Semeiotica Biofisica Quantistica: La Prevenzione tra Fenomenologia e Ontologia.


(Sergio Stagnaro*)

Introduzione

I paesi sviluppati e in via di sviluppo sono confrontati notoriamente con un drammatico incremento di individui in soprappeso e obesi. Notoriamente, nei soggetti con i noti Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle rispettive costituzioni semeiotico-biofisico-quantistiche, sovrappeso e obesità sono fattori di rischio dell’insulino-resistenza, ridotta tolleranza al glucosio, dislipidemia, ipertensione, disfunzione endoteliale e disordini pro-trombotici e pro-infiammatori, senza però rappesentarne la causa (1-39). Questi fattori di rischio sono importanti componenti della sindrome metabolica, preceduta sempre dalla Sindrome Pre-Metabolica, classica e variante (2, 40) e contribuiscono all’insorgenza di un numero elevato di condizioni morbose, incluso il diabete tipo 2, una epidemia in continuo aumento, e la cardio-vascolopatie (39) (V. il mio sito HYPERLINK “http://www.semeioticabiofisica.it” http://www.semeioticabiofisica.it) . Problema di salute pubblica di notevole portata, la sindrome pre-metabolica e quella metabolica, classica e variante, colpiscono al momento più di 47 milioni di cittadini negli USA, incluso il 24% della popolazione adulta sopra i 20 anni d’età, giovani ragazzi, maschi e femmine. Inoltre, la cardio-vascolopatia arteriosclerotica è la principale causa di morte, morbilità e di spesa per l’assistenza sanitaria dei diabetici nel mondo. Interessante il fatto che la malattia cardiovascolare può essere già presente quando viene posta la diagnosi di diabete, precedendo di anni o decenni la comparsa della fenomenologia clinica e di laboratorio, naturalmente in individui colpiti sia dalla costituzione semeiotico-biofisico-quantistica “diabetica” sia da quella “dislipidemica” (5-18, 41).

E’ necessario ricordare che diabetici sono più predisposti dei non-diabetici a morire al primo attacco cardiovascolare. La stretta associazione del diabete tipo 2 con la cardio-vascolopatia ha condotto all’ipotesi secondo cui le due patologie possono insorgere su una comune base genetica, come in realtà ho dimostrato ormai da oltre 30 aa. descrivendo la Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica (9-11, 42-44. Questo concetto è stato codificato dalla World Health Organization e da altri come “the metabolic syndrome” (2). Secondo il personale parere, quando la sindrome metabolica è ormai instaurata con la caratteristica sintomatologia clinica e di laboratorio, di cui alcune indagini sono in verità altamente sofisticate, i fattori di rischio, ricordati sopra, stanno già causando un grande numero di patologie sia macro- sia micro-vascolari, silenti per anni o decadi, cioè non manifestati ancora sul piano “fenomenologico” clinico e di laboratorio, ma presenti ormai ed attivi su quello “ontologico”.

Fortunatamente, all’inizio del terzo millennio, per esempio, nel campo del Diabete Mellito tipo 2, sono state aperte nuove interessanti vie nella prevenzione primaria, diagnosi e, quindi, nella comprensione completa di questa patologia e delle sue complicazioni vascolari, in una originale direzione (1-39), da me suggerita da almeno 20 anni (41).
Ogni disciplina della Medicina è interessata dalla sindrome metabolica, una epidemia in aumento sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo. Questa complessa patologia oltrepassa molti confini della scienza medica e delle specialità mediche. Pertanto, sono richiesti certamente sforzi multidisciplinari per stimolare la comprensione della patogenesi e lo sviluppo di innovativi approcci sia alla prevenzione sia alla terapia delle condizioni ad essa associate (1, 3, 9, 40, 41).
A questo punto, la domanda: “Che cosa accade prima della sindrome metabolica?”.
Semeiotica Biofisica Quantistica della Sindrome Pre-Metabolica.

Nel 1988, Reaven suggerì per primo il legame tra la sindrome allora denominata “Sindrome X”, “Sindrome da insulino-resistenza” e la cardiopatia ischemica (CHD) attraverso l’insulino-resistenza, iperinsulinemia, ipertensione, alti livelli di trigliceridemia, bassi livelli plasmatici di HDL-colesterolo, con gradi variabili di ridotta tolleranza al glucosio. Diabete manifesto, alterata glicemia a digiuno e ridotta tolleranza al glucosio possono essere presenti, ma circa la metà dei pazienti con questa sindrome mostrano una normale tolleranza al glucosio. Inoltre, in non pochi casi è assente l’obesità!

