Semeiotica Biofisica Quantistica e 'Memoria-Informazione' dell'acqua

Il Giornale Online
Negli esperimenti del team russo di Eugeny Germanov, sono state evidenziate le grandi proprietà dell'acqua termale. Questo fatto è confermato da recenti test SBQ, che mostrano che l'acqua termale è efficace in termini di [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbtherapy.pdf]‘blue therapy’[/link]. Secondo le evidenze sperimentali, forniti dalle ricerche di alcuni scienziati che collaborano con noi, l'acqua è in grado di ricevere, conservare e trasmettere 'le frequenze ondulatorie’ ('memoria-informazione') delle sostanze disciolte in diluizione arbitrarie, od assorbite, ad esempio, mediante trasmissione di frequenze da un apparecchio quantistico, o attraverso le onde musicali provenienti da una radio. La SBQ ha dimostrato per la prima volta clinicamente e sperimentalmente l'esistenza della [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/watermemoryinformation.pdf]memoria-informazione dell’acqua[/link].

Questa evidenza clinica ha suggerito ulteriori esperimenti che hanno confermato la possibilità di trattare anche la [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/watermemoryinformation_cfs.pdf]Sindrome da Stanchezza Cronica[/link]. Grazie alla memoria-informazione dell’acqua è possibile una terapia realmente efficace della CFS, se ciò sarà confermato su scala sperimentale più ampia. La memoria-informazione dell’acqua è stata sfruttata utilizzando acqua energizzata da un dispositivo quantistico in grado di catturare le frequenze di farmaci per poi ri-trasmetterle nell'acqua, aprendo nuove prospettive nell’uso di farmaci, limitando i loro dosaggi con gli [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/watermemory_adb.pdf]stessi risultati terapeutici[/link]. Inoltre, la [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_glycocalyx.pdf]valutazione SBQ dei glicocalici[/link] svolge un ruolo centrale al fine di dimostrare la memoria-informazione dell’acqua. La SBQ introduce così un nuovo principio: il [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_theprinciple.pdf]principio di memoria-informazione dell’acqua[/link], che è il fondamento scientifico per nuovi e successivi esperimenti ed applicazioni su questo argomento, come quelli effettuati dal giapponese Masaru Emoto.
Emoto sostiene che la coscienza umana ha un effetto sulla struttura molecolare dell’acqua. Le ipotesi del ricercatore nipponico si sono evolute nel corso degli anni della sua ricerca. Inizialmente egli affermava che l’acqua di alta qualità forma cristalli belli ed intricati, mentre l’acqua di scarsa qualità ha difficoltà nel formare cristalli. Secondo Emoto, un cristallo di ghiaccio di acqua distillata presenta una struttura di base esagonale senza ramificazioni intricate, ed attraverso la preghiera, la musica od attaccando parole scritte ad un recipiente d’acqua si possono ottenere cambiamenti positivi nei cristalli. Dal 1999 Emoto ha pubblicato diversi volumi di un lavoro dal titolo ‘I messaggi dall’acqua’, che contiene fotografie di cristalli d'acqua accanto a saggi e a “parole d'intenti.” Dal 1990, Masaru Emoto ha eseguito una serie di esperimenti osservando l'effetto fisico della parole, preghiere, musica e ambiente sulla struttura cristallina dell'acqua. Emoto disse ai suoi fotografi di scattare foto all’acqua dopo essere stata esposta a variabili diverse e successivamente congelata, in modo da formare strutture cristalline. Seguendo le ipotesi del ricercatore giapponese riguardanti i mutamenti alla struttura dei cristalli d’acqua in seguito alla sua esposizione a musica e canzoni, la SBQ ha creato un interessante test, denominato ‘Caramel’s experiment’ per verificare l’ipotesi di feedback di memoria-informazione tra acqua e musica.

In seguito alle valutazioni e misure SBQ, [link=http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_music_2011.pdf]l’esperimento di Caramel[/link] mostra che la musica energizza effettivamente l’acqua, e che la memoria-informazione dell’acqua è realmente esistente. Inoltre questo esperimento apre nuove prospettive sulla musicoterapia, e le sue applicazione per l'autismo infantile, il ritardo mentale, le disabilità, la sindrome di Alzheimer e altri disordini cerebrali, la psicosi, i disturbi dell'umore, i disordini somatoformi (in particolare la sindrome di dolore cronico), la sindrome da stanchezza cronica (CFS), i disturbi alimentari (anoressia nervosa). Questa evidenza sperimentale dà nuova luce anche per l'interpretazione del risveglio da coma grazie all’ascolto di musica e canzoni.

Fonte: http://www.sisbq.org/memoriadellacqua.html

Semeiotica Biofisica Quantistica e 'Memoria-Informazione' dell'acqua ultima modifica: 2013-11-04T16:10:47+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)