Onde radio misteriose emesse da una galassia vicina

Il Giornale Online
Segnalata da Canero
di Stephen Battersby

C'è qualcosa di strano nelle vicinanze cosmiche. Un oggetto sconosciuto nella vicina galassia M82 ha iniziato ad emettere onde radio e l'emissione non sembra nulla di osservato nell'universo in precedenza. “Non sappiamo cosa sia”, dice il co-scopritore Tom Muxlow del Jodrell Bank Centre for Astrophysics vicino a Macclesfield, UK. La cosa è apparsa in Maggio lo scorso anno, mentre Muxlow e i suoi colleghi stavano monitorando una esplosione stellare non correlata dentro M82 usando la rete MERLIN di telescopi radio in Inghilterra. E' emerso un punto luminoso di emissione radio in pochi giorni, molto rapidamente in termini astronomici. Da quel momento ha fatto poco a parte confondere gli astrofisici. Non rientra certamente negli schemi delle emissioni radio provenienti dalle supernove: solitamente crescono in luminosità in alcune settimane e quindi svaniscono nei mesi, con lo spettro della radiazione che cambia nel frattempo. La nuova fonte è cambiata difficilmente in luminosità nel corso di un anno e il suo spettro è fisso.

Warp speed

Sembra muoversi e rapidamente: la sua velocità laterale apparente supera quella della luce di quattro volte. Tale movimento apparentemente “superluminale” è stato visto prima nei jet di materiale ad alta velocità fuoriusciti da alcuni buchi neri. Il materiale in questi getti si muove verso di noi leggermente angolato e viaggia ad una frazione della velocità della luce e gli effetti della relatività producono una specie di illusione ottica che fa sembrare il movimento superluminale. L'oggetto potrebbe essere un buco nero? Non è proprio nel mezzo della M82, dove gli astronomi si attenderebbero il buco nero supermassiccio centrale che molte altre galassie possiedono. Questo lascia la possibilità che possa essere una “microquasar” in scala inferiore.

Una microquasar si forma dopo l'esplosione di una stella massiccia, che si lascia dietro un buco nero con una massa superiore di 10-20 volte a quella del sole, che quindi inizia ad alimentarsi di gas da una stella compagna sopravvissuta. Le microquasar emettono onde radio, ma nessuna di quelle osservate nella nostra galassia è luminosa come la nuova fonte dentro la M82. Le microquasar producono anche molti raggi-X, mentre non sono stati osservati raggi-X dall'oggetto misterioso. “Quindi nemmeno questo è corretto”, Muxlow ha detto a New Scientist.

La sua ipotesi migliore è ancora che la fonte radio sia una specie di oggetto denso che raccoglie materiale circostante, forse un buco nero molto grande o un buco nero in un ambiente inusuale. Forse il fenomeno avviene occasionalmente anche nella nostra galassia, ma è più comune nella M82, perchè è una galassia “starburst”, un calderone cosmico dove si formano ed esplodono stelle massiccie ad una frequenza molto superiore rispetto alla Via Lattea, creando molti nuovi buchi neri. Muxlow riporterà la scoperta al Royal Astronomical Society National Astronomy Meeting in Glasgow, UK, oggi.

14 Aprile 2010
Fonte: http://www.newscientist.com/article/dn18775-mysterious-radio-waves-emitted-from-nearby-galaxy.html
Altrogiornale.org agrees to indemnify RBI and New Scientist against any claim arising from incorrect or misleading translation
Immagine in alto: A combined Hubble/Spitzer/Chandra image of M82 (Wikipedia)
Credit: NASA/JPL-Caltech/STScI/CXC/UofA/ESA/AURA/JHU.



Onde radio misteriose emesse da una galassia vicina ultima modifica: 2010-04-16T21:08:36+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)