Progetto Nuovo Paradigma vol. 1

Progetto Nuovo Paradigma

Crediti immagine: media.inaf.it

Cari amici di Altrogiornale,

questo libro speciale che vi mando ha l’astrusa capacità di trovare la strada che lo conduce verso chi lo potrà capire.

Ho deciso di studiare a fondo l’intera serie e di tradurla tutta, per voi e per i vostri lettori, perché oltre ad avermi trovato, questi libri mi hanno dato un compito. Questo è il volume 1 di 4.

È possibile che diano un compito anche a voi e ai vostri affezionati lettori…sempre chè le prime pagine non vi sembrino troppo strane o spaventose e decideste di non andare avanti.

So che conoscete la persona che li ha scritti (…trascritti sotto dettatura), George Green, pertanto poco devo dire in merito alla sua credibilità e buona fede, totalmente confermata dal modo in cui mi ha autorizzato a divulgarli senza alcun compenso per nessuno.

Certo… sicuramente noterete che qualche gap culturale (…dimensionale) impatta la loro scorrevolezza linguistica, ma non troppo…

Nei contenuti che vi propongo, e spero con tutto il cuore che leggerete, non vi sono recriminazioni, non vi sono tentativi di instigare violenza od azioni sovversive. L’obiettivo è solo quello di raccontare le cose come stanno.

Ci dicono che sta per arrivare un periodo di caos (…be’, in effetti guardiamo le borse, l’economia, ed è solo l’inizio…) atto a risvegliare le nostre coscienze che ad oggi sono state offuscate, assopite, represse, da un programma di manipolazione che va avanti da millenni.

Ci insegnano le leggi che ci fanno vivere all’interno del flusso positivo del creato. Bastano loro, insieme alla connessione con la parte divina di te stesso.

È un progetto che si basa sulla forza del pensiero di una massa critica che insieme sognerà il nuovo mondo, e così facendo lo creerà. Resta poco tempo ma ce la possiamo fare.

Il progetto si chiama PROGETTO NUOVO PARADIGMA.

La massa critica, noi, si chiama GROUND CREW (EQUIPAGGIO DI TERRA). La buona notizia è che saremo aiutati, ma prima dobbiamo noi aiutare noi stessi…

Buona lettura,
con affetto,
Freedive


Un Messaggio Speciale Per Te

Capitolo I

Prima che tu richieda una copia di questo libro, per favore leggi questo intero messaggio. Se ti piace quello che stai leggendo e vuoi scaricare il libro, semplicemente clicca qui

Questo è un momento nell’evoluzione del pianeta che porta alla sommità dei pensieri di ogni individuo la domanda “perché io”, “perché adesso” e che cosa sta veramente succedendo nella realtà di questo momento, nell’attuale esperienza temporale.

Cosa sta realmente succedendo dietro gli episodi di vita che stiamo percependo attraverso i nostri cinque sensi? Perché c’è questa sensazione che in questa storia c’è dell’altro, qualcosa che va oltre le apparenze. Chi ha, appunto, macchinato tutto questo, e sta manovrando il gioco. E’ veramente un gruppo di tizi che è al comando? Se fosse così, allora è tutta questa faccenda riguardante Dio un imbroglio? C’è chi crede che questa sia la vera essenza dell’attuale scenario. Fortunatamente, per il bene di tutti, la verità non è questa.

La verità è che ci sono multipli livelli di attività dietro quello che appare come un’opera teatrale di incredibile grandezza. Ma chi allora sta scrivendo i copioni per i personaggi, è qual’è l’obiettivo della trama sceneggiata? Ti sorprenderebbe scoprire che tu stai scrivendo le righe del copione, e finché non individui l’obiettivo della trama, l’obiettivo non esiste? Se questo fosse, in effetti, il caso, allora quali degli individui su questo pianeta possono individuarne uno?

Bene, esiste appunto un gruppo di persone (focused group) focalizzato su un particolare obiettivo, che ha deciso di volerlo realizzare nell’ambito di questa trama teatrale. Esiste però un problema: nell’ambito di questa opera teatrale essi hanno deciso di sposare una logica che non è in armonia con il Creatore del palcoscenico e del teatro sul quale verrebbe eseguita questa rappresentazione teatrale. Infatti, questo focused group ha in mente un finale con una grande sorpresa per il pubblico e per gli attori sul palcoscenico. Essi intendono, alla fine, distruggere gli spettatori, gli attori, il palco, ed il teatro.

Visto che il Creatore di questo teatro ama questo particolare teatro e lo considera un progetto prediletto, questa idea non Lo attira per niente. Visto però che Lui non ostacola le presentazioni creative che vengono prodotte nell’ambito di questo teatro, Lui sta sperando che il pubblico, gli spettatori, decidano in proprio di fare dei cambiamenti.

C’è un genere di presentazione che comporta una partecipazione degli spettatori che va oltre la semplice osservazione della rappresentazione. L’imprenditore del teatro però si chiede, nel caso in cui la rappresentazione teatrale divenisse sufficientemente detestabile, gli spettatori semplicemente se ne andrebbero ritirando la propria attenzione?

Questo permetterebbe agli attori ed i direttori di scena di auto distruggersi, però il proprietario del teatro non vuole che, insieme a loro, venga anche distrutta la sua proprietà. Egli spera che il pubblico trovi una soluzione diversa. Magari potrebbe esserci una partecipazione da parte del pubblico che potrebbe forse introdurre dei nuovi personaggi nella trama, ed essi a loro volta potrebbero crearsi un proprio copione.

Se si potesse introdurre una nuova story line con personaggi che potrebbero cambiare il finale, allora la performance teatrale potrebbe essere una commedia, o un mystery o una love story anziché una tragedia. Forse la partecipazione degli spettatori potrebbe veramente creare un nuovo genere di esperienza. Anziché profilare la ripetizione di esperienze già conosciute, non potrebbero gli spettatori, nell’ambito del loro intenso desiderio di cambiare la story line, tirare fuori uno scenario creativo che comprenda delle possibilità esperienziali non ancora provate? Perché no?

Maggiore è il desiderio di cambiamento, maggiore è l’opportunità per creare nuove “narrazioni” con il potenziale di espandere i confini esistenti. Nell’ambito della spontaneità di un focus di gruppo dove non esiste un livello di leadership che controlla accademicamente il proprio scopo specifico, il concepimento di una realtà esperienziale che va oltre i temi ordinari non solo è possibile, ma è anche probabile.

Con quale scopo viene istigata questa discussione? E’ il momento che ti risvegli e ricordi la tua responsabilità di cambiare la destinazione del percorso che ora qualcuno ti sta spingendo a prendere. Non sei più semplicemente guidato verso quel percorso, ti ci stanno proprio spingendo. Il tutto è ormai in uno stadio in cui la resistenza non può più avere successo; dovrai pertanto cambiare la destinazione del percorso in qualche altro modo. E’ necessario letteralmente “creare” un modo, un qualcosa, che porterà una soluzione.

Nulla che hai fatto sin d’ora porterà un cambiamento a questa situazione. Quelli che vi hanno portato fino a questo punto conoscono così bene la natura umana che ogni possibilità che ti possa venire in mente è già stata bloccata. Ogni cellula di resistenza è ben nota a loro ed a queste cellule è concesso di esistere solo perché esse hanno uno scopo nel loro progetto. Queste verranno usate da loro come esempi grafici di quello che loro, appunto, non permetteranno.

Ora dovete capire che per l’umanità esiste una via di “passaggio” che consente di attraversare, trascendere, questa esperienza, ma dovete assumere un atteggiamento creativo, non una postura di resistenza. Questo è quanto loro non si aspetterebbero da voi, sulla base dei vostri modelli di esperienza del passato. Vi posso garantire che la vostra storia è stata analizzata e studiata a tale punto da menti e modelli computerizzati, che la loro conoscenza di voi raggiunge livelli che non vi potreste nemmeno immaginare.

