da dire su questo soggetto in testi futuri, ma questo è un esempio dall’articolo di Pribram, con enfasi aggiunte:

Pribram: Sir John Eccles ha menzionato in un articolo diversi anni fa che il “potenziale sinaptico”, lo scambio elettrico tra le cellule cerebrali, non avviene da solo. Ogni ramo nervoso, quando il messaggio elettrico scende per i rami, una increspatura o un fronte d’onda, si forma.

Da: Neurotransmitters.html

Quando altri fronti d’onda arrivano allo stesso punto da altre direzioni, i fronti d’onda si intersecano e impostano uno schema d’interferenza. E’qualcosa tipo l’incontro delle increspature che si forma attorno due ciottoli lanciati in una pozza.

Mi sembra plausibile che se ci sono fronti d’onda interferenti nel cervello, questi fronti devono avere le stesse proprietà di un ologramma. Sia gli ologrammi che il tessuto cerebrale possono essere tagliati senza rimuovere le loro capacità di processamento d’immagine.

Gli ologrammi resistono ai danni, come la memoria nel cervello. Il puzzle persistente della memoria distribuita puo’ essere risolto. Il cervello deve comportarsi, in parte, come un ologramma.

Goleman: Il puzzle non si puo’risolvere senza l’ologramma.

Pribram: Giusto.

IL PRINCIPIO FRATTALE

Lo schema che vediamo su un piano olografico è una dimostrazione nel mondo reale di un “frattale”.

I “frattali” sono schemi che governano misteriosamente una varietà di diversi fenomeni in natura…rivelando un ordine di fondo in un apparente chaos. Tutto cio’che fai è prendere un set di semplici regole (matematiche) e quindi ripeterle molte volte…così impressionanti schemi emergono.

In genere noi non vediamo i frattali stessi in natura, solo i loro prodotti. Quando avete una reale immagine frattale, potete ingrandirla e non importa quanto andate a fondo, lo stesso schema emergerà ancora e ancora. Questo era molto inaspettato, considerando che gli schemi si formano da tali semplici e ripetuti elementi!

Il frattale conosciuto piu’ comunemente è il Mandelbrot Set, originariamente scoperto dal Dr.Benoit Mandelbrot su contratto con IBM, studiando gli schemi di flusso di energia elettromagnetica attraverso le linee telefoniche AT&T lungo l’America.

Sperava di calcolare un modo per poter indicare esattamente spontanee e imprevedibili perdite di potenza elettrica nelle linee, e quando ha iniziato a mappare il tutto, questo schema è emerso sul grafico:

The “Mandelbrot Set”

Notate ancora lo schema “quadrato” dei punti nel frattale. Sorpresi? Non dovete..

Cio’che ha mandato Mandelbrot fuori dal soffitto è stato andare in un’altra stanza nello stesso ufficio e vedere lo stesso grafico apparire ancora su una lavagna…in questo caso emerso da uno studio di economia!

Da allora, lo stesso principio è stato applicato ai fenomeni naturali..come i fiumi.

Abbiamo un fiume gigante che si dirama sempre piu’ finemente fino a rivoletti…ma ogni livello di flusso d’acqua si assomiglia. Similarmente una grezza, rocciosa montagna si potrebbe sgretolare in grezze rocce che sono piccole rappresentazioni “frattali” dell’intero.

Quando espandiamo l’osservazione all’architettura nascosta del Cosmo, la natura “frattale” di fondo dell’Universo si esprime in geometria. Questa è la connessione nascosta tra tutti i diversi fenomeni che vediamo in natura, dalla dimensione piu’ piccola alla piu’ grande.

TORNIAMO ALLA NEBULOSA “QUADRATA”

In proposito alla nostra discussione di oggi, ora che abbiamo un grandioso background di cosa stia veramente accadendo, torniamo indietro e leggiamo l’articolo sulla nuova nebulosa che è stata scoperta. Quindi la chiuderemo con pochi commenti riguardanti il nostro modello iperdimensionale: symmetrical_nebula.html

Quasi perfetta simmetria si rivela in un Quadrato Rosso Cosmico
fi Ker Than
Staff writer
postato: 12 aprile 2007
02:00 pm ET

Se la simmetria è un segno di splendore, allora la nuova nebulosa Quadrato Rosso scoperta è una degli oggetti più belli nell’Universo.

nebulosa

Vista agli infrarossi, la nebulosa sembra una scatola rossa gigante e brillante nel cielo, con un cuore bianco splendente. Una stella morta chiamata MWC 922 è localizzata al centro del sistema e si espande da poli opposti nello spazio. (Una nebulosa è una nuvola interstellare di gas, polvere e plasma dove delle stelle possono sia emergere che morire.)

