Straordinaria scoperta nel lago Vostok: sembrava impossibile, ma c’è vita!!!

Il Giornale Online
di Filomena Fotia

Il lago Vostok è il più grande tra i laghi d’acqua dolce che si trovano al di sotto della calotta di ghiaccio dell’Antartide. Le sue caratteristiche sono così estreme che è stato considerato dagli scienziati un modello possibile di altri pianeti, dove niente e nessuno potrebbe vivere. Eppure, il dott. Scott Rogers, professore di scienze biologiche, e i suoi colleghi, hanno scoperto una incredibile varietà di forme di vita che vivevano e si riproducevano in questo ambiente estremo. Il loro lavoro è stato finanziato dalla National Science Foundation, dal U.S. Department of Agriculture e dalla BGSU Faculty Research Committee per un importo totale di 250.000 dollari.
“Abbiamo trovato più complessità di quanto chiunque avrebbe mai potuto immaginare,” afferma Rogers. “Ciò mostra l’ostinazione della vita e come gli organismi possono sopravvivere in posti dove 25 anni fa pensavamo nulla potesse sopravvivere.”

Grazie all’analisi del DNA e dell’RNA estratto dai campioni di ghiaccio, il team ha identificato migliaia di batteri, inclusi alcuni che si trovano comunemente nei sistemi digestivi di pesci e crostacei. Poiché sono stati individuati organismi che vivono in ambienti estremamente freddi assieme a organismi tipici di climi caldi, si è ipotizzato che probabilmente il lago una volta era collegato al mare. Le sequenze di DNA estrapolate sono state depositate presso il database del National Center for Biotechnology GenBank, di modo che possano essere d’ausilio per ulteriori ricerche. Per Yury Shtarkman, responsabile delle analisi genetiche, si profila una infinità di lavoro consequenziale a questo progetto. “Si tratta di un progetto molto stimolante e più si studia, più si vuole sapere,” ha affermato. “Ogni giorno si scopre qualcosa di nuovo che ti porta ad altre questioni a cui rispondere. Studiando DNA e RNA ambientale, ci chiediamo quanto simili siano queste sequenze ad organismi già identificati. Stiamo tracciando l’evoluzione e l’ecologia del lago stesso.”

Fonte: http://www.meteoweb.eu/2013/07/straordinaria-scoperta-nel-lago-vostok-sembrava-impossibile-ma-ce-vita/214037/

Straordinaria scoperta nel lago Vostok: sembrava impossibile, ma c’è vita!!! ultima modifica: 2013-07-09T17:10:37+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)