Ogni scenario reazionario è stato sezionato a livello cellulare e sono state pianificate azioni restrittive atte a bloccare qualunque di questi possibili scenari. Oggi siete di fronte alla vostra possibile estinzione a meno che non facciate un salto cosmico che vi porti ad un livello di immaginazione creativa che annullerebbe completamente i loro progetti. Non avete dei computer vostri? Non potete collegarvi a gruppi creativi di discussione e chiedere di accedere alla mente di ciò che vi ha creato? “Dove due o più di voi sono riuniti insieme nel mio Nome (nell’ambito di un desiderio collettivo focalizzato verso una comprensione armoniosa), là ci sono anche io.”

Pianti e suppliche per essere salvati da questa situazione da Dio, o Gesù, Buddha o Maometto non funzioneranno. Voi avete permesso a questo male di discendere su di voi, e siete voi, individualmente e collettivamente, che dovete prendervi la responsabilità di concepire la soluzione, questa soluzione. Un nuovo cambiamento di coscienza deve avvenire dentro di voi. Non tutta l’umanità sceglierà di partecipare. Alcuni nasconderanno le loro teste nella colpa e strisceranno nel proprio vittimismo.

Così sia. Lasciateli fare. Non avete tempo per reclutare nessuno in quell’ambito di persone perché quale creatività potrebbero essi offrire? Questa è una chiamata rivolta alla coscienza di quelli che hanno la forza caratteriale per porsi ai vertici della propria consapevolezza e decidere che non si può permettere a questa situazione di continuare verso il completamento che è stato pianificato.

Anche quelli che si trovano nel mezzo di (collaborano con) questo abominevole progetto non hanno la minima idea che la fine, il completamento del progetto, è proprio l’estinzione. Sfortunatamente, il progetto non comporta solo l’estinzione delle persone e del pianeta, ma anche di sfere esistenziali che vanno oltre la possibile immaginazione.

Come farete? Come può esserci un cambiamento, nel mezzo di una simile mancanza di conoscenza di chi e di cosa siete? Ora, finché c’è ancora tempo, prima che il cappio si stringa, è ancora possibile un certo movimento sul pianeta. Gruppi di persone si troveranno insieme per espandere la loro consapevolezza, per invocare l’aiuto delle più alte fonti di conoscenza affinché esse li assistano nel concepimento di un modo nuovo di vivere l’esperienza della vita manifestata.

Questo non deve essere la copia di una precedente esperienza. Deve essere letteralmente un salto concettuale, non nella sua interezza, ma nell’invocazione dell’intelaiatura iniziale di tale esperienza. Questo non è un processo che può essere spiegato in termini semplici. E’ vago nel momento iniziale in cui viene concepito come una possibilità, ed è giusto che sia così. I noti confini delle nostre esperienze devono essere sorpassati. Un compito sovrumano? Sicuramente, ma per niente impossibile. Dalla sfida nata dal desiderio e dalla necessità nasce la concezione di ciò che è diverso.

Ma è già stata presentata in passato questa opportunità al genere umano presente su questo pianeta? Certamente, ma ogni volta il genere umano è ritornato sulle note vecchie strategie. Oggi se esiste questa situazione è perche essa è una creazione del genere umano. E’ sempre stato il suo compito fare questo salto, ed ora lui (il genere umano) ha messo le cose in modo tale che il salto lo deve fare veramente oppure deve affrontare la possibilità di cessare di esistere. Tutto questo è opera del genere umano. Il genere umano non deve incolpare nessun altro, perciò ci deve essere una virata di 180 gradi dal passato, dal rifiuto di questo progetto fatto da lui in passato, verso la piena presa in carico del progetto con risolutezza e dedizione.

Capitolo II

Il focus di energia che mantiene in orbita questo pianeta nell’ambito del sistema solare non richiede una potenza o forza motrice per fare ciò, ma utilizza un processo che è disponibile senza richiedere alcuno sforzo. Nell’attuale concetto di potenza risiede la concezione intrinseca che equipara sforzo a forza. Dato che il pensiero attrae, voi vi siete portati appresso l’esperienza di sforzo, sforzo e potenza. Esistono altre esperienze disponibili che non utilizzano questo concetto.

I progetti missilistici ne sono un esempio. Le vostre risorse sono utilizzate per forzare il lancio di un razzo ed il suo carico nell’orbita di questo pianeta ed oltre. Però voi siete visitati da esseri di altri pianeti che entrano ed escono dal campo gravitazionale del vostro pianeta senza l’inutile spreco prodotto da questo sforzo. Può questo esempio darvi prova del fatto che ci sono altri modi per realizzare movimento senza l’impiego di questi metodi costosi e pericolosi? La ricerca di risposte a questo quesito è intrigante per la mente umana. Molti sanno che queste possibilità esistono, ma non sono in grado di visualizzare le risposte a questi quesiti senza dover fare grossi sforzi per svincolarsi dalla logica di questo pianeta.

Non è il campo gravitazionale che li lega a questo luogo. E’ la coscienza. E’ l’interattività del pensiero che interagisce con il pensiero stesso che li elude. Loro lo sanno che i loro pensieri possono influenzare il risultato di un esperimento. Tuttavia non è compreso il concetto che il pensiero una volta che viene proiettato può essere rilasciato affinchè esso possa interagire con se stesso, ed a quel punto può produrre un risultato che va oltre un risultato controllato (desiderato).

La necessità di controllare, osservare e dimostrare un processo li preclude il raggiungimento di nuovi orizzonti di comprensione. Ciò che manca è l’abilità di aver fiducia che il processo possa solo procedere nell’ambito di risultati positivi una volta che esso viene rilasciato e gli è permesso di agire entro e su se stesso. Il pensiero liberato al fine di agire su se stesso ritornerà a manifestarsi in una forma magnificamente glorificata, che la mente limitata non può comprendere.

E ora arriva la sfida per quelli che desiderano essere gli strumenti per cambiare i progetti negativi mirati al destino di questo pianeta. Potete espandere la vostra coscienza al fine di concepire un processo che resta appena oltre la vostra “presa”? Sarà necessario iniziare con un desiderio basilare di semplice partecipazione nell’ambito di un nuovo paradigma di esperienza.

Tuttavia, abbandonare quanto si conosce e desiderare di avventurarsi nell’ignoto richiede il coraggio di abbandonare i concetti che riteniamo rappresentare il progresso di questa “civiltà” dall’età della pietra ai comfort della tecnologia moderna disponibile per molti esseri di questo pianeta. Lo sapete che la parola civiltà è sinonimo di schiavitù?

Per poter realizzare questa esperienza (schiavitù), è stato necessario abbandonare la libertà di scelte personali al fine di dare la precedenza all’organizzazione di gruppo. La verità è che oltre alla famiglia, nessuna organizzazione è necessaria. La responsabilità personale è la chiave della libertà. La cooperazione è un fenomeno naturale fintanto che la necessità di controllare ne rimanga fuori. La necessità di controllare è un’attività addottrinata che diventa abituale quando si vive tale esperienza.

Come può una persona trascendere questa attività abituale quando essa è talmente profondamente inculcata a livello planetario? Essa ha oggi raggiunto un livello tale che l’uomo, lui stesso e per se stesso, non è capace di eliminare questa assuefazione. Gli avversari questo lo sanno bene. Loro sono sicuri che l’umanità non possa cambiare questo fatto. Come può allora essere questo il punto di partenza primario del passaggio verso un nuovo paradigma di esperienza? E’ realizzabile con la comprensione del fatto che il pensiero focalizzato (su un’intenzione specifica) e rilasciato, liberato, può veramente agire entro se stesso e su se stesso.

