Project Camelot – Rafael Palacios intervista Henry Deacon

Barcellona, Luglio 2009

RP: Rafael Palacios
HD/AN: “Henry Deacon”, vero nome Arthur Neumann

RP: Sono alla conferenza stampa dell'area di Esopolitica con un personaggio..

HD/AN: Arthur Neumann

RP: ..un uomo divenuto famoso per una intervista del Project Camelot dove non ha mostrato il viso. Questa è la prima volta. Qual'è il tuo nome?

AN: Il mio nome è Arthur Neumann. E' un cognome Tedesco, Neumann. (si pronuncia Noy-mann)

RP: Hai lavorato per 30 anni nella ricerca, in aree critiche?

AN: Ricerca, produzione, logistica..quasi ogni area del governo e degli appalti, ma soprattutto governo.
Ho avuto il permesso Top Secret “Q” nei Laboratori Livermore, Lawrence Livermore Labs. Ho avuto il lasciapassare Secret nell'aerospaziale e simili. Ho avuto permessi Top Secret con certe estensioni, fino al 2004, lavorando con altre agenzie.

RP: Puoi dirci la tua specializzazione?

AN: E' molto generale..ampio spettro nelle tecnologie. Tecnologie. Anche coordinazione, gestione di progetto e di programma, non solo col Dipartimento della Difesa, con tutte le forze militari, ma anche con eserciti di altri paesi.

RP: Per esempio, sai qualcosa delle armi soniche segrete, le armi elettromagnetiche?

AN: Sì, armi elettroniche a impulso in generale. Sì. Ho saputo della loro esistenza e delle ricerche fatte. Ho saputo di questo, della ricerca nelle armi, da metà anni '70.

RP: Ah. Puoi dirci che armi hanno sviluppato e per quali usi?

AN: Sono molte armi. Ad esempio la bomba a microonde, la bomba a neutroni…qualsiasi..raggi di particelle, bombe del tipo ad accelerazione, armi a particelle e molti progetti in linea, quindi armi sonore, con suoni diretti e concentrati.

RP: Quindi puoi confermarci che questo governo ha armi per controllare le persone, “persone speciali”, “persone critiche” (nota: intendiamo persone che protestano o criticano il governo). In modo da stressarle e persino farle ammalare?

AN: Oh certamente, certamente. Sì. Ci sono molte tecnologie usate costantemente, anche nelle città, e con obiettivi specifici anche.

RP: Quegli elicotteri neri di cui ci hanno parlato molti ricercatori, che passano sulle case, puoi confermarci che possono essere usati in questo ambito?

AN: Non so chi..Non ci sono stato per anni in questo. Elicotteri neri..

RP: Io parlo di…Ci sono certe persone..ricercatori.. Sì.

AN: Alcuni sono elicotteri neri e alcuni sembrano elicotteri, ma non lo sono.

RP: Cosa sono allora?

AN: Sono…non so i dettagli. So che alcuni sono..Ah..come li chiamate? Sono camuffati per sembrare elicotteri, ma erano anni fa, ora non so cosa avvenga.

RP: Cosa sono?

AN: Sorveglianza.

RP: Sorveglianza. Ok.

AN: Sorveglianza e forse, forse abduction, ma non degli alieni.

RP: Ah-ha. Quindi voi, scienziati che lavorano o hanno lavorato in questi programmi classificati, sapete delle persone che hanno lavorato con voi? Siete consci di aver lavorato per i cattivi? Oppure fate il lavoro e dimenticate l'uso di tale lavoro?

AN: Ci sono buone persone al lavoro e cattive anche. Ci sono persone con famiglie di cui si curano e sono intrappolate nel lavoro, altrimenti non ne hanno.
E' sempre una battaglia interna tra dimettersi e non aver lavoro o continuare..quindi.. Si discute molto di questo.
La mia intenzione, dall'inizio, quando ero giovane, di entrare, apprendere e spostarmi. Tornare dentro, apprendere e spostarmi in diversi posti. Quindi non sono mai stato in un posto solo. Al massimo in un posto ho lavorato tre o quattro anni. Quindi ho cambiato mansione. Per la maggioranza di volte non ho cercato il lavoro. Mi chiamano e mi trovano.

RP: Puoi descriverci come funziona, il meccanismo di classificazione? Hai lavorato a Los Alamos o Livermore. Puoi descriverci, per chi non sa, come funzionano i laboratori? Il modo in cui classificano l'informazione speciale?

AN: Come decidono cosa classificare?

RP: No, sei nella cucina, nella stanza, con tutti gli scienziati. Tu sai cosa sanno gli altri? Oppure sai solo due cose? Capisci?

AN: Sì. Per molti lavori si tratta sempre di compartimenti, sai?

RP: E' così.

