Osteoporosi: caso di successo.

Il Giornale OnlineAll’età di 53 anni, nel 2004, feci la mia prima ecografia per la densità ossea e mi fu diagnosticata osteopenia, precursore dell’osteoporosi. Per anni sono stata consapevole che la piccola corporatura (5’3”) poteva essere un fattore di rischio per l’osteoporosi, e ora sembrava che le mie paure alla fine si stessero avverando.

Il mio medico non mi disse che dovevo prendere il Fosamax, ma mi disse che questo avrebbe ostacolato la perdita ossea. Da quel momento mi sono messa a leggere un libro chiamato Selling Sickness: How the World's Biggest Pharmaceutical Companies Are Turning Us All into Patients. Il fatto che l’osteoporosi sembrasse eccessivamente sponsorizzata dall’industria farmaceutica, insieme con la mia riluttanza di prendere alcun medicinale, mi lasciò sospettosa e a disagio. Ma, seguendo il mio istinto, cominciai a prendere il Fosamax.

Molti anni dopo, decisi di diventare vegetariana. Avevo anche deciso di smettere di bere il latte ad ogni pasto (allo scopo di perdere peso), ma continuai a mangiare formaggio ed altri cibi caseari con frequenza regolare. Non avevo mai considerato di mangiare pizza senza formaggio o una patata al forno senza panna acida e burro.

Stavo seguendo una dieta di prevenzione-osteoporosi secondo la dottrina comunemente sostenuta circa i prodotti caseari. Dopo essere diventata vegetariana cominciai a prendere molte vitamine e supplementi perché, stando insieme con amici e famiglia, fui convinta che non stavo assumendo sufficienti nutrienti senza la carne nella mia dieta (uno dei miei supplementi era una megadose di minerali, incluso il calcio). I miei genitori pensavano che sicuramente sarei deperita senza carne rossa. Io volevo anche rassicurarli che non mi stavo facendo nessun danno.

Più tardi, dopo avere iniziato a prendere il Fosamax, cominciai a leggere molto circa la dieta e la salute e seppi del dottor McDougall dal mio ragazzo, Bob Whelan. Decisi di incominciare una dieta vegana a basso contenuto di grassi e di sodio allo scopo di non prendere il Fosamax. In aggiunta alle mie precedenti preoccupazioni, mi sono chiesta perché le avvertenze circa questa medicina mettevano in guardia riguardo allo sdraiarsi quando lo si prendeva – cosa era quella roba che faceva al mio corpo?
Così smisi di prendere il Fosamax dopo un paio di mesi, così come tutte le vitamine e i supplementi, incluso il calcio. Comunque, ero ancora influenzata a causa di tutte le promozioni dei media circa l’osteoporosi, così mandai una e-mail al dottor McDougall. Oltre a procurarmi qualche lettura sull’osteoporosi che sostenesse la mia decisione di smettere di prendere il Fosamax, mi rassicurai che, data la mia attuale dieta e stile di vita, sarei stata meglio senza.

A 55 anni, nel 2006, feci la mia seconda radiografia alle ossa, che mostrò chiaramente che la mia densità ossea era migliorata. Sebbene il miglioramento fosse lieve, questo fu davvero importante per me. Ero eccitata e incoraggiata. Continuai con la mia dieta e gli esercizi di routine, e diventai consapevole di essere sulla giusta via, finalmente.

Io e Bob più tardi presenziammo ad un seminario di Mcdougal del weekend a Santa Rosa per continuare con la nostra istruzione. Fu un’esperienza affascinante e ci aiutò a fortificare la nostra decisione di una dieta salutare. Quando incontrai Bob, eravamo entrambi vegetariani e fisicamente in linea, ma nei 5 anni successivi abbiamo modificato la nostra dieta e i nostri esercizi di routine, sostenendoci a vicenda nel nostro proposito di ottima salute. Facendo una dieta a basso tenore di grassi e di sodio, aiutai Bob a perdere circa 10 chili in 5 mesi, e lo ha mantenuto per molti anni fino ad ora. Poté inoltre smettere di prendere medicinali per la pressione sanguigna e ora ha solo bisogno di una piccola dose di diuretico.

Lessi anche The China Study di T. Colin Campbell. Questo illuminante libro ci fornì rassicurazioni maggiori che i prodotti caseari non erano necessari, o anche consigliabili, per una buona salute. Il libro cita correlazioni tra popolazioni che mangiano molti prodotti caseari e hanno aumentato l’incidenze di sclerosi multipla. Il libro fa notare anche più alte incidenze di fratture dell’anca in Paesi dove le donne consumano molti prodotti caseari.