Anche se sembra semplicistico, ed in realtà è semplice, è uno strumento potente. Al fine di far funzionare questo processo, vi sono alcuni criteri che devono essere presenti. Visto che si tratta di un processo dell’Ordine Divino, esso deve avere al proprio livello intenzionale il desiderio di sincronizzarsi nell’ambito di questo processo perpetuo. Il suo scopo deve essere concepito con la focalizzazione verso la continua evoluzione di quelli che beneficeranno dalla sua origine attraverso il movimento esterno delle sue sfere di influenza. L’intenzione che sta alla base del concetto di tale processo è la chiave del suo successo nel sincronizzarsi con il, ed all’interno del, flusso dell’Ordine Divino. Se questo venisse ridotto ad una formula matematica, si vedrebbe chiaramente che la sua inclusione nel processo non potrebbe causare alcun cambiamento nelle formule Divine che consentono all’equilibrio del tutto di esistere in armonia. Il pensiero che pensa entro se stesso saprebbe lui stesso se la sua inclusione nel processo è ammissibile o non lo è.

Questo è il motivo per il quale gli antagonisti non potrebbero trarre beneficio da questo processo. La motivazione che nasce dalla purezza di intento volto all’armonizzazione è un prerequisito primario. Il pensiero di demarcazione deve essere specifico solo nell’intenzione concettuale. Deve dare una direzione intenzionale, lasciando però che il processo di pensiero che pensa proceda nell’Ordine Divino, rilasciandolo in totale fiducia sapendo che esso viene realizzato in quelli che voi chiamate livelli eterici, e si poi manifesterà, in questa realtà riconoscibile, utilizzando tutti i meccanismi di attivazione disponibili al fine di una giusta interazione.

Come fai a sapere che tutto ciò veramente produrrà i risultati desiderati, e non è solo un ulteriore trucco degli antagonisti, dell’opposizione, mirato a tenervi sotto il loro controllo manipolativo? Avete sentito parlare di questo nei vostri mass media? Esiste qualcuno nell’ambito del mondo della comunicazione istituzionale che vi sta propinando il fatto che questa è la cosa da fare?

Certamente no! Voi venite programmati al fine di focalizzare le vostre energie verso la tutela del vostro fisico sexy, e nei vostri pensieri umanitari rivolti alle moltitudini che soffrono mentre prendete un altro boccone della vostra bistecca al ristorante, o come minimo del vostro hamburger mangiato sulla via di casa dopo una giornata improduttiva sulla tastiera di un computer.

Il processo attraverso il quale state ricevendo le informazioni di questo manuale usa sì le meraviglie del computer, è una dimostrazione di pensiero che interagisce con se stesso con l’aggiunta del focus. E’ il focus della tua intenzione che inizializzerà il processo che tu desideri. Successivamente il pensiero focalizzato attraverso l’intenzione concettuale si completerà in magnificenza con l’energia della tua fede e della tua fiducia. Afferrando fermamente il concetto che la forma eterica del tuo pensiero è stata realizzata in meno di un battito di ciglia gli consentirà di manifestarsi nella realtà tridimensionale. I processi del Creato, simili a quelli di un computer, sono effettivamente veloci. Dopo di che la palla sarà rimandata nel vostro campo per continuare il lavoro nella vostra dimensione.

Capitolo III

È con un intento focalizzato ed attento che la realtà di questa esperienza terrena viene ingegnerizzata dagli oppositori nella direzione di uno schema di movimento discendente verso le energie più scure e pesanti che si trovano all’estremità delle gradazioni entro le quali un corpo umano può esistere. Questo rende più difficile il contatto fra l’estensione spirituale (lo spirito nel corpo) e la sua Anima (la fonte focalizzata). Questo però non descrive completamente la loro intenzione, c’è dell’altro. Questo fatto apre la possibilità di effettuare la separazione delle due energie. Intricate manipolazioni dell’energia dell’estensione spirituale devono essere realizzate al fine di rendere possibile ciò.

La “cattura” di questa energia spirituale ha lo scopo di causare una rottura nella catena di energie che si estendono dalla matrice dell’Anima. E’ ritenuto dagli individui che stanno progettando questo, che così facendo si provocherà la scomposizione e distruzione delle energie positive che costituiscono i building blocks alla base del Creato. In altre parole, loro ritengono che, causando una rottura nel flusso di rientro di questa energia che torna alla sua fonte, causerebbero un’interferenza nel più ampio schema combinato della matrice Galattica.

L’idea di questo gruppo di separatisti è che verrà prodotta una reazione a catena che creerà un tale livello di caos che consentirà al loro focus di riorganizzare il caos con la loro matrice. Questo è un progetto molto arrogante ed ambizioso. Il piano, per essere portato a termine, include molti altri passaggi estremamente incredibili. Non è un progetto concepito in tempi brevi. E’ un piano che è stato messo insieme nel corso di molte ere temporali, come le conteggereste voi.

Tuttavia, visto che i loro piani sono in opposizione con i parametri di controllo nell’ambito dei quali il Creato è divenuto esperienza manifesta, essi non sono in grado di avvalersi di certi processi che agiscono anche come sistemi di sicurezza disponibili al Creato con lo scopo di evitare che una tale procedura pianificata possa causare un simile evento.

La vostra domanda logica è come mai è stato permesso che una simile ribellione possa continuare fino a questo punto? L’aspetto del libero arbitrio è ciò che è stato sfruttato come base per dare loro la capacità di manipolare l’umanità e renderla il veicolo del loro potere. Il vostro stato di coscienza attuale è esattamente ciò che serve al loro scopo.

Siete malleabili abbastanza da essere influenzabili verso un desiderio di cambiamento quando viene applicata pressione al vostro collegamento Anima/estensione umana, ed il cambiamento è esattamente quello che vogliono realizzare. In ogni momento critico dei cicli precedenti, il genere umano è stato influenzato a cambiare lo stato presente delle cose, anziché desiderare un’esperienza completamente nuova. Nei cicli di energia che mantengono il Creato manifestato nelle varie dimensioni, ci sono punti critici che consentono di cambiare i parametri vibratori di queste dimensioni.

Esistono, nell’ambito di questa opportunità, metodologie che essi hanno sviluppato atte a creare una spirale discendente verso le energie pesanti anziché innalzare le vibrazioni, come dovrebbe invece essere. Questo può succedere solo se la coscienza di massa appartenente a quel livello vibratorio di esperienza planetaria è focalizzata su esperienze che risiedono al livello più basso di quella dimensione.

Come stiamo approcciando un’altra di queste opportunità, potete osservare dove si trova la coscienza di massa rispetto a quello che chiamiamo etica e carattere prendendo in esame i modelli di comportamento che godono di popolarità in questo momento. In ogni caso, per gli antagonisti c’è un rischio nell’ambito del loro processo.

C’è un punto in cui la loro pressione restrittiva che controlla i processi di pensiero della coscienza di massa del pianeta può produrre un effetto boomerang e provocare esattamente l’opposto di quello che loro hanno pianificato. Questo gli provocherà la perdita dell’opportunità di compiere il cambiamento finale di dimensione vibratoria necessario per il completamento dei loro piani.

Essi hanno avuto successo nell’utilizzo di varie tecniche che gli hanno consentito di indebolire notevolmente la connessione Anima/estensione umana. Attraverso la tecnologia ed una maggiore conoscenza della natura dell’esperienza umana, sono state sviluppate tecniche che indicano il successo nel processo di separazione dell’estensione umana e l’Anima.

C’è una notevole ed esagerata sicurezza nel credere che il successo di queste tecniche utilizzate su certi individui sia applicabile in percentuali critiche a grandi gruppi della coscienza di massa. I risultati di questi successi sperimentali li ha lasciati piuttosto intossicati e pronti ad assaporare il completamento dei loro goal divergenti. (in ogni caso, è comunque possibile annullare quelle procedure e ri-unire le energie nella loro pienezza, ma la guarigione completa degli esseri che sono stati usati come topi da laboratorio richiederà molto aiuto. La Grazia del Creatore sarà versata su quegli individui per assicurare che la matrice delle loro Anime non subisca distorsioni.)