Per quanto concerne la tolleranza al glucosio normale nella metà dei pazienti con sindrome metabolica, grazie alla Semeiotica Biofisica, noi ora siamo in grado di comprenderne perfettamente la vera causa. In breve, la ridotta tolleranza al glucosio, di grado differente, naturalmente, può colpire soltanto individui con Costituzione Diabetica (1, 6-12, 18-23, 41-43). In questo momento, tralasciando discussioni tecniche da addetti ai lavori, è interessante ed inevitabile esaminare tutte le componenti della sindrome metabolica dal punto di vista semeiotico-biofisico-quantistico, al fine di comprendere e sapere riconoscere, al letto del malato, “che cosa accade prima della sindrome metabolica”. Detto altrimenti, si tratta di percorrere oggi strade “nuove” nella Medicina che ci permettano di comprendere bed-side, clinicamente, cosa sta accadendo nei vari sistemi biologici dell’esaminando nel preciso momento in cui “sono” presenti alterazioni biologiche e biologico-molecolari, del tutto prive però di “fenomenologia” clinica, che insorgerà successivamente e tardivamente, dopo anni o decenni, quando le complicazioni sono ormai dotate di un loro statuto “ontologico”. Infatti, insulino-resistenza, iperinsulinemia, ipertensione, alti livelli plasmatici di trigliceridi, bassi livelli di HDL-colesterolo ed infine gradi variabili di intolleranza al glucosio insorgono dopo anni e decenni dall’inizio di queste modificazioni del modo di essere e funzionare dei differenti sistemi biologici, sempre osservabili in individui con “costituzione semeiotico-biofisiche” dislipidemica, diabetica, ipertensiva, arteriosclerotica, che possono interessare esclusivamente individui portatori di una singolare citopatologia mitocondriale, l’Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica (ICAEM) (44-46).

Pertanto, fin dalla nascita del paziente, si osserva la esistenza di questa malattia mitocondriale funzionale, priva al momento di qualsiasi “fenomenologia” clinica osservabile con gli attuali metodi di ricerca “clinica”, che in una esperienza clinica di 48 anni si è rivelata essere la conditio sine qua non delle varie “costituzioni” e, quindi, delle più frequenti e gravi malattie umane, incluso il diabete tipo 2 (18), che possono insorgere in presenza di ben definite costituzioni semeiotico-biofisiche, se particolarmene intense, come consente di affermare una esperienza clinica di 46 anni.

In realtà, come ho dimostrato in precedenti articoli (1, 2, 18-20, 33-38, 41, 44-46), il diabete mellito tipo 2 può insorgere esclusivamente in soggetti colpiti contemporaneamente dalla costituzione “diabetica” e da quella “dislipidemica”, perchè i depositi di lipidi nelle cellule epatiche, musculari e adipose provocano l’insulino-resistenza, cosicchè, in individui colpiti anche dalla costituzione diabetica, può insorgere il diabete tipo2 nel corso di anni o decenni, a causa dell’insufficiente secrezione insulinica di compenso.Da quanto sopra riferito, con l’aiuto della Semeiotica Biofisica Quantistica è stato auspicabilmente chiarito la “realtà” degli eventi biologici, che seguono le costituzioni semeiotico-biofisiche quantistiche e precedono la sindrome metabolica, definiti poi col termine di Sindrome-Pre-Metabolica, la quale ci induce ad andare oltre la sindrome metabolica al fine di applicare misure finalmente efficaci nella prevenzione primaria su vasta scala (ibidem) (V. in particolare il sito HYPERLINK “http://www.semeioticabiofisica.it/microangiologia” http://www.semeioticabiofisica.it/microangiologia URL
HYPERLINK “http://www.semeioticabiofisica.it/microangiologia/common.htm” http://www.semeioticabiofisica.it/microangiologia/common.htm, etc.) (Tab1)

Costituzioni Semeiotico-Biofisiche Quantistiche ⇒ Reali Rischi Congeniti Dipendenti dalle varie Costituzioni ⇒ Sindrome Pre-Metabolica classica e “variante” ⇒ Sindrome Metabolica, classica e “variante” ⇒ Patologie.
Tab. 1

Conclusioni.