“Questo evento spettacolare è la morte di una stella” ha detto un membro del team di studio James Lloyd della Cornell University.

Dopo che la MWC 922 avrà espulso la maggior parte del suo materiale nello spazio, si contrarrà in un corpo stellare denso conosciuto come nana bianca, circondata da nubi dei suoi resti. La scoperta della nebulosa Quadrato Rosso è stata descritta il 13 Aprile su Science.

Quasi perfetta

Quello che resta particolarmente strabiliante di essa, dicono i ricercatori, è il grado di simmetria visto nelle linee, o “pioli”, che dividono la sua superficie. I pioli appaiono come ombre.

“L’alto grado di regolarità in questo caso puo’portare alla possibilità intrigante che queste bande siano ombre proiettate da periodiche increspature o onde sulla superficie di un disco interno vicino alla stella nel cuore del sistema”, dice Lloyd.

La Quadrato Rosso si posiziona tra gli oggetti piu’simmetrici mai osservati dagli scienziati. “Se piegate qualcosa lungo la diagonale principale, avrete una riflessione quasi perfetta in simmetria,” ha detto il capo dello studio, Peter Tuthill dell’Università di Sydney in Australia. ” Questo rende la nebulosa Quadrato Rosso, l’oggetto piu’simmetrico fra quelli di complessità paragonabile, mai immaginato.”

L’estrema simmetria della Quadrato Rosso suggerisce che i dintorni della stella sono estremamente fermi e non sballottati da venti stellari esterni o altre turbolenze.

I ricercatori hanno proposto che simili condizioni contribuiscano all’estrema simmetria di un altro sistema, il Rettangolo Rosso, che ha una stella centrale piu’ fredda di quella della Quadrato Rosso.

“Il Rettangolo Rosso è principalmente simmetrico, ma ha qualche assimmetria,” dice Lloyd su Space.com, “Non era chiaro se era il materiale fuoriuscito ad essere molto simmetrico o se questo materiale abbia incontrato altro materiale” che ha introdotto la simmetria.

Le nuove scoperte suggeriscono che la perfetta forma del sistema risulti da una ulteriore fuoriuscita di gas. “La ragione per cui la Quadrato Rosso rimane così simmetrica è che non c’è stata interferenza di altro materiale, così ha preservato la simmetria con cui è nata,” ha detto Lloyd.

Ottiche adattative

Tuthill e Lloyd hanno osservato la Quadrato Rosso usando il Telescopio Hale da 200 pollici al Caltech’s Palomar Observatory e il Telescopio Keck-2 alle Hawaii.

Entrambi i telescopi utilizzano un tipo relativamente nuovo di tecnologia chiamata ottica adattativa, che usa una guida laser come riferimento e uno specchio a rapida deformazione per correggere la distorsione dell’immagine dell’atmosfera Terrestre in tempo reale.

L’ottica adattativa “agisce come una cura alla miopia del telescopio,” dice Lloyd.

EFFETTO SIMILARE A LIVELLO QUANTICO: L’ESPERIMENTO DELLA DOPPIA FESSURA

In questo particolare articolo, la migliore spiegazione che poteva essere data era l’idea che “non vi si trovasse null’altro in mezzo alla via”, piu’o meno, che il gas espansosi dalla stella morente nello spazio.
Questo non spiega ancora come l’espansione possa essere così perfettamente geometrica..e simmetrica.

Un simile paradosso arriva dal reame quantico, con l’esperimento detto delle due fessure. Potete sparare un singoli elettroni in una singola fessura e viaggeranno attraverso di essa, in apparenza rimanendo singoli. Gli scienziati principalmente direbbero che ogni elettrone è una “particella” a questo punto.

Comunque, se sparate elettroni singoli verso due fessure, è stato provato che in realtà viaggiano attraverso entrambe le slitte allo stesso momento e in realtà colpiscono piu’ di un punto sul piano olografico allo stesso momento!

Durante molti test, avrete TRE (o piu’) linee che appaiono sul piano fotografico, suggerendo uno “schema di interferenza” simile ad un’onda!