Le implicazioni di questo quadro sono molteplici, ma non desolatevi perché, nel conoscere ciò, potete vedere chiaramente che non siete soli nel compito di sanare questa situazione. Il fatto è che il libero arbitrio è alla base di come vi siete cacciati in questa situazione è sarà utilizzando il libero arbitrio che desidererete di fare finalmente qualcosa di sufficientemente drastico che ve la farà superare. In precedenza avete utilizzato il cambiamento per tirarvi fuori, ma è solo servito ad alterare la situazione, non la ha risolta completamente. In questo caso, lo scenario è tale da dire letteralmente “o la va o la spacca”, prendendo in prestito il vostro vernacolo. Nell’ambito della scelta del focus giusto dimora la vostra salvezza. Sorridi, sei nella “squadra vincente”.

Capitolo IV

Come ognuno di voi giunge a comprendere che questo è un momento cardine nel quale completare un viaggio spirituale che ha comportato molti viaggi attraverso l’esperienza terrestre, diventerà ovvio il fatto che non c’è neanche un attimo da perdere nelle ore finali di questo episodio. Se dovete raggiungere questo traguardo e terminare questo capitolo di storia di esperienza planetaria, quelli che hanno deciso di ridicolizzare il disegno del Creatore non devono essere quelli che scrivono il capitolo.

Questo è un momento in cui non potete lasciare questo cambiamento nelle mani di altri. E’ una responsabilità troppo grande per essere lasciata nelle mani di pochi. Tu devi portare il tuo contributo per assicurare il raggiungimento del traguardo e per assicurarti che tu sarai incluso nella moltitudine che fa di tutto questo una realtà.

Per realizzare questo, devi prima aprire i tuoi occhi e vedere ciò che succede tutto intorno a te. Dopo di che devi arrivare alla spiacevole comprensione del fatto che tu, voi avete permesso a tutto ciò di succedere perché una devastante metodologia di imbrogli ti ha influenzato e tu hai resistito senza farti coinvolgere ma senza prendere alcuna responsabilità personale nel cambiarla. L’attento ricordo di sensazioni intuitive del passato ti porta alla verità.

Ora sai ed hai saputo in passato che qualcosa di sinistro è presente. In tutta onestà ti è mancato il coraggio di guardare per vedere veramente di cosa si trattava per via delle implicazioni personali che ne potrebbero derivare. Il coraggio di fare questo è venuto attraverso il tuo cambiamento di atteggiamento. La grandezza delle implicazioni di quello che i pianificatori di questa situazione sono capaci di fare al tuo futuro personale ed il futuro della tua famiglia e dei tuoi amici ha permesso, al tuo desiderio di sapere, di superare la tua riluttanza.

Questo allora porta alla necessità di prendere in considerazione questa più ampia implicazione per il pianeta ed i suoi abitanti nella loro totalità. Questo processo ti ha portato al punto di guardare direttamente in faccia la verità. Sfortunatamente, non si tratta di un concetto religioso od esoterico come “la verità ti libererà”, ma ciò che avete cercato di evitare a tutti i costi. Quello che dovete comprendere è che questa verità riguarda una situazione che potrebbe terminare la vostra esperienza terrestre in circostanze estremamente spiacevoli, e mette in pericolo la vostra esistenza eterna. La posta in gioco è estremamente alta e le circostanze sono decisamente orribili!

Non è il momento di nascondersi nella tipica scusa “cosa può fare una persone sola?” Un grosso numero di “una persona” può fare grandi cose. Diventare “mangianza per i cannoni” non è la soluzione. E’ richiesto che diventiate degli influenzatori sottili. Imparate ora una verità. L’energia sottile è potente, e la più potente energia è sottile.

La vostra bibbia dice, “In principio ci fu il verbo”, ma il verbo, le parole, sono pensieri pensati ad alta voce, una traduzione non accurata. In principio ci fu il pensiero! Quella è l’energia sottile che ti chiediamo di utilizzare. Semplicemente cambia il focus del tuo pensiero. Non permettere a te stesso di soffermarti sugli orrori di quello che è in piano per te, ma volgi il tuo pensiero verso l’esperienza che tu preferiresti vivere.

La loro metodologia ti ha addestrato a pensare solo ai pensieri programmati che riguardano l’acquisizione di cose o beni, le opinioni degli altri, l’auto-conservazione in un mondo di ladri ed assassini, e la fuga dai propri pensieri con l’assuefazione alla TV, i film e la musica che sconvolge l’Anima. Ultimo ma non di minore importanza, la ricerca di esperienze sessuali, sia essa entro o fuori dalle relazioni monogame.

C’è anche l’inconcepibile abbondanza di entità religiose che sempre più ti allontanano dalla tua ricerca personale per comprendere in primo luogo la connessione con la fonte della tua presenza su questo pianeta. Ti posso garantire che Gesù, Buddha e Maometto non hanno avuto niente a che fare con ciò. Non significa che questi esseri non siano esistiti, e neanche che essi non furono qui per guidarvi attraverso questo dilemma, ma i messaggi che essi portarono furono deformati molto tempo fa.

Neppure vero è che essi vennero qua per “tirarvi fuori” usando al vostro credo nella loro esistenza, passata o presente. Loro vennero qua per insegnarvi che dovete tirarvi fuori voi da tutto questo, prendendovi responsabilità personale e creando con il pensiero una nuova esperienza planetaria. Solo in questo modo potrete attraversare e superare questa dolorosa esperienza.

Questa responsabilità la accetti prendendo un impegno personale tra te e l’energia creativa che ti ha focalizzato, attraverso il pensiero, in questa esistenza (che ti ha creato). Saprai come partecipare nella creazione di quello che sostituirà questo incubo vivente con una nuova esperienza! Come? Cercalo attraverso il tuo desiderio di conoscere e di partecipare nella sua creazione.

Dopo di che, con apparentemente miracolose coincidenze, come partecipare diventerà cosa nota per te. Il punto critico nel processo è prendersi l’impegno nell’ambito della propria consapevolezza del fatto che la cosa più importante è partecipare nella creazione di un’esperienza che si trova opposta di 180 gradi rispetto a quanto è oggi pianificato per il tuo soggiorno terrestre finale.

Le prove del fatto che questa cosa va fatta ti circondano in abbondanza inconfutabile. Devi solo aprire gli occhi, considerare i cambiamenti nelle tue libertà personali che stanno succedendo in rapida successione ed ascolta (senti) l’evidenza dei ricercatori nelle presentazioni sia scritte che parlate alla radio, su internet, e nei libri. Presto quelle fonti non saranno più a tua disposizione, e lasceranno spazio solo alla parola parlata, perciò è imperativo che tu reagisca a queste informazioni.

Ti incoraggiamo a reagire solo con il tuo cambiamento di atteggiamento ed il tuo impegno a diventare parte di questo movimento sottilmente potente. Non ci sarà un Armageddon come suggeriscono le loro versioni della vostra bibbia. Sarà una sostituzione del mondo da loro progettato realizzata con lo spostamento del focus della consapevolezza degli esseri di questo pianeta verso ciò che essi desiderano anziché ciò che viene loro forzatamente imposto. Sarà il cambiamento interiore individuale che conquisterà le forze esterne che progettano di controllare l’essenza della vostra consapevolezza nell’accettazione di questo appello si trova il futuro della vostra sopravvivenza e le esperienze che vi attendono per l’eternità.

Capitolo V

Questo è decisamente un giorno meraviglioso. La pioggia scende e l’aria è pulita. La pioggia sta discendendo generosamente sul pianeta e la Madre terra inizia a lavarsi profondamente. E’ una cosa che è stata architettata? Sembrerebbe così, ma sono le loro disprezzabili macchine veramente così potenti? Non esserne così certo. Ricordati che la terra è una proiezione di pensiero ed il pensiero è auto-consapevole ed interagisce con se stesso a livelli alti e bassi. La terra ragionerebbe nell’ambito di livelli più alti o più bassi? Questo è un argomento sul quale riflettere.