In conclusione, la Medicina oggi considera gli individui come sani o malati, basandosi su quanto accade dal punto di vista “fenomenologico”, sia clinico sia laboratoristico: livelli ematici di ormoni, proteine, glucosio, elettroliti, etc., etc., e sui dati del dipartimento delle immagini, che si arricchisce continuamente di tecnologie altamente sofisticate rivolte, tuttavia a cogliere l’aspetto sintomatologico, fisiologico o patologico. Per ottenere una efficace prevenzione primaria delle più frequenti e gravi patologie umane – ipertensione arteriosa, diabete mellito tipo 2, CVD, cancro, etc. – la Medicina, alla luce dei dati della personale e sicura esperienza, deve considerare anche e soprattutto gli sviluppi semeiotici biofisici quantistici, finalizzati a cogliere la presenza, sul piano “ontologico”, di modificazioni patologiche al momento prive di qualsiasi “fenomenologia”, secondo la semeiotica sopra riferita, ma non in riferimento alla Semeiotica Biofisica Quantistica, fondata su due fondamentali eventi:

a) la perfetta corrispondenza, sul piano strutturale e funzionale, delle alterazioni parenchimali e di quelle del relativo microcircolo, che oggi sono osservate ed analizzate quantitativamente al letto del paziente (attuale o futuro) con la Semeiotica Biofisica Quantistica, nel rispetto della Teoria dell’Angiobiopatia, che completa quella tischendorfiana di Angiobiotopia (1, 9, 47-49);

b) l’esistenza della Microangiologia Clinica che consente al medico di valutare in modo accurato, rapido, ed affidabile l’unità micro-vascolo-tessutale di qualsiasi sistema biologico.

Da quanto riferito deriva che, accanto alla Zona Bianca, la Salute, e a quella Nera, la Malattia, esiste la più vasta area della Zona Grigia, finora generalmente ignorata, locus della prevenzione primaria, caratterizzata dalla lenta scomparsa della Salute e dall’assenza della Malattia, che altrettanto lentamente sopraggiunge se il medico non interviene con opportune misure terapeutiche. Ancora una volta, la realtà è formata dal concorso di opposte componenti: nella fondazione della Medicina del terzo millennio osserviamo aspetti tipici della “fenomenologia” e della “ontologia”, con il necessario prevalere del secondo dimensione nel campo affascinante e promettente della Prevenzione Primaria, fondata su originali basi semeiotico-biofisico-quantistiche e su una nuova Weltanschauung.

Bibliografia.

