Portare il pubblico a prendere seriamente l' Esopolitica

Il Giornale Online

Raccogliere informazioni accuratamente sulle società extraterrestri e la loro interazione con l' umanità terrestre non è davvero differente dal raccogliere informazioni in altre discipline. Un buon investigatore scientifico lavora su solide ed evidenti fondamenta ma non è sufficiente. Un buon investigatore deve avere l' intelligenza e l' intuizione per trarre le corrette conclusioni dai dati disponibili e quindi usare intuizione e senso di visione remota per trovare altro oltre alle evidenti informazioni. Crescere fra i maggiori ecologisti di oggi, mi ha preparato agli studi esopolitici.

Chiunque puo' raccogliere informazione, ma darle un senso e trarre conclusioni corrette che aderiscano bene alla realtà è un' altra cosa. Penso che le persone che contano sulle sole informazioni o sole intuizioni, siano lontane dalla realtà. Da un lato abbiamo scienziati che aderiscono rigidamente alle informazioni e raramente scoprono qualcosa di nuovo, mentre dall' altra parte abbiamo scienziati che intuiscono informazioni che sono un miscuglio confuso di verità e falsità.
Credo che si debba trovare un equilibrio tra i fatti, le evidenze e le intuizioni. Un buon investigatore e analista trova questo equilibrio sia tramite investigazione personale che tramite investigazioni altrui che portino altre informazioni.

Recentemente una persona su internet ha sottolineato che l' investigazione pubblica sulla realtà extraterrestre, durante il viaggio del discovery, non è stata diversa rispetto al 1600. Quando la gente inizio' a tornare dalla Cina e dal Giappone, molti dubitarono sulle storie, in effetti molte furono le esagerazioni. Penso che la rottura delle convinzioni potrebbe essere similare per quelli che hanno o pensano di aver avuto contatti con extraterrestri.

Alcune persone crederanno a tutto, alcune a nulla eccetto quando si hanno prove fisiche e potrebbero comunque dubitare, mentre molto pochi studierebbero con precisione tutte le storie e le confronterebbero per trovarne similitudini. Alcuni di questi potrebbero anche viaggiare per vedere da sè e per avere conferme personali ulteriori a quelle ottenute dallo studio delle storie e dei testimoni. Quindi solo in pochi sarebbero in grado di capire e riconoscere l' intero disegno, prima che piu' tardi escano prove tali da togliere ogni dubbio.

Le cose non sono diverse oggi, perchè alcune persone viaggiano nelle profondità dello spazio e in altre dimensioni, in mondi paralleli, mentre altri imparano in segretezza sulla realtà extraterrestre dai mezzi caduti e dagli occupanti di tali mezzi. Le storie vengono esagerate e distorte nei racconti e persone ingannano altre o ingannano sè stesse, catturando pochissime evidenze e ricavandone un sacco di spazzatura.

lettori disinformati difronte ad una tale complessa situazione, si chiedono come possano trovare davvero la verità. Tutto quello che posso dire è iniziare leggendo libri ben scritti e con buone informazioni, come “UFOs and National Security State” di Richard Dolan, ricavato dai documenti declassificati dal governo. Oppure libri scritti da stimati individui come “The Day After Roswell” del Col. Philip Corso. Quindi entrare nel campo tramite internet unirsi ad un gruppo di appassionati, per verificare personalmente cio' che si è letto. C' è molto lavoro da fare, perchè il gioco è difficile.

La cosa piu' difficile che io ed altri in esopolitica dobbiamo fare, è portare un pubblico disinformato a studiare le evidenze e indagare. La maggioranza dei media
e degli editori di giornali in particolare, trovano il soggetto taboo e si rifiutano di pubblicare articoli, perchè temono per la credibilità dei propri prodotti. Gli editori che hanno avuto il coraggio di pubblicare, sono rimasti sorpresi dall' interesse del pubblico sul soggetto UFO/ET e invece che perdere credibilità, hanno ottenuto il contrario e le vendite sono aumentate.

Gli editori e i pubblicatori sono divenuti piu' disinformati del pubblico, a causa del continuo afflusso di propaganda denigratoria sul fenomeno UFO che arriva da Washington DC e da diversi grandi giornali del paese.
Ho un amico che lavora per diversi piccoli giornali e si occupa spesso di articoli sugli avvistamenti e altri strani fenomeni. La gente lo ferma per strada e gli fa i complimenti, ma ha ricevuto solo, dopo alcuni mesi, una lettera anonima indirizzata al suo capo, con minacce.

Esiste una catena tra editori e pubblicatori e basta una persona in disaccordo per causare il rigetto di un articolo e sopprimere la discussione pubblica. Se non fosse per questo, ci sarebbe una colonna sugli UFO sui maggiori giornali, a causa del diffuso interesse pubblico. Quindi i lettori si devono rivolegere altrove, come su internet per poi disinformarsi.

L' effetto di 60 anni di lavaggio cerebrale governativo è stato quello di portare la popolazione a pensare che l' argomento è sciocco e anche se fosse reale, non è di interesse alcuno, perchè non influenzerebbe le loro vite. Le persone sono seriamente e profondamente influenzate ogni giorno dalla realtà extraterrestre e dalla soppressione della conoscenza di tale realtà, dal prezzo dell' energia alla pompa al loro benessere emozionale e mentale.

di Ed Komarek

Fonte: http://www.opednews.com/articles/opedne_ed_komar_080206_getting_the_public_t.htm

Portare il pubblico a prendere seriamente l' Esopolitica ultima modifica: 2008-02-09T15:12:49+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)