SCOZIA: AVVISTATO NEGLI ALTIPIANI RARISSIMO CERVO BIANCO

By Richard
458 Views

Il Giornale Online
Un rarissimo esemplare di cervo bianco – nell'antichita' simbolo ultraterreno di purezza- e' stato avvistato sugli altipiani scozzesi. L'organizzazione ambientalista John Muir Trust, che ha diffuso le immagini, ha reso noto che l'animale pascola indisturbato in una zona tenuta segreta della costa occidentale. Probabilmente e' l'unico cervo bianco in Gran Bretagna; e adesso si spera che non entrino in azione i bracconieri.

Le due immagini diffuse mostrano l'esemplare in diversi periodi dell'anno. Una foto risale ad appena due settimane fa: il cervo ha le lunghe corna ramificate e corre in mezzo a un branco, con il mantello invernale in buone condizioni nonostante le rigide temperature di gennaio. Ma il cervo era gia' stato avvistato in agosto, quando aveva il mantello lucente ed era privo delle corna. Probabilmente e' un esemplare giovane, di 6 o 7 anni, che non raggiungera' la maturita' prima di 9 o 10. La colorazione e' dovuta a un gene recessivo.

Fran Lockhart, che per prima e' riuscita a fermarne le immagini su una pellicola, ha raccontato l'emozionante avvistamento: “Sembrava un'apparizione spettrale, in mezzo agli altri cervi a cui si mescolava. Quando non si muove si mimetizza bene perche' sembra un masso coperto di licheni. Il vento era in mio favore e l'ho guardato per circa 45 minuti”. La simbologia del cervo bianco e' presente in moltissime culture, dagli ittiti agli atzechi. Era considerato un simbolo ultraterreno di purezza, analogo all'unicorno. Quando il cervo bianco appare nelle foreste attorno alla corte di Re Artu' incita i cavalieri all'avventura. Compare anche ne 'Le cronache di Narnia', all'inizio e alla fine della saga. Animale strano, considerato ermafrodita, per i cristiani simboleggia il Cristo.

Fonte: repubblica.it

SCOZIA: AVVISTATO NEGLI ALTIPIANI RARISSIMO CERVO BIANCO ultima modifica: 2008-02-17T16:47:12+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)