1) Stagnaro S. 2006. Teoria Patogenetica Unificata. Ed. Travel Factory: Roma.
2) Stagnaro S. 2007. Epidemiological evidence for the non-random clustering of the components of the metabolic syndrome: multicentre study of the Mediterranean Group for the Study of Diabetes. Eur J Clin Nutr 61(9): 1143-44. Epub 2007 Feb 7. Medline
3) Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. 1997. Deterministic chaos, preconditioning and myocardial oxygenation evaluated clinically with the aid of biophysical semeiotics in the diagnosis of ischaemic heart disease even silent. Acta Med Medit 13: 109.
4) Stagnaro S. A clinical efficacious manoeuvre, reliable in bed-side diagnosing coronary artery disease, even initial or silent, as well as “heart coronary risk”. 3rd Virtual International Congress of Cardiology, FAC. http://www.fac.org.ar/tcvc/marcoesp/marcos.htm 2003.
5) Stagnaro S. 2005. Biophysical-semeiotic bed-side detecting cad, even silent, and coronary calcification. 4to Congreso International de Cardiologia por Internet. http://www.fac.org.ar/ccvc/marcoesp/marcos.php.
6) Stagnaro S. 2006. Bedside recognizing diabetics with or without CHD real risk or silent CHD. BMC Cardiovascular Disorders 6:41 http://www.biomedcentral.com/1471-2261/6/41/comments#243544.
7) Stagnaro S. Role of coronary endoarterial blocking devices in myocardial preconditioning -c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology. HYPERLINK “http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php” http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php.
8) Stagnaro Sergio. CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. HYPERLINK “http://www.athero.org/” \t “_blank” www.athero.org, 29 April, 2009 HYPERLINK “http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp” \t “_blank” http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp
9) Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. 2004. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory: Roma HYPERLINK “http://www.travelfactory.it” http://www.travelfactory.it.
10) Stagnaro S, Stagnaro-Neri M. 2005. Single patient based medicine. La Medicina Basata sul Singolo Paziente: Nuove Indicazioni della Melatonina. Travel Factory: Roma http://www.travelfactory.it.
11) Stagnaro S. 2003. Pivotal role of biophysical semeiotic constitutions in primary prevention. Cardiovascular Diabetology 2: 1. http://www.cardiab.com/content/2/1/13/comments#5753.
12) Stagnaro S. 2004. Pre-metabolic syndrome: the real initial stage of metabolic-syndrome, type 2 diabetes and arteroscleropathy. Cardiovascular Diabetology 3:1 http://www.cardiab.com/content/3/1/1/comments 2004.
13) Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. 1993. Costituzione Colelitiasica: ICAEM – a, Sindrome di Reaven variante e Ipotonia-Ipocinesia delle vie biliari. Atti XII Settim It Dietol e Epatol 20, 239.
14) Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. 1991. Diagnosi Clinica Precoce dell'Osteoporosi con la Percussione Ascoltata. Clin Ter 137: 21-27.
15) Stagnaro S, Stagnaro-Neri M. 2004. Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche. Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Travel Factory, Roma. http://www.travelfactory.it/.
16) Stagnaro S. 2006. Hypertensive constitution accounts for the existence of diabetics with and without hypertension. Cardiovascular Diabetology 5: 19 doi:10.1186/1475-2840-5-19.
17) Stagnaro S, West PJ, Hu FB, Manson JE, Willett WC. 2002. Diet and risk of type 2 diabetes. N Engl J Med 346: 297-98.
18) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. 1993. Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore 6: 617.
19) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. 1997. Semeiotica Biofisica: la manovra di Ferrero-Marigo nella diagnosi clinica della iperinsulinemia-insulino resistenza. Acta Med Medit 13: 125.
20) Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. 1997. Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale. Acta Med Medit 13: 99.
21) Stagnaro S. 2005. Single patient based medicine: its paramount role in future medicine. Public Library of Science. September 16, 2005. http://medicine.plosjournals.org/perlserv?request=read-response&doi=10.1371/journal.pmed.0020107#r938.
22) Stagnaro S. 2007. Mitochondrial genome of the mastodon highlights human constitutions. PLOS Biology http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0050207#r1725.
23) Stagnaro S. 2004. Biophysical Semeiotic Constitutions, Genomics, and Cardio-Vascular Diseases. BMC Cardiovascular Disorders http://www.biomedcentral.com/1471-2261/4/20/comments#95454.
24) Stagnaro S. 2006. Biophysical-semeiotic diabetic “and” dyslipidaemic constitutions and primary prevention. Ann Fam Med http://www.annfammed.org/cgi/eletters/4/5/427.
25) Stagnaro S, Manzelli P. 2007. Semeiotica biofisica: realtà non-locale in biologia. Dicembre 2007. www.ilpungolo.com, http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?IDS=13&NWS=NWS5217.
26) Stagnaro S, Manzelli P. 2007. Semeiotica biofisica endocrinologica: meccanica quantistica e meccanismi d'azione ormonali. Dicembre 2007. www.fce.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45.
27) Stagnaro S, Manzelli P. 2007. Natura quantistica di una originale manovra semeiotico-biofisica di epatopatia. Dicembre 2007. www.fce.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=862&Itemid=45.
28) Stagnaro S,Manzelli P. Semeiotica biofisica quantistica. http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?IDS=13&NWS=NWS5243.
29) Sergio Stagnaro. Semeiotica biofisica quantistica: diagnosi rapida di reale rischio di neoplasia e metastasi ossee. HYPERLINK “http://www.fcenews.it” \t “_blank” http://www.fcenews.it, 18 Dicembre, 2010. HYPERLINK “http://www.fceonline.it/images/docs/metastasi.pdf” \t “_blank” http://www.fceonline.it/images/docs/metastasi.pdf
