All'ONU si torna a parlare di "contatto"

Il Giornale OnlineL’assemblea generale delle Nazioni Unite ha stabilito il primo gennaio che il prossimo sarà il decennio del contatto e delle relazioni diplomatiche con gli extraterrestri. Per la prima volta dopo quasi 27 anni, l’ONU dibatterà le eventuali relazioni diplomatiche da stabilire con le avanzate civiltà extraterrestri che potrebbero visitare la Terra. Il 16 Dicembre 2005 una risoluzione per stabilire il decennio del contatto delle Nazioni Unite è stato formalmente trasmessa al presidente dell’assemblea generale, H.E. Jan Eliasson, rappresentante della Svezia, dall’Istituto per la Cooperazione nello Spazio (ICIS), un’organizzazione non governativa. Il presidente Eliasson è stato ambasciatore della Svezia presso le Nazioni Unite dal 2000 al 2005.

Quasi lo stesso giorno di 27 anni fa, il 18 Dicembre del 1978, l’assemblea generale delle Nazioni Unite votò per approvare la decisione 33/426, che invitava gli stati membri delle Nazioni Unite «a intraprendere i passi necessari per coordinare a livello nazionale la ricerca scientifica sulla vita extraterrestre e sugli oggetti volanti non identificati, e a informare il Segretario Generale sulle osservazioni, le ricerche e le valutazioni di tali attività». L’allora presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter appoggiò la decisione dell’assemblea generale delle Nazioni Unite. Lo stesso Carter ebbe un incontro ravvicinato del primo tipo con un UFO (Luce Notturna) nell’ottobre del 1969, insieme a 10 membri del Lion’s Club di Leary, in Georgia, quando era in corsa alle elezioni per il governatore dello Stato. Quattro anni dopo, come governatore della Georgia, Carter compilò un rapporto pubblico di avvistamento UFO datato 18 Settembre 1973.

L’ex ministro della difesa canadese, l’onorevole Paul Hellyer, ha richiesto che il parlamento canadese tenga udienze sul tema delle relazioni con civiltà extraterrestri. Il 25 Settembre 2005, al Simposio di Esopolitica di Toronto, svoltosi presso la Convocation Hall dell’Università di Toronto, Hellyer ha dichiarato:

«Gli UFO sono reali come gli aerei che volano sopra le nostre teste. I militari degli Stati Uniti stanno preparando armi che potrebbero essere usate contro gli alieni, e potrebbero trascinarci in una guerra intergalattica senza preavviso. È giunto il momento di sollevare il velo della segretezza e di lasciare emergere la verità, così che possa esserci un dibattito vero e informato su uno dei più importanti problemi che il nostro pianeta si trova ad affrontare oggi»

Più di 630.000 giornalisti registrati e 283.000 canali mediatici di tutto il mondo hanno scaricato la notizia apparsa sul sito web di Yahoo! il 24 Novembre del 2005 riguardante la richiesta di Hellyer al parlamento canadese. Hellyer appoggia il decennio del contatto delle Nazioni Unite.

Nell’introduzione a un libro recentemente pubblicato, Exopolitics: Politics Government and Law in the Universe, del direttore internazionale dell’ICIS Alfred Lambremont Webre, Hellyer ha scritto:

«Per rivolgerci in direzione della riunificazione con il resto del creato, Alfred Lambremont Webre propone un “decennio del contatto" - un’era di apertura, di pubbliche udienze, di ricerche finanziate con fondi pubblici e di educazione sulla realtà extraterrestre. Questo potrebbe essere l’antidoto di cui il mondo ha bisogno per porre fine alla sua pazzia guidata dall’avidità e concentrata sul potere»

Il decennio del contatto delle Nazioni Unite ha quattro obiettivi:

  • 1) RIVELAZIONE - rivelazioni governative riguardanti la presenza extraterrestre;

  • 2) DECENNIO DEL CONTATTO - fondi pubblici per un processo decennale di educazione e ricerca pubblica riguardo la presenza extraterrestre;

  • 3) DISARMO - un bando permanente a tutte le armi e le guerre spaziali attraverso una conferenza che dovrebbe portare a un Trattato per la Preservazione dello Spazio;

  • 4) DIPLOMAZIA - diplomazia di pubblico interesse delle Nazioni Unite con culture etiche extraplanetarie che visitino la Terra.


Il Disclosure Project (del CSETI), un’organizzazione non-profit americana, il 9 Maggio del 2001 tenne una conferenza stampa al National Press Club di Washington, in cui numerosi testimoni che occupano alte cariche nei servizi segreti militari, nel governo e nel settore privato, hanno descritto pubblicamente esperienze e prove che stabiliscono che in questo momento civiltà extraterrestri avanzate stanno interagendo con la nostra civiltà terrestre. Una tecnologia spionistica dei servizi segreti militari conosciuta come “visione a distanza", in origine sviluppata presso l’Istituto di Ricerca di Stanford a metà degli anni ‘70 dal dottor Hal Puthoff e Russell Targ ha fornito dati riproducibili riguardanti l’esistenza di culture extraplanetarie che stanno visitando la Terra.

Il 20 Maggio del 2005 il Brasile, un importante membro delle Nazioni Unite, ha preso misure ufficiali a sostegno del Decennio del contatto delle Nazioni Unite.

Le forze aeree brasiliane (FAB) hanno apertamente consentito l’esame di documenti riservati sugli UFO in diversi stabilimenti militari a Brasilia, la capitale federale. L’assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato in favore di un trattato che bandisca le armi e la guerra nello spazio. L’ultima volta che si tenne un voto alle Nazioni Unite riguardo questo argomento fu l’8 Dicembre del 2003, quando l’assemblea generale votò con 174 voti a favore e nessuno contrario, solamente con quattro astensioni (Israele, Isole Marshall, Stati Federati della Micronesia e Stati Uniti).

Raggiunto per un commento, un portavoce non governativo ha dichiarato: «Siamo certi che il 2006 sarà un anno cardine per la rivelazione ufficiale di un’avanzata presenza extraterrestre, e per l’inizio del decennio del contatto delle Nazioni Unite».


a cura di Lavinia Pallotta

Contatti:
Istituto per la Cooperazione nello Spazio (ICIS) - 1-877-266-7337
Alfred Lambremont Webre
peaceinspace.net

Contatti con organizzazioni non governative:
Toronto, Canada: Victor Viggiani, Simposio di Esopolitica di Toronto
Tel: 905-278-5628
exopoliticstoronto.com

Washington, Stati Uniti: dottor Steven Greer, The Disclosure Project
Tel: (540) 456-8302 (ufficio)
disclosureproject.org


ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE:

Fonti: heraedizioni.com (sezione rivista Area51), exopolitics.blogs.com/star_dreams_initiative/2005/12/2006_peaceonear.html
da Richard mar 19 giu 2007, 12:30 Stampa veloce crea pdf di questa news




Categorie News