Questo è un momento nel quale si deve essere consapevoli che sta per esserci il cambio della guardia. Sembrerebbe che il destino del pianeta è stato estorto dal controllo dei suoi abitanti, nello stesso modo in cui sembrerebbe che il controllo della repubblica USA è stato portato via alla sua gente. Un movimento nella consapevolezza degli abitanti presenti è iniziato. Questi livelli di coscienza sono sottili e sono potenti. L’evidenza di questo cambio di coscienza non è ad un livello vibratorio che allerterà le forze negative. La sua inerzia si accumula nell’ambito dei potenti piani sottili delle forze energetiche che mantengono questo pianeta in focus.

E’ il pensiero che interagisce con se stesso. Esso agisce in concerto come un cambiamento della percezione della coscienza di massa che è simile al processo naturale di cambio pelle. Come il serpente, c’è un prurito che si sente. Questo processo si apre ad un periodo di vulnerabilità e pericolo nei confronti dei nemici, perché è un processo interno. Il serpente veramente si ritira in una tana perché durante questo processo interno lui diventa letteralmente cieco. Tutto il focus è entro se stesso mentre il processo attraversa la fase di formazione di una nuova esperienza esterna perché il suo sviluppo non gli consente più di continuare a vivere come era prima.

Anche la guaina che protegge i suoi occhi è cambiata cosi può vedere il mondo in modo nuovo. Solo la morte del serpente può evitare questa incidenza ciclica, perciò lui si prende grande cura di se stesso durante questo processo. Questa è un’analogia adatta se prendiamo in considerazione il progresso del genere umano attraverso ciò che sembra essere un dilemma di enorme proporzione.

Proprio come il feto crescendo diventa troppo grande per il grembo materno e deve rinunciare alla sua esperienza di quel momento per avventurarsi in un ambiente totalmente nuovo, ci sono esempi in natura che suggeriscono come questo processo è una fase naturale dell’esperienza di vita manifesta.

La separazione dell’uomo dalla natura radunandolo in aree metropolitane non è accidentale. E’ un metodo utilizzato molte volte per sopprimere il potere individuale di controllare la propria esperienza di vita. Le forme molto compattate sono più facilmente spinte avanti e indietro nell’impegno di collocare gli individui in esperienze che sono contrarie ai loro desideri naturali verso la responsabilità individuale nello scegliere la loro esperienza di vita. Questo raduno soffoca i desideri naturali ed apre la psiche alle influenze della confusione che vengono attratte nella totalità dell’essere.

E’ insito in ognuno un appello fondamentale che richiama all’equilibrio. L’inabilità di scegliere liberamente le esperienze causa una distorsione del modello energetico che porta sconforto intuitivo e porta a cercare di cambiare questa sensazione. Questa necessità è poi canalizzata in fiumi interminabili di ricerche non appagate da parte di quelli che cambierebbero il destino di questa esperienza planetaria. Fortunatamente, ci sono dei modelli di esperienza che sono talmente inculcati da rassomigliare al processo di cambio della pelle che non può essere modificato.

Le forze negative hanno una schedulazione temporale che deve essere rispettata. La tempificazione di questo processo di “cambio pelle” umano non è un processo del quale essi sono a conoscenza, a prescindere da quanto loro analizzano e ri-analizzano l’esperienza umana dalla loro prospettiva. Ti puoi ora rendere conto che il Pensiero che pensa entro se stesso ha creato dei controlli affidabili che possono prevenire la distruzione se la cosa è almeno un briciolo possibile. Di nuovo, siamo però di fronte ad un elemento che può tenere in sospeso anche questo sistema di bilanciamento e controllo. Il libero arbitrio! Ognuno ha la responsabilità personale di utilizzare questo grande dono del Creatore.

Egli è fiducioso che i frammenti di Se Stesso possano aver piacere di portare se stessi fino all’orlo dell’estinzione per il divertimento di per se di tale avventura. Però, come nei vostri film di avventura, (un ritratto di questo focus avventuroso) grazie ad una tempificazione perfetta l’eroe si sposta attraverso lo scenario senza quasi un graffio, o perlomeno nulla che non può essere guarito. Alle volte vi perdete il senso di queste pellicole.

Ora vi trovate in un momento critico nella trama. E’ il momento di scrivere nella trama lo “shiftamento” (spostamento) del momentum dai cattivi all’eroe cosicché lui possa fare l’esperienza di quel twist inaspettato della story line che consente la sua incredibile fuga lasciando i cattivi con un pugno di mosche. Speriamo solo che questa non sia un’avventura del genere Superman od agente segreto dove non vi è una fine del cattivo ed un’altra avventura tra loro è in attesa di rilascio.

Avete già avuto esperienza di quel genere di sceneggiatura. Di nuovo, vi siete persi il senso di queste pellicole. Avete sentito un senso di soddisfazione per la scomparsa del male quando avete terminato la visione di quel genere di film? Questo è il punto. Lasciarvi sempre con l’idea che il male rimane sempre a prescindere da ciò che fate. Non furono le vostre esperienze in Corea, Vietnam e Desert Storm il ritratto di questo stesso frustrante film?

Tutte le guerre hanno questo stesso risultato; solo che fino a tempi recenti non era parte del piano ostentare la cosa così palesemente ai vostri occhi. La vostra abilità a discernere e reagire viene messa alla prova ripetutamente. Altrimenti per quale motivo delle notizie “sancite” (nascoste) alle persone innocenti in Iraq verrebbero pubblicate sui vostri giornali. Cosa centrano queste notizie, ad uso personale di singole persone innocenti, con la prevenzione delle preparazioni belliche?

Queste liste sono state pubblicate a livello mondiale. Come pensate che le persone che incoraggiano il proprio degenerato presidente che sta istigando tutto ciò, sono viste dal resto del mondo? Un nuovo genere di pellicola è ora in fase di rilascio. In questo genere la vostra gente è tenuta a renderne conto. Questi nuovi film ritraggono ondate di giustificata retribuzione (terrorismo) è sono instillati nelle menti delle genti di altri paesi. Il loro ideale dell’America come la Luce del mondo lo sta distruggendo la vostra diplomazia di arroganza contro il diritto di auto-determinazione di altri paesi.

Queste punizioni sono viste come giuste da loro perché essi non sono capaci di resistere a questa ingiustizia su una più ampia scala. Le agitazioni utilizzate come scuse per interferire entro i confini di altri paesi sono architettate per dare l’apparenza che c’è la necessità di intervenire per il bene dei cittadini. Queste situazioni forzate sono un imbroglio, creato da gruppi sovversivi come la CIA. La conseguenza risultante dal vostro intervento Americano è difficilmente ciò che vi viene detto essere. Sensi di colpa per essere stati usati come marionette non serviranno per porre fine a questa farsa. Non perdete tempo su questo aspetto. Metteteci la vostra risolutezza per divenire parte della soluzione al fine di rettificare questo errore in percezione.

La sveglia sta suonando e l’agitazione intuitiva interna per un cambio della pelle di questa esperienza di controllato raggiro ha iniziato a chiamare ardentemente. Per l’umanità è il momento di scegliere se muoversi con il flusso del Creato o di rimanere bloccati in questo imbroglio. L’istruzione, come oggi intesa, non è un vantaggio. Il processo avverrà all’interno della consapevolezza di ognuno. In questo processo le opportunità sono uguali per tutti. Credeteci!

La purezza della reazione ha maggior peso delle lauree. Quelli che sanno meno di ciò che sta succedendo lo sentiranno prima. Siete stati istruiti nell’inganno che procura il lubrificante per le ruote dei loro piani. Siete stati beffati nel supportarli mandando avanti i loro progetti che ad oggi sono stati focalizzati sulle persone non istruite e quelle incapaci di opporsi al potere, il potere che voi state dando a chi rappresenta il male manifesto credendo nelle loro menzogne.