EFFETTI QUANTICI AGGIUNTIVI: TEOREMA DI BELL E L’ESPERIMENTO ASPECT

Similmente, l’esperimento Aspect, una conferma del Teorema di Bell, ha mostrato che possiamo rilasciare “fotoni appaiati” da una singola sorgente e renderli “entangled” (intrecciati) tra loro, rispecchiandosi per comportamento, riguardo a cio’ che accade durante il percorso.

Primo, rilasciate i fotoni “appaiati” in direzioni opposte dal punto di partenza. Li mandate per lo spazio, così colpiscono due diversi specchi, che sono posizionati a due angoli totalmente differenti. La persona piu’ ragionevole, si aspetterebbe che ogni elettrone si rifletta dallo specchio con propria angolazione. Pertanto, che ogni fotone prenda poi una direzione differente.

Con sorpresa per gli scienziati, entrambi i fotoni prendono lo stesso angolo di direzione per come hanno viaggiato, le particelle hanno violato cosi tutto il conosciuto, come le leggi della riflessione per poter fare questo!
Entrambi i misteri si spiegano quando capiamo che queste “particelle” sono, in effetti, piccoli pacchetti armonici di geometria e se li tendete, la geometria diverrà piu’larga e sottile, ma la “particella” agirà ancora come un intero.

Non dimenticate che si possono “tendere” molto, anche del diametro dell’intero Universo Conosciuto! Per spiegare molto semplicemente..e ancora, gli scienziati della linea ufficiale non sono arrivati così lontano nel loro pensare! Una cosa è considerare questo a livello quantico in laboratorio…e ben altra cosa è quando vedete questo esatto principio governare il comportamento di innumerevoli MILIARDI di particelle di polvere stellare e fotoni mentre si espandono da una stella morente!

UNA INTERNET DI CAMPI DI TORSIONE E IL SERVIZIO DEI CELLULARI?

Uno scienziato “russo”, veramente di origine tedesca, ha realizzato che questo effetto “quantico” si estende attraverso l’Universo Conosciuto. Mi riferisco ancora al Dr. Hartmut Muller con la sua “Teoria Scalare Globale” (http://www.globalscalingtheory.com ).

Se andate sul sito di Muller e girate per un po’, scoprirete che è già riuscito a creare GADGETS con questa tecnologia, inclusa una tecnologia internet wireless e non elettromagnetica, come una tecnologia non elettromagnetica per telefoni cellulari.

“Perchè i nostri leaders non vogliono rilasciare questa tecnologia proprio ora?” potreste chiedere. Semplice, realmente…il segnale ESISTE SOLO dove viene generato e dove viene ricevuto..non necessita di fili, nessun membro di qualche agenzia abbatterebbe la vostra porta quando cercate “Illuminati” su Google… 🙂

Con la tecnologia di Muller, create un’onda geometrica gigante (onda di torsione) tra i dispositivi di trasmissione e ricezione. Scrivero’altro su questa tecnologia nel libro sul 2012 in arrivo.

VIDEO SULL ESPERIMENTO DELLE DUE FESSURE

Se volete saperne di piu’sull'”esperimento delle due fessure” nella fisica quantica, o avete problemi a capirlo, il cartone “Dr. Quantum” è abbastanza semplice per cominciare. Chiaramente è un cartone e quindi vi insegna come foste dei bimbi.

Se guardate questo video fino alla fine, noterete che “osservare” gli elettroni mentre passano causa il loro comportarsi come particelle, altrimenti come “funzione d’onda”.

La parte importante da ricordare è che “osservare” significa che state emanando piu’luce sull’elettrone, quindi introducendo nuova energia che non c’era prima. Questo distrugge la naturale espansione armonica dell’elettrone e causa il suo ritorno alla dimensione di “particella”, causando il “collasso della funzione d’onda” a cui si riferisce il video.

COSA MI IMPORTA DI QUESTO?

La ragione per cui questo importa, infine, è che esiste una energia “di fondo” nascosta nell’Universo che i nostri scienziati ufficiali ancora non accettano apertamente, e la nostra mente ne è totalmente legata!

Questa energia si comporta in accordo ai principi di base dell’armonia, risonanza e vibrazione, come vediamo nell’immagine della nuova nebulosa. La geometria è il prodotto della vibrazione ed è precisamente cio’che vediamo. Non dimenticate il lavoro del Dr. Hans Jenny, che mostra gli schemi geometrici che possono emergere semplicemente vibrando un fluido che contiene piccolissime particelle.

