RIO+20: UN PIANO PER AIUTARE UN MILIARDO DI PERSONE DALLA POVERTA'

Il Giornale Online
(ASCA-AFP) – Rio de Janerio, 23 giu – Un piano per aiutare un miliardo di persone a uscire dalla poverta' e per curare la biosfera: e' quanto deciso al vertice di Rio+20 sullo sviluppo sostenibile ed inserito nel dichiarazione finale del summit che sara' sottoposta oggi alla ratifica dei Capi di Stato e di governo delle Nazioni Unite.

Il documento, di 53 pagine approvato dalla riunione nella citta' brasiliana dai 191 Paesi dell'Onu a 20 anni dal Summit della Terra di Rio, contiene impegni che le Ong e molti governi considerano tuttavia troppo vaghi. ''Rinnoviamo il nostro impegno per uno sviluppo sostenibile e per garantire la promozione di un futuro sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale per le attuali e le future generazioni'', si legge nel dossier intitolato 'Il futuro che vogliamo'. Nel testo si promuove l'economia verde e si indicano le sfide principali per una terra che da qui al 2050 passera' da sette a nove miliardi e mezzo di abitanti: cambiamenti climatici, desertificazione, spopolamento dei mari, inquinamento e deforestazione.

Alla conferenza sono stati presentati da imprese e governi 700 impegni a favore dello sviluppo sostenibile, per un totale di 513 miliardi di dollari. Per il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-Moon, il vertice ha ''gettato solide basi per un benessere sociale, economico e ambientale''. Il documento finale ''guidera' tutti noi su un cammino sostenibile ed e' nostra responsabilita' costruire su di esso'', ha aggiunto.

''L'accordo raggiunto e' un punto di partenza, non di arrivo'', ha replicato il presidente brasiliano, Dilma Rousseff. ''Con questo documento i Paesi avanzano e non possiamo permetterci che nessuno resti indietro, la prossima conferenza dovra' farci fare un balzo in avanti''. ''Un reale progresso per lo sviluppo sostenibile'', lo ha definito il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, secondo cui il documento segna ''una delle questioni piu' impellenti del nostro tempo''.

Al summit e' tornata a parlare anche quella bambina che zitti' il mondo per 6 minuti, Severn Suzuky, nel suo celebre discorso tenuto quando aveva 12 anni di fronte ai leader mondiali nel lontano 1992. ''Nella mia vita ho sognato di vedere grandi mandrie di animali selvatici, giungle e foreste fluviali piene di uccelli e di farfalle, ma ora mi chiedo se mai esisteranno ancora perche' i miei figli possano vederli'', disse allora. ''Sono sicuramente sorpresa dalla notorieta' che ho ricevuto qui in Brasile 20 anni dopo la gente sta ancora parlando di un discorso di sei minuti che una ragazza di 12 anni ha fatto tanto tempo fa, quando mi sono rivolta ai leader mondiali per agire sulle loro coscienza, per ricordare loro i loro figli'', dice oggi. ''Se ancora ne parliamo e' perche' il mondo e' disperato e i bambini possono dire la verita', ed e' quello che abbiamo bisogno di dire oggi''.

rba/uda

Fonte: http://www.asca.it/news-Rio2B20__un_piano_per_aiutare_un_miliardo_di_persone_dalla_poverta_-1169344-ATT.html

RIO+20: UN PIANO PER AIUTARE UN MILIARDO DI PERSONE DALLA POVERTA' ultima modifica: 2012-06-26T07:08:41+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)