NICK POPE E GLI X-FILES INGLESI

Il Giornale Online
Dal 1991 al 1994, Nick Pope ha lavorato nell'Ufficio UFO dell'Air Secretariat 2-A, presso il Ministero della Difesa inglese.
Il suo compito consisteva nel valutare i rapporti sugli UFO e considerarne ogni eventuale importanza per la Difesa. Pope accertò che il suo predecessore aveva automaticamente catalogato tutti i rapporti sugli UFO come scempiaggini insignificanti.

Nick però, benché “incredulo”, svolse scrupolosamente il proprio lavoro, decidendo di classificare ogni caso UFO come degno di nota fino quando uno studio approfondito non ne avesse stabilito la natura. Gradualmente, quello che apprese lo convinse che almeno alcuni casi di avvistamento UFO riguardavano oggetti reali, tecnologicamente avanzati e di origine ignota, quindi di grande importanza per la difesa del Regno Unito.

Nel Giugno 1996, Pope pubblicò il libro “Open Skies, Closed Minds” (Cieli Aperti e Menti Chiuse), in cui descriveva la sua evoluzione personale come inquirente UFO e il suo punto di vista sulla serietà del problema.
Nick risiede a Londra ed ha ricoperto incarichi civili in vari dipartimenti del Ministero della Difesa (MD) britannico fin dal 1985. Non ha prestato servizio militare.

Ha lasciato l'”Ufficio UFO” nel 1994, ma continua a lavorare per il Ministero della Difesa e adesso svolge l'attività di inquirente UFO nel tempo libero.

L'intervista che segue è stata condotta qualche anno fa, on-line, durante una sessione di “chat” sul sito internet di UFO Channel. Le domande, poste da diverse persone sotto pseudonimi, sono state ricollegate come venissero proposte da un solo interlocutore.

L'intervista

Salve, ben trovati: l'ospite di questa sera è Nick Pope. Vorrei accoglierlo calorosamente e ringraziarlo per essersi unito a noi.

Qui è Nick Pope. Buona sera a tutti, sono pronto per le vostre domande.

Ciao Nick! Ti infastidisce quando ti dicono che non ti hanno detto tutta la verità sugli UFO in Gran Bretagna e che ti hanno passato solo i casi che volevano farti avere?

In un certo senso sì, perché alla ricerca ho dedicato tre anni della mia vita e ho visto tutto il materiale.

Quando hai iniziato a lavorare all'”Ufficio UFO” eri scettico. Cosa ti ha fatto cambiare idea? Puoi menzionare qualche caso in particolare?

Proprio così. Un caso del 1993 ha cambiato il mio punto di vista. È riportato nel mio libro, ma per farla breve si tratta di un UFO che ha sorvolato due basi della RAF, Cosford e Shawbury, il 31 Marzo.

Qual è il caso UFO più credibile in Inghilterra e perché?

È l'incidente di Rendlesham Forest (Suffolk, 27 Dicembre 1980, N.d.R.). Per me sono stati determinanti i rilevamenti delle radiazioni. Dal controllo effettuato dal Servizio Difesa Protezione Radiologica si è dedotto che il livello radioattivo della zona era dieci volte superiore alla norma. Mi è stato confermato da scienziati del governo, è un dato ufficiale e fuori discussione.
Cosa sai riguardo agli UFO triangolari? Pensi che siano extraterrestri o di provenienza militare terrestre? Se è così, per conto di quale governo lavorano?

I test operativi su nostri diversi tipi di prototipi vengono effettuati in zone specifiche. Non facciamo volare il nostro materiale migliore sulla testa della gente. Quindi, gli UFO triangolari non sono nostri.

Hey Nick, hai mai lavorato per il Di55? (Defence Intelligence 55, i servizi segreti britannici, N.d.R.)

No comment!

Cosa sai delle abductions? Te ne sei occupato mentre lavoravi per il Ministero della Difesa e, se sì, il governo era implicato? In caso contrario, che motivo c'è di documentare le abductions?

Sì, di rapimenti mi sono occupato sia per conto del Ministero che privatamente. Ne ho parlato su “The Uninvited”. Credo sia tutto vero.

Pensi che la divisione spaziale del DI55 abbia un'unità speciale impegnata nei rapporti UFO o credi che riguardino tutti lo Air Staff2 (Stato Maggiore dell'Aeronautica)?