30) Stagnaro S. 2008. Manzelli's intelligibility of nature. PLOS Biology. http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0060025.
31) Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo. Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. HYPERLINK “http://www.fce.it/” \t “_blank” www.fce.it , 29 maggio 2008, HYPERLINK “http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47” \t “_blank” http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47
32) Stagnaro S. Arteriosclerotic constitution. Microcirculatory theory of the arteriosclerosis. http://www.semeioticabiofisica.it/semeioticabiofisica/Documenti/Eng/Costituzione%20arteriosclerotica%20engl.doc
33) Stagnaro S. New bedside way in reducing mortality in diabetic men and women. Ann Int Med HYPERLINK “http://www.annals.org/cgi/eletters/0000605-200708070-00167v1” http://www.annals.org/cgi/eletters/0000605-200708070-00167v1.
34) Stagnaro S. 2005. Biophysical-semeiotic bed-side evaluating PPARs activity in metabolic syndrome. Cardiovascular Diabetology http://www.cardiab.com/content/4/1/14/comments#211488.
35) Stagnaro S. 2005. Pivotal PPARs activity bed-side evaluation in pre-metabolic syndrome and metabolic syndrome primary prevention. Cardiovascular Diabetology 4: 13 doi:10.1186/1475-2840-4-13.
36) Stagnaro S. 2007. Bedside biophysical-semeiotic PPARs evaluation in glucose-lipid metabosism monitoring. Ann Fam Med 5: 14-20. http://www.annfammed.org/cgi/eletters/5/1/14.
37) Stagnaro S. 2007. Pivotal role of liver PPARS activity bed-side evaluation in monitoring glucidic and lipidic metabolism. Lipids in Health and Disease.
HYPERLINK “http://www.lipidworld.com/content/6/1/12/comments#284542” http://www.lipidworld.com/content/6/1/12/comments#284542.
38) Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, HYPERLINK “http://www.travelfactory.it/” \t “_blank” www.travelfactory.it, Roma, 2009.
39) Sergio Stagnaro. Without CAD Inherited Real Risk, All Environmental Risk Factors of CAD are innocent Bystanders. Canadian Medical Association Journal. CMAJ, 14 Dec 2009, HYPERLINK “http://www.cmaj.ca/cgi/eletters/181/12/E267” \l “253801” http://www.cmaj.ca/cgi/eletters/181/12/E267#253801
40) Stagnaro Sergio. Pre-Metabolic Syndrome and Metabolic Syndrome: Biophysical-Semeiotic Viewpoint. HYPERLINK “http://www.athero.org/” \t “_blank” www.athero.org, 29 April, 2009. HYPERLINK “http://www.athero.org/commentaries/comm904.asp” \t “_blank” http://www.athero.org/commentaries/comm904.asp
41) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Valutazione percusso-ascoltatoria del Diabete Mellito. Aspetti teorici e pratici. Epat. 32, 131, 1986.
42) Stagnaro Sergio. HYPERLINK “http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2009/04/osteocalcin-quantum-biophysical.html” \t “_blank” Osteocalcin Quantum-Biophysical-Semeiotic Manoeuvre in bedside Recognizing Diabetes, even in initial stage of diabetic Constitution, April 16, 2009, at URL HYPERLINK “http://sciphu.com” \t “_blank” http://sciphu.com, and at URL HYPERLINK “http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/” \t “_blank” http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/
43) Sergio Stagnaro. Biophysical-Semeiotic Diabetic Constitution. Cyber Lecture,. HYPERLINK “http://www.indmedica.com” www.indmedica.com, 2006, http://cyberlectures.indmedica.com/show/60/1/Diabetic_Constitution 44) Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica condizione necessaria non sufficiente della oncogenesi. XI Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolaz. Abstracts, pg 38, 28 Settembre-1 Ottobre, Bellagio
45) Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. X Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. Atti, 61. 6-7 Novembre, Siena
46) Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Gazz Med. It. – Asch. Sci, Med. 144, 423
47) Stagnaro Sergio. Semeiotica Biofisica Quantistica: La Teoria dell’Angiobiopatia. HYPERLINK “http://www.fcenews.it” \t “_blank” http://www.fcenews.it, HYPERLINK “http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1451&Itemid=47” \t “_blank” http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1451&Itemid=47
48) Stagnaro Sergio. HYPERLINK “http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2009/05/quantum-biophysical-semeiotics-theory.html” \t “_blank” Quantum Biophysical Semeiotics: The Theory of Angiobiopathy. HYPERLINK “http://sciphu.com/” \t “_blank” http://sciphu.com/, 11 May, 2009. and HYPERLINK “http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/” \t “_blank” http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/
49) Caramel S., Stagnaro S. The role of mitochondria and mit-DNA in Oncogenesis. HYPERLINK “http://ilfattorec.altervista.org/mitDNA&oncogenesis_english.pdf” http://ilfattorec.altervista.org/mitDNA&oncogenesis_english.pdf; HYPERLINK “http://www.quantumbiosystems.org/admin/files/QBS%202(1)%20250-281.pdf” http://www.quantumbiosystems.org/admin/files/QBS%202(1)%20250-281.pdf.

* Sergio Stagnaro MD
Via Erasmo Piaggio 23/8
16039 Riva Trigoso (Genoa) Italy
Founder of Quantum Biophysical Semeiotics
Who's Who in the World (and America)
since 1996 to 2010
Ph 0039-0185-42315
Cell. 3338631439
HYPERLINK “http://www.semeioticabiofisica.it” www.semeioticabiofisica.it
HYPERLINK “mailto:dottsergio@semeioticabiofisica.it” dottsergio@semeioticabiofisica.it
HYPERLINK “http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/blog/sergio_stagnaro” http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/blog/sergio_stagnaro

Altrogiornale ringrazia il Dott. Sergio Stagnaro per l'importante documento inviatoci.

Semeiotica Biofisica Quantistica: La Prevenzione tra Fenomenologia e Ontologia. ultima modifica: 2010-09-23T10:08:06+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico