News: Edgar Cayce: ARCTURUS E IL VIAGGIO DELL’ANIMA
(Categoria: Spirito)
Inviato da Richard
dom 02 dic 2007, 12:07

Il Giornale OnlineNemmeno due (sistemi solari) hanno la stessa consapevolezza, né sono essi paralleli ...Vi sono dei centri attraverso i quali quelli di un sistema solare possono passare in un altro. 5755-2

D- E’ stato dato tramite questa fonte che l’entità Edgar Cayce andò nel sistema di Arcturus e quindi ritornò sulla terra. Questo indica un passo comune oppure insolito nell’evoluzione dell’anima?
R- Come indicato o come è stato indicato in altre fonti al di fuori di questa per quanto riguarda questo stesso problema, Arcturus è ciò che può essere chiamato il centro di questo universo, attraverso il quale gli individui passano e nel cui periodo arriva la scelta dell’individuo se deve ritornare per completarsi là—cioè, in questo sistema planetario, il nostro sole, il sole della terra e il suo sistema planetario, o andare oltre verso altri. 5749-14

Non che il sole che è il centro di questo sistema solare sia tutto quello che c’è. Perché l’entità ha raggiunto persino quel regno di Arcturus, o quel centro dal quale ci può essere l’ingresso in altri regni di coscienza. E l’entità ha scelto da sè di ritornare sulla terra per una missione precisa. 2823-1

Finché un’entità è entro i confini di ciò che viene chiamato il sistema solare della terra e i figli del sistema solare della terra, gli sviluppi avvengono durante le dimore temporanee dell’entità da una sfera all’altra; e quando è completato, inizia—attraverso la musica della sfera con Arcturus, Polaris, e attraverso quelle dimore temporanee verso la sfera esterna. 441-1

L’entità passa dal sistema solare (della terra), o sfera, attraverso Arcturus o (da) Septimus, come vediamo...E come tale sviluppo raggiunge quel piano in cui lo sviluppo può passare in altre sfere e sistemi di cui il nostro sistema solare è soltanto una piccola parte; in questo quindi, si intende che l’entità deve svilupparsi in quella sfera, finche non ha raggiunto quello stadio in cui può manifestarsi attraverso i piani spirituali, come sarebbero chiamati dal rapporto con il piano fisico o carnale. 900-25

Un’entità procede, come è stato dato, da questo (sistema) presente—o questo sistema solare, questo sole, queste forze, passa attraverso le varie sfere—che conducono dapprima in quella forza centrale, attraverso la quale—nota come Arcturus—più vicina alle Pleiadi, in questo passaggio intorno alle varie sfere—sempre più avanti—attraverso milioni di anni, come vengono chiamati—o spazio—che è Uno nelle varie sfere della sua attività; anche passando nelle forze interne, nel senso interno, esse possono di nuovo—dopo un periodo di quasi diecimila anni—un’entità può entrare sulla terra per rendere manifeste quelle forze ottenute nel suo passaggio. Quando entra assume quelle forme che si possono conoscere nelle dimensioni di quel piano che occupa. 311-2

Arcturus viene nella carta di questa entità, o come forza centrale dalla quale l’entità tornò nei soggiorni materiali della terra. Perché questa è la via, la porta per uscire da questo sistema. Ma l’entità è ritornata intenzionalmente in questa esperienza. 2454-3

Arcturus è quel punto di confluenza fra le sfere di attività connesso alla forza cosmica, ed è ciò intorno al quale questo particolare ambiente o sfera di attività ruota , oppure è una fonte relativa di attività. 263-15

L’entità (Uhjiltd in Persia) venne da quei centri intorno ai quali si muove il tuo stesso sistema solare—in Arcturus. 5755-1

Il Sole ed Arcturus, il Sole Maggiore, che danno il vigore negli elementi mentali e spirituali per sviluppare l’anima e gli attributi verso le forzi migliori nelle sfere della terra. 137-4

Nelle forze di Arcturus, queste vengono tutte esaltate nella forza della volontà, e la conquista del sé è per davvero più grande che se si conquistassero molti mondi, ed è conquistare quelli dei nostri attributi, o degli attributi stessi del nostro stesso sole. 115-1

Nella forma, nella mente, nelle manifestazioni della personalità dell’entità—e, soprattutto, l’individualità—traspare in quell’influenza raggiunta in Arcturus, il potere e l’influenza su molti. 2686-1

Nelle dimore dell’entità sulle colline e nelle pianure della Persia, anche in Egitto, le bellezze e la musica delle sfere cantarono e portarono nell’esperienza dell’entità i suoi studi della luce del giorno, la gioia delle voci della notte, e la stella che condusse l’entità—quella fonte dalla quale può ottenere tanto dalla sua forza nel presente, Arcturus il meraviglioso, il bellissimo. Come la luce luminosa e gloriosa dallo stesso infiammò, per così dire, le sue meditazioni nelle pianure, così le illuminazioni possono fare lo stesso nella vita di coloro che l’entità contatta attraverso la sua dolcezza e gentilezza e servizio. 827-1

I soggiorni in Urano e Arcturus sono quegli interessi nelle espressioni mentali in un programma vario di sforzi...Cose che sono nascoste a molti diventano una parte dell’attività dell’entità...Rapporti che trattano di argomenti mistici—non soltanto di gas, chimica, gli elementi della terra, gli elementi dello spazio, dell’universo, quei soggiorni in quei campi di attività—assicurano l’interesse particolare nel soggiorno mentale...Anche lo scavare nei regni degli argomenti scientifici discutibili, sia rispetto alle esplorazioni nei lontani angoli materiali della terra o il dimorare o lo scavare nell’etere. 757-8

Iniziando con Mercurio l’entità ha percorso la gamma fino a Nettuno ed Arcturus, e poi è tornata sulla terra. 3637-1

Fonte: edgarcayce.it


Letture correlate:


L'autobiografia del più grande medium americano





Questa news proviene da ALTRO GIORNALE
( http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1316 )