Di ogni rapporto si incarica la sezione AS2. Poi li passiamo ad altri specialisti, consulenti per le perizie, ad esempio, sui dati radar. Erano consultazioni di routine, normale parte del processo investigativo.

È possibile provare che molte nazioni hanno degli UFO files, come gli Stati Uniti?

È probabile che svariati Paesi ricevano e classifichino dati ufologici a livello ufficiale. Quello che accade dopo sta ai singoli governi coinvolti. Alcuni Paesi hanno il FOIA (Freedom of Information Act, Legge sulla Libertà di Informazione, N.d.R.), restiamo in attesa di avere il nostro.

Colin Wilson pensa che gli alieni abbiano influenzato lo sviluppo dell'uomo nell'ultimo secolo. Concordi con questa teoria?

A mio avviso abbiamo sempre avuto contatti con gli alieni. Quindi, inevitabilmente, ciò ha comportato degli effetti. Non credo però che si sia trattato di un intervento conscio da parte degli alieni.

C'è qualcosa nella tua ricerca che suggerisce che gli UFO siano apparecchi extraterrestri?

È il fatto che alcuni UFO mostrano una tecnologia decisamente progredita rispetto alla nostra (inclusi i prototipi più avanzati) sia in termini di velocità che di manovrabilità.

Credi davvero che l'USAF custodisca un UFO nell'Area 51?

Ne dubito, se non altro perché l'Area 51 è così famosa che qualsiasi cosa veramente importante sarà stata probabilmente già trasferita altrove.

Perché il caso avvenuto a Cromer, nel Norfolk, in cui c'è stato un massiccio avvistamento UFO nell''83-'84, è stato insabbiato? È mai arrivato sulla tua scrivania?

Su Cromer non esiste alcun cover-up e quando avremo il FOIA vedrete i documenti con i vostri occhi.

Sarebbe corretto dire che non hai tutte le informazioni relative ai rapporti UFO?

No. Ho visto tutti i documenti. Naturalmente non posso discutere delle mie autorizzazioni di sicurezza, ma prima di lavorare all'AS2 sono stato con il Joint Operations Centre durante la Guerra del Golfo, quindi, potete tirare le vostre conclusioni sui miei nullaosta.

Ritieni che il cover-up sia troppo in profondità perché un qualsiasi governo lo ammetta?

Non credo a tutte le storie sul cover-up e alle teorie cospirazioniste. Mi diverte la gente che prova a dimostrare l'esistenza di un insabbiamento usando i nostri stessi documenti. Se ci fosse un cover-up, non lo leggereste su fascicoli accessibili presso gli archivi pubblici!

Come spieghi l'aumento degli avvistamenti di oggetti triangolari nello stesso periodo in cui è divenuta disponibile la tecnologia Stealth?

Non sono in aumento; ci sono solo più persone che li segnalano. Gli Stealth hanno visitato il Regno Unito in pochissime occasioni, e naturalmente ne siamo informati con largo anticipo.

Se abbiamo sempre avuto contatti con gli alieni (sin dalla visione angelica di Ezechiele), perché secondo te non si sono rivelati degnamente?

Non lo sappiamo. Per il nostro ordine di tempi è un periodo lunghissimo, per il loro non ne abbiamo idea.

Considerando che è stato il MD a dare il “si stampi” al tuo libro, per definizione è ovvio che non vi siano rivelati dei segreti. Insomma si riduce tutto all'ennesima opinione personale sugli UFO. Ce n'era poi davvero bisogno?

Sia “Open Skies, Closed Minds” sia “The Uninvited” sono stati approvati, ma non senza lunghe discussioni… entrambi i libri sono scritti dal punto di vista di un insider che guarda verso l'esterno, piuttosto che di un outsider che guarda all'interno.
In “Uninvited” si presume che uno dei casi che tratti sia il tuo, cioè che tu sia stato addotto. Lo smentisci?

Chi svolge indagini sulle abductions deve attenersi a uno strettissimo codice di riservatezza sui testimoni. È quindi mia politica non commentare o speculare sull'identità di chiunque appaia sotto pseudonimo.

Credi che molta gente dica di essere stata addotta solo per attirare l'attenzione?

No, stando alla mia esperienza. Sono coinvolto in vari progetti televisivi e mi chiedono continuamente di portare degli addotti per vari programmi. Se fossero persone in cerca di fama, farebbero di tutto per apparire in TV. Ma non lo fanno.
La maggior parte degli addotti che conosco non si sognerebbe mai di parlare in pubblico.