AN: Perchè in quello ti concentri, quindi non ti serve sapere altro. Sei concentrato in un'area. Col passare del tempo, i miei compartimenti si sono espansi, finchè all'ultimo lavoro che ho avuto, non c'erano compartimenti di cui ero consapevole, per la natura del lavoro. Era come in gruppo, dove avevo quelli che chiamavo “clienti” e includevano la NSA e le altre agenzie a tre e quattro lettere da diversi paesi, oltre a clienti senza nome.

RP: Uh-huh

AN: Non li conosco per nome, mi sono incontrato con loro. Quindi non serviva compartimentalizzazione. Per il tipo di lavoro..ero divenuto “volontario” in un piccolo team, per filtrare l'informazione tra queste diverse organizzazioni.

RP: Puoi spiegarci gli obiettivi di questi progetti?

AN: Questo progetto in particolare…L'obiettivo era multiplo, ma era cercare un modo per far comunicare questi gruppi diversi e rispettare la loro privacy, quello che non vogliono fra loro, perchè non vogliono condividere apertamente informazione completamente. Trovare un meccanismo perchè potessero comunicare in modo sicuro.

RP: Una internet sicura? Qualcosa di simile?

AN: Anche, sì, ma col filtro.

RP: Filtro. Uh-huh

AN: Significa che dovevo avere accesso a tutta la loro informazione.

RP: Per quanto sai di telecomunicazioni..puoi dirci se.. Tutti si preoccupano del Grande Fratello e che loro sanno tutto di noi?

AN: Non puoi nascondere.

RP: Sì?

AN: Ora abbiamo internet. Sono piuttosto sicuro che tutto viene documentato. Si tratta solo se hanno interesse o meno.
Non hai alcuna privacy. Specialmente nell'area elettronica, ogni transazione che fai, ogni chiamata al cellulare, ogni albergo dove vai, ogni persona che incontri, tutto..
(ride) Suona come una canzone: Loro ti osservano.
Però non dovete avere paura. Questa è la cosa importante, smettere di avere paura di tutto, perchè la paura è..
Oggi dobbiamo concentrarci nell'opposto della paura. Guardare avanti ed essere felici di questo bimbo di cui ho parlato, dobbiamo celebrare il cambiamento e capire che il dolore fa parte del cambiamento. Queste fazioni oscure, queste operazioni oscure, sono molto deboli. Sono deboli e senza potere.

RP: Davvero?

AN: Sì, sono molto deboli. Specialmente se capisci, se puoi capire, che viviamo in una Galassia piena di mondi e persone, come te e me, che hanno vissuto le stesse esperienze nostre. Le stesse esperienze, molto tempo fa. Continua tutto questo e loro sanno già cosa avviene.
Loro guardano avvenire questo cambiamento e ci aiutano, gentilmente e in silenzio. Se tu lo sapessi, allora non avresti paura.
RP: Perchè ne sei sicuro?

AN: Perchè ne ho incontrati tanti.

RP: Racconta, racconta.

AN: Li ho incontrati anche prima di lavorare e per altre ragioni che non spiego in video ora, per le mie origini anche.

RP: Da dove vieni?

(porzione del video eliminata per richiesta di Arthur Neumann)

RP: Puoi dirci se il primo contatto è vicino, come dicono? Il Primo Contatto sarebbe..

AN: Il Primo Contatto, pianificato, non è un reale contatto penso. Il piano è una minaccia finta. Però questa finzione..Se vedi UFO e sono meccanici o simili, la più alta probabilità è che..
Specialmente se sembrano un nemico, pensa che sia solo temporaneo e non vengono da altro posto, altro pianeta. Sono un nemico creato, parte della storia del governo.

RP: Quindi confermi che il governo segreto ha questi strumenti, questa tecnologia?

AN: Hanno la tecnologia e gli strumenti da molto tempo.

RP: Sì

AN: Ho citato il Rapporto dall'Iron Mountani, che molti dicono essere finzione. Non è finzione, perchè lo stesso materiale mi è stato dato in un incontro a Tucson, Arizona, negli anni '80.

RP: Direttamente?

AN: Sì, direttamente. Sì. Un incontro del governo a cui sono andato.

RP: Lo hai letto.

AN: Per me era una sorpresa, perchè non conoscevo il tipo di incontro. Siamo volati a Tucson, Arizona, e siamo rimasti nell'hotel. Quindi siamo andati assieme e alla fine del primo incontro ci hanno dato il Report from Iron Mountain, non in forma di libro, ma su fogli. Qui ho saputo inizialmente dei piani della Rand Corporation.

RP: Ah-ha. Sei la prima persona che conosco a confermarlo. L'Iron Mountain è confermato.

AN: Sì. Non ho più i fogli, ma era quasi la stessa cosa del libro ora nuovamente in stampa.

