THE AMERICAN ARMAGEDDON

Carissimi lettori vi presentiamo l'ultimo lavoro terminato dal caro amico Luca Scantamburlo, nostro compagno di viaggio.

La Redazione

Il Giornale OnlineLE MIE RICERCHE SUL PIANETA X ED IL DIO-PIANETA NIBIRU – di Luca Scantamburlo

Nella primavera dell'anno 2000 la Repubblica di San Marino ospitò il Primo Simposio Mondiale sulle origini perdute delle civiltà e gli anacronismi storico-archeologici, coordinato dal saggista e giornalista Roberto Pinotti. Quest'ultimo ne discusse sulle pagine del nr. 12 di UFO Notiziario (maggio 2000, pagg. 51-52).

All'epoca io lessi distrattamente l'articolo: solo anni dopo mi resi conto che il dr. Giorgio Pattera – biologo e giornalista pubblicista – fu in quell'occasione uno dei relatori e discusse già allora, nove anni fa a San Marino, la <<mitologia sumera in chiave extraterrestre>>, secondo le parole di Roberto Pinotti. Non è un caso, infatti, se in seguito proprio Pattera diede alle stampe il suo articolo ”Siloe”, un inviato molto speciale, pubblicato sempre da UFO Notiziario nel dicembre 2000 (nr.17), e che aveva come oggetto proprio la ricerca segreta di un pianeta transnettuniano.

So che Pattera discusse ancora la mitologia sumera in occasione di altre conferenze ed incontri culturali: per esempio venerdì 8 novembre 2002, presso la Sala riunioni AVIS Vigatto di Corcagnano, in provincia di Parma; titolo dell'incontro <<Il pianeta degli dei: mito o realtà?>>.

Ma la prima volta che assistetti ad una conferenza del dr. Giorgio Pattera sui Sumeri e sul dio-pianeta Nibiru/Marduk – adorato nell'antica Mesopotamia – fu soltanto alcuni anni più tardi: il 28 gennaio 2005, sempre a Corcagnano, con alcuni amici fui presente all'incontro culturale intitolato <<Oltre Plutone: le nostre radici…. (I Sumeri avevano ragione?)>>.

Quell'incontro mi segnò profondamente, così come fu decisivo il mio primo incontro personale con il freelancer Cristoforo Barbato in occasione dell'VIII Meeting Internazionale di Ufologia intitolato <<UFO: presenze inquietanti>>, avuto luogo a S.M. Maddalena (Rovigo) nei giorni 29-30 ottobre 2005 ed organizzato dall'USAC del prof. Sebastiano Di Gennaro, con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Occhiobello. In quell'occasione Barbato discusse le sue ricerche con una relazione intitolata <<UFO e Vaticano: Secretum Omega>>.

Le discussioni private che ebbi negli anni con il dr. Pattera e Cristoforo Barbato – e le riflessioni che mi ispirarono le letture dei loro articoli e l'ascolto delle loro relazioni pubbliche – determinarono in me una forte spinta ad indagare con i miei modesti mezzi la controversa questione delle nostre origini e della genesi del Sistema Solare. Le interviste che mi concessero nell'anno 2006 Cristoforo Barbato prima, e lo storico orientalista Zecharia Sitchin poi, furono altre fondamentali tappe del mio percorso di ricerca, così come i rapporti epistolari e non che nacquero con persone interessate alla questione del Pianeta X, da molti identificato con il dio-pianeta Nibiru. Quali e quante domande mi posi e mi pongo ancora oggi… Il mio recente saggio – intitolato The American Armageddon – è un tentativo di fare ordine e cercare di rispondere ad alcuni di esse, senza la pretesa di avere l'ultima parola.

Non pretendo di aver centrato la questione sempre e comunque con rigore, ma sono persuaso però che la lettura del mio testo potrà aiutare il lettore curioso ad avere parziali risposte ad alcuni quesiti: è davvero scientificamente possibile l'esistenza di un corpo cometario dalle caratteristiche del Nibiru descritto da Zecharia Sitchin? È veramente prossimo al suo perielio?

Ed a proposito della questione del Pianeta X, quale posizione hanno assunto gli scienziati? E come si comporterebbero essi ed i vertici geopolitici se davvero scoprissero solidi indizi della sua esistenza, connessa all'antico mito di Nibiru/Marduk? Ma soprattutto mi sono chiesto: ci sono solide tracce archeologiche che potrebbero documentare l'ultimo passaggio nel Sistema Solare di questo ipotetico astro cometario, forse proprio il diretto responsabile delle anomalie orbitali sui moti di Urano, Nettuno e della cometa di Halley?

Sono soprattutto questi gli interrogativi a cui ho cercato di rispondere con il mio The American Armageddon… Mi auguro che chi leggerà il mio libro, possa trovare una nuova consapevolezza che lo aiuti a decifrare meglio la difficile e complessa realtà del nostro passato e dei nostri tribolati giorni.

E lo aiuti ad affrontare con serenità il difficile futuro che sembra profilarsi all'orizzonte…

© Luca Scantamburlo
per il sito AltroGiornale, 27 gennaio 2009

[u]Il Libro:[/u] http://www.lulu.com/content/5594323 – Nuovo link: http://www.lulu.com/content/libro-a-copertina-morbida/the-american-armageddon/7031328

Alcune immagini:

[URL=http://img217.imageshack.us/img217/8185/cristoforobarbatoub4.jpg][/URL][URL=http://img134.imageshack.us/img134/8826/digennaro2005yx9.jpg][/URL] [URL=http://img134.imageshack.us/img134/9338/patteracorcagnanojk7.jpg][/URL][URL=http://img255.imageshack.us/img255/9264/patterava243sq2.jpg][/URL]

THE AMERICAN ARMAGEDDON ultima modifica: 2009-01-29T15:23:21+00:00 da Pasquale Galasso
About the Author
Pasquale Galasso

Pasquale Galasso, editore di Altrogiornale.org – Conoscere non è avere l’informazione.