Cosa pensi delle diverse forme dei velivoli… triangolari, sigariformi, discoidali…

Hai ragione, gli UFO si vedono in diverse forme e misure… ma accade lo stesso con i nostri apparecchi!

Intravedi qualche possibilità che nel futuro il MD possa ammettere che gli UFO hanno un'origine aliena, stante la massa di dati che abbiamo? E i video, gli avvistamenti…

Ne dubito. Come dice Whitley Strieber, forse i visitatori bypasseranno le istituzioni completamente e arriveranno direttamente alla gente, se mai dovessero decidere per manifestarsi palesemente.

Hai contatti con l'attuale titolare dell'ufficio UFO, che io credo sia scettico?

No, nessun contatto. Mi si dice che le investigazioni attive dovrebbero essere finite.

Hai mai visto un UFO?

Non dall'esterno!

Cosa sai del TR-3B e della sua connessione con una possibile tecnologia di retroingegneria?

Circolano da sempre voci su prototipi a tecnologia aliena, ma non ne ho alcuna conoscenza diretta.

Pensi che l'uomo sarà mai pronto a incontrare gli alieni faccia a faccia?

Un contatto benevolo con gli alieni ci arricchirebbe enormemente. Credo che siamo pronti, io so di esserlo.

Credi che Menwith Hill (base Echelon europea, N.d.R.) giochi un ruolo nell'investigazione ufologica?

No.

Nick, di tutte le domande che ti hanno fatto questa sera a quali avresti voluto rispondere più esaurientemente, ma non hai potuto per l'impossibilità di svelare dei segreti?

Ho risposto al meglio delle mie possibilità, ma va da sé che ho dovuto assicurare che non trapelasse alcun materiale classificato.

C'è qualche procedura alla quale ti atterresti in caso di atterraggio alieno?

Non esistono Procedure Operative Standard, ma nel mio libro ribadisco che dovrebbero esserci. Per esempio, dovremmo assicurarci che non sussista alcun rischio biologico.

Il tuo lavoro era proteggere la sicurezza nazionale. Credi che questa abbia subito danni dai rapporti ufologici che hai visto e qualcuno ha fatto qualcosa a riguardo?

Sì, gli UFO hanno fatto breccia nelle nostre difese, e per questo dobbiamo almeno ammettere che esiste un potenziale rischio. In altre parole, fino a quando non sappiamo chi sono queste persone, e quello che stanno facendo, faremmo meglio a stare in guardia. È militarmente stupido ignorare i dati solo perché non sono conformi al nostro sistema ideologico.

Qual è il tuo lavoro ufficiale adesso?

Ho diversi compiti operativi. Temo di non poter dire di più!

Come hai iniziato a lavorare per il MD?

Ci sono entrato nel 1985, nell'indecisione di cosa fare della mia vita: mi è piaciuto e sono rimasto.

Per favore, rispondi solo sì o no: il governo sa che siamo con certezza visitati dagli ET?

No. Ma credo che i dati supportino una conclusione del genere.

Durante il periodo in cui hai lavorato all'ufficio UFO, quanti rapporti potrebbero essere genuini, essendo rimasti privi di una spiegazione?

Circa il 5-10 per cento rimane inspiegabile, anche dopo le investigazioni più dettagliate.

Considerando la tecnologia avanzata degli “alieni”, perché si schiantano così spesso, se i crashes avvengono realmente?

Non credo a UFO crashes così frequenti, anzi, anche sul solo incidente di Roswell ho i miei dubbi. Naturalmente, i nostri moderni caccia da combattimento sono incredibilmente più avanzati dei nostri primi velivoli… eppure ancora precipitano.

Perché all'improvviso puoi parlare così apertamente, quando in passato tutte queste informazioni venivano negate?

Sto facendo del mio meglio per diffondere le informazioni al pubblico sugli UFO e sul fenomeno abductions. Vi sorprenderebbe sapere quanta gente nel MD e nella RAF crede in tutto questo, quindi, gli atteggiamenti stanno cambiando.
Grazie, Nick per essere stato in chat con noi, senz'altro il tuo intervento è stato apprezzato da tutti.

Auguri per il futuro.

PABLO AYO

fonte:strangedays.it

NICK POPE E GLI X-FILES INGLESI ultima modifica: 2007-07-18T20:16:58+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico