Scie chimiche notturne

Una delle “obiezioni” ripetute fino alla nausea dai disinformatori è la seguente: “Se veramente gli artefici del programma 'scie chimiche', volessero diffondere sostanze dannose nella biosfera, perché non operano con gli aerei di notte, invece che di giorno, quando tutti possono scorgere i velivoli?”. E' un'obiezione ridicola, dello stesso livello -infimo- di tutte le dichiarazioni dei negazionisti. Infatti qualsiasi ricercatore e testimone obiettivo può dimostrare e confermare che, durante le ore notturne, sono innumerevoli i voli chimici: si ode il rombo dei tankers che sono spesso talmente bassi da distinguerne la sagoma. Si possono vedere le scie che, con il plenilunio, diventano facilmente identificabili. Anche quando non si notano chemtrails, si può osservare una nebbia omogenea che offusca le stelle. Questa caligine sprigiona non di rado un odore sgradevole.

In verità, agli avvelenatori non interessa che qualcuno si possa accorgere della presenza di decine o centinaia di scie di giorno come di notte, poiché un sistema capillare di disinformazione ostenta quello che non è, mentre cancella quello che è. Questo apparato satanicamente disintegra gli accadimenti reali per costruire avvenimenti fittizi. Come, oggi giorno, in molti casi, gli inquirenti che indagano su un delitto non reperiscono indizi e prove del reato, ma le fabbricano, pur di offrire alla feroce opinione pubblica un capro espiatorio, così i fanatici dell'esecranda setta sciacondesista falsano i dati affinché appaia l'esatto contrario della verità. Maestri nella menzogna, nell'inversione, falsari della parola, usi a manipolare, interpolare e contraffare informazioni, a distorcere, incorrono alla fine in palesi contraddizioni. Come chi, caduto nelle sabbie mobili, per tentare di uscirne, si muove scompostamente, preda del panico, con il risultato di sprofondare viepiù, così i disinformatori, quanto più tentano di confutare le acquisizioni degli scienziati, tanto più si impegolano. Meglio sarebbe stato per loro aver taciuto e meglio sarebbe per loro tacere; invece, con la loro campagna diffamatoria, con i loro scalcinati articoli, hanno involontariamente convinto molti cittadini ad aprire gli occhi. La loro azione è stata ed è maldestra e controproducente.

In verità, gli autori dell'infame operazione mirano al controllo della popolazione, dunque i voli debbono essere costanti. Nessuna tregua è possibile. Notte o giorno è lo stesso. Le scie hanno come scopo precipuo, insieme con le onde elettromagnetiche, quello di manipolare le capacità cognitive e percettive affinché gli uomini non vedano, con i risultati analizzati in Cecità. E' anche possibile indurre un atteggiamento di apatia, passività, rassegnazione per cui un fenomeno pericoloso ed anomalo, anche qualora sia percepito, non suscita alcun interesse né inquietudine. Alla fine subentra anche l'assuefazione al fenomeno che scivola nell'obsolescenza.

Infine ricordiamo che le irrorazioni notturne si intensificano con la luna piena, allorquando l'organismo secerne una maggiore quantità di melatonina. Non è una coincidenza.

www.tankerenemy.com

Scie chimiche notturne ultima modifica: 2009-03-18T16:17:17+00:00 da zret
About the Author