Capitolo VI

Nella realtà che circonda la vostra consapevolezza nell’esperienza tridimensionale, è più facile consentire la seduzione dei vostri 5 sensi nel credere che questo è tutto ciò che è, per quanto riguarda la durata del vostro soggiorno nel vostro attuale corpo. Peraltro, questo è stato ulteriormente ingrandito dall’introduzione di tecnologie come supporti visivi di foto, pellicole, TV e computer. A questo aggiungete il telegrafo, telefono e satelliti, più musica ed eventi sportivi, il tutto a partire dalla prima infanzia, quanto prima possibile.

Dov’è, nel mezzo di questa carneficina di confusione mentale e distrazioni, il tempo ed il desiderio di contemplare nel silenzio qualsiasi cosa che non sia solo il “replay” di queste esperienze? La cosciente consapevolezza cerca di liberarsi dell’ingombro di questo sovraccarico al fine di poter prendere contatto con una consapevolezza interiore ed iniziare a meditare come e perché vi trovate in questa esperienza. Questo è un processo che procede in via naturale, eccetto quando la metà cosciente di questa combinazione è sovraccarica di stimoli. Dovrebbe essere immediatamente evidente al lettore che questa è la situazione in parti del mondo del Nord America/Europa. Inoltre, si sta spargendo nei punti più benestanti nel resto del pianeta. Una volta esposti a questo processo di oppressione mentale, il tutto sembra essere rilassante.

Non è rilassante, è reprimente! Le porzioni creative, meditative della consapevolezza stanno subendo una chiusura. Più l’esperienza è ripetuta, maggiore è l’assuefazione che ne si trae. Anziché apprezzare esperienze mentalmente stimolanti, queste vengono percepite come scomode ed addirittura irritanti. Per questo vedete gli jogger che corrono con le loro orecchie cablate per ascoltare musica anziché contemplare i propri pensieri. In qualche modo essi devono rimanere collegati alla loro assuefazione per distrarsi. Se non sono le radio o le cassette, allora sono gli auricolari per automobile che li fanno rimanere connessi in modo da potersi collegare ai propri “amici”.

Riesci, leggendo questo, a separarti dal processo di distrazione per contemplare ed assorbire le descrizioni di questa incredibile esistenza da “fantasyland” che state vivendo? Dove è quella che chiamate realtà in un mondo che è prevalentemente simulato?

Quando guardate attentamente le informazioni che scambiate giornalmente attraverso le vostre connessioni del computer, quanto è veramente concreta realtà manifesta? I soldi che trasferite da un conto all’altro sono veramente mazze di banconote? Ma molti mazzi di banconote per enormi quantità di denaro veramente esistono? Dove sono le casseforti che ospitano trilioni di dollari? Risvegliati! Stai sognando! Ah, però se ti risvegli dovrai affrontare la dura realtà del fatto che sei stato usato, e questo è troppo spaventoso da considerare!

Per quanto tempo credi che questo sogno in questa bolla di sapone possa continuare ad espandersi prima di scoppiare perché troppo fine o perché magari ci sono quelli che si divertiranno a pungerla? Non sarebbe meglio svegliarsi prima ed iniziare ad immaginare un nuovo finale all’incubo mascherato che stai vivendo? Lo puoi fare? Certo che puoi. Il sogno è il tuo. Il fatto di essere stato programmato per sognare un particolare scenario può continuare solo se tu lo permetti.

C’è quello che chiamano sogno lucido dove ti rendi consapevole che stai sognando, e ti puoi soffermare su quel livello di coscienza, osservarti mentre sogni e cambiare lo scenario del sogno. Se ti stanno inseguendo crei un luogo sicuro dove nasconderti, o fai cadere l’inseguitore in un fosso, od arriva un treno tra te e lui e tu scappi.

Ti hanno fatto cadere in uno stato assopito di sogno distraendo la tua consapevolezza cosciente al fine di separarti dal tuo stato di auto consapevolezza (che è lo stato in cui puoi osservare il tuo processo onirico). Puoi correlare questo con una consapevolezza che ti permetterà di rigenerare il collegamento reciso fra le due parti della tua totale consapevolezza. In verità, la tua consapevolezza intuitiva si sta già risvegliando alla verità di queste informazioni.

Lo sai che tu hai dentro te stesso il potere di incoraggiare questa sensazione e venire fuori da questo stato innaturale di distrazione entrando nella piena coscienza? Questo processo di risveglio ti può permettere di evitare la paura ed il panico che pensi che possa scaturire dal trovarsi di fronte alla verità, e darti la capacità di scoprirti come un focus espressivo di energia creativa. Non si risveglierà il “bruto cavernicolo” che magari ti aspetteresti di trovare.

Emergerà invece un’abilità riflessiva nel focalizzarsi su soluzioni che verranno avanti e sostituiranno quella che prima era ritenuta una forza imbattibile ed una soluzione irrisolvibile. Questa forza ti stava affogando in una sprofondante realtà onirica che scoprirai che neanche esiste. Può sembrare che esista ai cinque sensi, ma tu percepisci che oltre ad essi c’è un potenziale al di sopra di quello che conoscevi prima. E’ lo stesso potenziale che tira gli imprenditori verso imprese di successo e spinge gli esploratori verso luoghi sconosciuti. E’ un allettante appello intuitivo che li tira via da ciò che è noto, per farli desiderare un’esperienza nell’ignoto, e mantiene una vibrazione di potenziale di successo difficile da resistere. Molti sentono la chiamata, tuttavia pochi scelgono di rispondere. Questo non significa che non esiste. Le storie di successo sono prova sufficiente della sua esistenza.

Si spera che queste siano informazioni per voi da considerare, lontano dalla vostra mesmerizzante esistenza. C’è qualcosa oltre questa allettante banale esistenza che potrebbe essere maggiormente premiante? Sicuramente c’è!

Capitolo VII

“Il giro del mondo in 80 giorni” era una meravigliosamente divertente satira con bene e male in competizione. Non ci piacerebbe che lo stesso scenario nella realtà di ognuno potesse essere così spensierato e divertente nonostante tutti i trabocchetti e le scene potenzialmente pericolose da far rizzare i capelli?

Puoi stare certo che gli osservatori del dramma che si svolge sul palcoscenico del pianeta Terra non stanno ridendo per simili episodi mentre essi scorrono nella vostra realtà manifesta. Piuttosto essi guardano con distaccata saggezza sapendo che il finale sarà positivo, ma con preoccupazione su quanti punti di consapevolezza (persone) si muoveranno con il processo ascendente di trasformazione e quanti invece resteranno indietro per essere guidati attraverso il processo di un’altra opportunità.

Per loro ci sarà un grande sollievo quando l’esperienza terrena in questo particolare punto di focus sarà stata completata. Proprio come il tutto si assemblerà è diventato un fatto di primario interesse, perche avete decisamente creato il vostro grande e spettacolare dramma da palcoscenico. La storia è piuttosto unica, qualcosa simile a “I Pericoli di Pauline della Galassia.”

Si fa notare che i termini Universo e Galassia sono usati con un po’ di noncuranza e vi trovare confusi nel tentare di correlarli ad una comprensione tridimensionale che abbia un significato. In verità non è proprio possibile, ma ci proviamo. Galassia si riferisce al flusso di realtà manifesta intorno ad un centro di focus. Universo si riferisce ad un intento focalizzato di coagulazione di energia che nella vostra terminologia sta sotto e supporta questa realtà manifesta.

Ci sono Leggi Universali che permettono la creazione ed il mantenimento di questa Galassia. Visto che sei parte di questa galassia (che avete chiamato Via Lattea), se vivi la tua esperienza in armonia con lei, allora devi vivere nell’ambito di queste Leggi. In questo caso particolare, siete come bambini che giocano a “metti la coda all’asino” (“pin the tail on the donkey”), perché queste leggi vi sono state negate e siete lasciati a scoprire le cose con il metodo “sbagliando si impara” (trial and error). In questo momento siete profondamente nella fase del processo di errore. Ma è così che è stato decretato che dovreste imparare le Leggi? DECISAMENTE NO!