INSEGNAMENTI DELLE SCUOLE MISTERICHE

L’idea di un campo di “energia mentale radiante” attraverso il Cosmo è una conoscenza di base degli insegnamenti delle antiche scuole misteriche…e ricordate cosa abbiamo detto in Matrix è una Realtà:

Se vogliamo graffiare la vera natura della materia, dobbiamo capire che i membri delle società segrete come l’Ordine Massonico devono giurare sulla pena di morte che “tutto nascondono e nulla rivelano” dei segreti dell’Ordine, e per un Massone Reale e oltre, “omicidio e tradimento non fanno eccezione” (Duncan, 1865, Still, 1990).

Uno dei segreti ultimi Massonici è che la geometria è la chiave nascosta per sbloccare i misteri dell’Universo: es “God Geometrisez” (Lawlor, 1985).

Figura 1: emblema Massonico

La “G” nel logo Massonico simbolizza la geometria come Dio, il “Grande Architetto dell’Universo.”

Sopra la “G” c’è il compasso e sotto la “G” c’e’una squadra da carpentiere, che sono stati gli strumenti principali per lo studio della “geometria sacra”. (Lawlor, 1985). All’aspirante viene insegnato letteralmente come disegnare e meditare su varie forme geometriche, comprendendo che sta entrando in contatto con le energie della Creazione, facendolo.

Ogni ricerca che mostra l’importanza della geometria “sacra” in quantistica e/o astrofisica, il molto piccolo o il molto grande, non fa piacere che salga in superficie alla visione pubblica. Finney scrisse come persino nei primi del 1800, i membri dell’Ordine Massonico si vantassero di avere il controllo della stampa USA, del governo, dei militari e del sistema giudiziario ai livelli piu’alti. (Finney, 1867)

Infine, molte persone iniziano a capire quanto i media USA siano pesantemente controllati: specialmente chi non è Americano e chi usa Internet non solo per qualche mail o messaggeria istantanea.

Così, come risultato, gli “insiders” lo considerano un segreto per cui vale la pena morire..e va protetto dai “profani, che sono tutti quelli non iniziati ai segreti dell’ordine.

DR. RENE PEOC’H: PROVA SCIENTIFICA DELLA “LEGGE DELL’ATTRAZIONE”

Nondimeno, la scienza per comprendere questo campo di energia nascosto ora è pienamente disponibile. Consideriamo il lavoro del Dr. Rene Peoc’h, per esempio.

Il testo originale era difficile da comprendere, finchè non è stato scritto in Inglese, la sostanza dello studio è stata che in piu’di 80 diversi test sperimentali, un gruppo di 15 pulcini sono stati “impressi” in un robot..e capaci di controllarlo..senza altro che la loro intenzione conscia!

I pulcini guardavano attraverso un pannello di vetro dentro una stanza oscura e tutti potevano vedere una luce, messa sopra il robot. Questo ha fatto credere loro che la luce fosse la loro madre e hanno prodotto un forte desidero emotivo di far avvicinare la luce.

Il robot aveva una generatore di eventi casuali all’interno che controllava l’angolazione che avrebbe preso ad ogni cambio di stato. Gli stati cambiavano ad intervalli rapidi e regolari. Incredibilmente, in poco tempo, i pulcini hanno fatto viaggiare il robot proprio difronte al vetro.

Come potete vedere in queste foto comparative dal libro del Dr. Claude Swanson The Synchronized Universe, quando i pulcini non potevano VEDERE il roboto (A), il suo comportamento era totalmente casuale e si muoveva per la stanza. Quando la finestra è stata aperta e i pulcini potevano vedere il robot (B), questo si mosse avanti e indietro dritto difronte alla finestra.

In qualche modo, la potente intenzione emozionale dei pulcini ha fatto muovere il robot vicino a loro. Il loro forte desiderio emotivo ha creato un cambiamento di base nel modo in cui l’elettricità fluiva nei circuiti del chip dentro il robot! Il risultato è stato che hanno potuto controllare continuamente la generazione dei numeri in modo da portarlo vicino a loro.

Questo indica fortemente che l’energia che ora conosciamo ha una intelligenza di base e risponde all’intenzione, particolarmente a livello quantico. Questo concetto è totalmente estraneo agli scienziati in linea ufficiale, ma non significa che sia falso.
Chiunque è a conoscenza del film “The Secret” puo’vedere come ci sia una validità scientifica per la “Legge dell’Attrazione”, ma come ho scritto nella quarta parte della serie “The Deeper Secret”, dovete stare attenti a dove finite usando questo potere.