RP: Quindi pensi che la pandemia suina sia parte dello stesso piano?

AN: Non posso dirlo. Le epidemie sono cose naturali. Ci sono epidemie naturali sai. Però per me la suina.. In questo caso è una cosa pericolosa, ma è solo la mia opinione. Io mi preparo con la vitamina D3. “D”, la lettera “D”, 3.

RP: Cos'è?

AN: Una vitamina.

RP: Una vitamina. Vitamina. Ok.

AN: Vitamina D3, 2000 IU, 2000 Unità Internazionali, ogni giorno. Fino a 5000. Per certe ragioni, il sole converte nella tua pelle, quando arriva sulla tua pelle, in vitamina D3, ma per la natura del sole ora e altri fattori, questo non funziona in questo caso.
Ma per le “influenze” generiche, dici?

RP: Ah. Influenza. Sì.

AN: Qualsiasi tipo di influenza. La vitamina D3 ridurrà molto le probabilità di prende ogni tipo di influenza ok? Quindi la raccomando come supplemento e per altre ragioni non riguardanti l'influenza.

RP: Il vaccino? Lo raccomandi?

AN: Io non lo prendo. Ho detto di non farlo alla mia famiglia. L'ho detto loro due anni fa, tre anni fa. Sul sito del Project Camelot c'è della documentazione. Mi pare che ho parlato molto tempo fa dell'influenza. Prima che arrivasse nei notiziari. Quindi lo sapevo in anticipo.

RP: Sai che gli Americani, dicono loro certa informazione, che il governo obbligherà…

AN: Lo rendono obbligatorio.

RP: …obbligatorio farlo?

AN: Questo è chiaramente il piano, renderlo obbligatorio, con grosse multe. Però io non lo prenderò. Non farà il vaccino, specialmente se forzato. Non lo prenderà comunque.

RP: Pensi che il governo segreto sia già entrato in contatto con altri esseri extraterrestri, come i rettiliani di Zeta Reticuli e simili?

AN: Quando le persone parlano del “governo segreto”…
Come quando parliamo del livello dei presidenti o delle famiglie reali, non hanno accesso a questa informazione o conoscenza, per quanto ne so.
Questa è la mia esperienza, possono solo arrivare a certi livelli di sicurezza e il resto… Loro non sanno cosa avviene fuori dal mondo.

RP: Sì

AN: Non comunicano con queste persone. Quando chiedi del “governo segreto”, devo sapere cosa intendi.

RP: Chi ha il potere? Kissinger? “Gafaird” (non chiaro) Chi? Chi è in carica?

AN: Tu hai potere. Tu fai l'intervista.

RP: Sì

AN: Sono diversi livelli di potere o forza, in ogni persona.

RP: Quindi non credi che sia centralizzato in tre persone? Cose del genere? Lo credi? Alcuni dicono che ci sono poche persone con il potere in mano..

AN: Oh, le persone che… Ci sono piccoli gruppi che si incontrano e hanno potere, come ho indicato alla conferenza di Zurigo e non voglio ripetermi, un'agenzia con tre lettere di cui non si parla molto.

RP: Che si occupa di satelliti per esempio?

AN: Quella.

RP: Ok.

AN: La cosa è che, ultimamente, hanno ancora i loro limiti su quanto potere hanno. Loro vogliono potere e cercano di averlo da tempo, ma nei prossimi pochi anni, perderanno completamente potere. In breve.

RP: Perchè?

AN: Per tutti i cambiamenti che avvengono e convergono ora.

RP: Qual'è il ruolo dell'umanità in tutte queste storie? Si tratta di alcune persone nei progetti speciali, in alti livelli. Però noi cosa possiamo fare?

AN: La cosa migliore è molto semplice. Se avete diversi sistemi di credo, religioni, aprite i vostri cuori e capite che siamo qua tutti assieme e rispettiamoci.
Capite che condividiamo antenati comuni, ma in tutta la Galassia. La nostra Galassia, abbiamo una comune…

RP: Una Coscienza Galattica

AN: E' la Galassia. Non l'Universo, ma la Galassia.
Ora dobbiamo concentrarci su quanto accade sul pianeta e aiutarci. Smettere di combattere “il mio Dio e il tuo Dio”. Non fa differenza.

RP: Pensi che le persone per strada possono fare pressione sul governo per avere informazione?

AN: Se vuoi fare qualcosa, fallo in modo non violento.

RP: Sì, chiaramente.

AN: Se hai rabbia, darai supporto ai programmi di chi cerca potere su di te.
E' una cosa molto importante. Tutto questo combattere e questa soppressione è temporanea. Anche se non farai qualcosa di forte..il cambiamento avverrà comunque.
La nascita di un nuovo mondo, non il Nuovo Ordine Mondiale, ma il nuovo mondo si manifesterà a breve. Dovresti sentirlo.