La benda agli occhi è stata messa deliberatamente su di voi e siete stati beffati nel pensare che non abbiate il diritto di rimuoverla. La benda agli occhi è il gioco di raggiro dove siete allettati a guardare dove il mago deliberatamente presenta un’azione per cogliere la vostra attenzione e farvi guardare mentre la supporta con altri movimenti che non recepite. La vostra attenzione è focalizzata su ciò che pensate sia l’unica attività.

Per fortuna non tutto il pubblico cade nell’imbroglio. Vi guardano e si chiedono perché non vedete il processo che il mago sta utilizzando. Il fatto è che si chiedono perché siete ora in uno stadio dove percepite solo la sua azione sotto il riflettore e non vedete neanche il mago. Siete talmente incantati che i movimenti di supporto ai trucchi non sono neanche più nascosti. Procedono tutto intorno al mago sul palcoscenico ma ancora non ne vedete neanche uno. Come è possibile? Ipnotizzando la mente cosciente!

Per fortuna c’è un’altra parte della mente che va oltre questo pensare cosciente. I vostri psicologi la chiamano la mente subconscia. La hanno dipinta come qualcosa che tiene in ostaggio la vostra percezione della Vita perché è piena di esperienze buie ed orribili perpetrate su di voi da ben intenzionati ma abusivi genitori. Di conseguenza la temi e ne blocchi la partecipazione nella tua esperienza di Vita. Perché è maiuscola la parola Vita? Perché è lo scopo della vostra esperienza su questo pianeta!

Sei vivo, cioè conscio di vivere l’esperienza di questa energia vitale che ti attraversa e si proietta sullo schermo del tuo ego mentale che osserva. Ah, l’ego, il diavolo della tua esistenza, o così ti hanno fatto credere. Chi agisce in modo aggressivo è egoico. Il suo ego lo tiene per la cravatta e lo fa comportare male secondo le norme civiche imposte. Lui è controllato dal suo ego subconscio che agisce attraverso il suo ego, perciò deve essere frenato e quel suo tremendo ego deve essere umiliato alle osservanze. L’uomo d’affari di successo ha successo perché il suo ego inflazionato calpesta gli altri e scippa il successo dalle mani dei meritevoli sottoposti, etc., etc. Devo andare avanti con questo quadro di destrezza mentale?

Ma qual è allora il quadro reale? Se non c’è ego non ci sarà la consapevolezza dell’esperienza manifesta! L’ego è il vostro registratore. E’ l’osservatore dei vostri pensieri, voglie, bisogni e desideri. Lui prende questi pensieri in una specie di formato focalizzato roboticamente, e questo consente che essi si manifestino in circostanze e situazioni che creano la vostra esperienza. E’ un processo, non un’entità.

E’ un processo sul quale voi avete completo controllo, se siete in grado di prendere controllo dei pensieri, sentimenti e desideri e dirigerli attivamente verso l’esperienza che volete vivere. Questi pensieri devono essere relativamente descrittivi. Per esempio, se semplicemente ti focalizzi sul cambiamento allora aspettati caos nella tua vita perché quello è il cambiamento che creerai finché non deciderai di focalizzarti su un’idea più precisa dell’esperienza che vuoi vivere. Il processo alla base di questo meccanismo implica la Legge Universale dell’Attrazione. Una volta che un’idea è formata con la comprensione positiva che essa è realizzabile, allora l’ego mantiene questo quadro e ne completa il processo attraverso l’energia con polarità positiva/negativa.

Attraverso l’azione della Legge dell’Attrazione e la natura malleabile di un’idea che sta entrando nella tua esperienza, la realizza. Visto che la manifestazione istantanea delle idee su questo pianeta al momento è molto difficile, l’ego incorpora il processo nell’ambito della tua idea di tempo. Se non sei in grado di rimanere focalizzato sul tuo desiderio di una certa esperienza, allora spesso ti neghi da solo quella desiderata esperienza.

C’è un commento nella vostra Bibbia che riguarda “preghiere sbagliate”. Visto che colui che chiami Dio è di natura creativa, ogni qualvolta stai focalizzando il tuo desiderio in modo sincero per un’esperienza, allora sei in “preghiera costante” perché sei all’interno della sua espressione creativa, espansiva, che origina all’interno della Fonte della tua esistenza. Ma cosa se tu chiedessi qualcosa che causerebbe problemi a qualcun’altro? La legge funziona! Ma c’è un effetto per ciò che tu hai causato.

Come annotato sopra, stai utilizzando la Legge Universale dell’Attrazione ed il suo processo comporta energia di un tipo che attira altra energia dello stesso tipo. Se provochi un problema a qualcun altro con un utilizzo intenzionale di questa Legge, allora quello che crei per qualcun altro anche tu lo vivrai come esperienza. Sono come due lati della stessa moneta. Uno è presentato all’altra persona ed uno è presentato a te. Se cerchi seriamente di comprendere questa Legge, se lo osi fare, guarda indietro agli eventi che hai già vissuto e vedrai che quello di cui sopra è stato spesso il caso.

Quando hai desiderato una benedizione per qualcun altro, hai fatto esperienza di una benedizione, non esattamente nello stesso modo, ma in qualcosa di significativo che è entrato nella tua vita. Considera anche le difficoltà, credo che nella vostra Bibbia ci sia un riferimento che vi istruisce sul fatto di “controllare la vostra bocca perché le parole (inclusi i pensieri) che ne escono non ritorneranno a voi vuote.”

Nell’utilizzare queste cognizioni, dovete tenere il vostro desiderio saldamente nella vostra consapevolezza. Se sbagliate nel desiderare di creare un problema nella vita di un altro, avete tempo, all’inizio del processo, per riconsiderare la cosa e ritirare il focus di quell’intento. A quel punto non si manifesterà affinchè l’altro ne viva l’esperienza. Emozioni, sentimenti forti, possono accrescere il potenziale di manifestazione ed affrettare il processo, sia esso per la vostra “buona” esperienza o per un’altra. Vale allo stesso modo il contrario.

Ed adesso è il momento di chiudere la porzione ricreativa, scritta appositamente, di questa parte della storia, e di terminare la distrazione della tua attenzione dallo scopo per il quale ti trovi nell’ambito di questa esperienza sul pianeta Terra. Ora devi decidere se vuoi riprenderti il tuo potere, toglierti la benda dagli occhi di tua sponte od aspettare che venga rimossa in tua vece. Il quadro sarà ancora più scioccante se aspetti, perche sarai totalmente impreparato per la scena preparata per la tua visione.

Rimane poco tempo perché tu prenda la tua decisione. Il mondo sfavillante in cui vivi è un’illusione. Dietro la sua facciata ce n’è un’altro che gioca una partita di potere che richiede la tua totale cooperazione e la consenziente messa a disposizione della tua forza creativa con la consapevolezza del potere che hai, qualsiasi esso sia. Esempio: “Ma, cosa può fare una sola persona”? Suona familiare? Risposta: “Più di quanto ti possa possibilmente immaginare, ma prima ti devi rendere conto che la potenza ce l’hai!”

Capitolo VIII

Quando le condizioni di deterioramento vi circondano, come posso commentare che questo è un giorno glorioso? Invece lo è proprio, perché quelle condizioni stanno giungendo ad una chiusura. La fine potrebbe contenere molte sorprese. Il vostro Armageddon arriverà, ma non sarà nel formato che vi è stato detto di aspettarvi. Le forze di Luce e di oscurità non si confronteranno in un formato bellico, anche se la situazione avrà momenti definibili conflittuali, ma non sarà una battaglia con armamenti tridimensionali.

Questo deve essere di conforto perché la potenza dei mezzi tridimensionali può anch’essa distruggere il pianeta.