LA GEOMETRIA DELL’ UNIVERSO E’ LA VOSTRA GEOMETRIA..

Il Dr. Mark White, nel suo sito Code Fun ( http://www.codefun.com/ ), sembra essere la prima persona nella storia umana ad aver risolto e mappato il codice genetico umano.

Il vostro corpo è fatto da milioni di proteine diverse, per le cellule cerebrali, le cellule del fegato, del cuore, delle ossa, dei muscoli, … Tutte queste proteine sono fatte da 20 aminoacidi di base, che sono gli stessi per tutte le creature terrestri…e sono già stati trovati nello spazio.

Il “codice genetico” è una lunga lista di regole per come questi aminoacidi possono combinarsi insieme per costruire le proteine nel vostro corpo. Ho incontrato il Professore che ha mappato queste relazioni di base, in una conferenza.

Mi ha detto che è il terzo scienziato fra i piu’citati al mondo, sui documenti tecnici, a causa dell’importanza e dell’utilità di questa mappatura. Ancora nè lui e nemmeno legioni di suoi colleghi, capiscono PERCHE’esistono queste relazioni o come si sono formate.

Parliamo del Dr. Mark White. E’stato il primo che ha ingenuamente mappato queste relazioni su una superficie tridimensionale…e cio’che ha scoperto è rivoluzionario. Questa è la prima volta che rivelo pubblicamente questa connessione. Cio’che ha scoperto è stato che potete RISOLVERE il codice genetico..mappando i 20 aminoacidi sulla superficie di un dodecaedro!

Inoltre, anche la geometria del tetraedro è coinvolta, scivolando sulla superficie del dodecaedro per permettere la sintesi delle proteine. Tenete a mente che questa è la stessa esatta geometria che vediamo nell’intero Universo e sta costruendo Voi..proprio ora!

Mentre sedete lì, milioni di cellule si separano, tramite mitosi…e l’intero processo è guidato proprio da, si, “geometria iperdimensionale!”.

Il Dr. White rivela anche che la forma “ideale” del DNA si presenta quando lo mappate su un dodecaedro e non e’una scoperta unica. Cio’che E’unico è che il cracking del codice genetico ci mostra come siamo fatti. La geometria è come il “computer” che processa le informazioni potenziali nel vostro DNA:

Benche’non siamo dell’idea che il DNA contenga le informazioni, come nell’immagine, questo è ancora un passo sostanziale nella direzione giusta. Infine sentiamo che la stessa energia sia il costruttore, in una vera modalità “frattale” e “olografica”, e il DNA sia solo l’interfaccia. Per avere una ottima spiegazione di questa evidenza, controllate The Science of Peace.

I dati del Dr. White annullano notevolmente l’idea che noi evolviamo da “mutazioni casuali” come nel modello di Darwin. Le regole di base su come i nostri corpi siano costruiti, a livello piu microscopico, sono le stesse regole che vediamo governare nella fisica quantica, fisica dei microcluster, fisica planetaria, fisica galattica e la stessa struttura dell’Universo! Tutto è UNO.

Ora se l’energia che crea questa geometria è intelligente e risponde ai nostri pensieri coscienti, ora cosa implica questo sulla vostra capacità di autoguarigione…o persino di trasformare il vostro corpo completamente, o sulla “Ascensione” e il mistero del 2012?

Se la geometria stessa diviene piu’complessa quando alziamo la frequenza della vibrazione, come vediamo nei diagrammi del Dr. Jenny, allora cosa accadrebbe a voi se la frequenza del vostro codice genetico aumentasse?

(chi ascolta Science of Peace sa già la risposta!)

Similmente, cosa puo’accadere agli oggetti fisici attorno a voi se la loro “frequenza” molecolare incrementasse? Sarebbero ancora visibili? Potreste vedere un effetto tipo quello delle molte inspiegabili sparizioni nel Triangolo delle Bermuda?

Perche’ questo cambiamento di massa possa avvenire, un cambiamento nella qualità “vibrazionale” di base della materia, energia e BIOLOGIA per come le conosciamo non potremmo aspettarci di vedere un aumento di energia dell’intero Sistema Solare che causi dei cambiamenti misurabili nel Sole e in tutti i pianeti?

Infatti.

divinecosmos.com

David Wilcock: Nebulosa Iperdimensionale – Cubi nello Spazio ultima modifica: 2008-09-14T22:00:00+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)