“Star Wars”, il Lato Oscuro e la Luce – Intervista a Roby Rani

Star Wars

Prixi: Ciao Roby, grazie per essere qua!

Roby Rani: Grazie a voi

Prixi: Quale esperto della famosissima saga “Star Wars” (Guerre stellari), per i lettori di Altrogiornale, a tuo avviso quali sono i motivi del successo del fantasy in generale ed in particolare di questa saga a metà tra avventura, favola ed allegoria? E’ solo la capacità di trasportarci in un mondo diverso da quello reale, quindi pura evasione, o qualcosa di più profondo viene percepito ed in qualche modo riconosciuto?

Roby: Credo che questa saga sia entrata nel cuore di molti perché ho la sensazione che ci abbia raccontato quello che in quel momento storico volevamo sentirci raccontare. Il cinema in quel periodo subiva l’influenza poco piacevole della guerra del Vietnam e forse la voglia di giocare era poca.

Star Wars fu una boccata d’aria fresca, ti portava in una galassia lontana lontana, ti mostrava un universo sconosciuto dove però ti ritrovavi e ti sentivi a casa.

Era un continuo citare con eleganza quel cinema che si era un po’ dimenticato, il western, i film di samurai, i vecchi film di una guerra ormai lontana e il tema della forza che ho sempre trovato incredibilmente positivo e affascinante – La Forza è quella che dà al Jedi la possanza. È un campo energetico creato da tutte le cose viventi. Ci circonda, ci penetra, mantiene unita tutta la galassia – ogni volta che penso a questo piccolo monologo capisco perché amo questi film.

Prixi: «A long time ago, in a galaxy far, far away…»

«Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana...» é ormai opinione dei più che in molti racconti e film di Fantasy e/o Fantascienza, gli autori “nascondano” messaggi o “presentino” il futuro che verrà, come fossero già a conoscenza degli eventi, anche tu sei di questo avviso?

Millennium FalconRoby: Oddio non saprei è la prima volta che leggo questa cosa e mi fa sorridere. Ho comunque imparato a non escludere mai nulla nella vita anzi, se qualcuno fosse a conoscenza dell’esistenza del reale Millennium Falcon vi prego fatemelo sapere!

Prixi: La lotta tra bene e male, luce ed oscurità, risulta evidente come stile di Guerre Stellari e ne costituisce il pilastro centrale. Tra i personaggi degli ormai tanti episodi, chi riveste il ruolo “dell’eroe puro” e quale messaggio cerca di trasmetterci?

Obi Wan Kenoby - YodaRoby: Forse gli unici eroi puri potrebbero essere il vecchio Obi Wan Kenoby prima e Yoda poi, che hanno ben chiara la loro missione, guidare un adolescente in un viaggio che lo metterà di fronte a delle scelte molto difficili cercando di mostrargli in maniera chiara e schietta quanto saranno realmente difficili. E’ adolescente ed ha già chiaro il suo modo di porsi al dolore e alla sconfitta e deve disimparare con umiltà – devi disimparare ciò che hai imparato –

Credo che il messaggio di fondo sia sempre lo stesso, affrontare la vita e i problemi con umiltà, rispetto e capacità di vivere il dolore e la perdita come un importante momento di crescita

Prixi: Esiste il sentore che sia nell’armonizzare queste due aspetti contrapposti di Luce ed Ombra, piuttosto che la distruzione di uno di essi, la via indicata come soluzione ad ogni tipo di conflitto interiore?

Roby: Direi proprio di si, credo che ognuno di noi debba avere assolutamente un lato oscuro, ci aiuta ad essere migliori scoprendo ed imparando a controllare la parte oscura delle nostre scelte. La ricerca dell’equilibrio interiore è tutto e significa poi prendere la vita con più leggerezza imparando a riconoscere le strade da non prendere. Star Wars ci insegna che la ricerca dell’ equilibrio nella forza è una strada piena di dolore e sacrificio, sta a noi comprenderne il buono e farne tesoro

Prixi: E’ stato un piacere averti Roby!

Roby: Ancora grazie a voi per questa intervista, mi ha fatto riflettere su alcuni concetti che sentivo ma che non avevo mai messo per iscritto, grazie mille.


Roby: Se volete seguirmi potete trovarmi su Facebook, Instagram e Twitter basta cercare robyrani.

Le mie pagine facebook sono Lego Star Wars Addicted ed EmpiRa star Wars Ravenna Fan Club e il relativo sito empira.it

roby lego

Ultimo ma non per importanza, Lega Nerd con i rispettivi, leganerd.com e la pagina facebook dove curo alcune rubriche video: robysays, robytoys, bricknauts e starwarscountdown

roby


Grazie ancora a tutta la redazione di Altrogiornale! Vuttana se vi ringrazio!

credit photo. PASQUALE BELVITO

Credit photo: Pasquale Belvito

Nella vita ho fatto di tutto, Skateboard, Snowboard, ho suonato la batteria, cantante punk hardcore, DJ, attore e improvvisatore che continua ad essere l’unico ponte per il vero sogno della mia vita, il cinema. È proprio questa passione che mi spinge ad appassionarmi di Star Wars, anzi di Guerre Stellari quando avevo una decina d’anni, da li fu un lento crescere fino al 1999 che, merito dell’avvento della seconda trilogia si trasformò in un vero proprio amore che dura fino ad oggi, anzi mai come in questo periodo.

Da 5 anni dedico moltissimo del mio tempo libero a questa saga, indossando il costume di Darth Vader (e non solo) per i due gruppi di costuming ufficiale Lucasfilm 501st Legion e Rebel Legion (Italica Garrison e Rebel Legion Italian Base), collezionando di tutto in particolar modo Lego Star Wars, ho anche creato la pagina facebook Lego Star Wars Addicted che amministro e gestisco con alcuni amici, organizzando eventi con il Club EmpiRa Star Wars Fan Club Ravenna (di cui sono anche fondatore) e curando alcuni vlog (sia di cinema che dedicati a Star Wars) per Lega Nerd (community italiana dedicata al mondo nerd/geek). Cosa più importante però, è avere una moglie e un figlio che capiscono e supportano questa mia smodata passione.

“Star Wars”, il Lato Oscuro e la Luce – Intervista a Roby Rani ultima modifica: 2015-11-09T12:47:54+00:00 da prixi
About the Author
prixi