GRAVITAZIONE UNIVERSALE



di Guglielmo

Prima di descrivere alcuni metodi per interagire con le portanti è opportuno dare una dimensione comprensibile del concetto di Gravità.

La Gravità non è una forza che scaturisce da una massa ma è una spinta che riceve una massa.

Questo concetto sarò qui descritto solo per quella parte che sarà necessaria per comprendere il fenomeno "portanti", mentre si rimanda ad un'altra e prossima relazione la sua descrizione completa.

La Gravità come molte altre cose è molto più semplice di quanto si possa immaginare.

Per iniziare è opportuno definire che la parola "Gravità" è di per se un non senso. Non esiste una "Forza di Gravità", ma esiste una forza che è usata dall'Universo per compensare gli squilibri che avvengono nel suo sistema. La forza usata dall'Universo è unica ed è sempre la stessa ed è un errore ad esempio considerare che il magnetismo e la Gravità siano forze diverse. L'interpretazione erronea avviene, perchè la forza dell'Universo cambia il suo effetto in funzione della materia o del modo con il quale si crea uno squilibrio. Ad esempio se si genera un'onda di frequenza elevata, l'Universo risponderà con un'onda della stessa frequenza mentre se si sposta un oggetto qualsiasi la frequenza sarà quella implicita dell'oggetto e del suo movimento.

L'Universo nel suo insieme può essere considerato come un enorme bacino riempito d'acqua, esso ha tre dimensioni che sono ben definite ed è soggetto alle stesse pressioni che conosciamo dall'idrostatica. Ad esempio, la sua parte inferiore ha pressione maggiore di quella superiore per il fatto che valgono le regole di una colonna di un fluido qualsiasi che è sottoposto alla Gravità. Se ad esempio s'invia un raggio Laser su dei bersagli che sono posti con angolazioni diverse e sufficientemente distanti e si misura la risposta, si scoprirà facilmente che essa dipende dal suo angolo. Se poi si ripete lo stesso esperimento con il Laser posto in diversi punti dello spazio, si scoprirà anche che la risposta sarà sempre la stessa e sarà sempre in funzione dell'angolo. Ovviamente invece di un Laser per fare il test è possibile utilizzare qualsiasi onda compreso le onde radio. In altre parole nell'Universo l'alto è "alto" e il basso è "basso" e queste dimensioni sono ben definite e stabili e tutta la materia nella sua costituzione, disposizione e ordine interno fa riferimento a queste coordinate.

Un grande ricercatore sperimentale Italiano, Fabio Mosca, nei suoi studi per la dimostrazione dell'esistenza dell'etere, ha scoperto appunto che la risposta di un segnale radio cambia in funzione della direzione.



Leggi tutto ...


da Richard sab 28 apr 2012, 13:03 Stampa veloce crea pdf di questa news



gravità   

Categorie News