In aggiunta, Campbell discusse la consumazione di proteine animali e come loro incidono sull’abilità del soggetto ad utilizzare correttamente calcio ( ed effettivamente sottrae calcio dalle ossa). Così, carne e latticini in combinazione è “un doppio rischio alimentare”. E’ sorprendente che in Cina l’osteoporosi è praticamente sconosciuta e molte persone, fino ad adesso, hanno consumato poco o nessun latticino. (Loro sicuramente non stanno prendendo supplementi e Fosamax)

Prendersi la responsabilità

Il Giornale OnlinePenso che la nostra società in generale voglia una ”scorciatoia veloce”. Le persone non vogliono prendersi la responsabilità personale della propria salute se questo comporta uno sforzo più che minimo. Ho fatto un cambiamento di stile di vita, e questo richiede scelte giornaliere: scelgo di mangiare giusto, di esercitarmi e scelgo di istruire me stessa.

Le persone spesso mi dicono che loro non potrebbero fare quello che faccio io perché amano mangiare. Bene, anch’io amo davvero mangiare, e questa è la cosa che per prima mi portò a diventare vegetariana, e poi vegana. Nel contare le calorie, riuscii a capire rapidamente che avrei potuto mangiare un grande mazzo di cavolfiori piuttosto che un piccolo pezzo di carne.

E’ davvero piuttosto semplice: le verdure non sono densamente caloriche e inoltre posso mangiarne di più.

Praticamente tutte le cose che io compro alla drogheria adesso possono essere trovate nella sezione di cibo per la salute. Con l’aiuto di molti ricettari di McDougall, i pasti che noi prepariamo sono facili così tanto che raramente non vengono bene. Noi proviamo nuovi prodotti, ma se qualcosa è senza sapore, non lo compriamo di nuovo – noi amiamo mangiare molto per sprecare le nostre calorie su cibi senza gusto.

Mangiamo molte verdure e introduciamo pasta e pane integrale di cereali. L’hummus senza grassi è il accompagnamento di pane preferito. Noi compriamo il cibo trasformato seguendo le regole che abbiamo imparato dal seminario di McDougall: non più del 10% di calorie per pasto dovrebbe essere calorie da grassi e i milligrammi di sodio per pasto dovrebbero essere molto vicine a, o meno di, il numero di calorie per pasto. Adesso siamo in grado dire a distanza se un articolo incontra i nostri criteri. Evitiamo tutto il latte e i prodotti caseari, inclusi caseina (proteina del latte) e scoviamo articoli di cibo che non contengono oli aggiunti.

Faccio esercizi sull’aliante ellittico tutti i giorni per 20minuti e sollevo pesi tre volte alla settimana. Mi diverto in attività di ricreazione come andare in bicicletta e sciare. Tra un paio di settimane parteciperò ad una corsa in bicicletta di 50 miglia. Intendo continuare con questo livello di attività per molti anni a venire, dal momento che l’esercizio si è dimostrato molto importante per mantenere la salute delle ossa.

Nel 2008 a 57 anni ho fatto un’altra radiografia alle ossa e la mia anca è adesso al 101% per donne della mia età, e la mia spina dorsale è migliorata: c’è stato un 6% di miglioramento nell’anca e un miglioramento de 3.6% nella spina dorsale nel giro di due anni. Non ci sono dubbi che mi sto ricostruendo le ossa senza farmaci, prodotti caseari o supplementi. La mia dieta mi da anche il bonus di niente colesterolo e di essere capace di mantenere un peso salutare.

Oggi sono 5’3’’ e peso 54 chili (circa). Per timore che pensiate questa sia una dieta povera, Bob è un campione nazionale di peso massimo e lotta. Lui è 6’2” e pesa circa 85 chili. Entrambi mangiamo tanto quanto vogliamo e non siamo mai affamati. Mi sento entusiasta e non più preoccupata dell’osteoporosi. Amo avere il controllo della mia salute. Dico alla gente che voglio vivere fino a 120 anni, così a 57 non ancora di mezz’età! Di certo, voglio essere in salute per tutti questi anni.

A quelli che mi chiedono dell’osteoporosi, io dico di tenere la mente aperta e tenere d’occhio il proprio benessere. Smetti di sperare in scorciatoie veloci e impara le abitudini per una vita salutare. La citazione preferita di Bob: “farò oggi quello che gli altri non faranno, così che domani posso fare quello che gli altri non possono.” Noi lo stiamo facendo oggi e ogni giorno!

Mary Splady Bemidji, MN July 2008

Tradotto da BoJo

Testo originale: http://www.drmcdougall.com/stars/mary_splady.html

Fonte: http://www.promiseland.it/view.php?id=2611

Osteoporosi: caso di successo. ultima modifica: 2008-11-20T09:42:38+00:00 da windrunner
About the Author