Se veramente il Creatore è un focus di Amore, allora non saranno possibili metodi di distruzione. Questi sono solamente possibili nell’ambito dell’uso distorto di energia con polarità negativa. Nell’ambito dei due foci di energia positiva/negativa resta il punto centrale dell’armonia. Questo è il traguardo di tutta l’energia manifesta, di esistere nell’ambito di questo punto di armonia. Tuttavia vi è uno svantaggio, ovvero che la permanenza al punto fermo di equilibrio di esistenza non consente alcun movimento, pertanto può essere mantenuta solo per periodi relativamente brevi.

Ne consegue che c’è un movimento costante che va via e poi ritorna verso questo ideale. Nella totalità della Galassia, c’è un equilibrio fra porzioni di essa che si allontanano da questo punto fermo e porzioni che si avvicinano a questo punto fermo. Questo lo si vede nel movimento dei pianeti, quello che voi percepite come il Mazaroth o Zodiaco, come si muovono in cicli intorno al punto centrale della Galassia. Entro questi movimenti rotativi ci sono molti piccoli cicli che voi non potete osservare. Quando una distorsione avviene dentro uno dei cicli più piccoli, essa è permessa fino ad un certo punto.

Quando raggiunge un punto in cui la distorsione inizia ad impattare i cicli più grandi, l’attenzione è focalizzata per correggere questa distorsione. Questa attenzione è ora sul pianeta Terra. La distruzione impatterebbe certamente altri cicli. Un pianeta sul vostro sistema solare fu distrutto. L’equilibrio fu mantenuto con grande difficoltà, ma la perdita di un altro pianeta causerebbe un caos che andrebbe decisamente oltre. Per questo motivo molta attenzione viene ora prestata alla vostra situazione.

Se non fosse per il fattore limitante del libero arbitrio degli abitanti della Terra, l’equilibrio sarebbe stato ottenuto molto prima di adesso. Questo enfatizza l’importanza per gli antagonisti di ottenere, attraverso il raggiro, il consenso degli abitanti per l’introduzione di mezzi di distruzione atomici. I piani sono in corso per creare proprio il caos che la distruzione del pianeta porterebbe. La posta in gioco è veramente alta in questo gioco di controllo. Il progetto che sta dietro questa distruzione ha un livello di ambizione che non vi potete immaginare.

Comporta la creazione di un universo/galassia a polarità negativa. Per i perpetratori di questa situazione voi non siete neanche piccola frittura in questo gioco. Il conflitto è al livello del Creatore di questo Universo/Galassia. Ci siamo inventati tutto? Ci piacerebbe veramente potervi dire così, ma è l’usurpazione della vostra capacità di prendere decisioni libere sul fatto di cooperare o no che è la piccola chiave del successo del loro piano. Con questo capirete meglio quali sono i numerosi livelli di controllo che sono stati utilizzati e perché il vostro completo controllo (che è ovviamente impossibile) è stato usato come manipolazione dietro l’imbroglio.

Decisamente ci sono molti livelli di controllo della gente sul vostro pianeta. Quelli che credono di essere in controllo e pianificano questo scenario sono anch’essi controllati al pari del loro piano nei vostri confronti. Come il gioco si sviluppa, ci sono elementi all’interno di questa situazione che saranno ancora più sorpresi della popolazione generale. Tuttavia, probabilmente quella sorpresa sarà ad un livello ancora più alto di quanto previsto dal progetto stesso.

Quello che va ricordato nella più alta percezione di tutto ciò è che tutto ciò che esiste, e questo significa veramente TUTTO, è così perché scaturisce dalla potenzialità che sta sotto la Creazione manifesta. Seguendo ad ordine inverso gli strati di energia che si coagulano in realtà manifeste, i blocchi edificanti (building blocks) diventano sempre più sottili in qualità vibrazionale finché non viene raggiunta quello che la Cabala chiama Ain Soph o puro potenziale.

Per ottenere il cambio di polarità di un’intera Galassia sarebbe necessario ritornare a questo punto, per causare l’occorrenza di un simile evento. Inutile dirlo, questa è una spiegazione estremamente semplicistica, ma vi dovrebbe dare una comprensione dell’audacia dell’idea e delle relative possibilità per un suo successo. Tuttavia, il tentativo di fare questo, lavorando in ordine inverso attraverso il Creato esistente per raggiungere questo traguardo, ha la possibilità di creare una matrice che risulterebbe in un caos di non piccole proporzioni.

Ora, rendersi conto che il vostro conscio consenso doveva essere ottenuto da loro al fine di realizzare tutto ciò dovrebbe darvi motivo per notare la vostra responsabilità in tutto questo. A meno che non vi svegliate e cambiate il percorso lungo il quale vi state muovendo, c’è una grande responsabilità da affrontare. Concesso che siete stati storditi in un’esistenza da zombie, però questa è stata la vostra scelta attraverso mancanza di responsabilità verso voi stessi e i vostri simili.

Alla fine di questo soggiorno nell’esperienza di Vita, riconterete le vostre esperienze alla luce di una piena comprensione, e siete voi i giudici delle vostre azioni. Nessuno vi giudica. Tu a quel punto sei conscio di come le cose potrebbero essere state se tu avessi vissuto la tua esperienza estendendo l’Amore che ti ha creato anziché inseguendo distrazioni che non ti hanno dato una vera soddisfazione.

Cosa allora fai in questo punto cardine della tua era? Una possibilità ci potrebbe essere nella comprensione di questo quadro di cui a malapena riesci a prendere atto, cosa puoi fare? Prima devi meditare sulla comprensione di questa situazione ed affrontarla nell’ambito del tuo processo mentale. La devi considerare come qualcosa che potrebbe possibilmente essere vera. Dopo di che devi ammettere la tua consapevole complicità nel trattamento degli esseri umani tuoi simili su questo pianeta.

Ti devi estromettere dai rimpianti per essere stato inconsapevole per via di un processo di negazione, perché l’esistenza di queste situazioni ti fu palesemente presentata dal “magician”. Il tuo consenso è stato utilizzato da veri cospiratori con progetti molto grandi da mettere a punto. Ma non puoi rimanere nell’ambito di questo processo distruttivo di colpevolizzazione. Devi risolvere, venendo alla tua responsabilità personale di cambiare questa situazione portandola via del percorso pianificato. Ci aspettiamo che tu smetta di fare la vittima e certamente non diventi un martire perché non c’è posto per iniziare a resistere questa offensiva.

Devi fare un voto ed impegnarti a diventare parte della soluzione. A quel punto, nonostante la spinta continua di queste violazioni illusorie sulla tua consapevolezza, devi iniziare a discernere quello che è verità. Devi aggrapparti alla tua risolutezza ed attraversare il presente verso una nuova e maggiore comprensione. Quando questa diventa la tua più grande Verità personale, allora troverai opportunità per diventare parte di un movimento diverso che utilizza metodi che non costituiscono resistenza fisica, ma utilizza un approccio interamente nuovo.

Non vi è altra via aperta, perché la resistenza su un livello fisico sarebbe immediatamente estirpata. La tua costituzione non è più uno scudo efficace e sarà dissolta. Ma quello non ha importanza. E’ nell’assumere la responsabilità personale che quando uno accetta la sfida e non sbiadisce nella paura, e altri verranno avanti in simile coscienza e consapevolezza. Insieme, questa coscienza di gruppo che si sta diffondendo formerà il punto cardine che porterà una fine a questa situazione.

La risolutezza nel voler essere parte della soluzione dal più profondo della personale consapevolezza è la chiave che aprirà il lucchetto, terminerà la prigionia dell’umanità e porterà vera libertà agli abitanti di questo pianeta. Molti sono chiamati ma pochi scelgono di rispondere. Dove stai tu in questo momento cardine?

Te lo devi chiedere da solo e ti devi rispondere da solo!

Progetto Nuovo Paradigma vol. 1 ultima modifica: 2008-10-11T17:09:26+00:00 da Pasquale Galasso
About the Author
Pasquale Galasso

Pasquale Galasso, editore di Altrogiornale.org - Conoscere non è avere l'informazione.