RP: Due brevi domande infine. La prima, puoi dirci quali tecnologie segrete avremo con la caduta del governo segreto?

AN: Ci sono tecnologie che usano l'effetto Casimir o energia di punto zero. Questo è sicuro come ho detto a Zurigo.

RP: Esistono.

AN: Non è informazione classificata. Devi solo sapere dove andare a cercare. Nel governo non è classificata. E' schermatura della gravità, simile all'anti-gravità, ma è schermatura. Prendi il materiale e lo metti lì, qualcosa sopra e scherma la forza gravitazionale. Questa tecnologia esiste e ci sono posti dove puoi andare. Puoi andare su xxx.lanl.gov – Los Alamos National Labs.gov. Vai nel sito e cerca. Scava negli archivi di fisica.

RP: Quindi in breve tempo possiamo avere i dischi volanti?

AN: Sì, puoi averli. Però dobbiamo bilanciare questo rilascio di tecnologia. Prima dobbiamo lavorare sui problemi spirituali e sociologici.

RP: Dove sono i piani, le mappe, per fare questi dischi volanti? Pensi che saranno rilasciati come il software open source? Può esserci una via Linux per creare dischi volanti? (ride)

AN: Sarà rilasciato da molte fonti. Persino da persone qui alla conferenza. Ci sono persone che lavorano a questi progetti.

RP: Davvero?

AN: Sì, lavori che avanzano.

RP: Affari?

AN: Sì, nuovi affari.

RP: Ok

AN: Lentamente quindi arriva..

RP: Brian O'Leary, per esempio, è in questo campo? Brian O'Leary, il tuo amico?

AN: Sì, è nel campo. Non so cosa faccia di preciso
Però riguardo la tecnologia sull'energia di punto zero.. Al meglio posso descriverla: Puoi avere una scatolina come questa e avere energia ovunque.
Non ci sono parti che si muovono, meccaniche o magneti rotanti o simili.. Cosi semplice che sembra magia.

RP: Qual'è la chiave per l'energia di punto zero?

AN: Come funziona?

RP: Sì

AN: Ci sono diversi approcci. Uno usa piccoli strati di materiali..strati, come un condensatore. Piccoli strati e otteniamo energia.
Semplice tecnologia in stato solido.

RP: Ha a che fare con l'energia orgonica?

AN: Non so nulla di questa. L'ho vista, ma non ho esperienza.

RP: Ok. L'altra domanda è sull'Amministrazione Obama. Ti aspetti qualcosa di positivo riguardo questi argomenti?

AN: La mia opinione sale e scende con Obama, non so. Non si tratta di Obama penso.
Penso si tratti in generale di quanto avviene nel mondo. Quasi un evento naturale o eventi. Non riguarda una sola persona che prende decisioni in un ufficio. Avviene tutto molto naturalmente.

RP: Non ci serve il governo per il rilascio di informazione. Ecco cosa.. (ride)

AN: No. Non ci serve.

RP: Concordo con te. Molto. Non dobbiamo chiedere al governo.

AN: Non aspettarti che il governo abbia l'informazione… Come ti ho detto, i governi non l'hanno.
Questa informazione è già pubblica. Arriva… Come fiori dal suolo, ovunque.

RP: Abbiamo internet..

AN: Anche grandi invenzioni che nel passato sono arrivate da diverse zone del mondo simultaneamente. Com'è possibile? Avviene in una dimensione diversa. Ecco come arriva l'informazione. Non tramite i governi.

RP: L'informazione è internet. Per finire, pensi che chiuderanno internet? Possono?

AN: Possono tentare e fermarla. Può essere che per un periodo rallenti molto.
Però chi sono “loro”? Internet è stata fatta inizialmente in modo che non si bloccasse sai? Può rallentare molto solo.
Pensa quindi ad alternative. Una nuova forma di comunicazione arriverà fra pochi anni, non servirà internet.

RP: Telepatia?

AN: Qualcosa di simile

RP: Ah ecco.

AN: Per le persone sarà cosa normale.

RP: Comunicazione del cuore.

AN: Sì! Ecco cosa avviene alle conferenze. Le persone lo sentono.

RP: Ok. Grazie molto

AN: Sì. Spegnete le televisioni!

RP: abbiate coraggio

AN: Spegnete la tv!

RP: Ok, lo farò

Trascrizione dei volontari del Gruppo Divine Cosmos/Project Camelot.
Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Fonte: http://projectcamelot.org/lang/en/henry_deacon_rafa_palacios_interview_transcript_en.html

Project Camelot – Rafael Palacios intervista Henry Deacon ultima modifica: 2011-11-08T23:23:48+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)